News:

[emoji295] [emoji295] PUBBLCITA' MOSTRATA SOLO AI VISITATORI, REGISTRATI PER NON VEDERLA [emoji295] [emoji295] [emoji295]

Menu principale

Accordatore in stazione o all'antenna

Aperto da trodaf_4912, 10 Aprile 2023, 13:09:03

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

kz

Citazione di: r5000 il 13 Aprile 2023, 18:24:0073 a tutti, da schema è c7 , è il condensatore che ho parallelato con un ceramico che uso per testare le antenne, il totale è 1500 pF che poi ho sostituito con un solo condensatore in mica argentata da 1500 pF, in pratica ho aggiunto 500pF al circuito originale che usava 1000pF come capacità singola massima...
siamo sempre fuori dai valori dichiarati dal progettista, sarebbe interessante sapere quale sia la capacità reale selezionata per l'accordo


r5000

Citazione di: kz il 13 Aprile 2023, 18:35:54siamo sempre fuori dai valori dichiarati dal progettista, sarebbe interessante sapere quale sia la capacità reale selezionata per l'accordo
73 a tutti, il mio modello non ha il display e l'unico modo è vedere quali relè sono alimentati, a memoria serviva tutta la capacità totale e continuava a commutare i relè per trovare l'accordo e quando lo trovava il Ros era alto, con il condensatore in parallelo trovava velocemente l'accordo con  Ros basso e  quindi presumo che utilizza  tutti i banchi ma non lo só, considera che serve solo per gli 80 e 60 mt e non vien utilizzato nelle bande superiori perché l'antenna funziona bene di suo, chiaramente cambiando il condensatore con un valore più alto le combinazioni sono sempre limitate e sicuramente si trovano combinazioni dove non riesce ad accordare, i valori scalari utilizzati dal progettista servono per coprire un range  di impedenze e se cambi i valori dei componenti  si formano combinazioni non scalari e non accordi alcune impedenze che prima accordavi, la coperta è sempre corta e se vá meglio da una parte peggiora da qualche altra parte...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

AZ6108

#52
Citazione di: kz il 13 Aprile 2023, 18:35:54siamo sempre fuori dai valori dichiarati dal progettista, sarebbe interessante sapere quale sia la capacità reale selezionata per l'accordo

il problema è un altro, il firmware "crede" che il condensatore sia da 1KpF, bisognerebbe reimpostare il valore ad 1.5KpF per ottenere il funzionamento corretto; ora non mi va, ma bisognerebbe controllare i sorgenti per vedere se i valori di L e C vengono utilizzati


355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

r5000

73 a tutti nel piccolino che ho i valori dei condensatori e bobine li indica anche se non hai saldato nessun componente, è solo una indicazione visiva comoda per sapere quali componenti usa ma non tiene conto dei valori reali dei componenti, sicuramente si possono fare  scrivere sul display i valori dei nuovi componenti ma funziona uguale anche se monti componenti diversi o nemmeno montati...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599


AZ6108

Citazione di: r5000 il 13 Aprile 2023, 19:29:3373 a tutti nel piccolino che ho i valori dei condensatori e bobine li indica anche se non hai saldato nessun componente, è solo una indicazione visiva comoda per sapere quali componenti usa ma non tiene conto dei valori reali dei componenti, sicuramente si possono fare  scrivere sul display i valori dei nuovi componenti ma funziona uguale anche se monti componenti diversi o nemmeno montati...

esatto, sono impostati nel firmware, quello che non ricordo è se vengano usati (a parte per il display)

355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

trodaf_4912

#55
No, il sistema fa i calcoli in base ai valori dei condensatori che ritiene siano montati. Se tu, R5000, nella posizione di C7 sostituisci 1000pF con 1500pF, per lui sono ancora 1000pF. Per correttezza occorre modificare le locazioni di EEprom che ho evidenziato in verde e scrivere 15 al posto di 10 e questo lo fai con un programmatore esterno per il PIC

Se qualcuno ti dedica del tempo apprezzalo sempre perché lo toglie al suo per dedicarlo a te


r5000

73 a tutti, con il piccolino sono riuscito a cambiare la potenza minima di accordo seguendo i tutorial ma questo è fuori dalla mia portata, chiaramente se si vuole che l'indicazione del display corrisponde ai valori reali và riprogrammato giusto ma per me ha un'importanza relativa, giusto per vedere che valori utilizza durante l'accordo ma quello che conta è che trova l'accordo e si arriva a ros 1 o comunque sotto 1.5 per  non mandare in protezione gli apparati moderni,  se indica 1500 pF o 1000 pF è relativo...  ad esempio anche se ormai sono ampiamente OT rispetto al titolo iniziale il piccolino l'ho modificato per utilizzarlo come commutatore di banda con il 705 che  ha tutto e di più ma non ha più il vecchio connettore acc dove ci potevo collegare l'interfaccia per il cambio banda e anche se segna ancora i valori LC i relè comandano degli adattatori monobanda e funziona quasi istantaneamente perchè la logica cerca il miglior ros commutando i relè in sequenza e a ogni relè trova ros 1 per una banda specifica, in pratica come trova ros 1 si blocca e non prova altre combinazioni, non sono pienamente soddisfatto della modifica perchè funziona solo in tx e per cambiare banda con il 705 devo necessariamente premere il tune per mandare in tx l'apparato anche se lo utilizzo solo in ricezione, purtoppo bisognerebbe fare un'interfaccia con il bluethoot cat (e qualcuno prima o poi la farà...) che riproduce i comandi della vecchia interfaccia acc che purtroppo non è più presente ma era tanto funzionale, alla fine l'ho ripristinato come accordatore portatile ma quando mi serve posso sempre ripristinarlo come commutatore di banda, basta prelevare i pilotaggio dei relè per comandare gli altri relè montati nel commutatore di banda e fare un paio di cavallotti per bypassare il circuito dell'accordatore e utilizzare solo l'accoppiatore direzionale per rilevare il ros e di conseguenza trovare la banda dove ho ros 1...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599


trodaf_4912

Se il tuo modello e' quello che hai indicato
https://it.aliexpress.com/item/1005003501398474.html
allora il display lo ha.
Se vuoi che indichi le capacita' e le induttanze che ha utilizzato nell'accordo basta programmare la locazione 33 della EEprom e impostare 00.
Se qualcuno ti dedica del tempo apprezzalo sempre perché lo toglie al suo per dedicarlo a te

kz

ma R5000 lo ha preso in kit e lo ha modificato per usarlo come accordatore da palo, probabilmente non ha display e, pure se lo avesse avuto, è stato rimosso.

malgrado la questione sia interessante, non ho né tempo, né voglia, né le competenze sufficienti per mettermi a fare l'analisi del firmware, però credo che ci sia un punto importante: se l'apparato misura solo il ROS non ha molti elementi per applicare le combinazioni di induttanze e condensatori, per questo sarebbe utile capire se riesce a gestire capacità maggiori dei 1869 pF dichiarati nel manuale oppure se i 500pF in più riescano a creare una combinazione favorevole per l'uso di quella specifica antenna a quella specifica frequenza, sembra una fesseria ma cambia tutto.


AZ6108

#59
Ho dato un'occhiata al firmware, i valori di L e C servono soltanto per il display ma non vengono usati nelle funzioni di accordo, sempre a proposito del firmware sarebbe possibile una modifica che estenderebbe la gamma L e C con altri 7+7 elementi, ma in tal caso oltre ad una seconda scheda, per ospitare i componenti, non si potrebbero più usare le due linee che indicano TX e TX negato, dato che queste, a tal punto, servirebbero per le commutazioni del secondo banco C e banco L

355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

r5000

73 a tutti, giustamente come ha scritto KZ il mio kit era senza display ( venduto a parte) e serve  per vedere i valori di Ros ,potenza, e componenti usati nell'accordatore sempre che i valori utilizzati corrispondono al progetto, se le bobine o i condensatori hanno un valore reale poco diverso accorda comunque e nel mio caso non ci arrivava e aggiungere 500 pF ai 1000pF originali è sufficiente e l combinazioni permettono di accordare in tutti gli 80mt e 60 mt e non serve ad altro perché l'antenna con l'accordatore bypassato funziona in tutte le bande superiori,  però sicuramente se serve un accordo dove il condensatore da 1500 pF è troppo e 1000pF è poco ( tutte le altre capacità in parallelo) non c'è modo di accordare, servirebbero più combinazioni , invece che 7 con 8 o più condensatori dal valore scalare si aumenta le combinazioni possibili , infatti gli accordatori di qualità migliore hanno più commutazioni oltre alle memorie e sensori di fase ecc... propio per gestire velocemente l'accordo, una soluzione non percorribile che avevo subito pensato era di lasciare l'accordatore originale e commutare manualmente altri relè con condensatori esterni da mettere in parallelo da usare quando l'accordatore non c'è la fà ma come ho scritto non è possibile fare passare altri cavi altrimenti si mettevo un cavo multipolare  e con due adattatori per le bande mancanti si risolve anche  senza accordatore automatico ma non svuoto e sposto armadi per arrivare ai cavi quando posso utilizzare quello che c'è ed è stato fatto così...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

kz

Grazie R5000: hai risolto ogni dubbio

AZ6108

Citazione di: kz il 15 Aprile 2023, 10:13:19ma R5000 lo ha preso in kit e lo ha modificato per usarlo come accordatore da palo, probabilmente non ha display e, pure se lo avesse avuto, è stato rimosso.

malgrado la questione sia interessante, non ho né tempo, né voglia, né le competenze sufficienti per mettermi a fare l'analisi del firmware, però credo che ci sia un punto importante: se l'apparato misura solo il ROS non ha molti elementi per applicare le combinazioni di induttanze e condensatori, per questo sarebbe utile capire se riesce a gestire capacità maggiori dei 1869 pF dichiarati nel manuale oppure se i 500pF in più riescano a creare una combinazione favorevole per l'uso di quella specifica antenna a quella specifica frequenza, sembra una fesseria ma cambia tutto.


per quanto riguarda il firmware, qui

https://dm3mat.darc.de/atu/

c'è una versione simile (ma molto più limitata, solo 6+6 L+C) dell'accordatore che usa un firmware simile e la descrizione del metodo utilizzato per trovare un accordo, corrisponde con quanto ho rilevato esaminando i sorgenti del firmware dell'ATU-100, il sistema usa una prima fase di accordo "coarse" per determinare la commutazione L/C o C/L e trovare dei valori iniziali, quindi passa ad una seconda fase "fine" che va a cercare la combinazione L e C che offra minor SWR; il tutto funziona, per carità, ma mi sembra molto grossolano...
 
355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)


r5000

73 a tutti, sicuramente è un progetto molto limitato, come ho già scritto và bene ( con i valori di progetto) quando serve accordare un dipolo per gli 80 mt che tarato per la sotto banda cw ha Ros elevato nella sotto banda fonia,  oppure un dipolo dei 20 mt usato in 15 mt ecc... ma non è in grado di accordare uno stilo  cb in 40 mt o un'antenna fatta per i 40 mt accordata in 80 mt, servono componenti aggiuntivi  ne più ne meno di un accordatore manuale  che usa i componenti per la cb e lo si vuole usare in 80 mt, bisogna usare condensatori variabili  e bobine di valore maggiore...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599