Autore Topic: Collegamento antenna  (Letto 401 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ginopar

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 18
  • Applausi 2
    • Mostra profilo
    • E-mail
Collegamento antenna
« il: 07 Ottobre 2020, 13:56:09 »
73,leggevo che il filo rg58 perde segnale ed è meglio un cavo sat, ora la domanda è mettere un cavo da 75ohm al posto dei 50 crea problemi solo in tx o anche in rx. Monterei un discone su un palo che accorgimenti dovrei seguire, ad esempio c'è il rischio di accumulo di elettricità statica?
Grazie


Offline Ricciolino

  • 1RGK420
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1088
  • Applausi 34
  • Sesso: Maschio
  • IU0NHF - 1RGK420
    • Mostra profilo
Re:Collegamento antenna
« Risposta #1 il: 07 Ottobre 2020, 14:01:18 »
tutti i cavi hanno perdite, che variano in base alla lunghezza ed alle frequenze dove li utilizzi.
L' rg 58, per hf /banda cb , su lunghezze non troppo elevate (che ne so, ok per 10 metri, meno su 30/40 metri),
si comporta decentemente; se devi usarlo per vhf/uhf meglio scegliere altro, invece (perde tanto).

certo esistono cavi più performanti, ma più costosi; l' rg 58 è il più economico in assoluto.

Io, piuttosto che un cavo sat, guarderei i cavi della Messi e Paoloni, ce ne sono dello stesso diametro dell' rg 58, tipo l' Hyperflex 5, che hanno perdite molto più basse.

[emoji106]
cb "Ricciolino" Op. Davide | 1RGK420 | IU0NHF

Offline kz

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3896
  • Applausi 145
    • Mostra profilo
  • Nominativo: RRM TANGO34
Re:Collegamento antenna
« Risposta #2 il: 07 Ottobre 2020, 15:26:44 »
ma la discone ti serve solo per ricevere?
se la risposta è "sì" usa pure il cavo SAT, purché di buona qualità (centrale di rame e buona schermatura), se invece la discone ti serve anche per trasmettere segui quello che ha scritto Ricciolino IU0NHF.
comunque sia il prezzo di un cavo SAT decente è talmente più basso di un buon cavo a 50 Ohm da renderlo sempre competitivo sulle VHF-UHF.
non ho capito cosa intendi per "rischio di accumulo di elettricità statica"


Offline bergio70

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3526
  • Applausi 116
    • Mostra profilo
Re:Collegamento antenna
« Risposta #3 il: 07 Ottobre 2020, 16:23:20 »
se non si esagera con la potenza un buon cavo sat va benone anche in TX, sopporti un poco di ros (1,7 più o meno), ma le prestazioni in termini di attenuazione sono migliori di un buon rg213.
Il problema della statica lo risolvi, inpendentemente dal tipo di cavo, con una resistenza da 1 megaohm 1/4W collegata tra la calza e il polo caldo, posta direttamente nel PL lato stazione.
Un fulmine è un altro problema e ovviamente la resistenza non serve a nulla. In quel caso è meglio una bella visitina in chiesa.

Offline Ginopar

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 18
  • Applausi 2
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Collegamento antenna
« Risposta #4 il: 07 Ottobre 2020, 17:13:51 »
Ho solo lo scanner quindi faccio solo rx, per la resistenza si deve mettere su un circuito a parte che si può escludere o la lascio cortocircuitata anche con lo scanner in funzione?


Offline IW2OGQ

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 425
  • Applausi 21
  • Sesso: Maschio
  • Il rispetto è la regola migliore
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IW2OGQ
Re:Collegamento antenna
« Risposta #5 il: 07 Ottobre 2020, 18:25:43 »
Ciao, come ti è stato scritto colleghi la resistenza sul cavo coassiale.
La devi lasciare sempre in ..."servizio" dal momento che una "statica" potrebbe arrivarti con scanner acceso ma anche spento.

Anche io uso una discone per RTX, all'acquisto mi era stato detto che il tipo di antenna
poteva accumulare correnti statiche molto più facilmente di altre.

Mai avuto problemi, forse sarò stato fortunato non saprei dirti....

73 de Rick

Offline bergio70

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3526
  • Applausi 116
    • Mostra profilo
Re:Collegamento antenna
« Risposta #6 il: 08 Ottobre 2020, 07:19:44 »
è una resistenza, non un cortocircuito.
Il suo scopo è di rovinare (!) il condensatore costituito dal cavo coassiale, la statica si accumula tra le due armature del cavo... fino a raggiungere livelli di tensione molto alti. La res. rovina il condensatore , non voluto, e impedisce l'accumulo di cariche elettriche, dunque deve essere sempre inserita, dato che non sai quando le condizioni possono favorire l'accumulo di energia elettrostatica.
1 Mohm rispetto ai 50 ohm dell'antenna non provocano alcuna perdita, dunque l'unico problema è far coabitare la piccola resistenza e il cavo nel medesimo PL.
La cosa è fattibile, con un poco di attenzione e di pazienza.
Vale anche se dovessi trasmettere, ovviamente.