forum radioamatori > Autocostruzione

Gain Master sperimentale con choke W2DU

<< < (21/22) > >>

1vr005:

--- Citazione da: M74 - 31 Ottobre 2021, 01:05:06 ---[...]

Il problema delle impalcature è l'impatto visivo, non a tutti piacerebbe averne una in giardino.
--- Termina citazione ---
A L'Aquila un paio d'anni dopo il terremoto ho visto delle impalcature con i tubi di color nero opaco e i giunti con verniciatura con effetto dorato che non erano troppo un dito nell'occhio. Magari verniciandole con cura in modo accattivante non sfigurano troppo.

1KT01:

--- Citazione da: M74 - 31 Ottobre 2021, 01:05:06 ---Già, merito anche del palo lucente nuovo di pacca che fa la sua figura.
Qualche impressione la ho già, che va bene, non troppo diversa dalla versione col choke in ferrite.
Quella pagava pegno di essere fatta con un coassiale scadente e di essere stata provata più bassa.
Si sentiva qualcosa di meno ma a pari condizioni se la giocavano alla pari.
Questa qui tira su meno disturbi, difficile a dirsi se per il corto fatto col resistore al posto dell'induttanza o perché appunto è oltre la linea dei tetti e quindi più lontana anche dalle fonti di disturbo (nel mio caso il mio stesso pc).
Non ho avuto gran tempo di provare, si sentivano i soliti rumeni, più chiari del solito e tre sul 30 in banda laterale lontanissimi (lo sono troppo anche per sentirmi senza aiutini).
Pure quelli si sentivano qualcosa in più, l's-meter sempre immobile ma ad orecchio si notava differenza.
Non è troppo diversa nemmeno dalla versione 5/8 che avevo fatto per prima con un altezza più contenuta che non è secondario, questa per me sventola molto meno quando soffia la bora.
Per usare il palo completo delle altre quattro sezioni penso che dovrò sudare un po', comincia ad esserci una concorrenza al campanile e non si può fare un lavoro alla buona.

Il problema delle impalcature è l'impatto visivo, non a tutti piacerebbe averne una in giardino.
Per il resto ci si possono fare grandi cose, usando tutti gli accessori tipo giunti, barre stabilizzatrici ecc. viene fuori una struttura molto solida.
Ancorando bene la parte bassa e con le altre solidali volendo si può fare a meno dei tiranti, diventa tipo traliccio autoportante.
E' da vedere se conviene però, i pezzi costano volendo prender tutto nuovo e fare un bel lavoro.
Se ad uno piace provare tante antenne e se ne frega dell'estetica è una soluzione valida.

--- Termina citazione ---
Dai rottamai credo sia possibile recuperare vecchi trabattelli non più omologati a costo del peso di ferrovecchio. Certo l'impatto visivo è quello che è ma fa tanto "Ripetitore Alpino"  .

In + si possono montare molte antenne ,a differenza  che su un singolo palo, e distanziarle con tubi e giunti che sporgono a piacere aggiungendo, alla bisogna, tirantature corte e robuste fissate al trabattello che si presta magnificamente. E' ovviamente sempre possibile alzare di piani la struttura . Insomma la... "Torre di Babele" del Radioamatore 

1vr005:
C'è traffico sul 30 USB adesso. Se M74 è in linea e può accendere una radio...

M74:

--- Citazione da: 1vr005 - 31 Ottobre 2021, 06:17:44 ---Se ti riferisci a ieri mattina sul tardi, erano fra Venezia e Treviso. Quello che mi arrivava più forte ha chiuso un attimo prima che bussassi io, e l'altro era a San Stino di Livenza.
Se hai tempo di mattina, per testare antenne prova anche il canale 36 AM, FM e SSB nella zona di Conegliano e il 39 in SSB, con traffico sempre dall'alto trevigiano. Se non hai ostacoli a ovest, qualcosa dovrebbe arrivarti.

--- Termina citazione ---

No, era ieri sera tardi, verso le 21, uno era di Valdobbiadene e gli altri di preciso non so, ci sono spesso ma mi arrivano veramente a filo del rumore.
La mattina è difficile che accendo, o sono nel mondo dei sogni o sono fuori per lavoro, la radio che c'è nel furgone non è male ma l'antenna decisamente no, una Sirio GL27 che non è famosa per le sue prestazioni.
Devo mettere mano anche li, ho di meglio da mettere ma manca sempre il tempo per fare il lavoro.


--- Citazione da: 1vr005 - 31 Ottobre 2021, 06:27:35 ---A L'Aquila un paio d'anni dopo il terremoto ho visto delle impalcature con i tubi di color nero opaco e i giunti con verniciatura con effetto dorato che non erano troppo un dito nell'occhio. Magari verniciandole con cura in modo accattivante non sfigurano troppo.

--- Termina citazione ---

Anche zincate quando sono nuove non sono male, è che di solito arrivano a gratis che sono tutte arrugginite.
I giunti color oro sono così di fabbrica quando li prendi nuovi e poi seguono il declino della struttura con l'andare del tempo.


--- Citazione da: 1KT01 - 31 Ottobre 2021, 06:57:12 ---Dai rottamai credo sia possibile recuperare vecchi trabattelli non più omologati a costo del peso di ferrovecchio. Certo l'impatto visivo è quello che è ma fa tanto "Ripetitore Alpino"  .

In + si possono montare molte antenne ,a differenza  che su un singolo palo, e distanziarle con tubi e giunti che sporgono a piacere aggiungendo, alla bisogna, tirantature corte e robuste fissate al trabattello che si presta magnificamente. E' ovviamente sempre possibile alzare di piani la struttura . Insomma la... "Torre di Babele" del Radioamatore 

--- Termina citazione ---

Infatti la mia struttura è arrivata a gratis, l'aveva in giardino un amico che gli occupava solo spazio e me l'ha regalata, se ne trovano sempre in regalo da qualche parte o a prezzo simbolico.
Non l'ho nemmeno messa tutta, ne ho due piani volendo, per usarli entrambi però devo ancorare saldamente la base.
Con uno solo (uno e mezzo a dire il vero) ho solo zavorrato mettendo peso sulla pedana in basso con grossi vasi da fiori, d'estate ci faccio l'orto...vedi foto sotto.


--- Citazione da: 1vr005 - 31 Ottobre 2021, 07:18:48 ---C'è traffico sul 30 USB adesso. Se M74 è in linea e può accendere una radio...

--- Termina citazione ---

Ero ancora nel mondo dei sogni!

1KT01:
Sia l'orto che il rampicante sono splendidamente adatti allo scopo di sfruttare e mimetizzare la struttura 

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa