banda cittadina (27 mhz) > riparazione radio CB

Adattare microfono

<< < (10/10)

enrico.s:
ciao FabriBCL,

comprati un oscilloscopio usato analogico, ne trovi di buona qualità a prezzi ridicoli, anche 20/30 Mhz ti bastano, oltre seguire e vedere tutto il percorse della bassa frequenza che al momento è quello che ti interessa potrai vedere il tuo segnale RF e capire se stai sovra o sottomodulando, vedere che disastri provaca un eco esagerato, capire cosa succede se la batteria che alimenta il tuo mic è calata di tensione, capire cosa provoca una modulazione negativa e tante altre cose.

Potrai misurare il livello in uscita dal tuo mike e regolarne il livello in modo che sia perfettamente accettato dallo stadio di ingresso del CB,
toccare con mano quello che succede nello stadio ALC ed eventualmente intervenire con cognizione, se ti autocostruisci un modestissimo generatore sinusoidale a rilassamento, (trovi una infinità di schemi in rete), potrai perfino controllare la banda passante del tuo mic e capire come reagisce la tua radio.

Ti consiglio vivamente di farlo questo salto di qualità, non te ne pentirai.

buon divertimento

Enrico

AZ6108:

--- Citazione da: FabriBCL - 23 Novembre 2021, 09:54:05 ---Eh, questi andrebbero bene. 250/300 euro sono tanti per l'uso che potrei farne io.

--- Termina citazione ---

Come vuoi, in qualsiasi caso sebbene non siano degli HP, quei Rigol offrono prestazioni più che decorose per un laboratorio amatoriale e, visto il prezzo abbordabile, potrebbero rappresentare un buon investimento


--- Citazione ---Intanto ho sentito un amico elettronico che mi darà una mano e cercheremo così di fare gli allineamenti insieme e forse chiudere il discorso in modo più igienico.

--- Termina citazione ---

Fai sapere, sono curioso !! A proposito di audio, se ti servisse, questo



è lo schema del preamp usato nell'Astatic D-104 (T-UG8), anni fa ne ho costruiti a bizeffe per vari amici, il preamp è semplice e funziona piuttosto bene, i transistor possono essere sostituiti con degli equivalenti anche se è consigliabile usare dei modelli con il case metallico, se deciderai di provarlo, tieni i componenti raggruppati ed i terminali corti (nel mio caso le basette avevano una dimensione pari a circa due volte quelle delle attuali monete da 2 euro ), il controllo di guadagno dovrebbe essere un trimmer da impostare "una tantum" per adattare il livello all'apparato in uso permettendo una modulazione ottimale, il preamp è disegnato per lavorare con una capsula piezo/ceramica (e quella originale di Astatic era una bomba) ma il preamp si può facilmente modificare per l'uso con capsule dinamiche, se desiderato; l'unica cosa che posso dirti è che all'epoca provai il preamp con un generatore audio ed un oscilloscopio ottenendo in uscita una sinusoide indistorta con un'ampiezza di 1V P-P al massimo dell'amplificazione, per cui il preamp ha "la birra" per pilotare anche un TX con audio "duro"

Navigazione

[0] Indice dei post

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa