ROGERK.net - Radioamatori, CB & PMR forum

forum radioamatori => discussione libera => Topic aperto da: Tucano - 24 Giugno 2008, 19:04:01

Titolo: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: Tucano - 24 Giugno 2008, 19:04:01
73 51  ;-)
Avrei una domanda da porre a tutti gli amici del forum.
Devo mettere una antenna cb sul tetto del mio palazzo per ricominciare a modulare :dance: (ormai manco da almeno 16 anni e mi è ripresa voglia) :up: ma a circa una decina di metri (forse anche meno) in linea d'aria rispetto alla posizione dove dovrei installare l'antenna ci sono due ripetitori di telefoni cellulari.
La mia domanda è questa: possono disturbarmi la ricezione e/o la trasmissione?
Grazie per le risposte. :-D
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: eurodani - 24 Giugno 2008, 19:06:28
Secondo me no.

I telefoni cellulari e di conseguenza i rispettivi ripetitori lavorano su frequenze molto piu' alte e potenze ridotte rispetto a quelle CB.
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: roccica - 24 Giugno 2008, 19:11:29
caricagli un bel kw,magari poi le toglieranno :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: fabiocb - 24 Giugno 2008, 19:39:28
categoricamente no!!!

vai tranquillo vedrai che la radio è sempre bella!!!

 :up:
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: hafrico - 24 Giugno 2008, 20:17:23
dipende dalla bonta' della tua radio............  e dalla potenza del ripetitore... :miiii: :miiii:
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: DukeAlex - 24 Giugno 2008, 20:34:42
caricagli un bel kw,magari poi le toglieranno :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
secondo me lo sentiranno modulare su tutti i cellulari. hahahaha
scherzo.no cmq non ti dara' problemi.forse tu a loro se esageri con la potenza.
ciao
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: albettoc - 24 Giugno 2008, 21:49:32
ciao a tutti.
confermo che le possibilita`di interferenza tra i due servizi cb e telefonia cellulare sono piuttosto ridotte.
con altre bande invece la situazione potrebbe essere peggiore perche`le stazioni radio base della telefonia cellulare sono normalmente ricche di spurie.Se avete problemi scrivetemi pure...si lo confesso io sono un tecnico della ........ (azienda telefonica).
a proposito:non chiamate le stazioni radio base "ripetitori" per favore.I ripetitori per telefonia cellulare sono abbastanza rari e si usano solo dentro gallerie stradali o ferroviarie o aziende.
73 da Alex.
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: dukeluca86 - 24 Giugno 2008, 22:37:27
Eh eh si anch'io ho amici in aziende telefoniche, e sò che è difficile interferire con la cb, magari con le casse del pc  :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: Mheta Cavaliere Oscuro - 24 Giugno 2008, 23:44:42
le bts sono non disturbano le trasmissioni cb,parola mia,ne ho una vicino a casa e non disturba...poi entrando nel tecnico..le bts trasmettono in gsm (900Mhz),in dcs (1800Mhz) ed umts (2100Mhz) quindi noi siamo praticamente a 27Mhz...molto in basso rispetto alle frequenze della telefonia mobile...da non sottovalutare anche il fatto che la telefonia mobile è DIGITALE non analogica come la nostra cb...
nemmeno i 2mt e i 70 cm ne risentono...vai tranquillo. :up:
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: Tucano - 25 Giugno 2008, 00:25:34
 grazie  per le risposte esaurienti e veloci. :up: abbraccino
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: arizona - 25 Giugno 2008, 08:59:56
confermo, non c'è alcuna interferenza....
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: devilx - 25 Giugno 2008, 09:20:21
impossibile tu trasmetti nella  27 mhz
i ponti dei cell sono nei 1800 mhz
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: jackaroe - 25 Giugno 2008, 10:12:13
Io ne ho uno a 20 metri in linea d'aria, l'hanno tirato su 6 mesi fà; in barba a tutte le affermazioni che avete fatto, vi comunico che da quando c'è questo coso, mi è aumentato il qrm, ci sono vari disturbi, molto forti, che prima non li avevo mai sentiti.
Comunque si riesce a modulare ugualmente.
73
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: Elefantino - 25 Giugno 2008, 11:25:42
73 a tutti, secondo me non e' proprio cosi'....Non avrai sicuramente disturbo per la lontananza delle due frequenze, ma tutto il resto dove lo metti? Sei mai stato nella cabina di una stazione base??????? C'e' un sacco di tecnologia...... :sfiga:
Utilizza un buon cavo d'antenna e vedrai che va tutto bene!!! Posso solo affermare comunque, che siano maedetti tutti coloro che danno i permessi per le installazioni della telefonia sui condomini....quanto sono nocivi....Una curiosita': sapete che a Milano, dirimpetto all'ospedale Buzzi (ospedale dei bambini) a circa 20 metri vi e' un bel traliccio che sfoggia le piu' disparate antenne??? Cellulari, radio, tv e probabilmente altre belle cosette!!!! All'ospedale i bimbi li guariscono, poi appena escono dalla porta li fanno ammalare di cancro.....e' l'italia....
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: IZ1KVQ - 25 Giugno 2008, 12:54:29
73 a tutti, secondo me non e' proprio cosi'....Non avrai sicuramente disturbo per la lontananza delle due frequenze, ma tutto il resto dove lo metti? Sei mai stato nella cabina di una stazione base??????? C'e' un sacco di tecnologia...... :sfiga:
Utilizza un buon cavo d'antenna e vedrai che va tutto bene!!! Posso solo affermare comunque, che siano maedetti tutti coloro che danno i permessi per le installazioni della telefonia sui condomini....quanto sono nocivi....Una curiosita': sapete che a Milano, dirimpetto all'ospedale Buzzi (ospedale dei bambini) a circa 20 metri vi e' un bel traliccio che sfoggia le piu' disparate antenne??? Cellulari, radio, tv e probabilmente altre belle cosette!!!! All'ospedale i bimbi li guariscono, poi appena escono dalla porta li fanno ammalare di cancro..... Che cacca che e' l'italia....

comunque che la radiofrequenza faccia male è ancora da dimostrare ... devono vendere ancora 2 o 3 miliardi di telefonini per dimostrarlo un po' come l'amianto lo usavano perfino per fare le cisterne di acqua potabile

W gli interessi di pochi!
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: albettoc - 25 Giugno 2008, 22:11:43
ragazzi....sono decenni che sento accese discussioni sulle antenne delle stazioni radio base cellulari....tanta emotivita`,fatti zero.
una cosa pero`l`ho imparata:  le cose che inquinano,sporcano,fanno rumore,fanno male sono sempre le cose degli altri.
da radioamatori e cb mi aspettavo un approccio un po`piu`tecnico..in fondo siamo tecnici, non giornalisti.
73 a tutti.
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: r5000 - 25 Giugno 2008, 22:45:01
ragazzi....sono decenni che sento accese discussioni sulle antenne delle stazioni radio base cellulari....tanta emotivita`,fatti zero.
una cosa pero`l`ho imparata:  le cose che inquinano,sporcano,fanno rumore,fanno male sono sempre le cose degli altri.
da radioamatori e cb mi aspettavo un approccio un po`piu`tecnico..in fondo siamo tecnici, non giornalisti.
73 a tutti.
73 a tutti hai ragione Albettoc, se ne parla da anni ma i fatti stanno a zero, si dà 1000 colpe ai trasmettitori sui tralicci ma si tiene il telefonino appiccicato all'orecchio per ore...poi ovviamente ognuno può pensare e esprimersi come  crede, diciamo che molto ci viene detto ma sempre per tirare l'acqua al propio mulino... i venditori dicono che è tutto innocuo,gli ambientalisti che fa male tutto (ma usano pure loro il telefonino...) secondo me è una questione di livelli,e sfido chiunque a dire che un trasmettitore alto mi irradia più del telefonino a 1 cm dalla testa... poi passiamo ai disturbi, in teoria non ce ne dovrebbero essere, in pratica capita eccome... se avvicinate il telefonino al cb o al pc se passa in trasmissione  per i fatti suoi o perchè ricevete una chiamata si sente il classico rumore  che entra ovunque,a meno  d'avere una radio veramente schermata dove non entra nulla di diverso da quello per cui è fatta,lo stesso potrebbe succedere con le antenne molto vicine, parte dell'energia uhf si introduce lo stesso nella radio scavalcando filtri,schermi ecc... questo però succede se le antenne sono davvero molto vicine,qualche mt,già a 10mt la distanza è sufficente,sempre che il trasmettitore  non sia particolarmente potente, non sò di preciso quanta potenza viene trasmessa dalla telefonia, ma di sicuro non sono kilowatt... poi potrebbero generarsi disturbi per intermodulazione, e questo dipende non solo dal trasmettitore telefonico ma da altri segnali (radio fm,tv, altri cb...)presenti contemporaneamente alla radio, tutti insieme poi se raggiungono livelli tali assicurano tanto rumore... è lo stesso discorso del tvi fatto ai televisori, al contrario,difficilmente un cb disturba il ricevitore della cella telefonica,sempre che non sei a pochi metri con il valvolare a 1000...
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: cinghiale - 26 Giugno 2008, 15:58:04
Eh eh si anch'io ho amici in aziende telefoniche, e sò che è difficile interferire con la cb, magari con le casse del pc  :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

CONFERMO !! ormai il mio vicino ci ha fatto l' abitudine ..........
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: Ottone - 26 Giugno 2008, 16:21:51
73 a tutti.

Dico la mia e per una volta non sono d'accordo con r5000.
O meglio lo sono unicamente relativamente al fattio che ci piace lamentarci, ma poi continuiamo ad usare imperterriti il telefonino, nè vorremmo mai farne a meno.

Allora, per albettocc,
tecnicamente parlando una cellula che si riproduce per mitosi, bombardata da energia potrebbe avere un errore durante la replicazione del suo DNA. Che significa la nascita di una cellula tumorale (mutante) la quale, a sua volta, darà origine ad altre cellule identiche a se stessa (salvo ulteriori errori).

E' noto a tutti gli appassionati RF (credo) che maggiore è la frequenza del segnale emesso e maggiore è l'energia che esso cede ai corpi circostanti, in virtù della sua minore lunghezza d'onda.
Per questo motivo il forno cuoce con le microonde e per lo stesso motivo la radio AM in onde lunghe la sentiamo anche sotto la galleria (perchè in virtù delle lunghezze d'onda chilometriche, cede poca energia ai corpi che incontra, ovvero essi ne assorbono una piccola parte).

Adesso si tratta di capire per quanto tempo noi ogni giorno rimaniamo esposti a questi campi elettromagnetici ad altissima frequenza che colpendoci, cedono energia alle nostre cellule proprio mentre esse sono intente a riprodursi attraverso il processo naturale della mitosi.
Se le ore di esposizione sono poche il discorso è uno, se le ore sono tante, il discorso ovviamente è un altro.

Quante ore restiamo esposti ai bei ponti a 1800 mhz del GSM?
Tutte le ore del giorno e della notte nelle queli ci fermiamo nelle vicinanze di essi.
E quanti watts sono?
Non pochi.

E gli strumenti per misurare il campo elettromagnetico generato da questi ponti GSM, guarda caso sono di proprietà di un noto provider italiano che fa rilevamenti per conto dell'ufficio che si occupa di monitorare l'inquinamento elettromagnetico.

Ci sentiamo più tranquilli ora?  :mrgreen:

Meglio riderci, del resto il campo elettromagnetico è solo uno dei fattori di rischio (basti pensare all'inquinamento da smog e microparticelle, diserbanti, pesticidi, fughe radioattive, fumo da sigarette, etc, etc...).

Si potrebbe cominciare buttando il telefonino (su questo ciondivido quanto dice r5000), ma si ridurrebbe solo uno dei potenziali fattori di rischio.
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: r5000 - 30 Giugno 2008, 15:07:26
73 a tutti guarda Ottone che non sono tanto distante dal tuo pensiero, è vero che i trasmettitori irradiano continuamente,ma considera che  a meno che sei a pochi metri davanti all'antenna di energia ne ricevi ben poca,le antenne per loro progettazione irradiano lontano e non sotto il traliccio,è molto più sicuro stare sotto l'antenna che in un condominio di fronte a 10 mt... infatti se ci fai caso le antenne a pannello che usano sono sempre(o dovrebbero...) più alte dei palazzi circostanti, sotto il problema non si pone se l'impianto è fatto a modo e non irradia il trasmettitore stesso... poi siamo d'accordo che se chi usa il telefonino  non pretende che funziona anche in taverna sarebbe più salutare per tutti,si eviterebbe potenza in eccesso che alla lunga come dici potrebbe avere effetti,comunque il grosso della potenza in gioco è nel telefonino attaccato alla testa,quello sì che ha livelli tali da riscaldare i tessuti molli e fare danno alle cellule...poi se fai 5 minuti di telefonate è un conto, se lo usi diverse ore al giorno c'è differenza... la potenza si dimezza con il quadrato della distanza,alla fine i 30 watt in antenna  diventano microwatt tra le mura di casa,il telefonino trasmette con 3 watt a pochi cm dall'occhio,il cervello è  schermato dalla scatola cranica  e viene molto meno irradiato,e sono d'accordo al 1000% quando dici che ci sono altre cause molto più dannose di questa, a me piacerebbe tanto sapere quanto smog si assorbe in auto fermo in colonna ai semafori, fanno la misura dello smog nel centro delle città ma nessuno dice quanto inquinamento c'è dentro la macchina mentre viaggi...
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: Elefantino - 30 Giugno 2008, 17:23:50
Un'altra curiosita'....viaggiando in auto col vhf acceso, in prossimita' delle macchinette di rilevamento infrazioni semaforiche, attorno alla gamma amatoriale, cioe' dai 143 circa,ai 147 circa, si sente un bel disturbone a fondo scala...un altra forma di irradiazione. Comunque non sono d'accordo con la teoria deele antenne cellulari. La potenza viene irradiata come un ipotetico ombrello, se no' non avrebbe senso metterle in alto. Solo standoci sopra non si beccano le onde!!!!!!!!!! :sfiga:
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: r5000 - 30 Giugno 2008, 23:50:48
Un'altra curiosita'....viaggiando in auto col vhf acceso, in prossimita' delle macchinette di rilevamento infrazioni semaforiche, attorno alla gamma amatoriale, cioe' dai 143 circa,ai 147 circa, si sente un bel disturbone a fondo scala...un altra forma di irradiazione. Comunque non sono d'accordo con la teoria deele antenne cellulari. La potenza viene irradiata come un ipotetico ombrello, se no' non avrebbe senso metterle in alto. Solo standoci sopra non si beccano le onde!!!!!!!!!! :sfiga:
73 a tutti di solito i trasmettitori per la telemetria non hanno grosse potenze propio per evitare echi multipli che vanificherebbero la misura,però i grossi trasmettitori ci sono... tipo radio fm, e tv,di solito li piazzano sui monti per avere la massima potrata utile,ma ci sono anche in città per coprire dappertutto...
ps: se vai a vedere il diagramma d'irradiazione delle antenne a pannello settoriale usate dalle celle telefoniche sono del tutto  simili a collineari che appiattiscono al massimo l'energia irradiata in pochi gradi,e di solito sotto e sopra l'antenna il campo è minimo,tant'è vero che per avere campo sufficente tra i palazzi le inclinano verso il basso di pochi gradi,perchè se le montano orizzontali al terreno si hanno dei buchi di ricezione in prossimità della cella,e non è la copertura voluta o ottimale.



Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: albettoc - 02 Luglio 2008, 21:50:55
ciao a tutti.
vado di fretta ma colgo l`occasione.vedo che in generale non si sa quale sia la potenza di tx di una stazione radio base. Ammonta al massimo a 4w per ogni trasmettitore all`ingresso del connettore dell antenna.Nel sistema GSM ogni cella ha normalmente da 1 a 4 trasmettitori (in alcuni casi,rari,anche 5 o 6 ma non di piu`).
Per cui una cella a 4 trasmettitori ha al massimo 4+4+4+4 watt.
Tutto questo nel caso i telefonini siano lontani dalla stazione radio.Piu`si avvicina il telefonino alla stazione radio piu`le potenze della stazione radio e del telefonino si abbassano.In citta`,dove la copertura di ogni cella e`limitata a poche centinaia di metri le potenze si autolimitano a poche centinaia di milliwatt o anche meno.Ogni volta che si accende una nuova stazione radio base tutte le altre vicine abbassano automaticamente le loro potenze.
Nel sistema umts le potenze sono ancora piu`ridotte e continuamente regolate perche`e`importante che i segnali trasmessi e ricevuti da tutti i telefonini serviti dalla stessa cella siano in ogni momento uguali tra di loro.
Ci si arriva con la logica: al telefono la comunicazione e`in full-duplex e quindi la stazione radio deve avere una potenza paragonabile a quella del telefonino.
73 da Alex
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: iz0hse - 02 Luglio 2008, 22:05:57
Dimostratemi che sono dannosi....

 :up:
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: Ottone - 02 Luglio 2008, 23:36:08
ciao a tutti.
vado di fretta ma colgo l`occasione.vedo che in generale non si sa quale sia la potenza di tx di una stazione radio base. Ammonta al massimo a 4w per ogni trasmettitore all`ingresso del connettore dell antenna.Nel sistema GSM ogni cella ha normalmente da 1 a 4 trasmettitori (in alcuni casi,rari,anche 5 o 6 ma non di piu`).
Per cui una cella a 4 trasmettitori ha al massimo 4+4+4+4 watt.
Tutto questo nel caso i telefonini siano lontani dalla stazione radio.Piu`si avvicina il telefonino alla stazione radio piu`le potenze della stazione radio e del telefonino si abbassano.In citta`,dove la copertura di ogni cella e`limitata a poche centinaia di metri le potenze si autolimitano a poche centinaia di milliwatt o anche meno.Ogni volta che si accende una nuova stazione radio base tutte le altre vicine abbassano automaticamente le loro potenze.
Nel sistema umts le potenze sono ancora piu`ridotte e continuamente regolate perche`e`importante che i segnali trasmessi e ricevuti da tutti i telefonini serviti dalla stessa cella siano in ogni momento uguali tra di loro.
Ci si arriva con la logica: al telefono la comunicazione e`in full-duplex e quindi la stazione radio deve avere una potenza paragonabile a quella del telefonino.
73 da Alex


Ciao Albettoc,
grazie per la spiegazione tecnica.

Tuttavia mi resta ancora il dubbio sul perchè un sistema da 4+4+4+4 watts abbia dei ventoloni di raffreddamento che nemmeno un lineare da 1000 watts ha (capisco il duty cycle del 100%, però... ) e perchè la linea di alimentazione sia costituita da cavi di 6 mmq.

C'è comunque da considerare che non solo le potenze (che tuttavia credo più alte di quelle da te indicate) sono un danno per la salute, ma anche i tempi di esposizione e le frequenze cui lavorano, come già dicevo sopra. Chi si trova un ripetitore davanti casa o al lavoro, ci sta per tante ore al giorno e l'unico motivo che mi rincuora un po' è quello portato da r5000, cioè che anche allontanandosi di poche centinaia di metri, il campo elettromagnetico in volt/metro scende di molto (per fortuna).

Ovviamente poi, ci sono 1000 altri agenti inquinanti che possono far danni anche peggiori, da quelli noti (pme 2.5/pme 10, diossina, metalli pesanti, idrocarburi incombusti, diserbanti, scorie radioattive, etc, etc, etc) a quelli che nemmeno consideriamo (il WiFi a casa ad esempio e tanti altri). Insomma, inutile starsi a rovinare la vita, quando poi magari passiamo ore al telefonino e oltre ad esporsi ad un rischio diretto, creiamo la necessità dei ponti GSM/UMTS.

Ciao.
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: r5000 - 03 Luglio 2008, 00:45:04
73 a tutti giusto,la potenza del trasmettitore è bassa,però usano antenne settoriali che guadagnano parecchio quindi la potenza irradiata raggiunge un 30watt circa,non sò di preciso,però è sicuro che non supera questa potenza,perchè alla fine esistono delle norme che impongono il massimo livello di rf e se per caso sforano quel massimo e viene rilevato dai controlli gli costa caro e salato... poi sul consumo bisogna considerare che devono avere il locale climatizzato e il rendimento dei circuiti non è spinto,ma  per avere un basso contenuto d'armoniche e spurie, i finali poi non sono gli unici a mangiare corrente ma è tutto il sistema a consumare... come il tutti gli allarmi sociali vengono demonizzati,distorti e raccontati per fare la notizia senzazionale,senza fare una corretta informazione... ora è il momento del nucleare buono,tra un pò diranno che i telefonini allungano la vita...
per finire poi, c'è anche chi si ubriaca o si droga di suo e poi si lamenta che i conservanti fanno male... 
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: Ottone - 03 Luglio 2008, 10:07:38
73 a tutti giusto,la potenza del trasmettitore è bassa,però usano antenne settoriali che guadagnano parecchio quindi la potenza irradiata raggiunge un 30watt circa,non sò di preciso,però è sicuro che non supera questa potenza,perchè alla fine esistono delle norme che impongono il massimo livello di rf e se per caso sforano quel massimo e viene rilevato dai controlli gli costa caro e salato... poi sul consumo bisogna considerare che devono avere il locale climatizzato e il rendimento dei circuiti non è spinto,ma  per avere un basso contenuto d'armoniche e spurie, i finali poi non sono gli unici a mangiare corrente ma è tutto il sistema a consumare... come il tutti gli allarmi sociali vengono demonizzati,distorti e raccontati per fare la notizia senzazionale,senza fare una corretta informazione... ora è il momento del nucleare buono,tra un pò diranno che i telefonini allungano la vita...
per finire poi, c'è anche chi si ubriaca o si droga di suo e poi si lamenta che i conservanti fanno male... 

Ciao r5000,

d'accordo sui concetti relativi alle altre fonti di "inquinamento", incluso il farsi male con le droghe ed alcool.
In fondo la prima causa di morte (dopo l'auto), mi pare sia ancora l'infarto dovuto a cattiva alimentazione e stress. Quindi in linea di massima sono d'accordo.

Tuttavia studi internazionali dicono che nonostante i fumatori siano calati mediamente del 25% circa, l'incidenza dei tumori è aumentata e sta aumentando: un motivo ci sarà.
Bene che non sia dovuto solo ai ponti della telefonia, nel topic parlavamo anche di loro comunque. :)

Una cosa porto all'attenzione, l'ufficio d'igiene e l'ente statale preposto ai controlli sull'inquinamento da RF e i campi elettromagnetici, non possiede la strumentazione per effettuare i controlli.
Appalta quindi i controlli ad enti privati che il più delle volte lavorano anche per noti provider o ai quali chiedono la strumentazione per effettuare i controlli a riguardo.
Vuoi che in Italia qualche provider dimostri mai la sua colpevolezza di aver oltrepassato i limiti di campo elettromagnetico in volt/metro?  :mrgreen:

Ci fu una trasmissione di striscia la notizia qualche tempo fa che evidenziava come spesso i limiti in volt/metro vengono oltrepassati (quì a Roma ad esempio ci sono molte emittenti che oltrepassano i limiti, anche all'interno della città, più una illustrissima che ormai da anni è fuori di brutto sui limiti di massimo campo magentico tollerabile... devo fare il nome? )

Preoccupa inoltre (per tornare ai ponti GSM/UMTS) che uno studio internazionale avviato ormai da anni, sia in enorme e ingiustificato ritardo sulla pubblicazione dei risultati circa il legame tra l'esposizione al campo elettromagnetico dei ponti GSM e l'aumento di incidenza dei tumori/leucemie.

http://www.hwupgrade.it/news/telefonia/rapporto-fra-telefoni-cellulari-e-cancro-ritardi-liti-e-dissensi_25830.html

Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: acquario58 - 03 Luglio 2008, 10:51:44
sopra il tetto del condominio dove abito, oltre alle mie antenne cb ed radioamatore, parabole x sat, antenna tv centralizzata, da circa 5 anni  è stato montato un ripetitore di telefonia mobile WIND( con indicativo :TO 74),a circa 6/7 metri dalle mie antenne e vi posso dire che  che nei miei apparati cb,radioamatore,tv ecc,,,,,,,, COMPRESO FRIGO E LAVATRICE (normalmente sono questi che si disturba ai vicini con il CB) ,non accuso nessun disturbo causato da questo ripetitore ...........x quel che riguarda la salute non saprei.........ormai non si può dare x certo le colpe a chi causa danni (cibi,alimenti,stress,inquinamenti vari, lineari,cb......ecc) a parte la VECCHIAIA ;-) ;-)
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: Ottone - 03 Luglio 2008, 11:06:02

...cut...

...........x quel che riguarda la salute non saprei.........ormai non si può dare x certo le colpe a chi causa danni (cibi,alimenti,stress,inquinamenti vari, lineari,cb......ecc) a parte la VECCHIAIA ;-) ;-)

beh, di certo con tutti i tipi di inquinamento e cibi/bevande "artefatti" che ci somministraimo oggi, diventa difficile capire quale sia il rischio più grosso.
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: joe_amoruso - 03 Luglio 2008, 11:06:46
...Tutto questo nel caso i telefonini siano lontani dalla stazione radio.Piu`si avvicina il telefonino alla stazione radio piu`le potenze della stazione radio e del telefonino si abbassano.....

Scusate ma non condivido.La potenza di una SRB è fissa ed è il terminale (telefonino) ad aumentare o diminuire la potenza in base alla distanza dalla SRB.

....In citta`,dove la copertura di ogni cella e`limitata a poche centinaia di metri le potenze si autolimitano a poche centinaia di milliwatt o anche meno.Ogni volta che si accende una nuova stazione radio base tutte le altre vicine abbassano automaticamente le loro potenze.

Scusate di nuovo ma nemmeno questo condivido.

E' vero che la copertura di ogni SRB è limitata a poche centinaia di metri (nel caso dell'UMTS) ma la potenza è sempre fissa (sempre nel caso dell'UMTS) e stabilita in 43dBm ovvero 20w EIRP.Per le nuove SRB che si "accendono" esiste a priori uno studio di pianificazione radio che evita interferenze e problemi di "adiacenze" con le altre SRB quindi la potenza non si autolimita ma resta sempre la stessa.

Nel sistema umts le potenze sono ancora piu`ridotte e continuamente regolate perche`e`importante che i segnali trasmessi e ricevuti da tutti i telefonini serviti dalla stessa cella siano in ogni momento uguali tra di loro.

NO!!!! E' la banda a disposizione che risulta minore se si supera il limite accettato dal sistema.
Cerco di spiegarmi meglio.
Immaginate una rete LAN dove la SRB è il nostro HUB a 100Mbps.
Bene supponiamo di avere 16 porte a disposizione di cui 10 impegnate.
Nella nostra rete i pc (telefonini) impegnano un pò di banda per lo scambio dati, per la navigazione ecc ecc(classica telefonata). Tutto regolare
Se si aggiunge un nuovo pc (telefonino) che invece di usare la rete come fanno gli altri inizia a saturare la banda con download di film e altro (videotelefonata, ovvero impegno maggiore di banda) ci ritroveremo in una situazione in cui il prossimo che tenta di agganciarsi al sistema non ci riuscirà.

Spero di essermi spiegato nel migliore dei modi e di non aver detto cavolate...... in fondo il corso sull'UMTS l'ho fatto 4 anni fa.

Un saluto affettuoso a tutti.
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: r5000 - 03 Luglio 2008, 14:50:00
73 a tutti l'unico dato certo che conosco sono i 43dbm erp,che sono meno di 30watt, tu dici 20watt quindi ci siamo,per il funzionamento dei trasmettitori a piena potenza o meno non lo sò,secondo me è fattibile farlo anche nei trasmettitori della cella,quando sono tutti a dormire risparmiano però è vero che il segnale c'è costantemente... poi non sono certo del motivo,ma capita che il segnale và e viene pur tenento il telefonino immobile,quindi presumo che il segnale sia variabile, poi che sia voluto o meno non lo sò,non ho conoscenze così specifiche,comunque è difficile dimostrare che questa potenza dà problemi cellulari,gli studi possono accertare un'aumento di casi ma da lì a capire quanto incide un ponte ripetitore pittosto che il telefonino, è fantascenza,forse tra 50 anni tirate le somme vedi il prima e il dopo,chi usa regolarmente il telefonino e chi non lo usa mai,ora è sempre una notizia da sfruttare in modo allarmistico e catastrofico.
ps: per i controlli siamo in italia... strumenti adatti li dovrebbero avere all'ARPA,e se pure loro danno in appalto i rilevamenti siamo messi propio bene...
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: Ottone - 03 Luglio 2008, 15:15:31

...cut...

ps: per i controlli siamo in italia... strumenti adatti li dovrebbero avere all'ARPA,e se pure loro danno in appalto i rilevamenti siamo messi propio bene...

Un po' come per i Comuni che danno in appalto a società esterne la fornitura di apparecchiature per il rilevamento delle velocità autovelox... ;)

Vedi il segnale calare di botto accade perchè non ci sono celle disponibili (ovvero c'è molto traffico sul ponte) oppure perchè va in hand-over (cioè commuta su un'altra cella più lontana).

Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: joe_amoruso - 03 Luglio 2008, 15:26:13
...Vedi il segnale calare di botto accade perchè non ci sono celle disponibili (ovvero c'è molto traffico sul ponte) oppure perchè va in hand-over (cioè commuta su un'altra cella più lontana).

Esatto.
In pratica se la SRB ha la banda impegnata per le comunicazioni in essere, butta fuori chi non è impegnato in una conversazione costringendo il terminale ad agganciare una cella adiacente per poi riprenderlo quando si libera la banda, sempre se il terminale si trova nel raggio di copertura della SRB.
Tutto questo accade solo se si utilizza l' UMTS ovvero il 3G.

73 a tutti.

Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: albettoc - 04 Luglio 2008, 22:06:23
ohh...quanta gente si interessa a questo argomento.peccato che io vado sempre di fretta.
che la potenza della stazione radio base diminuisce e riaumenta fino ad un max di 4 w e`perfettamente vero e documentato in quanto ogni tanto mi tocca esaminare i dati relativi alle potenze,soprattutto quando c`e`qualche problema di funzionamento.Per il segnale che aumenta e diminuisce sul display del telefono...a volte si,certo,dipende dal cambio di cella ma  ricordate che su quelle bande di frequenza i segnali sono soggetti a forti evanescenze (e anche qui ci si puo`divertire studiando la propagazione)....
ciao a tutti.

a proposito:ma cos`e`un "ponte GSM"??...in dieci anni di telefonia cellulare non ne ho mai visto uno..

73 a tutti
Alex.
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: r5000 - 05 Luglio 2008, 01:01:56
ohh...quanta gente si interessa a questo argomento.peccato che io vado sempre di fretta.
che la potenza della stazione radio base diminuisce e riaumenta fino ad un max di 4 w e`perfettamente vero e documentato in quanto ogni tanto mi tocca esaminare i dati relativi alle potenze,soprattutto quando c`e`qualche problema di funzionamento.Per il segnale che aumenta e diminuisce sul display del telefono...a volte si,certo,dipende dal cambio di cella ma  ricordate che su quelle bande di frequenza i segnali sono soggetti a forti evanescenze (e anche qui ci si puo`divertire studiando la propagazione)....
ciao a tutti.

a proposito:ma cos`e`un "ponte GSM"??...in dieci anni di telefonia cellulare non ne ho mai visto uno..

73 a tutti
Alex.
73 a tutti, hai ragione,questo argomento è molto sentito perchè se ne parla sempre in modo allarmistico e poco in modo obbiettivo,spero che se ti fermi un'attimo ci scrivi come sono tecnicamente queste trasmissioni tanto demonizzate,poi fino a prova contraria  c'è sempre il dubbio che gli impianti sono in regola ecc... ma mi piacerebbe sapere anche come funziona il discorso della televisione ,se viene irradiata costantemente o  a richiesta del telefonino.
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: Ottone - 05 Luglio 2008, 08:48:34

...cut...

a proposito:ma cos`e`un "ponte GSM"??...in dieci anni di telefonia cellulare non ne ho mai visto uno..

73 a tutti
Alex.

Forse per ponte GSM si intende quello di cui stiamo parlando già da qualche pagina e del quale nemmeno tu indichi specifiche condivise da tutti quanti?  :mrgreen:

Se lo avessi chiamato BTS (Base Transceiver Station) non tutti probabilmente avrebbero capito di cosa stiamo parlando, quindi essendo un ponte a tutti gli effetti
ho scelto tale termine.

73 a tutti da Max.
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: albettoc - 06 Luglio 2008, 21:52:00
tranquilli signori in italia non c`e`un altra cosa super controllata e sempre sotto il microscopio quanto la telefonia cellulare.Magari fosse cosi`controllato anche il settore agro-alimentare...
per r5000:la tv sul telefonino e` altra cosa.Nel telefonino e`integrato un ricevitore TV digitale per la banda dei 470-860 MHz (la stessa della televisione terrestre tradizionale e anche del digitale terrestre).In alcune stazioni radio base cellulari c`e`anche un trasmettitore TV digitale...le riconosci perche`hanno anche una omnidirezionale verticale e una parabola satellitare TV.Si riceve la TV da satellite e la si ritrasmette verso i telefonini..quelli con la sim abilitata al servizio,ovviamente,che in caso contrario impedisce al decoder interno al telefonino di decodificare il segnale TV.
a presto.
73 da Alex.
































 








Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: albettoc - 06 Luglio 2008, 21:54:25
dimenticavo: si il trasmettitore TV trasmette sempre..
ciao..
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: r5000 - 07 Luglio 2008, 01:39:48
73 a tutti, ma il sistema dvbt usa la frequenza condivisa con le normali trasmissioni tv analogiche,quello dei telefonini non dovrebbe essere nella banda che una volta era utilizzata dal sistema etacs?quindi a cavallo dei 900mhz fuori dalla banda tv?e di questi trasmettitori sempre attivi sai che potenza irradiano e che portata utile hanno? ti chiedo perchè ho a vista un traliccio come da te descritto ma misuratore di campo alla mano i segnali più forti sono quelli delle radio fm, mentre quelli telefonici sono più contenuti, presumo per il fatto che le antenne non irradiano sotto e vicino la traliccio,sempre che si riesca a visulizzare a monitor...
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: albettoc - 07 Luglio 2008, 21:32:32
ciao r5000.ti confermo che sia DVBT che DVBH (quello integrato nei telefonini) funzionano sulla vecchia banda TV ,in compagnia dell`analogico.Piano piano stanno liberando i canali dall`analogico e ci mettono il digitale.Per farti un esempio nel primo degli impianti DVBH che abbiamo installato a BO usiamo il canale 43 (646-654 MHz) e il trasmettitore esce con una quarantina di watt circa.
Adesso c`e`un po di caos nelle bande tv, ci trovi sia l`analogico sia il digitale terrestre sia il digitale terrestre dedicato ai telefonini..tra qualche anno solo il digitale,forse..
La vecchia sottobanda 900 MHz dove c`era il tacs e`stata divisa tra i vari gestori di telefonia mobile che ci hanno messo il GSM (tanta era la fame di canali!!).
Il prossimo passo (anno 2012) sara`di spegnere il GSM e usare la banda 900 MHz per aumentare i canali UMTS...
e poi chissa`...
73 da Alex.
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: albettoc - 07 Luglio 2008, 21:57:03
dimenticavo.... nella telefonia cellulare ci sono pochi canali a disposizione (rispetto al traffico)e quindi e`importante che ogni cella sia piccola e soprattutto non vada a disturbare le altre celle che usano lo stesso canale,che possono essere anche a poche centinaia di metri di distanza. Quindi le potenze sono volutamente basse.
I trasmettitori TV e Radio invece sono molto piu`potenti perche`devono coprire il territorio con il minor numero di postazioni possibile,per limitare i costi.
Quindi non c`e`da stupirsi se quando fai una misura di campo elettromagnetico a larga banda la parte del leone la fa la diffusione radio e TV.
Ti posso raccontare un episodio significativo,di qualche anno fa: i tecnici dell`ARPA si arrampicano su di un tetto perche`i condomini si lamentano dell "antenna dei telefonini" e fanno una misura di campo elettromagnetico,vicino al limite di legge.Ci chiedono di "spegnere" la nostra stazione radio e noi la spegnamo...con grande stupore il loro strumento segna sempre lo stesso valore...per convincerli ulteriormente stacchiamo in loro presenza tutti i cavi di antenna e spegnamo tutti gli interruttori presenti,anche quello della luce...e lo strumento segna sempre lo stesso valore...meno male che poi hanno comprato strumenti piu`seri,non piu`a larga banda.
ciao..
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: r5000 - 07 Luglio 2008, 22:18:01
dimenticavo.... nella telefonia cellulare ci sono pochi canali a disposizione (rispetto al traffico)e quindi e`importante che ogni cella sia piccola e soprattutto non vada a disturbare le altre celle che usano lo stesso canale,che possono essere anche a poche centinaia di metri di distanza. Quindi le potenze sono volutamente basse.
I trasmettitori TV e Radio invece sono molto piu`potenti perche`devono coprire il territorio con il minor numero di postazioni possibile,per limitare i costi.
Quindi non c`e`da stupirsi se quando fai una misura di campo elettromagnetico a larga banda la parte del leone la fa la diffusione radio e TV.
Ti posso raccontare un episodio significativo,di qualche anno fa: i tecnici dell`ARPA si arrampicano su di un tetto perche`i condomini si lamentano dell "antenna dei telefonini" e fanno una misura di campo elettromagnetico,vicino al limite di legge.Ci chiedono di "spegnere" la nostra stazione radio e noi la spegnamo...con grande stupore il loro strumento segna sempre lo stesso valore...per convincerli ulteriormente stacchiamo in loro presenza tutti i cavi di antenna e spegnamo tutti gli interruttori presenti,anche quello della luce...e lo strumento segna sempre lo stesso valore...meno male che poi hanno comprato strumenti piu`seri,non piu`a larga banda.
ciao..

73 a tutti ok, dunque per avere una misura attendibile non vanno bene i misuratori di campo tv\sat che normalmente utilizzano gli antennisti? nel misuratore che ho usato c'è pure la misura per i canali digitali,ma è in grado di trovare i canali DVBH? dico questo perchè l'antenna c'è sul traliccio, pure la parabola sat,ma di segnali forti non ne misuro, almeno, non più forti di quelli soliti a  vista sui monti (dai 70 ai 90 db con una piccola antenna tv)... e quindi  avvaloravo la mia convinzione che non irradiano sotto il traliccio ma di fronte.
ps: la televisione sui telefonini funziona,quindi è sicuro che c'è copertura...
Titolo: Re: Antenne ripetori cellulari.
Inserito da: albettoc - 08 Luglio 2008, 22:21:58
ho pochissima esperienza in campo TV ma direi che un segnale DVBT e uno DVBH dovrebbero apparire identici visti su di un analizzatore di spettro perche`la differenza non e`nella modulazione ma nella codifica.
Che le antenne siano direttive e non irradiano verso la  base dei tralicci e`verissimo se parliamo della telefonia cellulare.queste antenne hanno lobi laterali piuttosto ridotti rispetto al principale (il lobo laterale piu`forte e`a -12 db rispetto al principale). Mi aspettavo che nel caso del DVBH invece si potesse ricevere un discreto campo sotto il traliccio...vedo se trovo il diagramma di irradiazione di quel tipo di antenna cosi`ci togliamo la curiosita`...magari scopriamo che ha qualche trucco per sopprimere meglio gli eventuali lobi secondari verso il basso...forse e`un antenna da dx..
In ogni modo comunque se metti una quarantina di watt all`uscita del TX e l`attenuazione dei connettori,dell`accoppiatore per le misure e del cavo mi sa che e`tutt`un altro mondo rispetto ai tx destinati alla diffusione TV.. mi immagino che loro siano piu`potenti.
ciao.Alex.