forum radioamatori > Autocostruzione

Amplificatore lineare HF con 4-400A

<< < (3/3)

Cb Colt:
Avevo pensato appunto così di procedere per il pigreco ovvero trovare la bobina giusta per i 160 e poi dimezzare man mano l'impedenza al cambiare di banda  :up:
E' il fatto di farla appunto con sezione a scalare che mi bloccava,ma magari con l'aiuto di radioutilitario ce la potrei fare xke da una grossa mano.
Come impedenze di blocco dovrei averne già di belle e pronte e anche i supporti in ceramica,ricordo che ho tutto in uno scatolo,tutto materiale che recuperai dal vecchio lab di papà e un po che si recuperò lui tempo addietro.
Quello che temo di più son le autooscillazioni ecco xke volevo seguire una linea guida,x il resto un po di conoscenza ce l'ho x esser stato sempre con papà a vedere,riparare lineari a valvole sia hf che vhf e sbirciare qualche schema qua e la.
Ogni volta mi ricordo che mio papà mi faceva osservare le tecniche usate nel creare un amplificatore,mi diceva lui come faceva o come preferiva fare xke in base all'esperienza sapeva cosa era meglio.
Specie nei lineari vhf mi faceva notare l'accoppiamento valvola uscita che era di tipo induttivo e il condensatore variabile era autocostruito ad aria con un disco in alluminio montato su un perno il quale avvitandolo o svitandono regolava la cavità  :-D
Vabbè esco un po ot però mi piace ricordare ciò specie xke di lineari a valvole ne vediamo sempre meno a causa del passaggio al mosfet sia per praticità che per consumi minori.

Navigazione

[0] Indice dei post

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa