Autore Topic: cavo RG8 mini quali PL??????  (Letto 2505 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

staz.sherpa

  • Visitatore
cavo RG8 mini quali PL??????
« il: 20 Gennaio 2011, 20:15:56 »
salve a tutti!
stò lavorando all'installazione di un parco antenne sul tetto, ho buttato giù 3 cavi di RG8 mini, in quanto dovevo mettere il cavo migliore che occupasse poco spazio.
fatto tutto adesso mi sorge un'interrogativo:

ma su questo cavo posso saldarci un normale PL (tipo quelli x RG58) togliendo il riduttore, oppure il cavo rischia di fare troppi movimenti e quindi rischio che venga una ciofeca?...e poi ancora:
esiste un PL fatto a posta?

grazie in anticipo degli aiuti!

michele, 1RGK346


Offline bergio70

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3563
  • Applausi 118
    • Mostra profilo
Re: cavo RG8 mini quali PL??????
« Risposta #1 il: 20 Gennaio 2011, 23:51:13 »
se il tuo cavo è rg8xx...

Due misure, il 58 ha un diametro esterno di 5 mm, la sua riduzione per il PL “grosso” ha ovviamente il foro interno da 5 mm. L'RG8x ha un diametro esterno di 6 mm e chiaramente non entra nella riduzione citata.
La soluzione comprende due operazioni, inizialmente à necessario allargare in tutta la sue lunghezza il foro della riduzione da 5 mm a 5,5 mm. Con un trapano  e un paio di pinze è un lavoro da pochi secondi, quindi filettare fin dove è possibile (difficilmente riusciremo ad arrivare in fondo, ma 10 o 15 mm sono più che sufficienti) con un maschio da 6MA. Se la serie di maschi ne comprende tre, basta passare il secondo e il terzo. La filettatura da 6MA prevede un foro da 4,8 mm essendo il nostro da 5,5 il primo maschio entrerebbe liberamente nel foro. La filettatura risultante sarà incompleta, la sezione del filetto che dovrebbe essere triangolare sarà trapezoidale essendo mancante per circa il 50% della sua altezza, ma per “avvitare” il cavo è un vantaggio perchè questo filetto tronco non può tagliare i fili che compongono la calza.
Un volta completa la filettatura parziale della riduzione possiamo montarla sul PL e intestare il cavo  procedendo come se si trattasse di un RG213 oppure un RG58 sul PL piccolo.







Il montaggio dei connettori della serie PL è controversa, i metodi “buoni” sono almeno due, utilizzando PL259 e RG213 è possibile sia la saldatura della calza attraverso i fori a metà connettore oppure avvitare il connettore sul cavo al quale è stata rivoltata la calza all’indietro. Il primo metodo assicura un buon contatto elettrico della calza, che è saldata, ma sottopone il cavo alla saldatura quando è già all’interno del connettore, dunque eventuali danni al dielettrico provocati in fase di saldatura non saranno visibili se non dopo anni, quando il connettore verrà smontato, essendo poi il dielettrico di tipo espanso è chiaramente molto più facile danneggiarlo con il saldatore!
Io utilizzo il secondo metodo che non prevede la saldatura della calza e su dei connettori che sono rimasti all’esterno (quindi protetti solamente da alcuni giri di nastro adesivo) all’atto dello smontaggio per il recupero la calza di rame era ancora rossa e lucida, a dimostrazione che nel connettore non era entrata umidità.
Ognuno porterà  a termine la cosa secondo le proprie abitudini. Il connettore che abbiamo appena preparato supporta nello stesso modo entrambe le soluzioni.
Il cavo viene spelato per circa 20 mm, la calza viene rivoltata sulla guaina esterna del cavo, speliamo il conduttore centrale per 15 mm circa e inseriamo il polo caldo nel foro centrale del PL. Il cavo va a questo punto “avvitato” nel connettore facendo girare quest'ultimo in senso orario, quando il polo caldo inizia a essere visibile dal pin centrale con un paio di tronchesine rifiliamo la calza in eccesso fino a qualche millimetro dal bordo posteriore del connettore quindi proseguiamo ad avvitare il cavo fino a che il polo caldo non ha raggiunto l'estremità del PL e la calza è “scomparsa” sotto l'adattatore, o sotto il PL se ne stiamo utilizzando uno nato per il 58. Questa operazione è molto importante perchè i fili della calza che “spuntano” dal lato posteriore del connettore possono costituire la strada che utilizzerà l'umidità per penetrare del connettore.
Saldiamo il polo caldo e rifiliamo con un cutter l'eccesso di stagno e i residui della saldatura.
Ovviamente nulla ci impedisce di adottare la tecnica “classica” che prevede la calza “rivoltata” sull'adattatore e successivamente saldata al corpo del PL attraverso i fori. In questo caso il foro dell'adattatore andrà allargato a 6 mm per permettere un miglior  passaggio del cavo.






stessa cosa se utilizzi i PL piccoli, quelli bruttini, ma utili per il 58, ovviamente non salderai la calza utilizzando il metodo di destra.


staz.sherpa

  • Visitatore
Re: cavo RG8 mini quali PL??????
« Risposta #2 il: 21 Gennaio 2011, 15:18:25 »
grazie bergio70  :allah: :allah: :allah: :allah: :allah:
ti ringrazio anche delle foto che hai postato! adesso ci provo!

saluti!


staz.sherpa

  • Visitatore
Re: cavo RG8 mini quali PL??????
« Risposta #3 il: 26 Gennaio 2011, 20:23:58 »
ho sisolto in un'altro modo:
ho spessorato con del nastro isolante il cavo RG8 mini fino a farlo arrivare a grandezza RG213...di modo che si riesca ad avvitare!  :up: :up: :up: :up: grazie ancora dell'aiuto!!!  :up: :up: :up:

Offline bergio70

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3563
  • Applausi 118
    • Mostra profilo
Re: cavo RG8 mini quali PL??????
« Risposta #4 il: 26 Gennaio 2011, 23:24:16 »
pessimo modo...