forum radioamatori > discussione libera

Radio CB in città, è possibile?

<< < (2/14) > >>

AZ6108:

--- Citazione da: davide_s - 23 Settembre 2022, 00:20:28 ---Buonasera a tutti! Mi presento, sono Davide e sono nuovo sul forum.
Ho trovato a casa una vecchia radio CB, la Alan K-350B, avendo letto che non è più necessaria
alcuna dichiarazione di utilizzo della radio nella banda cittadina ho pensato di creare
una postazione fissa nel mio appartamento. Mi servirebbe sapere: quali altri acquisti dovrei fare
considerando che posseggo solo la radio?

--- Termina citazione ---

Ti servirà un alimentatore 13.8V che eroghi 5A, una tratta di cavo coassiale con connettori UHF per connettere l'antenna, un rosmetro ed un cavetto per connetterlo all'apparato ed ovviamente, un'antenna; riguardo quest'ultima, se hai spazio, potresti considerare l'idea di costruirti un dipolo, spesa minima e rendimento migliore rispetto ad una "boomerang" o simili antenne "di fortuna"

Per quanto riguarda il dipolo ti serviranno due pezzi di filo lunghi circa 2.66m e tre "isolatori" che potranno essere facilmente realizzati utilizzando dei corti spezzoni di tubo PVC, due serviranno a fermare gli estremi esterni dei due bracci del dipolo ed il terzo per fermare i due estremi centrali che andranno connessi al coassiale, per tarare il dipolo sarà sufficiente accorciare i due bracci fino ad avere la lettura minima di SWR, niente di complicato; sarà inoltre opportuno realizzare un semplice BalUn 1:1 avvolgendo il coassiale a formare 5 spire su un diametro di circa 10cm, tale BalUn andrà avvolto nel punto dove il coassiale si connette al centrale del dipolo, di nuovo nulla di speciale o che richieda componenti particolari, nell'immagine sotto vedi uno schema di massima di un dipolo risonante con le info necessarie per calcolarlo

1vr005:
Sull'antenna ci sarà molto da discutere. Va tenuto presente che, qualunque antenna, se non è sul tetto ma sulla facciata di un edificio, riceverà poco e trasmetterà poco attraverso l'edificio stesso, che creerà per così dire una zona d'ombra.
Anche con un'antenna scarsa, se si è in una grande città con molta popolazione (e il palazzo di oltre 8 piani sembra suggerire questo) è probabile che ci sia comunque qualcuno a portata per fare qualche prova e qualche QSO. Io riesumando reperti dalla cantina ho fatto qualche QSO con corrispondenti a circa 7 km usando un'antenna da auto dentro casa. Poi ho messo un dipolo a V invertita su un lato della casa col quale una trentina di km si fanno ma con segnali estremamente scarsi nelle direzioni coperte dall'edificio, e ora con la mezz'onda sul tetto mi arrivano stazioni fino a circa 80-100 km nelle direzioni più libere da ostacoli orografici lungo l'intera tratta.
Come lista della spesa, lasciando per un attimo in sospeso la questione antenna, mi pare completa quella di AZ6108. Se non li hai disponibili sono da considerare anche un microfono, il cavo di alimentazione per collegare la radio all'alimentatore, saldatore a stagno e un po' di stagno per saldature elettroniche per intestarti i cavi e un eventuale microfono aftermarket.  Anche un tester da 10 euro dai cinesi o gli hard discount non guasta, va sempre bene per controllare piedinature varie, continuità eccetera.
Si ripesca una radio in soffitta e in tempo zero 150 euro di materiali aggiuntivi sono andati, ma la radio non è un hobby economico, neanche la banda cittadina. Poi se ci si prende gusto si finisce a prendere radio, antenne e cavi più performanti, poi si fanno gli esami a crocette e si aggiungono altre bande e altre sperimentazioni e le spese volano. È così.
Adesso che ci penso, il vecchio Alan potrebbe essere stato spento molto a lungo e forse è stato riposto perché aveva qualche problema. Potrebbe essere bene farlo vedere a qualcuno che possa provarlo ed eventualmente sistemare le magagne presenti.

AZ6108:

--- Citazione da: 1vr005 - 23 Settembre 2022, 11:19:48 ---Sull'antenna ci sarà molto da discutere. Va tenuto presente che, qualunque antenna, se non è sul tetto ma sulla facciata di un edificio, riceverà poco e trasmetterà poco attraverso l'edificio stesso, che creerà per così dire una zona d'ombra.
Anche con un'antenna scarsa, se si è in una grande città con molta popolazione (e il palazzo di oltre 8 piani sembra suggerire questo) è probabile che ci sia comunque qualcuno a portata per fare qualche prova e qualche QSO. Io riesumando reperti dalla cantina ho fatto qualche QSO con corrispondenti a circa 7 km usando un'antenna da auto dentro casa. Poi ho messo un dipolo a V invertita su un lato della casa col quale una trentina di km si fanno ma con segnali estremamente scarsi nelle direzioni coperte dall'edificio, e ora con la mezz'onda sul tetto mi arrivano stazioni fino a circa 80-100 km nelle direzioni più libere da ostacoli orografici lungo l'intera tratta.

--- Termina citazione ---

Non mi fraintendere, non pretendo che il dipolo sia l'antenna migliore del mondo, ma se la scelta è tra una "boomerang" o altra antenna caricata e piccola ed un dipolo filare, avendo la possibilità, io preferirei il dipolo filare, tutto qui


--- Citazione ---Come lista della spesa, lasciando per un attimo in sospeso la questione antenna, mi pare completa quella di AZ6108. Se non li hai disponibili sono da considerare anche un microfono, il cavo di alimentazione per collegare la radio all'alimentatore, saldatore a stagno e un po' di stagno per saldature elettroniche per intestarti i cavi e un eventuale microfono aftermarket.  Anche un tester da 10 euro dai cinesi o gli hard discount non guasta, va sempre bene per controllare piedinature varie, continuità eccetera.
Si ripesca una radio in soffitta e in tempo zero 150 euro di materiali aggiuntivi sono andati, ma la radio non è un hobby economico, neanche la banda cittadina. Poi se ci si prende gusto si finisce a prendere radio, antenne e cavi più performanti, poi si fanno gli esami a crocette e si aggiungono altre bande e altre sperimentazioni e le spese volano. È così.

--- Termina citazione ---

Beh... direi che per iniziare, se l'apparato ha già il suo microfono, potrebbero bastare un saldatore+stagno ed un multimetro da pochi Euro, il resto eventualmente potrà essere acquistato in futuro


--- Citazione ---Adesso che ci penso, il vecchio Alan potrebbe essere stato spento molto a lungo e forse è stato riposto perché aveva qualche problema. Potrebbe essere bene farlo vedere a qualcuno che possa provarlo ed eventualmente sistemare le magagne presenti.

--- Termina citazione ---

Anche se l'apparato è un quarzato e piuttosto semplice, direi che il tuo consiglio è più che valido, dato che potrebbero esserci elettrolitici "disseccati" e che, sebbene sia un quarzato, potrebbe essere comunque necessario verificare l'allineamento degli stadi RF


davide_s:
Ringrazio tutti quanti per le risposte! La radio è dotata anche di microfono, io mi trovo a Cagliari,
non so quanto la banda CB sia frequentata in città ma sono troppo curioso di provare questa radio che è sempre sotto i miei occhi.
Immaginavo che un'antenna sul tetto avrebbe dato rese notevolmente migliori, purtroppo vivendo in condominio la vedo difficile come opzione.
Per questo vorrei tirar fuori il meglio possibile dalla mia posizione con un balcone all'ottavo piano.
A parte un palazzo esattamente di fronte ho una fascia di città a portata ottica per diversi km, spero che questo basti!
Proverò con un dipolo inizialmente. Per quanto riguarda l'alimentatore avete qualche modello preciso da consigliare o uno vale l'altro? (sottinteso che abbia 13.8v e 5A)
Vi ringrazio nuovamente!

1vr005:

--- Citazione da: AZ6108 - 23 Settembre 2022, 12:05:37 ---Non mi fraintendere, non pretendo che il dipolo sia l'antenna migliore del mondo, ma se la scelta è tra una "boomerang" o altra antenna caricata e piccola ed un dipolo filare, avendo la possibilità, io preferirei il dipolo filare, tutto qui

--- Termina citazione ---

Per iniziare, consiglio anch'io il dipolo. Salvo che, per non avere polarizzazione diversa dai corrispondenti, consiglierei di metterlo in poggiolo (se c'è) a V invertita, con il vertice fissato al poggiolo del piano di sopra, in modo da andare in polarizzazione verticale come la maggioranza dei corrispondenti e avere minor ingombro orizzontale, cioè avere bisogno di poggiolo meno lungo. Negli anni dell'università avevo una V invertita a poggiolo nell'appartamento dove alloggiavo, la città era sui 100.000 abitanti, ero al 2° piano di un condominio di 6 piani, e qualche QSO si faceva, usando anche un accordatorino d'antenna. Ma era una zona di alto benessere economico, la CB era abbastanza deserta già allora e i morosetti tubavano in VHF.
Ho avuto una boomerang come seconda antenna dopo quella telescopica del Midland 988 a inizio anni Ottanta, come stazionarie era accettabile, ma come performance non era un granché. Ci facevo una decina di km anche quando era sul tetto fissata a un camino. Nei forum e nelle pagine social di gruppi di radioappassionati però non ne leggo parlare molto bene, da inglesi e francesi leggo che faticano molto a tararla. Io ne ho avuta una CTE di 2,72 cm e radiale sul metro e si è lasciata tarare senza tanti capricci.
Invece non mi azzarderei a mettere in un condominio a più piani un'antenna con  molto più di 3 metri di ingombro verticale come una mezz'onda, perché sporgendo verso il piano di sopra finirebbe probabilmente per generare controversie. Se arriva massimo ad altezza di ginocchio dell'inquilino del piano di sopra magari questi chiude un occhio, ma se se la trova che gli attraversa il campo visivo passandogli davanti al naso la cosa va facilmente a finire in tribunale o a cubetti di diavolina accesi attaccati alle gomme dell'auto. E francamente se mi facessero passare un cavo o un tubo davanti alle mie finestre sarei contrariato anch'io.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa