Autore Topic: Taratura S-Meter vecchi Yaesu  (Letto 839 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Franco Balestrazzi

  • Visitatore
Taratura S-Meter vecchi Yaesu
« il: 02 Aprile 2020, 10:01:07 »
Ho fatto la consueta manutenzione al mio FT101ZD. Questa volta ho voluto ricontrollare anche la taratura dell'S-Meter. Consultando il manuale tecnico mi e' venuto uno schioppone : il procedimento indica di iniettare a 14.250MHz un segnale da 100dB e tarare l'S-meter per 9+60 e poi iniettare un segnale a 6 dB per una minima deflessione dell'ago dello strumento dallo zero. Ho pensato di avere letto male e allora ho controllato altri manuali tecnici di apparecchi yaesu dell'epoca come FT901DM e FT7B. Anche su quello dell'FT910DM la procedura indicata era la stessa mentre su quello dell'FT7B indicava di iniettare 87db per il fondoscala. Ho pensato ad un errore di nella traduzione dei  manuali dall'inglese all'italiano e allora ho consultato la versione in lingua originale. Niente, era tutto confermato. 100dB e' uno sproposito cosi' come anche 100dBm. Allora mi e' venuto in mente che potevano essere 100dBuV. In questo caso i conti tornano 100dBuV <-> -6.9dBm e 6dBuV <-> -100dbm. Controllando la scala di taratura S-Meter  a norme IARU ci siamo. Infatti eseguita la taratura, su tutte le bande a -70dbm corrisponde S=9 e poi via via che diminuisco il segnale del generatore sino a -123dBm l'S-meter non si muove piu' ma il segnale e' ancora udibile sino a -128dbm.
73' Franco



Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2420
  • Applausi 199
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
    • E-mail
  • Nominativo: ik2nbu
Re:Taratura S-Meter vecchi Yaesu
« Risposta #1 il: 02 Aprile 2020, 10:45:09 »
non ci sono + i traduttori di una volta  [emoji33]

Arnaldo ik2nbu

Franco Balestrazzi

  • Visitatore
Re:Taratura S-Meter vecchi Yaesu
« Risposta #2 il: 02 Aprile 2020, 12:14:17 »
Il problema e' che tali valori sono indicati anche nella versione inglese del manuale. Hanno indicato dB e non dBuV. Prova a pensare di iniettare 100dB nel ricevitore, esplode !. Corrispondono a 10GW e se fossero anche stati 100dBm sarebbero stati 10MW. Suppongo che quel periodo quando si parlava di dB si intendessero dBuV.
Quindi, occhio quando si legge dB in modo generico, bisogna sempre capire in che contesto sono usati.
73' Franco
« Ultima modifica: 02 Aprile 2020, 12:18:02 da IK4MDZ-Franco »


Offline Finale Bruciato

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 42
  • Applausi 8
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: Finale Bruciato
Re:Taratura S-Meter vecchi Yaesu
« Risposta #3 il: 29 Novembre 2020, 16:00:53 »
effettivamente quando si parla di dB si parla di un rapporo che per forza deve essere abbinato ad una unità di misura, è successa anche a me la stessa cosa, chissà perchè su alcuni manuali di servizio si parla solo di dB. Forse qualche tecnico più anziano potrebbe confemarci che si tratta effetivamente di dBuV  [emoji108]
Vanni
Alan 48 - 68 - 8001 - Lincoln 1 - Jackson

Offline HAWK

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3091
  • Applausi 147
    • Mostra profilo
Re:Taratura S-Meter vecchi Yaesu
« Risposta #4 il: 29 Novembre 2020, 17:54:26 »
http://www.radiomar.net/convDBW.htm

Se utile convertitore...


Franco Balestrazzi

  • Visitatore
Re:Taratura S-Meter vecchi Yaesu
« Risposta #5 il: 29 Novembre 2020, 19:20:13 »
In generale, per i ricevitori, si usano i uV per la sensibilita' mentre per i trasmettitori si usano i Watt. Da qui le grandezze convertite in dBuV e dB o dBm a seconda dell'intensita' della potenza in gioco. Poi uno puo' utilizzare le unita' di misura che vuole, anche il numero di tappi di bottiglie, sempre che conosca la relazione che intercorre tra la grandezza da misurare in riferimento al numero di tappi di bottiglia.
73' Franco