ROGERK.net - Radioamatori, CB & PMR forum

forum radioamatori => discussione libera => Topic aperto da: AlbyV0D IU4IWC - 31 Marzo 2017, 10:42:04

Titolo: Suggerimento impianto "portatile"
Inserito da: AlbyV0D IU4IWC - 31 Marzo 2017, 10:42:04
Buongiorno, il titolo è un po' ambiguo, ora lo espando!  :-D

Vi chiedo giusto una curiosità.
Nella situazione in cui sono ora, non ho purtroppo possibilità di montare un impianto fisso a casa, e ho qualche difficoltà per un veicolare fisso in auto.
Pensando e ripensando, una delle idee che ho avuto è quella (non nuova) di racchiudere in un piccolo box trasportabile una veicolare con batteria. All'occasione, la collego ad accordatore + antenna magnetica da auto (o eventualmente due antenne separate, ma sempre con base magnetica).
L'impianto non è pensato per esigenze particolari, ma mi piacerebbe coprire la trasmissione dai 40 metri in SSB fino ai 2 metri/70 cm per i ripetitori, passando eventualmente per i 6 e 11 metri.

Ora, è la prima volta che ho a che fare con un problema simile, per cui vi chiedo... è una porcata? :50:
Titolo: Re:Suggerimento impianto "portatile"
Inserito da: Pol - 31 Marzo 2017, 10:53:19
Non è una porcata, ma una possibilità...
naturalmente ci sono parecchi limiti ad esempio in hf (soprattutto basse) un'antenna con la base magnetica ha dei grossi limiti, inoltre le batterie pesano... ...se invece consideri valido il discorso QRP con un FT817 sei a posto (però considera la possibilità di stendere una filare per le hf se non fai qso in movimento)
Titolo: Re:Suggerimento impianto "portatile"
Inserito da: IZ8XOV - 31 Marzo 2017, 13:39:12
Ciao Alberto,
nelle suddette condizioni io userei l'auto come appoggio posizionando la radio nel vano portabagagli o appoggiandomi a un tavolinetto all'aperto per poi sfruttare la batteria della macchina come fonte di alimentazione. Mi preoccuperei infine di piantare un'antenna campale (canna da pesca, longwire, g5rv, ciò che reputi più idonea in base al genere di traffico quindi, se disponi di un quadribanda perché no anche una eventuale collineare o una piccola direttiva vhf da girare a mano), ergo antenne semplici da montare e smontare velocemente.

Potrebbe essere l'occasione di sperimentare qualche antenna, magari autocostruita, come attività field-day cioè all'aperto trascorrendo una bella giornata primaverile da solo o in compagnia di amici. Dopo si rimette tutto nel portabagagli e si ritorna a casa aspettando la prossima occasione.