Autore Topic: TH-79, modifiche e stranezze  (Letto 715 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline albman

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 70
  • Applausi 1
    • Mostra profilo
    • E-mail
TH-79, modifiche e stranezze
« il: 08 Aprile 2020, 23:40:52 »
Buonasera a tutti, amici.
Ero indeciso se aprire questo topic in questa sezione o in quella "riparazione", ma ho deciso di optare per la prima, dato che la radio in questione non necessita in effetti di riparazione.
Insomma, ho acquistato un Kenwood TH79. Dalla targhetta sarebbe un TH79A, ma in realtà scatola manuale e tipo di antenna fanno presupporre che sia una versione E la cui logica (parte anteriore) sia stata traslocata su una parte radio (posteriore) di un modello A. Insomma, non si può dire con precisione, sono radio di 30 anni fa ed è quasi scontato che per tenerle in vita i vari proprietari abbiano nel tempo utilizzato parti di recupero di varia provenienza.
Ora questo TH79 sembra funzionare benissimo, sia in TX che RX, esce bene, pulito, selettivo, centrato in frequenza sia in VHF e UHF, inoltre è tenuto esteticamente molto bene, ha la scheda toni e, cosa fantastica, non ha il difetto tipico dei TH79.... display nitidissimo, ben contrastato, nessun carattere o fila di pixel mancante o attenuata, niente caratteri impazziti.

Ora veniamo alla parte strana: se vado a vedere il range di frequenza scopro che è questo:
VHF RX = 67.00 > 179.990 - VHF TX 144.000 > 144.995
UHF RX = 400,000 > 511,995 - UHF TX 430 > 434,995

La radio ha il filo verde (MARS/CAP) tagliato, e da questa modifica dovrei invece aspettarmi una copertura TX piu' ampia, come confermato da varie fonti:
TX 142.00 > 151.995 and 420.000 > 449.995

Stupito da questa stranezza, e vedendo l'ampia apertura di frequenza in RX sono andato a vedere se fosse stata applicata l'altra modifica, quella che cambia la configurazione dei 7 diodi sulla scheda. Da quello che so la modifica sui diodi funziona pero' solo se il filo verde non è interrotto.....

Sempre basandomi sui sacri testi la configurazione iniziale dei diodi (da sinistra a destra D02 -> D08) dovrebbe essere O O O O X O O (dove O sta per diodo presente e X per diodo assente). La modifica per ampliare dovrebbe invece comportare la rimozione di D304 e D307 creando questa situazione:  O O X O X X O
Nella mia radio trovo invece questo: O X X O X X O , cioè anche il diodo D03 è stato rimosso mentre dovrebbe essere al suo posto (inserisco la foto della mia scheda).

L'unico tentativo che ho fatto è stato quello di chiudere il filo verde, ma ho ottenuto un configurazione di frequenze originale, con le sole bande radioamatoriali sia in RX che in TX, in barba alla evidente modifica dei diodi.

Ora mi chiedo, l'errata configurazione dei diodi ha di fatto creato questa anomalia (radio aperta al massimo in rx ma non in tx)?

Scusate il post lungo, ma ho cercato di essere il piu' dettagliato possibile. Gradito ogni commento, pensiero, o cosiglio.

Ciao.


Offline albman

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 70
  • Applausi 1
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:TH-79, modifiche e stranezze
« Risposta #1 il: 12 Aprile 2020, 00:15:30 »
Scrivo nuovamente e mi auto-rispondo, perchè ho risolto il problema ed ha senso che io chiuda il discorso, sia per evitare che qualcuno leggendo la mia richiesta in seguito perda del tempo a fornirmi aiuto, sia per poter essere utile a chi in futuro affronterà lo stesso problema.

Ho preso coraggio e ho deciso di riposizionare il diodo mancante, cosi' da ripristinare il corretto setting come segnalato in piu' pagine sull'argomento, tra cui TH79 Modifications

Ho recuperato il diodo da un vecchio TH79 non funzionante, la procedura per saldarlo non è stata semplice.... è davvero minuscolo. Ho documentato l'evento  in un video:
TH79 - ripristino diodo
 configurazione

Ho volutamente tralasciato il disassemblaggio e riassembaggio della radio, per il quale c'e' già documentazione in rete (e che non presenta particolari difficoltà)

Adesso la radio è correttamente espansa in frequenza anche in TX:  136-179 e 400-510 Mhz.
Ricordo che l'espansione ottenuta modificando i diodi funziona solo se non è contemporaneamente presente la modifica del "filo verde", il cui taglio consente un piccolo ampliamento di frequenza, inferiore a quello ottenibile con i diodi. Pertanto se il green wire è già tagliato (come nel mio caso) va ripristinato. Esistono versioni di TH79 che non in cui il filo verde è assente già dalla casa, in questo caso bisognerà ricreare questo jumper collegando le due piazzole di origine (si trovano nella zona della scheda toni).

Un caro saluto a tutti.
« Ultima modifica: 12 Aprile 2020, 00:17:10 da albman »

Offline thomas benassi

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 59
  • Applausi 0
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Sansone
Re:TH-79, modifiche e stranezze
« Risposta #2 il: 27 Aprile 2020, 14:43:21 »
In che zona d'Italia l'hai presa?

Ho avuto modo di mettere le mani su un ICOM T7-E, che aveva delle modifiche paragonabili alle tue, anche se differenti..... usato dai contrabbandieri di sigarette in puglia.