forum radioamatori > discussione libera

CRONACA NERA AD ACIREALE: DONNA UCCISA AD ACIREALE

<< < (3/3)

davide93:
che vergogna

tulipano:
Fatti del genere succedono ovunque...come succede anche che una madre con esaurimento nervoso uccide la propria creatura...non ci sono parole... :'(

devilx:
la mente di quest'epoca è cambiata rispetto quella dei nostri padri o nonni, il motivo secondo un mio parere, oggi come oggi c'è molto più stress e molti più problemi (vedi lavoro).
Il tutto ti porta a compiere atti fuori dalla ideologia umana

Traffiker:
VERGOGNA!!!!!!!

Nico:

QUesto tipo di omicidi ( nn legati al crimine organizzato ) capitano dappertutto, non sono legati ad una specificita' territoriale. Per fortuna in italia capitano poco, abbiamo grossomodo 2 omicidi al giorno ( stavolta tutto compreso, quindi anche mafia etc ) su una popolazione di quasi 60 mega persone...una media non elevata e per di piu' in netta diminuzione rispetto al passato, come tutti i reati gravi. Certo fa sempre brutto sentire certi episodi...

@devilx: a parte che uccidere e' un atto purtroppo ben dentro l'ideologia umana, circa i nostri genitori e nonni ti sconsiglio di prenderli a modello di virtu' e moralita'...potresti trovare qualche sopresa  :mrgreen:

Come la saponificatrice di correggio...anni '39-'40 che uccise altre 3 donne, saponificando i cadaveri con la soda caustica, motivazione: un sacrificio religioso per evitare al figlio di fare il militare.

Oppure il caso murri, inizio secolo, il conte..mh...bonmartini se la memoria non mi inganna,fu ucciso dal cognato, francesco murri...probabile mandante e/o istigatrice del delitto la sorella, linda murri...con cui aveva rapporti incestuosi.

Oppure nel...'46 se non vado errato una tizia, tale caterina fort, uccise la moglie e i 3 figli del suo amante. Tra l'altro ho letto ( in fotocopia, ovviamente ) l'articolo del nuovo corriere della sera del gg dopo l'omicidio, se non ricordo male il 1 dicembre 1946 pagina 2...pochi giornalisti buoni in circolazione, allora come adesso. Leggi quello e capisci da dove salta fuori emilio fede...

Oppure...bhe ce ne sono tanti altri, centinaia ogni anno anche se non tutti vengono ricordati. Cmq compera un libro di criminologia serio e ce ne troverai a iosa, praticamente tutti quelli che presentano degli elementi particolari...

Se invece ti piace andare in tempi ancora + "andati", ti consiglio qualche libro di cesare lombroso, criminologo italiano del l'800, come ad es "delitto, genio, follia". Certo devi considerare che il tizio che lo scrive e' appunto dell'800 quindi ha una cultura scadente e un sacco di idee preconcette...pero' e' una persona intelligente e ho trovato piacevole e interessante leggere le sue riflessioni e i racconti dei delitti dell'epoca...che poi sono praticamente uguali a quelli di adesso.

'73 nico

ps dimenticavo...so rimasto un po' stupito nel leggere che alcuni di voi sono rimasti sorpresi e/o sconvolti che un omicidio accada sotto natale..ragazzi ok che natale e' festa e siamo tutti contenti, pero' babbo natale che ci rende tutti + buoni non esiste ok ? :) Se uno e' un delinquente lo e' pure sotto le feste, dopotutto e' un giorno come gli altri...bello perche' si festeggia ma cmq la vita va avanti...ci sono persone nate a natale, morte a natale, chi sta male chi magari guarisce etc etc.

Navigazione

[0] Indice dei post

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa