forum radioamatori > Sezione Amministrativa

Diritto d'antenna...

<< < (2/3) > >>

Gossip:

--- Citazione da: AZ6108 - 23 Luglio 2022, 21:22:23 ---scusami ma, se non vedo male, sulla terrazza privata insistono due costruzioni, ed il tetto di queste sarebbe condominiale, inoltre, se l'unico accesso al tetto passa dalla terrazza privata, il diritto (se ricordo bene) prevede che automaticamente venga instaurata una servitù di passaggio


--- Termina citazione ---
Le 2 costruzioni che vedi sono una veranda ed accanto, sulla destra, il torrino ascensore. Un livello sotto c'è una seconda terrazza. Entrambe sono private con accesso dai rispettivi appartamenti. In quella con il torrino si dovrebbe accedere anche da quest'ultimo

--- Citazione da: HAWK - 24 Luglio 2022, 00:26:24 ---Te la faccio breve.

Quando un tetto viene sovrastato da un secondo attiguo, più alto, c'è il diritto di metterci le antenne, TV o altro, poi ovviamente la discesa cavo deve essere sostenuto e congruo.
Ad interim, tu puoi mettere le antenne nel tetto più alto, è parte comune, ne hai diritto, escluso che il tuo manufatto tolga la possibilità ad altri di usufruirne.

IL problema sta lella discesa cavi devi crearti delle servitù a tuo favore di passaggio.

Non cito articoli e leggi, ne hai quante ne vuoi, una volta le accennavano negli avanti elenchi telefonici SIP, anche, nessuno può impedire il passaggio cavi di impianto legale sul suo privato.

Il problema è la vicinanza  e che rapporti hai con tutti.

--- Termina citazione ---
In quale legge sta scritto questo diritto? Non credo basti avere un tetto più alto accanto per installarci le antenne, sopratutto se, come nel mio caso, il tetto appartiene ad un altro edificio.
Si possono installare le antenne su parte privata solo si è impossibilitati ad effettuare l'installazione su un area condominiale. Nel mio caso la terrazza condominiale che si trova sull'edificio piu alto accanto al mio, per me è come se fosse un'area privata, il mio appartamento si trova nell'edificio più basso, dunque io dovrei effettuare l'installazione solo sul torrino del mio edificio dove però le terrazze sono private!

HAWK:
Si può mettere un’antenna sulla terrazza di proprietà del vicino? (laleggepertutti.it)

Ci sono altri dispositivi basta cercare bene.

Pensavo che avessi scritto chiaro, ci sono dispositivi anche di cassazione in merito.
Ho scritto che, allora magari sei giovane alquanto, negli elenchi telefonici della SIP (EX), nelle prime pagine, c'erano 3/4 fogli, i quali spiegavano che, gli impianti di installazione alle comunicazioni, anche via filo, non possono essere negati dai vicini, giù una decina di articoli di legge e riferimenti, ovviamente quegli articoli erano sulle telecomunicazioni in generale, non redatti solo per la ex SIP, Società Italiana per la telefonia, oggi TIM; prima dopo SIP chiamata TELECOM.

Si crea una servitù.

In tempi moderni, anche l' ENI per l'installazione di tubi di gas di passaggio da vicini, ha è usufruisce di setesse teorie legali di installazioni, TEORIE, per impianti con servitù imposte.
Ti rendo noto altresì che, le antenne anche TV, di case basse, messe su terrazzi di palazzi alti vicini, li avevo già visti nel mio interland giovanile, negli anni 70, ero un C.B. guardavo i tetti per vedere antenne C.B. vedevo anche la situazione di cui detta, diritto di antenna su posto più alto confinante.

Concludo, basta  cercare ed in rete si trova tutta la informazione in merito.

Faccio l' amministratore di condominio da 25 anni, 2 o 3 cose le ho capite, non di  più...sono abbastanza asinello.
Una strada ti è stata indicata da qualche forumista, ora devi svilupparla...tu sei lì, conosci i vicini, l' amministratore che tipo è, conosci i tuoi polli si suole dire, fai.
73'.

HAWK:
Aggiungo, non ho capito se sei un Radioamatore, meglio in questi casi, o solo C.B. benino, in merito a carta che canta ufficiale...

Tu devi dare sicurezza e opera d'arte al tuo amministratore, su carta, manufatto ed impianto fatto a regola, poi assicurare l' aereo contro danni e cadute, non puoi limitare l' acceso ad altri dove poni il sostegno, area comune detta; questo lo devi garantire.

Po infine se il tuo amministratore è sveglio, oltre che chiederti queste carte, a sua tutela, ti darà il modo di accedere al tetto imponendoti una revisione almeno ogni 2 anni, con poterci andare tutte le volte che TU pensi ci sia pericolo...occhio, se c'è una linea vita, fissa o volante, ti può chiedere la abilitazione al lavoro in quota, che tu, persona seria, andrai a farti dare dopo un corso di qualche ora al costo di circa 200 euro.
E sei a posto tutta la vita.
Diversamente in linea vita imperante devi far fare tutto ad un professionista abilitato, anche le revisioni.
Nel primo impianto, puoi far visionare tutto ad un installatore anche TV, facendoti dare il foglio di conformità, lo paghi per la consulenza solo, o ti fai aiutare nel montaggio.

In questo caso, usa un impiantista famoso di zona, anche se non capisce nulla di RTX, ma il suo nome fa scudo.
Fine dei miei suggerimenti, adotta quelli che pensi ti vadano bene, o nulla.

Ti suggerisco anche un assicuratore, il quale ti assicura dalla punta dell'antenna alla presa elettrica, un O.M: che assicura anche l' A.R.I.
IK2SAI...Mrcello Tibor della Italiana Assicurazione di Milano, ti darà un foglio integrativo ben specifico sul tuo sistema a prova di amministratore...nel caso fai pure il mio nome, in pvt dopo te lo comunico.
O da altri che conosci se lo fanno.

Gossip:

--- Citazione da: HAWK - 24 Luglio 2022, 08:47:16 ---Aggiungo, non ho capito se sei un Radioamatore, meglio in questi casi, o solo C.B. benino, in merito a carta che canta ufficiale...

Tu devi dare sicurezza e opera d'arte al tuo amministratore, su carta, manufatto ed impianto fatto a regola, poi assicurare l' aereo contro danni e cadute, non puoi limitare l' acceso ad altri dove poni il sostegno, area comune detta; questo lo devi garantire.

Po infine se il tuo amministratore è sveglio, oltre che chiederti queste carte, a sua tutela, ti darà il modo di accedere al tetto imponendoti una revisione almeno ogni 2 anni, con poterci andare tutte le volte che TU pensi ci sia pericolo...occhio, se c'è una linea vita, fissa o volante, ti può chiedere la abilitazione al lavoro in quota, che tu, persona seria, andrai a farti dare dopo un corso di qualche ora al costo di circa 200 euro.
E sei a posto tutta la vita.
Diversamente in linea vita imperante devi far fare tutto ad un professionista abilitato, anche le revisioni.
Nel primo impianto, puoi far visionare tutto ad un installatore anche TV, facendoti dare il foglio di conformità, lo paghi per la consulenza solo, o ti fai aiutare nel montaggio.

In questo caso, usa un impiantista famoso di zona, anche se non capisce nulla di RTX, ma il suo nome fa scudo.
Fine dei miei suggerimenti, adotta quelli che pensi ti vadano bene, o nulla.

Ti suggerisco anche un assicuratore, il quale ti assicura dalla punta dell'antenna alla presa elettrica, un O.M: che assicura anche l' A.R.I.
IK2SAI...Mrcello Tibor della Italiana Assicurazione di Milano, ti darà un foglio integrativo ben specifico sul tuo sistema a prova di amministratore...nel caso fai pure il mio nome, in pvt dopo te lo comunico.
O da altri che conosci se lo fanno.

--- Termina citazione ---
Innanzitutto grazie per il chiarimento.
Sono radioamatore dal 2010 ed ho conosciuto la CB a fine anni 80.
Cito testualmente cosa ho trovato in rete:

--- Citazione ---la legge [2] riconosce il diritto di collocare l’antenna televisiva sull’altrui proprietà solo nel caso in cui l’utente versi nell’impossibilità di utilizzare spazi propri; in caso contrario si avrebbe un ingiustificato sacrificio per l’immobile gravato. Quindi, nel caso di specie, non avendo il condomino un proprio balcone per installare la parabola, ha diritto a collocarla sulla terrazza di proprietà del vicino.
--- Termina citazione ---

--- Citazione ---Con riguardo ad un edificio in condominio ed all’installazione d’apparecchi per la ricezione di programmi radio-televisivi, il diritto di collocare nell’altrui proprietà antenne televisive, riconosciuto dagli artt. 1 e 3 della legge 6 maggio 1940, n. 554 e 231 del d.P.R. 29 marzo 1973, n. 156 (ed attualmente regolato dagli artt. 91 e 209 del d.lgs. 1° agosto 2003, n. 259), è subordinato all’impossibilità per l’utente di servizi radiotelevisi di utilizzare spazi propri, poiché il diritto all’installazione non comporta anche quello di scegliere a piacimento il sito preferito per l’antenna. (Nella specie, la S.C. ha confermato la sentenza di merito che aveva respinto la domanda di installazione dell’antenna sul lastrico solare di proprietà di un altro condominio, in quanto era possibile collocarla sul torrino della scala condominiale). (Rigetta, App. Napoli, 28/10/2005)
--- Termina citazione ---

Da questo ne deduco che essendoci sul tetto del mio edificio un torrino condominiale (anche se si trova su terrazza privata) l'installazione andrebbe obbligatoriamente fatta li.

La sentenza completa sopra citata si trova in questa pagina:

http://www.studio-legale-online.net/2010/08/il-diritto-di-collocare-antenne-televisive-nellaltrui-proprieta-e-subordinato-allimpossibilita-per-lutente-di-servizi-radiotelevisivi-di-utilizzare-spazi-propri-o-condo/

Io credo che l'unico modo per poter richiedere l'installazione sulla terrazza adiaciente sia quello di giustificare in modo concreto la mia richiesta. Per esempio l'impossibilità, visto lo spazio ristretto del terrazzo, di fissare in sicurezza con i tiranti, in tutte le direzioni, le antenne.
Aggiungerei anche l'impossibilità di installare un antenne filare per i 160m che richiede spazi particolarmente ampi presenti invece nel terrazzo accanto. Necessità tra l'altro reali!!

kz:
io ho le antenne TV installate sul tetto di un altro edificio che è completamente un'altra proprietà.
però si partiva da una situzione completamente diversa: niente condomini o condominii, l'edificio più alto è a destinazione commerciale-ricettiva, i lavori sono stati fatti in anni di normativa vigente "facile" e tutte le servitù sono state rispettate dai cambi di proprietà e gestione.
per le antenne radio ho preferito usare gli spazi di uso esclusivo per evitare le responsabilità legali (sono aumentati i giorni di forte vento) e il fastidio di chiedere l'accesso.

conosco un caso in cui un condomino ha chiesto l'installazione di un'antenna su un torrino condominiale senza accesso comune e, malgrado abbia avuto l'assenso purché si usasse la piattaforma o simili, ha fatto causa per ottenere la servitù e il giudice ha concesso il diritto di servitù di accesso su una proprietà privata.
dipende tutto da quali sono i tuoi obiettivi, da quanto vuoi spendere  e da quanto tempo vuoi perdere in liti e cause.
con i condominii è tutto più difficile perché gli amministratori non hanno alcuna voglia di crearsi problemi o andare contro gli interessi dei condomini dell'ultimo piano.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa