Autore Topic: ARI Quanto sei cara  (Letto 11124 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline I 0662/RM

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 67
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
  • In cerca del mio posto nel mondo... Radioascolto.
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #75 il: 29 Novembre 2020, 17:16:08 »
scusami dudeista ma forse se ti fossi rivolto all'ARI o simili e avessi seguito il corso di preparazione all'esame presso una delle associazioni tale esame lo avresti superato.
tanti anni fa mi hanno detto una frase, relativa ai gruppi di persone, che ho trovato semplice quanto precisa:"nelle situazioni ci trovi quello ci porti"
Ne sono convinto anch'io.

Non sto denigrando le associazioni, intendiamoci; sto solo sottolineando che, se da una parte qualcuno dice che non è obbligatorio fare parte dell'ARI o di altre realtà, dall'altra viene detto che sarebbe molto difficile conoscere il radiantismo al di fuori di queste associazioni. E sono d'accordo.

Quello che faccio fatica a capire è perché venga pubblicizzata QUASI ESCLUSIVAMENTE l'ARI, mentre le altre sigle, decisamente più "economiche" in termini di quote e meno "elitarie", sono quasi del tutto ignorate dai radioamatori stessi, quando si forniscono consigli ad un aspirante radioamatore. Tutto qui.

inviato Armor X5 using rogerKapp mobile



Offline I 0662/RM

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 67
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
  • In cerca del mio posto nel mondo... Radioascolto.
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #76 il: 29 Novembre 2020, 17:19:46 »
scusami dudeista ma forse se ti fossi rivolto all'ARI o simili e avessi seguito il corso di preparazione all'esame presso una delle associazioni tale esame lo avresti superato.
tanti anni fa mi hanno detto una frase, relativa ai gruppi di persone, che ho trovato semplice quanto precisa:"nelle situazioni ci trovi quello ci porti"
Aggiungo che io stesso intendo entrare in un associazione radiantistica, non appena sarò in possesso dell'attestato SWL: il giorno dopo la mia "bocciatura" all'esame per la patente da radioamatore, ho fatto immediatamente la richiesta al MISE.

Ribadisco che non sono più interessato a conseguire la patente, ad oggi.

Buona serata, 73!



inviato Armor X5 using rogerKapp mobile


Offline IK3OCA

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 773
  • Applausi 31
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IK3OCA
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #77 il: 29 Novembre 2020, 17:34:25 »
Salve, in relazione a quanto si sostiene, in particolare da Dudeista, che sarebbe stato difficile conoscere il radiantismo al di fuori delle associazioni, per quanto ne so mi pare che il radiantismo sia stato fatto conoscere soprattutto dall'editoria cartacea e su Internet e dall'attività CB o simili, molto meno dall'ARI e quasi niente dalle altre associazioni.
Devo però dire che va a merito dell'ARI l'aver organizzato dei corsi per superare l'esame di radioamatore, cosa che non mi pare sia stata fatta da altre associazioni.

73 Rosario


Online dattero

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2905
  • Applausi 144
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1RGK471 ----IZ2OGG----GINO
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #78 il: 29 Novembre 2020, 17:39:12 »
Aggiungo che io stesso intendo entrare in un associazione radiantistica, non appena sarò in possesso dell'attestato SWL: il giorno dopo la mia "bocciatura" all'esame per la patente da radioamatore, ho fatto immediatamente la richiesta al MISE.

Ribadisco che non sono più interessato a conseguire la patente, ad oggi.

Buona serata, 73!



inviato Armor X5 using rogerKapp mobile



mi spiace per la tua bocciatura , ma mi viene strano ad oggi essere bocciati, senza offese, o hai avuto un blocco totale o sei arrivato proprio impreparato, ribadisco senza offese.
Comunque riprovaci , l'appetito vien mangiando.
rtx YAESU FT 817-857-950
     HR2510  ALAN48OLD CTE ALAN K350BC
antenne verticali IMAX2000 X200 
80-60-160 homemade
direttiva VHF 17 elementi polarizzazione orizzontale
direttive homemade 2 elementi 20 metri-2 elementi 17 metri 3 elementi 12 metri
CREATE V730 (la cornuta) direttiva 4 elementi incrociata VHF-UHF homemade, dipolo V invertita home made 12-17-60

Offline IT9ACJ ROBERTO

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 615
  • Applausi 17
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • SITO WEB IT9ACJ ROBERTO
    • E-mail
  • Nominativo: it9acj
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #79 il: 29 Novembre 2020, 17:54:33 »
discorso complicato,,, dal 1989 prima come simpatizzante ari acireale, nel 2009 socio effettivo. allo stato attuale ricopro in sezione un incarico di responsabilità (qsl manager delle stesse qsl di sezione che in un pc a parte ho il log e devo compilarle e dare al qsl manager primario).
di qsl ne spedisco un bel pò, ogni volta che ne arriva il pacco, 70-80 sono solo per me e se dovessi spedirle via posta 4000 euro non bastano.
quindi la somma richiesta dall'associazione in base agli oneri di esercizio va piu che bene.
a milano hanno 2 segretarie a tempo pieno che devono essere pagate e non sono volontarie come qualcuno pensa.
quindi le spese li hanno, luce, acqua, gas e riscaldamento (a milano fa freddo), devono essere considerate.
forse eccessive le spese telefoniche (una volta su una rr di qualche anno fa le spese telefoniche ammontarono a 12 milioni di vecchie lire.. e dove telefonavano in usa o in giappone per tutto il giorno).
rr ha un costo,, la carta costa, si potrebbe fare un elevato risparmio mandandola via email in formato pdf, ma qualcuno mi dice - roberto rr e la rivista del radioamatore e ce gente che non ha neanche una email e o pc dove riceverla, quindi teniamoci rr in cartaceo).
stampiamola in formato pdf si risparmia un bel pò di quattrini che di sicuro non farebbe male visto che il buon 45% dei soci ha all'incirca 50-70-80 anni e spariti questi i radiomatori sono estinti, si aiuta la natura (ma faglielo capire), si può aggiornare anche tramite aggiunta di add-on spedibili via email.
inoltre sempre via email non si ha il problema lamentato diverse volte sulle pagine di rr che a me non è arrivata per i soliti problemi mai o quasi irrisolti delle poste.
cmq sono considerazioni personali, io tramite ari spedisco le mie qsl e vi giuro che sono tantissime.
l'ultima volta ne abbiamo spedite 2 scatole intere.. quindi a conti fatti meglio spendere 80 euro l'anno e risparmiare sui costi della spedizione.
l'attività di sezione,, ne facciamo, castelli, caccia alla volpe, attivazioni di riserve naturali, attività vhf e uhf e microonde nei maggiori contest. insomma siamo una sezione attiva a cui piace farsi sentire in aria. siamo dal 1973 qui ad acireale e tra 2 anni faremo i 50 anni di vita.
in questi 50 anni la mia sezione di acireale ne ha vissuto tante di cose (terremoti, etna, gare ciclistiche, carnevale).
dal 1980 siamo stati ospiti per diversi anni del collegio pennisi (istituzione storica delle scuole serie), dove al piano terra prima che il comune smantellasse tutto c'era un bellissimo osservatorio sismologico  ben attrezzato.
ma le cose cambiano,, da noi non parliamo di politica (non ce ne frega na mazza!), ma cerchiamo di portare avanti i nostri progetti.
roberto it9acj
www.qrz.com/db/it9acj
qrx: 145.500 diretta acireale
145.700 r4 acireale subtono 127.3 hz
145.475 ir9bl 127.3 hz
430.125 ur5 acireale subtone 127.3 hz
icom ic f 1010 145.762,5 qrx


Offline pat0691

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1701
  • Applausi 67
  • Sesso: Maschio
  • QTH Latina
    • Mostra profilo
    • Sezione ARI di Latina
  • Nominativo: IK0EHZ
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #80 il: 29 Novembre 2020, 17:55:07 »
Ne sono convinto anch'io.

Non sto denigrando le associazioni, intendiamoci; sto solo sottolineando che, se da una parte qualcuno dice che non è obbligatorio fare parte dell'ARI o di altre realtà, dall'altra viene detto che sarebbe molto difficile conoscere il radiantismo al di fuori di queste associazioni. E sono d'accordo.

Quello che faccio fatica a capire è perché venga pubblicizzata QUASI ESCLUSIVAMENTE l'ARI, mentre le altre sigle, decisamente più "economiche" in termini di quote e meno "elitarie", sono quasi del tutto ignorate dai radioamatori stessi, quando si forniscono consigli ad un aspirante radioamatore. Tutto qui.

inviato Armor X5 using rogerKapp mobile


Semplicemente perche' e' la piu' rappresentativa e antica nonche' la piu' diffuisa a livello nazionale. Non credo debba esserci altro motivo, se non quello che le altre associazioni sono nate in epoca piu' recenti.

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2865
  • Applausi 140
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #81 il: 29 Novembre 2020, 17:59:50 »
E al 99% fatte da fuori usciti dall' A.R.I. mettendosi quindi a fare concorrenza…

Creandosi il proprio albero con ombra, almeno i fondatori...poi altri ci si iscrivono per scelta sulle info lette sull' A.R.I. non di loro gradimento, delusioni varie, non di meno costi minori.

73'.


Offline I 0662/RM

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 67
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
  • In cerca del mio posto nel mondo... Radioascolto.
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #82 il: 29 Novembre 2020, 18:10:46 »


mi spiace per la tua bocciatura , ma mi viene strano ad oggi essere bocciati, senza offese, o hai avuto un blocco totale o sei arrivato proprio impreparato, ribadisco senza offese.
Comunque riprovaci , l'appetito vien mangiando.

Entrambe le cose.

E non sono l'unico a non aver superato l'esame, da quello che leggo in giro per la rete. Ci sono diversi interventi su vari gruppi Facebook, su questo tema.

Non c'è molto da aggiungere. Non ne sento la mancanza o la necessità. Non credo che sia opportuno riprovare, per quanto mi riguarda.

73 de Dudeista!

inviato Armor X5 using rogerKapp mobile


Online dattero

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2905
  • Applausi 144
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1RGK471 ----IZ2OGG----GINO
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #83 il: 29 Novembre 2020, 18:36:59 »

Entrambe le cose.

E non sono l'unico a non aver superato l'esame, da quello che leggo in giro per la rete. Ci sono diversi interventi su vari gruppi Facebook, su questo tema.

Non c'è molto da aggiungere. Non ne sento la mancanza o la necessità. Non credo che sia opportuno riprovare, per quanto mi riguarda.

73 de Dudeista!

inviato Armor X5 using rogerKapp mobile


non entro nel merito dell'accaduto, la mancanza non la puoi sentire di certo, più che cosa ti ha spinto a dare l'esame ???
Magari l'anno prossimo ti ritorna la voglia.
E' un bel mondo , ti si aprono tante possibilità a livello radiantistico, senza togliere niente al mondo CB/PMR446, e come ti ho scritto sopra ""l' appetito vien mangiando"" e hai la possibilità di tanti piatti da gustare.
rtx YAESU FT 817-857-950
     HR2510  ALAN48OLD CTE ALAN K350BC
antenne verticali IMAX2000 X200 
80-60-160 homemade
direttiva VHF 17 elementi polarizzazione orizzontale
direttive homemade 2 elementi 20 metri-2 elementi 17 metri 3 elementi 12 metri
CREATE V730 (la cornuta) direttiva 4 elementi incrociata VHF-UHF homemade, dipolo V invertita home made 12-17-60


Offline Alfa 5

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 9
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #84 il: 29 Novembre 2020, 19:20:30 »
non è così semplice come dici tu, soprattutto per i neo soci e se per caso hai delle idee diverse ai "VECCHI" è ancora peggio.


Solite storie oramai frequenti.
« Ultima modifica: 05 Dicembre 2020, 14:45:23 da Alfa 5 »

Offline IZ1KVQ

  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 5065
  • Applausi 22
  • Sesso: Maschio
  • IZ1KVQ - op. Francesco
    • Mostra profilo
    • Francesco
    • E-mail
  • Nominativo: iz1kvq
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #85 il: 29 Novembre 2020, 20:16:28 »
Ragazzi non voglio "fare i nomi" perché ho amici che partecipano e sono addirittura dirigenti di associazioni analoghe
Il bureau ari è l'unico che non cambia mai mentre spesso altre associazioni passano da bureau "HE" poi passano "HB9" poi "9A" immaginatevi come "clienti" aspettare quella QSL conquistata faticosamente in radio e sperare che non cambi il manager???
La vita già è complicata non ne ho voglia.
Senza contare che il bureau non ari deve fare un doppio passaggio.
Non è assolutamente obbligatorio averlo ma a me piacciono le QSL di carta.
È già da un po' che si possono usare QSL elettroniche anche gratis e valide e forse il futuro sarà quello.
Comunque sia una associazione (qualunque)senza dubbio consigliabile per qualunque radioamatore agli inizi per essere indirizzato sui divertenti binari della radio fatta bene
--
i migliori 73 da IZ1KVQ
Francesco Giordano
*************************
se ti va visita il mio sito
http://iz1kvq.altervista.org/index.html
************************
Grid: JN44LK
CQ Zone: 15
ITU Zone: 28
QSL: Bureau, Direct, eQsl, e-mail or Lotw


Offline acquario58

  • 1rgk043
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 10842
  • Applausi 369
  • Sesso: Maschio
  • TORINO-ITALY QTH locator : JN35TA94SV
    • Mostra profilo
  • Nominativo: sempre i miei
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #86 il: 30 Novembre 2020, 11:35:15 »
Ho contattato Mauro...segnalando la discussione...ha risposto..

Caro Nino,

premesso che mi fa molto piacere sapere che sei rientrato in ARI, mi preme informarti che non ricopro la carica di VicePresidente, ma quella di Segretario Generale.

Ho letto gli scambi dei messaggi passati sul forum che mi hai cortesemente segnalato: mi sembrano – non so quanto volutamente – basati su informazioni non coerenti.

Se gli estensori dei post volessero veramente informazioni sull’ARI potrebbe trovarle sul sito dell’Associazione o sui social ufficiali o, al limite, scrivere alla Segreteria Generale.

In ogni caso, se desideri rispondere sono a tua completa disposizione, anche telefonicamente (3934253425), per fornirti tutti i ragguagli necessari.

Un abbraccio.

 

 

Mauro, I1JQJ

Offline Marcello iw9hli

  • IW9HLI
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4283
  • Applausi 173
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW9HLI - 1RGK001
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #87 il: 30 Novembre 2020, 11:56:55 »
Comunque ARI essendo la più antica é inoltre quella più ramificata nel territorio, ci sono sezioni in tantissime città, sia piccole che grandi ed é per questo che viene segnalata spesso quando qualcuno chiede informazioni viene giustamente indirizzato là.

Io stesso faccio parte da oltre 10 anni, purtroppo frequento poco in presenza, ma la radio come gli altri hobby è a cicli, ma è sempre avere un punto di ritrovo.

Marcello
Se vuoi comprare bitcoin o altre Cryptovalute registrati su BINANCE tramite il mio referral.


Offline Skypperman

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4689
  • Applausi 137
  • Sesso: Maschio
  • Utente Antennista
    • Mostra profilo
  • Nominativo: VE7ADA
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #88 il: 12 Dicembre 2020, 02:24:28 »
Quest'anno per il RAC (Radio Amateur of Canada) ho speso 48C$ + iva (circa 35 Euro) con la rivista elettronica anziche' cartacea. C'e' da riflettere su quanto ormai sia tutto assolutamente e ingiustificatamente caro in Italia!
73\'s Alex - Skypperman
Un dollaro per la radio, 100 per l\'antenna.

https://www.facebook.com/skypper.man     https://picasaweb.google.com/1SD019.alex       http://www.youtube.com/user/1SD019


Offline bergio70

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3564
  • Applausi 118
    • Mostra profilo
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #89 il: 12 Dicembre 2020, 08:23:36 »
La cosa positiva è che Mauro è vivo!!


Offline I 0662/RM

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 67
  • Applausi 6
  • Sesso: Maschio
  • In cerca del mio posto nel mondo... Radioascolto.
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:ARI Quanto sei cara
« Risposta #90 il: 12 Dicembre 2020, 15:34:38 »
Non per fare pubblicità a questa o ad altre associazioni, ma vi riporto solo un esempio. L'URI, Unione Radioamatori Italiani, con appena 12€ all'anno, offre il tesseramento con il servizio QSL.

Altre realtà, come l'AIRS o l'ARMI, offrono il tesseramento addirittura gratuito (senza offrire nulla di più). Insomma, ce n'è davvero per tutti i gusti.

Esistono molte più associazioni radioamatoriali di quanto pensassi, e se da una parte la "frammentizzazione" potrebbe essere un male, dell'altra penso che lo sarebbe anche una situazione di monopolio. Quindi penso sia meglio che vi siano più opzioni, per scegliere di fare parte di una realtà associativa, o anche di nessuna.

73, buon weekend a tutti!

inviato Armor X5 using rogerKapp mobile