forum radioamatori > Autocostruzione

Attenuatore RF autocostruito

(1/7) > >>

Rommel:
Salve a tutti.

Vorrei adattare il mio generatore di funzioni per l'utilizzo, fra le altre cose, come generatore Rf per la 27 MHz da applicare all'ingresso d'antenna per tarare la parte ricevente degli apparati CB.

Quindi oltre che generatore BF semplice, oppure doppio (ha 2 uscite separate) visto che arriva facilmente sulla banda CB ed è possibile modulare il segnale sia in ampiezza che in frequenza (impostando anche la percentuale di modulazione), potrebbe essere adatto allo scopo (presumo).

L'unico accorgimento riguarda il livello di segnale d'uscita che deve essere fortemente attenuato per avere 100µV da applicare all'apparato, per tarare l'S meter al valore di S9 (informazione presa da un manuale di servizio).

Quindi pensavo di autocostruirmi un attenuatore RF proprio por ottenere questo segnale.

On line si trova di tutto, ma siccome volevo fare qualcosa di piccolo (come dimensione del contenitore) intendevo scartare tutti gli attenuatori settabili e farne uno fisso.

In particolare pensavo di poter trasformare un segnale di 1V rms su carico da 50 ohm, nel segnale da 100 µV che mi serve (sempre su carico da 50 ohm) e sulla base di questo mi sono calcolato un attenuatore fatto con 3 resistenze (poi con gli eventuali paralleli di valore anche di più).

Lo schema che avevo in mente è quello che ho messo in allegato.

In pratica il generatore dovrebbe essere impostato per Vg = 2V rms che con la resistenza di ingresso a 50 ohm dell'attenuatore, si porterebbe ad un valore Vin = 1V rms.

Con la resistenza serie 25 Kohm dovrei ottenere una Vout di 200µV a vuoto che si dimezza a 100 µV con carico di 50 ohm.

A tale proposito volevo porre alcune domande a chi ha già avuto a che fare con attenuatori e/o li ha anche autocostruiti.

Adottando le opportune tecniche di montaggio e schermatura, potrebbe andare bene un attenuatore di questo tipo?

L'impedenza di uscita degli apparati CB so che in trasmissione è di 50 ohm, ma un dubbio mi viene sull'impedenza che si vede all'uscita dell'antenna quando la uso come ingresso di segnale.

E' sempre 50 ohm?

Faccio questa domanda perché l'ampiezza del segnale applicato all'apparato dipende anche dalla sua effettiva impedenza.

Saluti a tutti da Alberto

Rommel:
Salve a tutti.

Mi sa che nei calcoli mi sono perso uno zero, la resistenza serie dovrebbe essere 250 Kohm.

Saluti a tutti da Alberto

r5000:
73 a tutti, a livello teorico è corretto usare le tre resistenze ma a livello pratico se il generatore ha un segnale elevato "scavalca" l'attenuatore e hai in uscita un segnale ben più forte del previsto, con più stadi (e quindi schermi tra le celle) si migliora ma se vuoi stare nel piccolo prova la configurazione a T con la resistenza centrale di basso valore, il tutto in smd senza cavi di collegamento lunghi ecc... con 2 volt al generatore penso che almeno due celle e uno schermo centrale è necessario ma dipende anche dalla schermatura del generatore e dei cavi ...

Abusivo:
Molto interessante, seguo!

ik2nbu Arnaldo:

--- Citazione da: Rommel - 09 Dicembre 2019, 17:43:11 ---Salve a tutti.

Mi sa che nei calcoli mi sono perso uno zero, la resistenza serie dovrebbe essere 250 Kohm.

Saluti a tutti da Alberto

--- Termina citazione ---
Per calcolare correttamente il Pgreco formato da 3 resistenze ( meglio non induttive e all'1% ) usa il programma RF SIM 99 ( RF SIM DESIGN):  http://www.ik2nbu.com/HamSoftware_ik2nbu_desk.html

Solitamente meglio usare varie posizioni con interrutore a doppia levetta ( sino a 30 Mhz no problem) , vedi esempio progetto: https://www.arrl.org/files/file/Technology/tis/info/pdf/9506033.pdf

Ti allego la tabella corretta per lo S meter ( HF e VHF )
S9 = - 73dbm = 50 microV  ( solo portante RF senza modulazione )

Arnaldo ik2nbu

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa