Autore Topic: VHF portatile in barca per emergenze  (Letto 9043 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mattia_GE

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 113
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: DELTA 134 (RRM)
VHF portatile in barca per emergenze
« il: 20 Agosto 2016, 13:20:29 »
Salve a tutti, faccio vela come sport e quando esco per conto mio in mare vorrei portarmi un VHF Marino da usare esclusivamente per il canale 16. Sono su barche tipo Laser, 4e20, 4e70. So che ci vuole un'autorizzazione ma non so come si ottiene.
Diventando radioamatore potrei usarlo questo tipo di radio?


inviato iPhone using rogerKapp.


Offline fulmine817

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 160
  • Applausi 13
    • Mostra profilo
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #1 il: 20 Agosto 2016, 13:31:57 »
Il vhf marino non é legato alla patente radioamatoriale perché opera da 156 a 162 mhz mentre i radioamatori in vhf vanno da 144 a 146 mhz.. Il vhf nautico é legato al tipo di imbarcazione e non utilizzabile sulla terra ferma.

Offline -Tuscania-

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2547
  • Applausi 222
  • Sesso: Maschio
  • ID-DMR 2222203
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW2HLQ
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #2 il: 20 Agosto 2016, 13:34:56 »
Salve a tutti, faccio vela come sport e quando esco per conto mio in mare vorrei portarmi un VHF Marino da usare esclusivamente per il canale 16. Sono su barche tipo Laser, 4e20, 4e70. So che ci vuole un'autorizzazione ma non so come si ottiene.
Diventando radioamatore potrei usarlo questo tipo di radio?


inviato iPhone using rogerKapp.

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/comunicazioni/radio/servizio-radioelettrico-marittimo
qrp-png2" border="0 stemma3-gif-2" border="0 download" border="0 Immagine" border="0 Ldmr" border="0


roberto- i -t-9-a-c-j

  • Visitatore
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #3 il: 20 Agosto 2016, 13:38:12 »
salve da roberto it9acj

se non erro, il mise ha competenza a rilasciare un  certificato all'uso delle radio a bordo delle imbarcazioni fino a un certo tonnellaggio.
in  sostanza le radio vhf a bordo delle imbarcazioni sono obbligatorie per legge entro le 12 miglia marittime (vhf marini con uscita 5-25 watt, installazione fissa in plancia).
per i portatili a questo punto non lo sò. per mio consiglio potresti telefonare in orario di ufficio o a roma spiegando dettagliatamente la situazione (facendo presente che fai uso della radio solo per diporto e non sei una nave!!!!), facendo anche presente il modello della radio e se hai bisogno di autorizzazioni particolari in caso di controllo.
la documentazione in  caso falla spedire via email o almeno se e possibile richederla al tuo mise di regione.

in3eqa

  • Visitatore
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #4 il: 20 Agosto 2016, 13:45:37 »
Gentilissimo Mattia, la formale autorizzazione è denominata "certificato limitato di radiotelefonista" e si ottiene previa richiesta con l'immancabile tassazione rappresentata dalla marca bollata, presso il tuo ispettorato territoriale del "mistero" dello sviluppo economico (se abitassi a Genova, si trova presso via Saporiti). Trovi maggiori informazioni al seguente indirizzo web: http://www.comunicazioniliguria.it/patnaut.html. Non prevede formalità di esami. La navigazione oltre le 12 miglia comporta l'obbligo di dotazione di un apparato nautico VHF, tra le dotazioni di sicurezza. In questo caso consiglierei di conseguire il certificato di radiotelefonista con abilitazione DSC, che prevede un esame teorico. Oltre le 12 miglia la telefonia mobile diviene sempre più inaffidabile.

La patente di operatore di stazione di radioamatore, conseguibile unicamente previo esame strutturato con test a risposta multipla, abilita a utilizzare qualunque tipologia di apparato radio (qualunque, senza alcuna limitazione, anche auto-costruito) purché nelle gamme assegnate al servizio di amatore e con potenza massima di trasmissione pari a 500 watt. Le gamme assegnate al servizio di amatore, sono del tutto differenti da quelle per il servizio mobile nautico. Ovviamente disporre di un apparato amatoriale per gamme HF può essere un ottimo strumento di sicurezza, ma, al limite può affiancare l'apparato nautico, che rimane quello pertinente.
« Ultima modifica: 20 Agosto 2016, 13:47:52 da in3eqa »


Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #5 il: 20 Agosto 2016, 17:01:50 »
In pratica, fatti dare dal MISE il certificato di raditelefonista, acquista un VHF portatie, ma ricordati che il can. 16 è solo per chiamata e per emergenza. Tutti sono in stand by sul 16, come uno chiama tutti lo ascoltano, chi è interessato risponde e poi ci si sposta su un altro canale in modo da lasciar libero il 16 per altre chiamate o per emergenza.

Ciao,

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe

Offline Mattia_GE

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 113
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: DELTA 134 (RRM)
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #6 il: 20 Agosto 2016, 19:34:23 »
Si lo so come funziona il canale 16, il volevo tenere un VHF portatile in barca se per caso avessi necessità (mi si strappa una vela, sto stacca il timone, mi viene una sciolta, ...)
Non andrò mai oltre le 10 miglia, sono su una barca a vela senza motore e nessuna patente nautica.
So che si può guidare un gommone fino a 40CV senza patente nautica e vorrei portarmi una radio anche li, si può ottenere una licenza per l'utilizzo di un VHF Marino senza avere una patente nautica o certificazione telegrafista?


inviato iPhone using rogerKapp.


Offline -Tuscania-

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2547
  • Applausi 222
  • Sesso: Maschio
  • ID-DMR 2222203
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW2HLQ
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #7 il: 20 Agosto 2016, 20:13:25 »
Si lo so come funziona il canale 16, il volevo tenere un VHF portatile in barca se per caso avessi necessità (mi si strappa una vela, sto stacca il timone, mi viene una sciolta, ...)
Non andrò mai oltre le 10 miglia, sono su una barca a vela senza motore e nessuna patente nautica.
So che si può guidare un gommone fino a 40CV senza patente nautica e vorrei portarmi una radio anche li, si può ottenere una licenza per l'utilizzo di un VHF Marino senza avere una patente nautica o certificazione telegrafista?


inviato iPhone using rogerKapp.

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/moduli/lic_nat.pdf
qrp-png2" border="0 stemma3-gif-2" border="0 download" border="0 Immagine" border="0 Ldmr" border="0

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #8 il: 20 Agosto 2016, 20:46:29 »
Salve a tutti, faccio vela come sport e quando esco per conto mio in mare vorrei portarmi un VHF Marino da usare esclusivamente per il canale 16. Sono su barche tipo Laser, 4e20, 4e70. So che ci vuole un'autorizzazione ma non so come si ottiene.
Diventando radioamatore potrei usarlo questo tipo di radio?


Ho navigato a lungo su quelle barche sia come prodiere che come timoniere. Sono barche troppo impegnative per ascoltare la radio fidati. Sei sempre fuori dallo scafo o impegnato a timone in manovre spesso spericolate. Quelle sono barche da regata, da portare in bolina quasi al limite del ribaltamento (volgarmente scuffiata). Cosa vuoi ascoltare sul canale 16? Sei comunque in rada o se ti va bene ti allontanerai di poche miglia dalla costa e spesso in gruppo. Francamente lascerei perdere l'uso del Vhf marino.

Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #9 il: 20 Agosto 2016, 21:00:43 »
Sì, ma lui mica ascolta, cioè tiene acceso sul 16, ma tiene la radio per i casi in cui non si sa mai. Gli può servire per emergenza. Mi ricordo una volta che io e mia moglie rimanemmo senza benzina nel golfo del Carnaro su una barca di 5 metri a motore, con un remo solo. Se avessimo avuto un VHF forse ci saremmo sentiti un po' meglio...

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe

Offline Damp

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16
  • Applausi 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #10 il: 21 Agosto 2016, 20:52:16 »
Ciao Mattia. Fai bene ad avere sempre con te un VHF su banda marina impermeabile IP 67.
Nel mio club ormai lo abbiamo in molti. Proprio recentemente un catamarano ha disalberato a largo. Con i suoi scafi bianchi nessuno se ne era accorto, era semplicemente "sparito".
Ci ha chiamato sul CH9 e siamo andati subito a recuperarlo.

Prendine uno e ficcalo nel giubbetto oppure lo fissi a bordo con un piccolo moschettone
« Ultima modifica: 22 Agosto 2016, 00:33:41 da Damp »


Offline Mattia_GE

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 113
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: DELTA 134 (RRM)
VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #11 il: 24 Agosto 2016, 15:16:50 »
Esatto, non lo uso come divertimento o passatempo ma per avere una sicurezza in più, quando ti succede qualcosa in mare (anche non lontano dalla costa) le chiappe ti si stringono.
Me lo aggancio al giubbotto e fine, in caso di bisogno lo uso.

Un'altra cosa, è possibile prendere una radio U/V radioamatoriale e programmare la frequenza del canale 16?
Scusate le domande banali per voi ma non sono radioamatore, vorrei diventarlo però ... Ho letto che alcune frequenze vanno in duplex e altre in simplex.


inviato iPhone using rogerKapp.
« Ultima modifica: 24 Agosto 2016, 16:45:05 da Mattia_GE »

Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #12 il: 24 Agosto 2016, 18:47:18 »
Le radio amatoriali possono essere utilizzate esclusivamente da persone patentate e con licenza valida. Stop. Per il servizio nautico esistono dei VHF omologati per tale servizio. Inoltre essi sono anche impermeabili, sicurezza maggiore. Per poterle detenere devono essere portatili e chi le porta deve avere il certificato limitato di radiofonista. Le capitanerie di porto sono sempre in ascolto sul canale 16, e così le altre unità in mare.

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe


in3eqa

  • Visitatore
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #13 il: 25 Agosto 2016, 09:53:29 »
Un'altra cosa, è possibile prendere una radio U/V radioamatoriale e programmare la frequenza del canale 16?
Scusate le domande banali per voi ma non sono radioamatore, vorrei diventarlo però ... Ho letto che alcune frequenze vanno in duplex e altre in simplex.

Tecnicamente la risposta è si. E' possibile programmare tutti i canali marini, da 1 a 88, e abbinare le relative frequenze a memorie dell'apparato. Ma raramente un apparato radioa-amatoriale ha quella costruzione robusta e impermeabile prevista per una apparato specificamente progettato per l'uso nautico. Stesso discorso per gli apparati VHF/UHF destinati all'uso professionale. Sono costruiti per resistere a (quasi) ogni tipo di "maltrattamento" che può avvenire nel contesto di servizi spesso critici. Dato che un apparato VHF nautico spesso può fare la differenza, consiglio di non andare al risparmio. Per altro molti apparati nautici di recente costruzione galleggiano se cadono in acqua ed emettono anche una luce distitiva.

Offline Mattia_GE

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 113
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: DELTA 134 (RRM)
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #14 il: 25 Agosto 2016, 15:35:30 »
Si lo so che non posso usare un apparecchio radioamatoriale sulla banda nautica, era solo una curiosità  :mrgreen:
Comunque ritornando ai VHF nautici, ho visto Midland (mi sa di giocattolino), Polmar e Cobra, quale mi consigliate?
Un'altra curiosità, è possibile attaccare un'antenna esterna da attaccare sull'albero in barca o sul rollbar sul gommone?  :mrgreen:


Offline -Tuscania-

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2547
  • Applausi 222
  • Sesso: Maschio
  • ID-DMR 2222203
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW2HLQ
qrp-png2" border="0 stemma3-gif-2" border="0 download" border="0 Immagine" border="0 Ldmr" border="0

Offline Mattia_GE

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 113
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: DELTA 134 (RRM)
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #16 il: 28 Agosto 2016, 13:32:16 »
Poca spesa tanta resa. ;)

http://www.pecheur.com/it/it/acquisto-radio-vhf-portatile-navicom-rt-300-140534.html?af=393322&gclid=CjwKEAjwrvq9BRD5gLyrufTqg0YSJACcuF81USv3mJ65bc4MawF73jOJv-fpJpunyiHeWRxR4ZCoOhoCIGnw_wcB#af=393322
Quello che fa per me.
Ieri ho avuto l'occasione di usare un POLMAR NAVY-012, più che sufficente per me.

Ho letto questo su un sito di nautica: "Per l'uso del VHF solo in caso di soccorso non è richiesto il versamento di alcun canone annuo. Se desiderate impiegare l'apparato VHF anche per telefonare a terra, dovete invece sottoscrivere un contratto con Telecom o Telemar, sborsando €128,90 l'anno. Il contratto con le Società Concessionarie non vi esonera dall'iter necessario per ottenere la Licenza radio.
Il Certificato di Radiotelefonista non scade e non necessita di versamenti annuali. La licenza scade solo se sostituite l'apparato o se cambia il proprietario del gommone."
Se è davvero così meglio, ripeto che lo terrò sempre sul 16 in caso di necessità e sul 68 per i bollettini meteo, praticamente sarà sempre in RX.

inviato iPhone using rogerKapp.
« Ultima modifica: 28 Agosto 2016, 15:16:48 da Mattia_GE »


JulioMN

  • Visitatore
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #17 il: 28 Agosto 2016, 13:48:57 »
Si lo so come funziona il canale 16, il volevo tenere un VHF portatile in barca se per caso avessi necessità (mi si strappa una vela, sto stacca il timone, mi viene una sciolta, ...)
Non andrò mai oltre le 10 miglia, sono su una barca a vela senza motore e nessuna patente nautica.
So che si può guidare un gommone fino a 40CV senza patente nautica e vorrei portarmi una radio anche li, si può ottenere una licenza per l'utilizzo di un VHF Marino senza avere una patente nautica o certificazione telegrafista?


inviato iPhone using rogerKapp.

Se non hai patente nautica non puoi richiedere certificazione per utilizzo radio, viceversa con patente nautica hai la possibilità di chiedere esonero per patente radioamatoriale.
Quindi se non hai patente è meglio non avere apparati ricetrasmittenti (nautici o radioamatoriali)......dopo è ovvio che se ci sono emergenze e chiami con un VHF nautico la capitaneria di porto sicuramente non ti mettono in carcere dopo il salvataggio, ma la tua domanda era POSSO OTTENERE LICENZA PER.......e la risposta (purtroppo) è NO.  :birra:

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #18 il: 28 Agosto 2016, 18:38:42 »
con patente nautica hai la possibilità di chiedere esonero per patente radioamatoriale.


Sei sicuro?
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


JulioMN

  • Visitatore
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #19 il: 28 Agosto 2016, 19:13:49 »
Sei sicuro?

Fino a poco tempo fa c'erano due tipi di patente nautica a motore:

- entro le 6 miglia marine
- oltre le 6 miglia marine

Mio papà ha preso prima la patente entro le 6 miglia e successivamente quella illimitata. Questa includeva nel programma una parte di radiotelegrafia ed è specificato anche nel documento (PATENTE NAUTICA) rilasciato dopo l'esame.
Successivamente ha preso la patente per la barca a vela ed è stato esonerato dal ripetere la prova di radiotelegrafia, avendola già fatta nelle sessioni precedenti.
Adesso sono cambiate le regole e la patente nautica non ha più la limitazione "entro/oltre le 6 miglia", ma credo che il programma di esame sia sempre quello.




Dal sito del Ministero vedo che nei requisiti per essere esonerati dalla prova di esame è ancora scritto

PUNTO 4) Diploma di qualifica di radiotelegrafista di bordo rilasciato da un istituto professionale di Stato

quindi ritengo sia ancora valido.

Linko come esempio il sito relativo alla Regione Sicilia http://www.ispettoratocomunicazionisicilia.it/modulistica/moduli01.html

Non ci metto la mano sul fuoco perchè continuano a cambiare le regole e bisognerebbe vedere se nell'attuale patente nautica si tratta anche la parte di telecomunicazioni che permetteva l'esonero dall'esame radioamatore....ma dovrebbe essere ancora così.
Ne parlavamo poco tempo fa perchè quando avrò nominativo, se vorrà farsi mandare una patente grazie alla modalità di esonero potrà usare anche lui la mia stazione.
« Ultima modifica: 28 Agosto 2016, 19:18:22 da 1RGK552 »

Offline antonio76

  • 1RGK414
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1792
  • Applausi 172
  • Sesso: Maschio
  • IZ7ZIC
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IZ7ZIC
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #20 il: 28 Agosto 2016, 19:38:53 »
Un mio amico che ha preso la patente radioamatoriale aveva la patente nautica illimitata,ma non vi era alcun esonero per quella radioamatoriale,ha dovuto fare l'esame.
oggi manca la fantasia, il mistero, il fascino e la consapevolezza che un'onda può trasportare la propria voce.

kenwood ts450s,alinco dr 605,Ranger 2950,Midland 77/102,Baofeng uv3r mark 2.Nominativo di stazione 1 RGK 414
http://www.qrz.com/db/IZ7ZIC
https://www.qrz.com/db/IQ7XM

Offline Alinghi

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1227
  • Applausi 43
    • Mostra profilo
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #21 il: 28 Agosto 2016, 19:52:57 »
Un mio amico che ha preso la patente radioamatoriale aveva la patente nautica illimitata,ma non vi era alcun esonero per quella radioamatoriale,ha dovuto fare l'esame.
Vorrei anche vedere, che uno che ha studiato come si invia il may-day in cw, sia esonerato dalla patente di radioamatore.

Offline poker333

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1531
  • Applausi 23
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #22 il: 28 Agosto 2016, 20:32:17 »
[quotein3eqa][/quote] vero, un apparato VHF portatile, a batteria completamente carica puù fare circa 9 miglia marine in copertura, si arriva a 25 con  il modello fisso, antenna a parte.
Il certificato "limitato di radio-telegrafista" - è riservato alla sola abilitazione del canale di emergenza, quello di secondo livello col Dsc è completo - ma non si ottiene con una domanda. visti i costi, io ne adotterei due, uno fisso ed un portatile.


JulioMN

  • Visitatore
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #23 il: 28 Agosto 2016, 21:05:14 »

Vorrei anche vedere, che uno che ha studiato come si invia il may-day in cw, sia esonerato dalla patente di radioamatore.

Non ho capito il tuo intervento.


inviato iPhone using rogerKapp.

Offline ontheroad

  • 1RGK336
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 413
  • Applausi 20
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1TTR
Re:VHF portatile in barca per emergenze
« Risposta #24 il: 28 Agosto 2016, 21:52:29 »
Non ho capito il tuo intervento.


inviato iPhone using rogerKapp.

credo si riferisse al fatto che sono due cose completamente diverse.
una cosa è l'esame di radiotelegrafia per la patente nautica, ben altra il titolo di "radiotelegrafista di bordo". questo lo ottenevi andando in una scuola apposita con relativo esame finale dopo tre mesi intensivi di corso, una volta diplomato potevi imbarcare come "marconista".
quest'ultimo ha tutto il diritto ad essere titolo per l'esenzione dagli esami radioamatoriali, il primo no.
« Ultima modifica: 28 Agosto 2016, 21:59:43 da ontheroad »
op. Filippo