banda radioamatoriale (patentati) > Telegrafia (CW)

Domanda su tasti manuali

<< < (2/4) > >>

i7ohp:
brevemente.vista quasi l'alba....  Mauro, ad usarlo ce ne sono altri di radioamatori il predetto tasto. Per mia opinione (per mia diretta  esperienza) ritengo quasi obbligatorio apprendere la trasmissione col verticale. Questo tasto dà una più facile "entrata" all'uso di tutti gli altri tasti. Coloro che hai citato sanno usare bene o benissimo il  verticale. Gli stessi, se leggessero quanto sto affermando, credo non direbbero che sto "sbagliando". Comunque, ogni tasto richiede molta attenzione e "dedizione". Il tutto deve essere fatto con pazienza, senza la fretta di eguagliare chi di caratteri ne ha trasmessi a migliaia di migliaia. Scusa se non ho risposto prima, ma non è un ritardo non dovuto dalla mia volontà. Un abbcc (abbraccio), radioabbraccio e ciao, Oscar i7ohp P.S. Se non sono stato chiaro dimmelo, senza timore.

i7ohp:
Dimenticavo: di solito mo fermo sulla parte a me data disponibile. OK? Ciao, Mauro

iw2mur:

--- Citazione da: rosco - 07 Gennaio 2017, 20:27:26 ---Visto che non lo sconsigli suppongo NON sia una scelta "scellerata",
quindi per ora mi segno i link ;  "de gustibus non est disputandum" .

Ho visto un video di iz0ddd, ma i lui stesso dice che è all'inizio,
poi ho trovato questo

in cui sembra che solo 5 radioamatori in italia ( IT9FAL, I1QII, IK0XCB, IZ0DDD, IK0YGJ) lo usino.

Sinceramente a me sembra strano che sia usato così poco.

Da "ignorante" in materia, mi sembrerebbe più facile da imparare del verticale,
pur mantenendo il completo controllo.

Il movimento destra sinistra e vice versa ( tipo metronomo ) dovrebbe  fare da base per il punto
o meglio il silenzio tra i punti e le linee del singolo carattere,
la ripresa ( si parte sempre con lo stesso dito per ogni carattere )  dovrebbe facilitare la spaziatura tra  i caratteri
il movimento del polso ( che suppongo si possa anche appoggiare) dovrebbe "stancare" di meno il braccio.

Poi naturalmente, tra il dire ed il fare .......

Se poi si è usato il verticale per anni , magari in aviazione come te ( o in marina per altri),
 capisco che ci possa essere una preferenza per il "vecchio amore".

Mi piacerebbe però capire quali "debolezze" ha  lo swiper;
ad esempio , perchè i militari o le poste,  che lo hanno usato cw per anni non lo hanno adottato ?
Non credo che in tali ambienti ci fosse spazio per i "gusti" degli operatori, ma si sia usata la soluzione più adatta.

Non credo fosse per problemi di velocità, qui dicono sia 29wpm
quindi oltre i 25 "commerciali",  anche se non appoggia il polso, quindi non è necessariamente più "riposante".

73, IU2HDS op Mauro

--- Termina citazione ---
Ci hai fatto caso sul come è stato costruito? Una base in legno, una lama di coltello e due contatti che possono essere due viti da legno, negativo collegato alla lama di coltello, contatto linee su una vite, contatto punti sull'altra... spesa? 10 euro ad esagerare?

Al posto della lama di coltello userei una spatola per stuccare i muri, da 20 mm di larghezza, senza manico in legno, costo 50 centesimi

A comprarlo sei sempre in tempo, per provarlo bastano pochi euro

rosco:

--- Citazione da: iw2mur - 28 Gennaio 2017, 15:08:34 ---Ci hai fatto caso sul come è stato costruito? Una base in legno, una lama di coltello e due contatti
.....
A comprarlo sei sempre in tempo, per provarlo bastano pochi euro

--- Termina citazione ---

Se è per quello, ci sono dei verticali fatti con le mollette per stendere i panni ;-)

A me interessava capire "la meccanica" del gesto e se si potesse "saltare" il verticale.

Per ora riesco a malapena a  riconoscere 30 caratteri/numeri  quindi di strada ne ho ancora da fare.....

Sicuramente proverò a costruirne uno ( con la lama del seghetto )
e farò un giro a Montichiari per curiosare e vedere se trovo qualche verticale di surplus.

Poi farò qualche prova per vedere come va.
Per ora vedo la mia attività in qrp portatile, quindi il verticale lo vedo scomodo
ma mai dire mai.

73 de IU2HDS op Mauro

 

iw2mur:

--- Citazione da: rosco - 28 Gennaio 2017, 19:07:46 ---Se è per quello, ci sono dei verticali fatti con le mollette per stendere i panni ;-)

A me interessava capire "la meccanica" del gesto e se si potesse "saltare" il verticale.

Per ora riesco a malapena a  riconoscere 30 caratteri/numeri  quindi di strada ne ho ancora da fare.....

Sicuramente proverò a costruirne uno ( con la lama del seghetto )
e farò un giro a Montichiari per curiosare e vedere se trovo qualche verticale di surplus.

Poi farò qualche prova per vedere come va.
Per ora vedo la mia attività in qrp portatile, quindi il verticale lo vedo scomodo
ma mai dire mai.

73 de IU2HDS op Mauro

--- Termina citazione ---
Guarda che io non ho voluto sminuire il tasto nel video,anzi, è la dimostrazione di quanto a volte si perde il senso della realtà andando a comprare tasti molto costosi, ho solo fatto notare che con poco tempo e pochi mezzi lo realizzi e lo provi e ti togli tutti i dubbi, se non ti piace lo butti e ci hai perso un po'  di tempo e qualche euro

Perché si usano paddle, iambic ecc... Invece di questi Sweep?  Semplicemente perché semplificano le cose andando molto veloce, di sicuro nessuno arriva più a patologie tipiche dei "vecchi" telegrafisti perché nessuno fa più telegrafia per lavoro, due ore effettive al giorno di tasto verticale, ti assicuro non  portano ad alcuna patologia

Come mai i tasti con la doppia paletta hanno prevalso? Perché hanno la funzione squeeze che aiuta molto alle velocità stratosferiche delle competizioni, che poi nella pratica non trovano alcuna applicazione utile, in radio la velocità media non supera i 15-20 wpm perché basta ed avanza, velocità alla quale, qualunque tasto, verticale compreso, permette di operare

A 20 wpm la funzione squeeze non è fondamentale, quindi, per pura logica, non servono neppure due palette, di conseguenza il tasto sweep , pur non essendo in assoluto il meglio disponibile oggi sul mercato per battere i record, nella pratica è perfetto perché ha tutti i vantaggi di un paddle, perdendo solo lo squeeze ed è più semplice da autocostruire

Andiamo oltre al luogo comune che conta solo la mano... vorrei vedere come si riesce con il tasto verticale a battere 200 wpm, che sono le velocità delle gare di hst ai massimi livelli, è ovvio che ogni cosa ha il suo limite ed il suo range di utilizzo ottimale, in radio, alle velocità normali usate in radio va bene tutto


Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa