banda Marina e Civile > Ricetrasmettitori banda Nautica

Info VHF PORTATILE NAUTICO

(1/3) > >>

enzodevil:
Ciao a tutti... ho in previsione l'intezione di acquistare una piccola barca (una open 4-5 metri) con un piccolo motore al di sotto dei 40 CV... volendo usare a bordo un VHF nautico portatile è necessaria qualche tipo di licenza? a me è stato detto che la licenza occorre solo per il vhf nautico fisso e non per quelli portatili in quanto hanno una bassa potenza di trasmissione... è davvero così? Poi... avendo il vhf nautico portatile lo posso utilizzare per comunicare con altri amici in  barca che lo hanno pure o si può solo usare in caso di soccorso in mare? queste cose non mi sono ben chiare..... ho dato un'occhiata sul sito del ministero delle comunicazioni ma li mi perdo...non parla chiaro....qualcuno di voi mi può illuminare?

GRAZIE!  :-)

tre-ciclo:
 :candela:  rivolgiti alla capitaneria di porto.......oppure a qualcuno che abbia un "panfilo"..da quelli parti...tra "lupi di mare"dovreste avere confidenze..... abbraccino

xtz750y:
Buona sera.

L’obbligo di dotarsi di apparati ricetrasmittenti è così stabilito:
navi da diporto: un impianto fisso in radiotelefonia a onde ettometriche (HF/SSB)
natanti e imbarcazioni da diporto per navigazioni oltre le 6 miglia: almeno un apparato, installato o portatile, a onde metriche (VHF).

Secondo la nuova normativa, gli apparati ricetrasmittenti installati a bordo non devono essere sottoposti a collaudo ed ispezione annuale, qualora corredati di dichiarazione di conformità alla Direttiva 1999/05/CE, recepita con Decreto Legislativo 269/2001, rilasciata dal costruttore.
Il collaudo rimane obbligatorio se si intende effettuare traffico di corrispondenza pubblica e per gli apparati sprovvisti di certificazione di conformità. Qualora un natante o un’imbarcazione da  diporto che navigano entro le sei miglia abbiano un sistema VHF installato, tale apparato deve essere comunque conforme alla normativa prevista per le istallazioni obbligatorie.

(2) Licenza d’esercizio e Certificato Rtf.
Tutti gli apparati VHF devono essere muniti di «licenza d’esercizio Rtf».
Coloro che impiegano gli apparati VHF devono essere in possesso del «Certificato Limitato di radiotelefonista».

4) Nuovo Codice delle Comunicazioni
Con Decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259 ha visto la luce il nuovo Codice delle comunicazioni elettroniche che riporta alcuni articoli (in particolare al Capo V, Servizio Radioelettrico per le navi da diporto gli artt. dal 193 al 197) che riguardano anche la nautica da diporto.
Importante e utile da ricordare l’art. 172, «Norme e divieti relativi ad emissioni radioelettriche in acque territoriali», stilato come deterrente verso una certa pletora di naviganti da strapazzo; la norma vieta di parlare sulle frequenze del servizio mobile marittimo, salvo i casi d’emergenza indicati nell’articolo stesso, e dà facoltà all’Autorità marittima, in caso d’inosservanza, di rendere inutilizzabile l’apparato radio.

Queste info e i moduli per Licenza d’esercizio e Certificato Rtf disponibili su
http://www.marina.difesa.it/editoria/rivista/andarpermare06/dotazioni.asp

saluti
alberto

enzodevil:

--- Citazione da: xtz750y - 19 Maggio 2009, 23:34:13 ---
4) Nuovo Codice delle Comunicazioni
Con Decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259 ha visto la luce il nuovo Codice delle comunicazioni elettroniche che riporta alcuni articoli (in particolare al Capo V, Servizio Radioelettrico per le navi da diporto gli artt. dal 193 al 197) che riguardano anche la nautica da diporto.
Importante e utile da ricordare l’art. 172, «Norme e divieti relativi ad emissioni radioelettriche in acque territoriali», stilato come deterrente verso una certa pletora di naviganti da strapazzo; la norma vieta di parlare sulle frequenze del servizio mobile marittimo, salvo i casi d’emergenza indicati nell’articolo stesso, e dà facoltà all’Autorità marittima, in caso d’inosservanza, di rendere inutilizzabile l’apparato radio.

Queste info e i moduli per Licenza d’esercizio e Certificato Rtf disponibili su
http://www.marina.difesa.it/editoria/rivista/andarpermare06/dotazioni.asp

saluti
alberto


--- Termina citazione ---

Ma....quindi su 56 canali disponibili non si può comunicare con amici che magari sono nelle vicinanze su altre imbarcazioni? ma....allora a che serve ?  solo per emergenza? mi sembra strano....non si capisce bene.... anche perchè accanto ad alcuni canali vi è riportata la dicitura (nave-nave)....

boh....come al solito vacci a capire con le leggi italiane...

xtz750y:
un bel CB o altro portatile e risolvi brillantemente il dubbio..  :-D

credo che i nave - nave siano usabili per brevi comunucazioni e nel rispetto delle piu' elementari norme di educazione ma, come suggeriva Conte Dracula, una visita in capitaneria puo' chiarire ogni dubbio.

saluti

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa