banda Marina e Civile > Ricetrasmettitori banda Nautica

descrizione delle vhf marine

<< < (4/4)

IW4ANV:
Ciao, come dalla tabella che allego ci sono canali per comunicazione nave-nave, terra-nave ecc.
ciao
73

Albatros:

--- Citazione da: pieschy - 21 Agosto 2016, 15:17:58 ---Io sono tanto ignorante quanto curioso ma se l'ignoranza sommata alla curiosità = risposte si apprende e si colma la stessa :-)
Leggendo il post quini mi sembra di capire oltre ad avere regolari autorizzazioni e radio le frequenze nautiche siano esclusivamente di servizio/emergenza. Mi chiedo quindi....

1) 2 natanti che vogliono comunicare fra di loro (per svariati motivi) malgrado le autorizzazioni per la nautica devono essere quindi radioamatore o CB con relativi apparati? Per fare un'esempio "terra-terra" in questo caso "mare-mare" se sono in mare con un'amico ch e' su un'altra barca e voglio dirgli: guarda ho visto un branco di delfini li vedi? Si avvicinano a te...con cosa lo faccio? Ops..forse solo con la CB perche' in banda nautica solo servizio/emergenza...come radioamatore solo discorsi tecnologico/radiantistici...il telefono probabilmente non prende....e come comunico ?

2) Parlando di grandi navi quindi con un numero notevole di membri dell'equipaggio che puntualmente vedo tutti muniti di radio. Su che frequenze comunicano fra di loro? Con quali titoli o licenze/patenti/etc? Usano solo una frequnza diretta? Hanno un mini ripetitore? Insomma sulle grandi navi dalla plancia di comando alla sala macchine dubito che anche un VHF di 5W sia efficente....

Cosi' curiosità radiantistica. Personalmente non sono mai stato un gran patito di radioascolto...in ambito nautico qelle poche volte che ho preso le GNV da PA-GE il max che ho sentito in gommino era il bollettino nautico ma nessun'altra comunicazione :-)

--- Termina citazione ---
Nel piano nazionale di ripartizione delle frequenze è riportata la nota 105, associata al segmento 450-470MHz specifica:

Nel servizio mobile marittimo possono essere utilizzate le frequenze 457,525, 457,550 MHz, 457,575 MHz, 467,525 MHz, 467,550 MHz e 467,575 MHz per comunicazioni a bordo di imbarcazione. Se necessario possono essere impiegati apparati canalizzati a 12,5 kHz utilizzanti anche le ulteriori frequenze 457,5375 MHz, 457,5625 MHz, 467,5375 MHz e 467,5625 MHz. 
Nelle acque territoriali è consentito l’uso delle frequenze 457,550 MHz e 467,550 MHz con canalizzazione a 12,5 kHz mentre l’uso delle altre frequenze è consentito su base di non interferenza con le utilizzazioni previste in tabella.

La prossima volta che andate in crociera...

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/documenti/radio/Tabella_B_PNRF_2015.pdf

Pieschy:
Grazie delle utilissime spiegazioni a tutti ed ad Albatros.
Domanda superflua, forse, ma giusto per fugare ogni dubbio. Gli apparati usati a bordo dal personale marittimo penso siano tutte radio canalizzate e per uso nautico?
In ultimo (sembra stupido) ma il mozzo che usa la radio non ha bisogno di nessuna autorizzazione in quanto "penso" che sai la compagnia ed il natante autorizzato ed il tutore dell'osservanza delle norme dovrebbe essere il comandante della nave. Chiedo conferma.

E poi la testa mi frulla e divago....visto che sono pochi canali non e' improbabile che le comunicazioni fra 2 navi relativamente vicine possano interferirsi tipo Mozzo A potrebbe essere sullo stesso canale di Mozzo B di una nave vicina...utilizzano un codice/tono/ID di qualche tipo? Che potenze? Essendo in mare aperto e' uno scenario possibile, ecco perche' chiedo.
Nel caso positivo mi chiedo si applica anche alle piccole/medie e private imbarcazioni? Ad esempio io padre sono il capitano del mio yacht (con le necessive autorizzazioni) posso fare utilizzare liberamente apparati omologati su quelle frequenze a mia moglie ed i miei figli?

So' che sembrano domande strane e personalmente non saranno mai scenari a me applicabili (sono un poverello altro che yacht) ma sono curioso come dicevo in apertura :-)

73 e grazie a tutti,
Pietro.

rugiero:
Ciao sono nuovo di questo gruppo . Sai dove posso chiedere come modificare lafayette ermes è un cb


inviato iPhone using rogerKapp.

trevor:

--- Citazione da: pieschy - 22 Agosto 2016, 08:45:28 ---Domanda superflua, forse, ma giusto per fugare ogni dubbio. Gli apparati usati a bordo dal personale marittimo penso siano tutte radio canalizzate e per uso nautico?

--- Termina citazione ---
Si, anche perché devono resistere alla salsedine e a condizioni meteo spesso avverse (che poi sulle navi da crociera usino i PMR come negli alberghi...  :rool:)


--- Citazione ---In ultimo (sembra stupido) ma il mozzo che usa la radio non ha bisogno di nessuna autorizzazione in quanto "penso" che sai la compagnia ed il natante autorizzato ed il tutore dell'osservanza delle norme dovrebbe essere il comandante della nave. Chiedo conferma.

--- Termina citazione ---
Confermato. Considera comunque che il marittimo che usa il portatile per comunicazioni a bordo utilizza la versione UHF di cui si parlava prima, e che è "simile" ad un PMR.
Esempio: comunicazioni fra plancia e personale addetto all'ormeggio/disormeggio.


--- Citazione ---E poi la testa mi frulla e divago....visto che sono pochi canali non e' improbabile che le comunicazioni fra 2 navi relativamente vicine possano interferirsi tipo Mozzo A potrebbe essere sullo stesso canale di Mozzo B di una nave vicina...utilizzano un codice/tono/ID di qualche tipo? Che potenze? Essendo in mare aperto e' uno scenario possibile, ecco perche' chiedo.

--- Termina citazione ---
Le comunicazioni di servizio sulle unità commerciali avvengono come scritto sopra, con apparati portatili di debole potenza. Da non confondersi col VHF nautico che serve per le comunicazioni di emergenza e, sugli appositi canali, per le manovre di avvicinamento ai porti. Le navi utilizzano comunque anche frequenze in onde corte e via satellite.


--- Citazione ---Nel caso positivo mi chiedo si applica anche alle piccole/medie e private imbarcazioni? Ad esempio io padre sono il capitano del mio yacht (con le necessive autorizzazioni) posso fare utilizzare liberamente apparati omologati su quelle frequenze a mia moglie ed i miei figli?

--- Termina citazione ---
Per i natanti e le unità da diporto, si parla esclusivamente di VHF nautico (obbligatorio per navigare oltre le 6 miglia), e richiede la licenza RTF rilasciata dal MISE (non serve sostenere esami, basta presentare la richiesta) per l'utilizzo, quindi quella radio la può toccare solo chi è in possesso di questo certificato.

'73 trevor


PS @rugiero: nel forum c'è l'apposita sezione apparati CB

Navigazione

[0] Indice dei post

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa