Autocostruzione cavo programmazione usb-mini per ss-9900, ss-7900v, lincoln II+

Aperto da 1vr005, 20 Agosto 2023, 13:23:17

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questa discussione.

1vr005

Provo a ripostare. Vediamo quanto dura questa volta.  [emoji28]

Vi sono attualmente in commercio numerosi apparati ricetrasmittenti per i 10 e 11 metri di produzione cinese e commercializzati con diversi brand che condividono il medesimo cavo di programmazione cui si riferisce questo topic. I nomi di apparati che mi vengono in mente sono CRT SS-9900, Anytone AT-6666, CRT SS-7900V Turbo, CRT SS-6900V, Anytone AT-5555N II, Superstar 3900 2023 Pihernz, President Lincoln II+ e chissà quanti altri per mercati specifici come il Sud-est Asiatico o il Sud America. Essi sono accomunati da una board simile e dalla presenza di una porta di programmazione con connettore USB mini sul pannello posteriore.
Il cavo di programmazione, uguale per tutti, è commercializzato a prezzi a partire da 20-25€ più la spedizione in Europa e da una decina di euro in su acquistando in Cina.
È però possibile autocostruirsi facilmente il cavo spendendo in questo periodo (agosto 2023) circa 6 euro, con livello di difficoltà molto basso, pochi componenti, e disponibilità di attrezzi elementare, visto che è sufficiente disporre di saldatore a stagno con punta fine e terza mano per tenere le cose ben ferme.
Tale cavo malgrado costi 20 e più euro è composto solo da un'interfaccia usb-to-ttl tipo Prolific 2303, CH340 o simili, un cavetto tripolare e un connettore USB mini tipo B.
Il materiali necessari per l'autocostruzione sono:
1) un convertitore USB-to-TTL funzionante e per il quale si disponga dei driver per il proprio sistema operativo. Io consiglio il CP2102 ma ci sono altre soluzioni.
2) cavo a tre poli senza necessità di schermatura, cioè un qualunque cavo dati o audio o telefonico, purché vi siano almeno tre conduttori disponibili.
3) un connettore USB mini tipo B maschio. Poiché i contatti sono molto piccoli e ravvicinati, in caso di errore nella saldatura è possibile saldarne insieme fra loro alcuni che dovrebbero restare separati e non riuscire più a ripulirli per recuperare il connettore, ed è consigliabile averne più di uno, direi almeno due o tre.

Nella mia realizzazione ho usato un convertitore USB-to-TTL di tipo CP2102 (in quanto ho già i relativi driver istallati nel computer), fornito già pronto con il guscio per impugnarlo senza toccare il circuito e già cablato con circa 90 cm di cavo a 4 conduttori senza connettore intestato all'estremo opposto, di questo tipo

1-2102-usb-to-ttl.png

Questo evita di entrare nell'adattatore con proprie saldature e senza guscio, cosa che creerebbe un cavo precario con saldature da rifare dopo pochi utilizzi ed esporrebbe al rischio di subire qualche accidentale corto-circuito. Si possono usare anche un'interfaccia senza guscio e un cavetto a tre poli qualunque, specie se si fa uso sporadico del cavo e non occorrono particolari sicurezza elettrica e resistenza meccanica. In questo caso si userà un cavo a tre poli qualunque utilizzando i pin TXD, RXD e GND dell'interfaccia.

Ho anche acquistato con origine Cina 10 connettori USB Mini tipo B, forniti con guscio di chiusura e un collare per proteggere il cavo dove esce dal connettore e tenerlo fermo in modo da proteggere i tre fili e le saldature da eventuali danni che movimenti ripetuti potrebbero arrecare loro.

2-usb-mini-pinout.jpg

Anche in questo caso il guscio tiene fermi i fili e le saldature contribuendo a rendere più duraturo il lavoro e a evitare contatti elettrici accidentali con rischio di danni all'interfaccia o all'apparato.
I colori dei fili sono standard e dicono qual è la funzione di ciascuno:

nero - massa
bianco - RXD
verde - TXD
rosso - VCC

In ogni caso prima di operare bisogna controllare la corrispondenza fra colori dei fili e contatti dell'interfaccia di cui si dispone, a maggior ragione se si usa un proprio cavetto qualunque.
Il filo rosso (VCC) va tagliato corto in modo che non tocchi da nessuna parte dentro il connettore (per non applicare tensioni indebite nell'apparato dove non sono attese, facendo immaginabili danni), e gli altri tre si saldano con mano ferma e precisione secondo questa immagine:

3-con_colori.jpg

Quindi, rispetto ai pin del connettore lato saldature avremo:
1 - non utilizzato
2 - verde TX
3 - bianco RX
4 - non utilizzato
5 - nero massa

Nel caso vadano nuovamente perse le immagini, per i posteri mettiamo anche questo pinout.
USB Mini B lato saldature
  _________
 /   4  2  \
¦  5  3  1  ¦
-------------

ovvero

USB Mini B lato saldature
  ______________
 /     -   TX   \
¦   GND  RX   -  ¦
------------------

I fili vanno preventivamente tagliati a misura in modo che arrivino ai contatti cui devono essere saldati con poco margine, e sia i fili sia i contatti vanno ravvivati a stagno. I contatti sono molto piccoli e vicini e occorrono mano ferma e una punta di saldatore piccola. Bisogna anche riuscire a fare una saldatura veloce per evitare che il calore danneggi il connettore stesso. Nel caso non si abbia molta pratica di saldatura, giova spendere qualche minuto di tempo per guardarsi questo filmato di Daniele Tartaglia



Vanno saldati prima GND e RX, che stanno più in basso, e poi TX. Se si parte da TX che sta sopra, poi il filo sarà d'intralcio nel saldare GND e RX nella fila inferiore. Con GND e RX ho dovuto fare un po' di prove e rotazioni per arrivare con la punta del saldatore al contatto da saldare usando la mano destra, e quindi da destra, senza avere l'altro contatto già saldato in mezzo, e per i mancini ci sarà da fare la manovra opposta.
In ogni caso il connettore e i suoi contatti sono molto piccoli e una bella lente di ingrandimento è utile per completare il lavoro.
Un inconveniente che ho incontrato è stato che il diametro del cavo era superiore a quello del foro nel piccolo collare del connettore che dovrebbe proteggerlo e impedirgli di muoversi avanti e indietro, e quindi non sono riuscito a utilizzare quel collare e ho completato la costruzione con un po' di colla Bostik trasparente, sperando che tenga ben fermi i fili. Forse con un po' di tecnica, pazienza e una lima avrei potuto ridurre un po' il diametro dell'isolante in modo da farcelo passare. Ma ormai ho usato la colla.

Ho provato il cavo così realizzato con CRT SS-9900, SS-7900V Turbo, e Superstar 3900 2023, e funziona perfettamente con tutti e tre sia nello scaricare dalla radio al PC sia nell'invio dal PC alla radio.

Se qualcuno vuole replicare la cosa come la ho fatta io, a questi link ci sono i connettori e l'interfaccia che ho utilizzato.

https://it.aliexpress.com/item/32964360323.html

https://it.aliexpress.com/item/1005001877210166.html

Nulla vieta di usare altre interfacce o recuperare cavi di programmazione di altre radio che non si usano più (ad esempio uno di Baofeng 5R o 3R) con l'accortezza che devono avere TX e RX diretti, senza diodi e resistori, semplicemente intestandoli in modo appropriato con il connettore USB mini B. Solo, poiché sono in massima parte contraffatti e soggetti a continui problemi di driver, sconsiglio i Prolific PL-2303 e raccomando al loro posto i CP2102 che nella mia pur limitata esperienza funzionano sempre, bene, e al primo colpo.

Consiglio infine di collaudare il cavo prima di chiudere il guscio del connettore USB Mini, perché una volta chiuso non si riapre più e se ci sono saldature da rifare o fili da invertire si è costretti a tagliare il cavo e ripartire daccapo.

Andiamo a vedere, infine, quanto costa ordinare i materiali per questo cavo come lo ho realizzato io.
conto_totale.jpg
Vedo che il conto è già aumentato di qualche centesimo rispetto a quando ho fatto l'ordine io tre settimane fa. Ma siamo dalla metà (rispetto all'acquisto dalla Cina) a un quarto (rispetto all'acquisto da un venditore Italiano) al confronto col comprare il cavo già fatto. Non sono chissà che cifre, certamente. Se non ci si è mai fatti un cavo di programmazione, però, vale la pena di fare questo. Se non altro per disattivare il malefico PA dagli SS-9900, SS-7900 e dal Lincoln II+ e togliere il detestato key beep del Superstar 3900 2023.  [emoji36]

Naturalmente se non ci sono già nel pc vanno istallati i driver, e buona programmazione a tutti.


AZ6108


per quanto riguarda i convertitori, se ne trovano a bizzeffe

https://www.amazon.it/s?k=usb+to+ttl&crid=W9OZM9UQL1EC&sprefix=usb+to+ttl%2Caps%2C234

uno che ho usato (anche se per scopi diversi) è questo

https://www.amazon.it/DSD-TECH-SH-U09G-seriale-Integrato/dp/B083HVM7VZ

in tal caso, basta realizzare un banale adattatore o, se si usa il cavo con apparati diversi, più di uno
355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

1vr005

Citazione di: AZ6108 il 20 Agosto 2023, 13:43:14per quanto riguarda i convertitori, se ne trovano a bizzeffe

https://www.amazon.it/s?k=usb+to+ttl&crid=W9OZM9UQL1EC&sprefix=usb+to+ttl%2Caps%2C234

uno che ho usato (anche se per scopi diversi) è questo

https://www.amazon.it/DSD-TECH-SH-U09G-seriale-Integrato/dp/B083HVM7VZ

in tal caso, basta realizzare un banale adattatore o, se si usa il cavo con apparati diversi, più di uno

Il problema di quel U08G è che costa inutilmente 10 volte un cp2102.
In effetti per chi ha già un cavetto per Baofeng UV-3R la soluzione più razionale è farsi un adattatore, usando un jack femmina stereo volante da cui partire verso il connettore USB Mini B secondo il pinout dato. La piedinatura del cavo del 3R si trova in un amen online.

1vr005

Ecco qua, per chi avesse già in casa il cavo per programmare il Baofeng UV-3R, la piedinatura da cui partire per farsi un adattatore usando solo una presa jack stereo volante (o da pannello, sapendo che le saldature con i movimenti finiranno per rompersi e la costruzione durerà poco), un cavetto qualsiasi a 3 conduttori e il connettore USB mini B.
3rxadattatore.jpg

Immagine prelevata dal sito di IN3ECI (http://www.in3eci.it/index.php?fl=4&op=mcs&id_cont=391&idm=435&moi=435)


AZ6108

Citazione di: 1vr005 il 20 Agosto 2023, 14:06:20Il problema di quel U09G è che costa inutilmente 10 volte un cp2102.

Si ok, ma nel mio caso, mi serviva un cavetto pronto, per cui ho preso quello, poi ho completato il tutto con uno scatolino, da un lato entra il cavo dell'adattatore USB, i connettori dello stesso vanno ad un "pettine" su una schedina ed escono dall'altro lato in un connettore DIN, in quel modo bastano dei semplici adattatori per usare il convertitore USB/TTL con vari dispositivi; oltre a questo, preferisco Amazon ad "ali", non per altro ma con Amazon non ho mai avuto problemi sino ad ora (incrocio le dita)

355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

1vr005

Citazione di: 1vr005 il 23 Agosto 2023, 14:12:22Ecco qua, per chi avesse già in casa il cavo per programmare il Baofeng UV-3R, la piedinatura da cui partire per farsi un adattatore usando solo una presa jack stereo volante (o da pannello, sapendo che le saldature con i movimenti finiranno per rompersi e la costruzione durerà poco), un cavetto qualsiasi a 3 conduttori e il connettore USB mini B.
3rxadattatore.jpg

Immagine prelevata dal sito di IN3ECI (http://www.in3eci.it/index.php?fl=4&op=mcs&id_cont=391&idm=435&moi=435)
Mi sono accorto di un errorone. Dietro la lavagna subito.
La presa jack femmina per fare un adattatore per cavo di programmazione da Baofeng UV-3R a questo modello con USB Mini non deve essere stereo (a 3 poli) ma a 4 poli.
Purtroppo non posso più modificare il post. È doveroso rettificare a margine.


AZ6108

Citazione di: 1vr005 il 27 Agosto 2023, 14:02:53Mi sono accorto di un errorone. Dietro la lavagna subito.
La presa jack femmina per fare un adattatore per cavo di programmazione da Baofeng UV-3R a questo modello con USB Mini non deve essere stereo (a 3 poli) ma a 4 poli.
Purtroppo non posso più modificare il post. È doveroso rettificare a margine.


con meno di 10 €

https://www.amazon.it/RUNCCI-YUN-connettore-mm%EF%BC%8CSpine-saldare-maschio/dp/B0C276YP29

ne prendi sette [emoji1]; io resto comunque del parere che convenga costruire un cavo con connettore USB, circuito di adattamento TTL ed all'altro lato, una presa DIN, in quel modo, saranno sufficienti dei cavetti da DIN ad "X" per ottenere un adattatore che funzionerà con apparati diversi [emoji1]



355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)


1vr005

Citazione di: AZ6108 il 27 Agosto 2023, 14:59:40con meno di 10 €

https://www.amazon.it/RUNCCI-YUN-connettore-mm%EF%BC%8CSpine-saldare-maschio/dp/B0C276YP29

ne prendi sette [emoji1]; io resto comunque del parere che convenga costruire un cavo con connettore USB, circuito di adattamento TTL ed all'altro lato, una presa DIN, in quel modo, saranno sufficienti dei cavetti da DIN ad "X" per ottenere un adattatore che funzionerà con apparati diversi [emoji1]




Uno di questi, eventualmente: scegliendo 4 poli femmina, e poi sul lato libero si salda l'usb mini.
https://it.aliexpress.com/item/1005005316965508.html
Il cavo del 3R termina con un jack maschio.

sirbone

@1vr005 il tuo "errore" è assolutamente veniale, il problema è che se il cavetto per la programmazione del UV3R è collegato a un convertitore USB-TTL falso-prolific siamo da capo.
Io ho mantenuto sia il modulo, sia i cavi, con i connettori più semplici possibile, annotando la piedinatura dei 3 fili con una piccola etichetta autoadesiva sul cavo: finché la vista e la mano mi assistono eviterò altre giunzioni.



1vr005

Citazione di: sirbone il 27 Agosto 2023, 16:51:21@1vr005 il tuo "errore" è assolutamente veniale, il problema è che se il cavetto per la programmazione del UV3R è collegato a un convertitore USB-TTL falso-prolific siamo da capo.
Io ho mantenuto sia il modulo, sia i cavi, con i connettori più semplici possibile, annotando la piedinatura dei 3 fili con una piccola etichetta autoadesiva sul cavo: finché la vista e la mano mi assistono eviterò altre giunzioni.


Quello che ho assunto è che se qualcuno ha un 3R con cavo di programmazione, questo sia funzionante - per cui ci sono i driver appropriati istallati e il cavo funzionerà.
Certo la prima volta che si collega un cavo di programmazione con prolific originale parte l'istallazione dei driver recenti e il cavo con il prolific farlocco poi non funzionerà più. Questo mi è successo di recente quando un amico mi ha chiesto di programmargli un apparato Yaesu recente fornendomi anche il cavo: è partita l'istallazione del driver e poi per usare un altro mio cavo col prolific falso ho dovuto aggiornare all'indietro manualmente il driver. E questa è la ragione per la quale insisto sul rimuovere proprio materialmente i prolific originali o farlocchi che siano sostituendoli con cp2102. Li uso credo dal 2015 o 2016 e non ho mai avuto un problema che fosse uno.

sirbone

Se si conosce il difetto dei chip prolific clonati l'assunto o sottinteso è corretto, ma credo sia necessario comportarsi come in quei manuali di laboratorio o di officina "a prova di errore" che, tediosamente e pedissequamente, riportano tutti casi, anche i più remoti e infrequenti.
Con win10 e win11 credo che l'aggiornamento dei driver firmati avvenga più o meno automaticamente quando si aggiorna il sistema operativo, con macchine sempre connesse alla rete tali aggiormenti hanno frequenze giornaliere o quasi, almeno a me è capitato di reinstallare più volte in un mese il driver funzionante e con firma ancora valida, poi mi sono stancato e ho eliminato tutti i convertitori prolific, tranne un paio USB-RS232 pagati a caro prezzo una quindicina di anni fa.
Come esempio pratico lascio le immagini delle realizzazioni grezze sia con CP2102 sia con FTDI, l'idea di usare dei connettori universali tra il convertitore e il connettore dedicato all'apparato va benissimo in un laboratorio industriale o scolastico, nei nostri piccoli laboratori da dilettanti, almeno per ora e per me, sarebbe tempo sprecato.