forum radioamatori > Autocostruzione

rx super tascabile

(1/2) > >>

er colaneri:
73 a tutti.sempre vagando per internet ho trovato questo ricevitore(semplicissimo)http://www.pcradiokits.it/IMG/doc/Ricevitore.doc
ma ci sono dei problemi:sulla figura uno nn ci sono tutti i nomi dei chip , ed il proggettato è per i 40 metri(io volevo dei consigli sulla proggettazione in 20 metri)

dantinca:
Bè da una veloce scorsa all'articolo mi pare che le informazioni ci siano tutte. I primi due IC sono NE602, il terzo (che pilota l'altoparlante) è un LM386. Viene anche indicato che il NE602 può essere sostituito dal NE612 o dal SA602. Il transistor amplificatore subito dopo l'antenna è il BF245.
Non ho capito quale informazione manca  :rool:
73  :birra:
D.

er colaneri:
dantica se guardi la foto te ne accorgi mancono i nomi di molti condensatori sul secondo ic,poi se leggi attentamente il testo cita un condensatore c17 che nella figura non viene mensionato,capito?

dantinca:
Sperando di fare cosa utile, queste sono le informazioni che ho raccolto: il circuito costruito sui piedini 6 e 7 del secondo NE602 e' un oscillatore Colpitts.
La frequenza del quarzo deve essere 10MHz come riportato nel testo.
Se chiamiamo C21 il condensatore tra pin 6 e 7 e C22 quello tra pin 7 e massa (secondo me sono proprio loro), i valori (teorici) in pF dovrebbero essere C21=100/SQRT(F), C22=1000/F, con F in MHz, da cui (approssimando per eccesso a valori standard) C21=33pF, C22=100pf.
Nota pero' che nel testo per C21 viene proposto il valore 27pf. Il compensatore per la taratura e' C20 da 50pF.
Per C17, secondo me e' sparito dallo schema ma dovrebbe essere collegato dopo il quarzo X2, tra il pin 1 del secono NE602 e massa.
Altra piccola osservazione (ovvia): il condensatore in alto sulla linea della +5V in parallelo allo zener e' marcato C129, ma si tratta di C19.

In ogni caso chiedi conferma a chi sicuramente nel forum sara' piu' esperto di me.

Saluti  :birra:
D.

er colaneri:
ok grazie dei dati dantica.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa