Autore Topic: influenza del terreno - far field - take off  (Letto 1020 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline IZ8XOV

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8360
  • Applausi 494
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
influenza del terreno - far field - take off
« il: 13 Gennaio 2015, 15:17:56 »
Ciao ragazzi, in questi giorni sto facendo delle ricerche per quanto riguarda l'influenza del terreno nelle performances delle nostre antenne. Molti radioamatori tanti problemi non se li pongono, mettono un’antenna e si accontentano di ciò che passa il convento ma volendo si può anche investigare e cercare di capire maggiormente le cose.

Spesso si fa riferimento all'influenza del terreno perché come non tutti sanno c'è un luogo specifico chiamato "Far Field" (distante circa 3 lambda dalla nostra antenna), dove si incrociano (e si sommano) l'onda diretta proveniente dall’antenna e l'onda riflessa dal terreno.

Saprete che un'antenna è un trasduttore elettrico atto a trasmettere o ricevere onde elettromagnetiche attraverso il mezzo etere per la legge di Biot-Savart: una corrente elettrica variabile nel tempo che attraversa un conduttore, irradia dallo stesso nell'etere un campo elettrico che a sua volta genera un campo magnetico.

Bene, in un generico punto "P" si genera quel "Far Field" dove la componente del terreno svolge un ruolo fondamentale e senza tirarla per le lunghe con formule e calcoli complessi, ho letto che al diminuire della frequenza migliora il comportamento radiativo ai bassi angoli di radiazione dell'antenna a polarizzazione verticale il che lascerebbe pensare che le antenne verticali, (nonostante i loro problemi dimensionali e di rumorosità), siano più performanti in Dx rispetto alle antenne direttive almeno sullo spettro basso delle Hf in relazione al loro angolo di radiazione.

Forse ciò non è del tutto vero, senò non si spiegherebbero i grandi Dx'r dotate di big yagi sul traliccio, tuttavia con una buona verticale dotata di un buon piano di terra si possono ottenere buoni risultati in Dx e questo lo sapete meglio di me, anzi, la verticale è spesso l'arma vincente di coloro che non possono installare grossi sistemi direttivi.

Se non ricordo male, i diagrammi di radiazione cui spesso facciamo riferimento nelle simulazioni per valutare le nostre antenne, fanno a loro volta riferimento proprio al cosiddetto "Far Filed". Verrebbe quindi da chiedersi quando un amico simula per noi un'antenna se ha tenuto conto della variabile terreno, variabile e non uguale per tutte le installazioni.

Viene altresì da domandarsi come riuscire a capire le caratteristiche del terreno sottostante. Io ci aggiungerei anche che nel caso delle antenne verticali dove il piano di riflessione (artificiale), lo andiamo a costruire noi con i radiali, siamo almeno consci di ciò che abbiamo come "specchio" sotto la nostra antenna.

Non contento sono anche andato a cercarmi una "Mappa della conduttività del terreno" che trovate per il ns paese a Pagina 19 (figura 15) di questo Pdf. In verità non ci ho capito niente! Ma i più esperti potranno fare le loro considerazioni……
http://hamwaves.com/antennas/gnd-sigma/vlf_mf_ground_conductivity_atlas.pdf

Volendo nulla vi vieta di spargere una buona miscela di sale e bentonite ma se abitate in un palazzo in città non è il caso.

Speriamo che nasca una discussione interessante  :up:
Il radioamatore è una persona affascinata dal comportamento delle onde radio e da tutto ciò che serve ad esplorarle. E' uno sperimentatore che opera nel rispetto delle leggi e che ama condividere con gli altri le proprie conoscenze, Michele IZ8XOV

LA MIA STAZIONE RADIO: www.qrz.com/db/IZ8XOV


Offline BarboneNet

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 485
  • Applausi 24
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Canale Youtube DXing
    • E-mail
  • Nominativo: 1AT865 (ex 1TW615)
Re:influenza del terreno - far field - take off
« Risposta #1 il: 20 Marzo 2021, 07:39:14 »
Grazie stavo proprio cercando cio....3lambda ottimo...quindi per la 27 sarebbero 33m.
Stavo appunto confrontando 2 punti dove andarmi a piazzare.... quindi nn occorre che mi metto proprio sul precipizio ma posso stare anche una 10ina di metri indietro;)

Mentre chi è a casa alla fine se ha dei palazzi davanti anche se di pari altezza è castrato.

Cmq l antenna deve vedere il suolo prima o poi....questo angolo sara quello che alla fine decidera il takeoff credo.


Scusate se ho uppato sto post vecchio ma utilissimo
West & Europe BM: | Crt SS 7900 | Telecom LS-145 | PNI Echo mic | RM KL503 |

Est & South Field Station: | Crt SS 9900 | HomeMade [email protected] | Road Devil modded | RM KL805+ 28v 700W |

Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4066
  • Applausi 151
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:influenza del terreno - far field - take off
« Risposta #2 il: 20 Marzo 2021, 09:00:14 »
"una buona miscela di sale e bentonite"
Per ottenere ambiente a metà tra "delenda Carthago" e la cassetta del gatto.
I radioamatori hanno famiglie eroiche.


Offline turbomassi

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 296
  • Applausi 17
  • Sesso: Maschio
  • Sono come l'acqua e l'acqua non si può fermare...
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4HNT
Re:influenza del terreno - far field - take off
« Risposta #3 il: 18 Aprile 2021, 09:32:42 »
Sicuramente il terreno influisce molto, ci pensavo tempo fa prendendo spunto da quanto detto da ik2nbu Arnaldo
in merito alle installazione delle antenne per broadcasting in cui vengono depositate tonnellate di sale per migliorare la resa dell’antenna/e.

Sarebbe interessante provare a fare dx su una salina o in mezzo al mare su una barca con una verticale.

Provo a sentire a Cervia…

http://www.atlantide.net/amaparco/centro-visite-salina-cervia/

Ovviamente per chi abita lontano dal mare le cose si complicano.
« Ultima modifica: 18 Aprile 2021, 09:41:48 da turbomassi »
Un problema in quanto tale ha una soluzione se non ha soluzione non è un problema.

https://massimilianoseno.weebly.com/

SCUSATE SE RISPONDO SEMPRE IN RITARDO.

Offline turbomassi

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 296
  • Applausi 17
  • Sesso: Maschio
  • Sono come l'acqua e l'acqua non si può fermare...
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4HNT
Re:influenza del terreno - far field - take off
« Risposta #4 il: 18 Aprile 2021, 09:33:38 »
P.S. Il link non funziona...
« Ultima modifica: 18 Aprile 2021, 09:41:09 da turbomassi »
Un problema in quanto tale ha una soluzione se non ha soluzione non è un problema.

https://massimilianoseno.weebly.com/

SCUSATE SE RISPONDO SEMPRE IN RITARDO.


Offline ik2cnf

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 308
  • Applausi 52
  • Sesso: Maschio
  • Maurizio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: ik2cnf
Re:influenza del terreno - far field - take off
« Risposta #5 il: 18 Aprile 2021, 12:41:21 »
P.S. Il link non funziona...
In effetti il link si riferisce a un post di qualche anno fa...

Meglio però dare il link del sito, dove si trovano altre info:
https://hamwaves.com/ground/en/index.html e dove si trova il link corretto con il pdf che hai pubblicato, del 1992.

Meglio ancora però è andare alla fonte, alla Raccomandazione ITU 832, e scaricare la versione dell'Atlas del 2015:

il link è: https://www.itu.int/rec/R-REC-P.832-4-201507-I/en

73 Maurizio
« Ultima modifica: 18 Aprile 2021, 12:46:33 da ik2cnf »