Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Hadron

Pagine: [1]
1
attività radioamatoriale / 145.412.5 Portante FM (nord Italia)
« il: 18 Gennaio 2021, 20:46:27 »
Buonasera,
scrivo per segnalare la comparsa, in quel di domenica 17 gennaio 2021, di una portante alla suddetta frequenza, ben ascoltata da diversi radioamatore nel nord Italia, sovente anche a segnali oltre il 9.

Il segnale è ancor ricevibile al momento di questo mio scrivere, sebbene paia attenuato.

Vi sono riscontri da parte vostra?
Grazie!

2
LPD - PMR - SRD / Re:Riflessioni legali sull'uso di... Zello
« il: 25 Dicembre 2020, 16:26:44 »
Salve jethrotull,
durante i QSO in frequenza ho l'abitudine di ripetere, oltre al mio nominativo (cosa doverosa per legge), anche la frequenza di lavoro attuale.
Ciò per diversi motivi, ma anche per esser più o meno sicuro che eventuali traslazioni operate da terzi risultino manifeste agli ascoltatori (di qualsiasi tipo.)

Mi vien un po' da sorridere nel suggerirti di fare altrettanto su Zello (un sistema di comunicazione che reputo molto triste), ma a fronte del rischio di subire involontariamente questo genere di manipolazioni allora il suggerimento è quello di indicare periodicamente il fatto tu stia comunicando attraverso tale applicazione.

L'altro suggerimento è quello di adoperarti per conseguire la patente di operatore di stazione di radioamatore, ed iniziare così ad approfondire seriamente il tanto meraviglioso quanto serio mondo del radiantismo.

Buone attività radio.

3
LPD - PMR - SRD / Re:Aiuto mod intek 4040
« il: 12 Novembre 2020, 20:08:58 »
Ciao,
le modifiche agli apparati PMR446 invalidano l'omologazione degli stessi, rendendone l'utilizzo ILLEGALE.

4
Saluti a tutti,
è bello leggere di questo entusiasmo, suggerisco però di infondere energie nel fare radio, piuttosto che discorrere su quale canale ritrovarsi.

Dico ciò considerando la natura della banda PMR446. Parliamo di sole otto frequenze, monitorabili in una manciata di secondi!
I toni (che non moltiplicano i canali, ovvietà che è sempre bene ricordare) non dovrebbero esser considerati da chi intende chiamare con lo scopo di trovare corrispondenti; inoltre gli utenti non interessati a voi continueranno a sovrapporsi alle vostre comunicazioni, in barba all'uso dei toni appunto.
Perché inoltre perder l'opportunità di rispondere ad un nuovo corrispondente, forse alla sua prima esperienza in radio, solo perché silenziato dai vostri toni?

Da casa, dal balcone, dalla strada, dai boschi o dai monti, da dove volete… accendete la radio e chiamate, chiamate!

73!


5
LPD - PMR - SRD / Re:Progetto PMR 446 Italia
« il: 14 Maggio 2020, 10:31:27 »
Quando si pubblicano cose atte a "sputtanare" qualcuno/qualcosa, bisognerebbe mettere tutto, non le cose a metà, ed eventualmente sentire entrambe le campane.
[…]
Ripeto, occhio a sputtanare (diffamare) a vanvera, mettendo informazioni a metà o personalizzate.
[…]
Perché 1° siete poco seri e professionali, 2° difendo senza problemi la realtà dei fatti, in qualsiasi modo lecito.

Siluc ogni intervento di delucidazione è tanto corretto quanto gradito, meno invece altre forme verbali capaci, volontariamente o involontariamente, di "incutere" un variabile grado di "timore" nell'interlocutore.

Il mio messaggio parlava di "perplessità",un termine che si discosta notevolmente dal significato di "sputtanare".
Non v'è stata alcuna manipolazione o personalizzazione delle informazioni: lo screenshot è stato pubblicato su un altro forum da un utente che si assumerà le responsabilità dell'azione; tale screenshot continua ad essere fisicamente ospitato sulla pagina esterna ed è stata fornita anche la fonte proprio per permette agli utenti di questo forum di poter accedere in toto a tutte le informazioni disponibili.

Se ciò non dovesse essere di tuo gradimento hai tutto il diritto di domandare agli amministratori di questo forum di provvedere a rimuove i messaggi da te segnalati.

I migliori saluti.

6
Telegrafia (CW) / Re:Segnale di errore in CW
« il: 13 Maggio 2020, 11:44:36 »
Buondì,
grazie a tutti per le vostre considerazioni.
In effetti una sequenza di punti, pur nelle diverse modalità di esecuzione, spicca particolarmente e ben svolge la funzione di indicare una anomalia.

Non trascurabile davvero, come indicato da Davide IZ2UUF, il fatto che la sequenza inoltre faciliti in particolar modo il neofità, sovente assai teso nel corso dei primi QSO in frequenza.

7
Telegrafia (CW) / Segnale di errore in CW
« il: 12 Maggio 2020, 13:27:46 »
Buongiorno,
è prassi in frequenza l'utilizzo di otto "di" (••••••••) per indicare che è stato commesso un errore e che seguirà la parola corretta (ITU-R M.1677-1 - https://www.itu.int/dms_pubrec/itu-r/rec/m/R-REC-M.1677-1-200910-I!!PDF-E.pdf .)

Volevo però porre alla vostra attenzione ciò che è riportato a pagina 46 del volume 9 di QST (1925):

The "lid" operator can be told very quickly when he makes a mistake. He does not use a definite "error" signal but usually betrays himself by sending a string of dots. The good operator sends "I ?" after his mistakes and starts sending again with ...

Chi pratica la telegrafia è conscio di come la pratica abbia subito evoluzioni nel corso del tempo, in particolar modo quando "liberata" dai vincoli dettati dall'utilizzo professionale; ad ogni modo trovavo interessante riportare il passo sopra indicato.

Lieto di leggere le vostre eventuali considerazioni.
Buona telegrafia!

8
discussione libera / Short Film "Voskhod"
« il: 11 Maggio 2020, 21:41:37 »
«After repairing his HAM radio using parts found in the forest, a recluse radio operator receives a distress call from a stranded Soviet cosmonaut in orbit.»

https://invidious.snopyta.org/watch?v=wnMqT8QbvaM

(Sottotitoli automatici in inglese attivabili.)


9
LPD - PMR - SRD / Re:Progetto PMR 446 Italia
« il: 11 Maggio 2020, 18:33:55 »
Un applauso voglio dartelo, alla tua obiettività di pensiero.
Grazie davvero IZ1PNY.
Pur con tutte le personali, umane idiosincrasie che mi porto sicuramente appresso, sono mosso dall'intento di far conoscere. Trovo sia importante che nuovi utenti trovino in queste pagine informazioni corrette ed utili a rendersi conto della realtà delle cose. L'agire sarà poi a loro discrezione e responsabilità.

Quando si leggono di accadimenti come quelli dello screenshot allegato (fonte: https://www.avventurosamente.it/xf/threads/nuova-rete-radio-meteonuvola.54243/ ), pur con tutte le cautele del caso (in quanto non diretti interessati) si comprenderà come inizino ad emergere non poche perplessità in merito a talune iniziative.




10
LPD - PMR - SRD / Re:Progetto PMR 446 Italia
« il: 10 Maggio 2020, 22:00:01 »
Tu parli sempre dal punto di vista della "passione per la radio" (infatti metti in mezzo le "4 parole" che si cominciano a fare), ma la maggior parte di coloro che si iscrivono alla RRM, lo fanno per incrementare la sicurezza durante specifiche attività. Non hanno tempo di fare "4 chiacchiere" e spesso sono impegnati in passaggi difficili, e sentire di sottofondo le chiacchiere non è producente. Nessuna passione per la radio, pertanto.

I gruppetti di appassionati di radiocomunicazioni sono portati a chiacchierare e basta, e sfrutterebbero soltanto la diffusione dell'8-16, fatta grazie al lavoro che stiamo facendo da anni, per fare poi chiacchiera! Tutte cose già viste e riviste. E spiegate più volte nel topic dedicato alla RRM.

Aprire a tutti, ufficialmente o ufficiosamente, è lesivo per gli scopi ben definiti della RRM. E di certo non possiamo fare considerazioni diverse per ciascuna regione: oggi li ci sono più utenti, e domani sono in un altra regione. Il progetto sta crescendo giorno dopo giorno, ed è impensabile. Il buon senso sta anche a capire queste cose, e a creare un canale monitor altrove. Se si sceglie proprio il canale 8 con tono 16, dubito che sia una pura casualità...

Ciao Siluc,
non è mia intenzione essere polemico e nel caso così dovesse sembrare me ne scuso in anticipo.

Intervengo solo per far notare come le tue stesse parole mostrino, a mio vedere, la contraddizione di fondo che anima RRM.
Il notevole impegno profuso che rischia di essere vanificato "aprendo a tutti" o facendo godere della diffusione dell'8-16, le eventuali chiacchiere controproducenti a chi impegnato in attività montana, il gentile invito a scegliere altre frequenze monitor… tutte questioni che è ovvio emergano nel momento in cui si decide di realizzare un'infrastruttura per radiocomunicazioni basata su un servizio di utilizzo collettivo in ambito privato.

Ti, vi, suggerisco attenzione in quanto basta poco per farsi tentare dal percepire un qual certo diritto di proprietà su ciò che si è creato.

Ci tengo ancora a non esser frainteso, e con sincerità vi auguro le miglior cose per la vostra iniziativa, ma aggiungo anche che non intendo sentirmi in colpa nel caso desiderassi intenzionalmente fare uso del canale 8-16 per scopi diversi da quelli di RRM. E come me non deve sentirsi in colpa nessuno.
Trovo inoltre superfluo indicare come il subtono non eviti di essere sovramodulati, dunque i canali rimangono sempre e solo otto (nuove frequenze a parte): non v'è grande scelta e non è possibile accogliere l'invito ad usare solo 7 canali per gli utenti non RRM.

Tutto è bello ma certi limiti non dovrebbero essere superati, sia che si tratti di scrivere di "pura casualità" sia che più platealmente ci si senta invitare in frequenza a cambiare canale.
Mi ricorderai che la comunicazione di RRM ha sempre parlato chiaro e che non avete il controllo sui singoli utenti; tutto ciò va riconosciuto, ma ciò non muta le tue parole o il fare di talunti utenti.

Questa la mia visione delle cose, da radioamatore, escursionista e speleologo.
Buone attività radio.

11
LPD - PMR - SRD / Re:Gateway Lpd Luino (Va) Attivato!
« il: 31 Marzo 2020, 10:17:23 »
Buongiorno,
rimango alquanto basito constatando la disinvoltura con la quale si pubblicizzano tali installazioni, non mi meraviglierei di eventuali segnalazioni alle autorità preposte da parte di operatori prossimi al luogo di attivazione.

Dai suddetti sperimentatori non sorge nemmen lo scrupolo di indicare un ipocrita: “I suggerimenti sono solo a mero scopo di accrescimento culturale, l’applicazione pratica viola le normative vigenti.”

Che ognun operi in propria coscienza, ma si tenga conto che molti neofiti si affidano ai forum per introdursi al mondo del radiantismo, sarebbe buona cosa evitare di alimentare l’ignoranza.

Può darsi che oggidì farsi degli scrupoli sia attività fuori moda, in tal caso ne prenderei atto augurandovi buona fortuna.

12
LPD - PMR - SRD / Re:Consigli per Midland G18
« il: 22 Febbraio 2020, 12:18:20 »
Posso essere d'accordo sul limite di potenza di 500 mw, ma penso che bisognerebbe poter montare qualunque antenna, come per i CB, quanto meno per sfruttare al massimo la poca potenza disponibile. Da prove effettuate, non c'è quasi nessuna differenza tra una trasmissione a 500 mw e una a 5 watt, almeno sulle frequenze PMR e utilizzando l'antennino di serie da 10 cm o poco più.

Ciao Raffaele,
Le sperimentazioni radio in Italia non sono vietate, ma regolamentate. Tale regolamentazione prevede proprio la figura del radioamatore come abilitata alla sperimentazione appunto, in quanto dotata delle competenze adeguate ad operare senza recare danno a cose, persone e servizi.

Gli apparati PMR446 NON nascono per finalità di sperimentazione, ma sono rivolti ad un pubblico che può anche risultare del tutto ignorante in materia di tecnologie radio, dunque non in grado di cimentarsi con consapevolezza in interventi tecnici e d'utilizzo.

Da qui risulta patente come, e solo una estrema ingenuità o decisa mala fede possono portare a credere l'opposto, cimentarsi nella modifica delle radio PMR446 risulti operazione, oltreché illegale, ostinatamente cieca alla realtà delle cose.

Sono ad ogni modo lieto di leggere del tuo spirito di sperimentazione appunto,  ti auguro di conseguire presto la patente di operatore radioamatoriale così da poter arricchire la tua persona e l'intera comunità radioamatore con i risultati degli studi e delle attività alle quali più vorrai dedicarti in tale ambito.

73!

https://www.mise.gov.it/index.php/it/comunicazioni/radio/autorizzazioni-e-licenze/radioamatori

13
LPD - PMR - SRD / Re:RETE RADIO MONTANA
« il: 22 Febbraio 2020, 11:54:33 »
C'è già tutto... frequenze (una in diretta su tutto il territorio nazionale ed altre coppie per i ripetitori, da usare territorialmente) ed alcuni ripetitori funzionanti. ;)
.... e tanto altro, in realtà. :P

Buongiorno Giovy,
mi sembra dunque di comprendere, se erro mi darai smentita, che i futuri aderenti alla rete RRM DMR fruiranno dunque di un servizio elargito da privati. É corretto?
Grazie!

14
Buonasera,
dati gli interventi riguardanti la situazione della rete telelefonica mobile nazionale, approfitto dell'off-topic per segnalare alcuni interessanti contenuti derivanti dal recente documento ITU Guidelines for national emergency telecommunication plans, nel quale si indicano pregi e criticità della rete telefonica mobile e di quella radioamatoriale.

Pag. 75: Public telecommunication/ICT services via mobile networks.
Pag. 80-81: Amateur radio.

Il documento è disponibile all'indirizzo:
https://www.itu.int/en/ITU-D/Emergency-Telecommunications/Pages/Publications/Guidelines-for-NETPs.aspx

Grazie.



15
Buonasera,
da radioamatore, nonché assiduo frequentatore della montagna, desideravo sottoporvi la mia visione sulle iniziative considerate in questa discussione, scusandomi nel caso dovessi risultare fuori tema.

I progetti nati sfruttando la banda PMR446 hanno sempre destato in me non poche perplessità, sovente a causa della patente illegalità delle soluzioni tecniche adottate (come ben evidenziato da alcuni di voi), spesso invece per mia difficoltà nel riscontrare piena nobiltà di intenti.

La conoscenza approfondita delle leggi e delle caratteristiche tecniche degli strumenti utilizzati (le radio) dovrebbe risultare passo propedeutico allo svolgimento di ogni discorso; mancare in ciò può facilmente portare a ingannare sé stessi ed il prossimo, in buona e cattiva fede.

L’uso della banda PMR446 è concesso secondo alcune limitazioni tecniche e di utilizzo introdotte per salvaguardarne il funzionamento secondo gli intenti originali, limitazioni che a mio vedere mal si sposano con la volontà di basarsi su tali frequenze per la costruzione di sovraservizi.
Ne è esempio, sempre a mio avviso, l’adozione del sistema CTCSS da parte di RRM (subtono 16), il quale ovviamente non evita di risultare sempre in isofrequenza con qualsiasi altra (lecita) comunicazione in corso; ciò appare ovvia banalità, una banalità però di forte impatto pratico.

Passando dalle considerazioni tecniche a quelle morali, certo entrando così in un terreno caratterizzato da una forte soggettività, concordo con l’idea che «i mezzi prefigurano e qualificano il fine.»
Così un operato può essere nobile, ad esempio la divulgazione per amore di una materia, oppure peloso quando orientato ad un tornaconto personale, di qualsiasi natura esso sia.

Non vorrei essere frainteso, agli escursionisti consiglio sempre di dotarsi di apparati PMR446, fornendo loro tutte le nozioni utili a farne buon e lecito uso, così come a Siluc riconosco la volontà di voler far operare la sua rete nel pieno rispetto delle normative vigenti.

Semplicemente ritengo che una disinteressata attività di divulgazione, condotta nello spirito del radiantismo e per amore della montagna, non necessiti della costruzione di reti, servizi, infrastrutture, portali, simboli, collaborazioni, ecc. per raggiungere l'obbiettivo di portare in montagna escursionisti più consapevoli e meglio equipaggiati.
Certo questo è il pensiero di un uomo poco avido di palcoscenici.

Grazie per la vostra attenzione.

Pagine: [1]