Autore Topic: stazione automatica  (Letto 1195 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline prolink

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 11
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
stazione automatica
« il: 07 Gennaio 2017, 00:25:59 »
Ciao a tutti, dopo tanti anni che sognavo di lanciarmi nel mondo delle radio, finalmente sono partito, anche se tra lavoro, famiglia e ristrutturazione della casa, non so quanto riusciro' a dedicarmici.
Questo forum e' veramente una miniera e ho deciso di iscrivermi subito, sperando di dare anche il mio contributo.
Vi chiedo subito un parere. Mi piacerebbe sperimentare con AFSK facendo dialogare tra loro due o piu' computer.
Il primo step del mio progetto e' avere due "nodi" formati da pc, scheda audio, radio. Un nodo a casa mia e uno a casa dei miei genitori.
Conosco bene programmazione ed elettronica digitale, quindi fin qui' no problem.
Il mio dubbio e' il seguente. Se uso freq. radioamatoriali (ho la patente), non posso far parlare i due nodi perche' uno sarebbe non presidiato (non posso essere fisicamente a casa dei miei genitori e contemporaneamente a casa mia). Sto pensando quindi di usare freq. CB, in cui puoi fare praticamente quello che vuoi purche' non apri la radio. Cosa ne dite?
Grazie a tutti


Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:stazione automatica
« Risposta #1 il: 07 Gennaio 2017, 08:27:00 »
Beh, teoricamente no, in quanto in CB bisognerebbe solo "parlare", sono esclusi i modi digitali, dal CW in su. Però posso dirti che io e il compianto IK4DYY, SK col quale ero molto amico, già nel 1982 trasmettevamo regolarmente in 27 in RTTY, CW e Amtor, utilizzando quasi sempre il canale 7 (27.035 KHz). Nessuno ci ha mai rotto i c@gli@ni, tranne qualche rara volta in cui qualcuno bussava, erano radioamatore che trovavano divertente la cosa, addirittura una volta era entrato in propagazione un francese.
Noi non siamo andati più in là, nel senso che le nostre stazioni erano "ad azionamento umano", non automatiche.
Tu puoi provare. Del resto, con il deserto dei Tartari che c'è in 27 oggi, non credo nemmeno che qualcuno noterà dei piripipiripipì su un canale CB. A quei tempi qualcuno ogni tanto chiedeva: "Ma avete sentito il casino che c'è sul 7? Che roba è?". Stop.
Se lo fai su una banda radiantistica devi chiedere n mila permessi al MISE, prima o poi te li danno, ma per fare esperimenti come i tuoi, la vecchia grande banda CB, imho, va benissimo.

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe

Offline prolink

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 11
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:stazione automatica
« Risposta #2 il: 08 Gennaio 2017, 00:45:50 »
Grazie carlo_forever era proprio quello che volevo sentirmi dire :-D
Ho in mente di trasmettere pacchettini da 10-20 byte, magari per farmi inviare la temperatura o la pressione atmosferica dal calcolatore che ho a casa dei miei genitori. Vorrei abbinare agli 8 bit che compongono un byte altrettante sinusoidi a frequenze equispaziate nella gamma audio. Il nodo che riceve il segnale, fa un'analisi spettrale e risale al byte. Vabbe', forse sto entrando troppo nei particolari e dovrei aprire un altro thread.
A presto


Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:stazione automatica
« Risposta #3 il: 08 Gennaio 2017, 09:43:55 »
Cioè, praticamente, se tu hai un byte (ottetto) dato da un determinato valore, lo converti in suono, poi trasmetti i suoni modulando una 'portante', ricevi la portante, demoduli, e, se ho capito bene, riottieni il byte iniziale.
Ma perché non usi una piattaforma tipo packet radio, che oltretutto manda il checksum di ogni pacchetto ed è virtualmente esente da errori (bisognerebbe che ci fosse un errore o una serie di errori che desse risultato diverso ma stesso checksum, e stesso numero di pari e dispari).
Ok il divertimento di aprire nuovi percorsi, però hai tutta una serie di possibilità tipo appunto packet, amtor, PSK31, Olivia, esenti da errori, oppure RTTY che risente di errori ma è molto semplice, almeno per iniziare.

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe


Offline tre-ciclo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3458
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
  • Radioamatore-cb-swl (TRENTINO)
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:stazione automatica
« Risposta #4 il: 08 Gennaio 2017, 10:57:18 »
Ma...devi proprio farlo per radio?
Non puoi usare internet?
Più sicuro,legale ed economico.
Se sei un esperto,penso ci avrai già pensato... ;)
Pedalate!...Tanto,sarete sempre dietro..

Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:stazione automatica
« Risposta #5 il: 08 Gennaio 2017, 14:28:33 »
I radioamatori operano indipendentemente da Internet e dai telefoni cellulari. Infatti, quando avvengono grandi calamità gli unici sui quali la Protezione Civile può contare per ripristinare un minimo di comunicazioni sono i radioamatori e i CB. E poi su Internet tutti ti possono hackerare, sulla radio sono pochissimi gli specialisti in grado!

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe

Offline tre-ciclo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3458
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
  • Radioamatore-cb-swl (TRENTINO)
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:stazione automatica
« Risposta #6 il: 08 Gennaio 2017, 14:37:11 »
 :up:
Certo....ma mi sembra che l'amico voglia fare un collegamento "familiare"...o no?
Era per quello che facevo quelle domande.
Pedalate!...Tanto,sarete sempre dietro..


Offline prolink

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 11
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:stazione automatica
« Risposta #7 il: 08 Gennaio 2017, 23:19:24 »
Grazie per le risposte. L'RTTY usa solo due toni 2125 Hz e 2295 Hz per fare 0 e 1. Io vorrei usare 8 toni sovrapposti della durata di 10 millisecondi. In questo modo, usando il tono piu' passo a 100Hz, ogni 10 millisecondi trasmetto un byte. In realta' vorrei sperimentare un po', perche' se uso toni a frequenze piu' alte (ovvimente devo restare nel range di freq audio che accetta la radio), posso ridurre il tempo per un byte. se ad esempio usassi il tono piu' basso a 1KHz avrei un periodo di un millisecondo! Bellissimo!! In una trasmissione flash di 100 millisecondi trasmetterei 100 byte! Praticamente in radio, a orecchio, si udirebbe un disturbo.. certo, devo sperimentare un po', soprattutto vedere a che velocita' riesco a estrarre lo spettro dal segnale audio che mi esce dalla radio..
-Perche' non uso i modi digitali che gia' esistono? Perche' mi piace inventare, anche se nel 99% delle volte reinvento l'acqua calda.
-Il discorso errori lo gestisco al livello superiore con codifica tipo gray
-'tre-ciclo'!!! mi meraviglio della domanda  :-D Lo faccio in radio perche' mi piace la radio.. eh si per ora lo faccio per comunicare temperatura di casa, il prox step potrebbe essere una chat con mio fratello oppure una radio in macchina (con raspberry) che trasmette al calcolatore di casa la mia posizione (tipo APRS..)
-Quando ho preso la patente, l'ho detto ad un mio collega, e lui, con un ridolino mi ha detto: "ma si usa ancora quel vecchiume nonostante gli smartphone"? Io gli ho detto che quando ci sono calamita' naturali, la prima cosa che salta e' la rete cellulare.. o perche' i nodi sono senza corrente o perche' tutti cercano di telefonare a famigliari, soccorsi, ecc. e collassa tutto o perche' viene data priorita' alle comunicazioni tra forze dell'ordine e soccorsi.. non so se ho detto una serie di stupidaggini.. Una cosa e' certa, se sei in giro tra valli e montagne, Internet te lo scordi..

Offline tre-ciclo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3458
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
  • Radioamatore-cb-swl (TRENTINO)
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:stazione automatica
« Risposta #8 il: 08 Gennaio 2017, 23:36:44 »
 :up: :up:
Posso sapere di dove sei?
Pedalate!...Tanto,sarete sempre dietro..


Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:stazione automatica
« Risposta #9 il: 09 Gennaio 2017, 00:03:41 »
Sta avendo sempre più successo la Rete Radio Montana. E' una specie di "club" di persone che frequentano l'ambiente montano a vario titolo (escursionisti, cercatori di funghi, mountain bikers, cacciatori, pescatori, ciaspolatori, eccetera). Ne faccio parte anch'io, si usano tre frequenze: canale 8 CTCSS 16 PMR; canale 16 CB; 144.250 MHz 2 metri. Tutto in analogico. Perché? Perché sono sistemi diffusi, economici, che dipendono solo da se stessi. Se uno cade o si perde in montagna, non deve contare sullo smartphone, ma solo su se stesso. Lo smartphone ti pianta quando meno te lo aspetti, o finisce la batteria, o non c'è copertura. E sei morto. Le radioline durano a lungo, hanno poco raggio, ma sicuro. Idem la protezione civile. I sistemi digitali a grande diffusione sono una mera illusione, infatti sono nati per arricchire le grandi società, ma non sono veramente affidabili senza se e senza ma. Anche le barche e le navi transoceaniche hanno il telefono satellitare, ma anche i sistemi ad onda media e corta in SSB. E queste funzionano sempre.

Capito, trasmetti il byte in modo parallelo e non sequenziale, dovrai sudare un po' per la decodifica audio, ci sono comunque degli schemi in giro di circuiti per toni/subtoni DTMF o CTCSS, puoi vedere se si adattano, usa magari gli stessi integrati, io non sono esperto. Un segnale SSB ha una banda che va da 300 a 2700 Hz, un segnale FM o AM un po' di più. In bocca al lupo.

Carlo.
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2736
  • Applausi 293
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:stazione automatica
« Risposta #10 il: 09 Gennaio 2017, 07:58:54 »
...
-Quando ho preso la patente, l'ho detto ad un mio collega, e lui, con un ridolino mi ha detto: "ma si usa ancora quel vecchiume nonostante gli smartphone"? Io gli ho detto che quando ci sono calamita' naturali, la prima cosa che salta e' la rete cellulare.. o perche' i nodi sono senza corrente o perche' tutti cercano di telefonare a famigliari, soccorsi, ecc. e collassa tutto o perche' viene data priorita' alle comunicazioni tra forze dell'ordine e soccorsi.. non so se ho detto una serie di stupidaggini.. Una cosa e' certa, se sei in giro tra valli e montagne, Internet te lo scordi..

Il ragionamento è corretto e condiviso ma non puoi usarlo come scusa, fermati a dire che ti piace sperimentare. Ovviamente non è una critica ma stai "inventando" un qualcosa di non standard quindi tranne per i tuoi esperimenti servirà a zero per gli altri ed in caso di calamità..per il resto sull'affidabilità delle radio in caso di emergenza d'accordo al 100%.

Offline prolink

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 11
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:stazione automatica
« Risposta #11 il: 09 Gennaio 2017, 10:25:35 »
* tre-ciclo: sono in Lombardia.. dai che magari tra qualche mese ti sparo su in Trentino un trenino di byte in un millisecondo  :-)
* carlo_forever: si esatto, i byte li trasmetto in serie, ma i singoli byte in parallelo. Teoricamente potrei trasmettere in parallelo anche piu' byte, e' tutto da vedere... dipende dalla larghezza della banda audio che entra dal connettore del microfono e salta fuori a modulare la freq. della portante.
* Pietro S.: tutti d'accordo, lo faccio proprio per sperimentare, so bene che non sto inventando niente, basta dare un'occhiata al 4G per rendersi conto di quanto si e' avanti...