Consigli per la Protezione del Cavo d'Antenna: Tubo Corrugato sì o no?

Aperto da Gossip, 29 Giugno 2024, 01:54:16

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questa discussione.

Gossip

Ciao a tutti,
A breve dovrò installare l'antenna sul terrazzo del mio nuovo QTH. Il cavo passerà all'esterno dell'edificio: scenderà verticalmente per 12 piani, poi si estenderà orizzontalmente a circa 2 metri da terra per altri 30 metri circa, e infine risalirà per 3 piani fino al mio appartamento. Purtroppo, questo è l'unico percorso disponibile per far passare il cavo.
Secondo voi, è consigliabile proteggere il cavo all'interno di un tubo corrugato? Naturalmente, non potrà essere un unico tubo continuo, quindi pensavo di utilizzare più spezzoni. Considerando la complessità dell'operazione e la lunghezza del cavo, pensate che valga la pena fare tutto questo sforzo per passarlo all'interno del tubo corrugato per proteggerlo, o posso evitarlo? Come avete risolto voi il passaggio del cavo nelle vostre installazioni?
Grazie per i vostri consigli!


r5000

Citazione di: Gossip il 29 Giugno 2024, 01:54:16Ciao a tutti,
A breve dovrò installare l'antenna sul terrazzo del mio nuovo QTH. Il cavo passerà all'esterno dell'edificio: scenderà verticalmente per 12 piani, poi si estenderà orizzontalmente a circa 2 metri da terra per altri 30 metri circa, e infine risalirà per 3 piani fino al mio appartamento. Purtroppo, questo è l'unico percorso disponibile per far passare il cavo.
Secondo voi, è consigliabile proteggere il cavo all'interno di un tubo corrugato? Naturalmente, non potrà essere un unico tubo continuo, quindi pensavo di utilizzare più spezzoni. Considerando la complessità dell'operazione e la lunghezza del cavo, pensate che valga la pena fare tutto questo sforzo per passarlo all'interno del tubo corrugato per proteggerlo, o posso evitarlo? Come avete risolto voi il passaggio del cavo nelle vostre installazioni?
Grazie per i vostri consigli!
73 a tutti, senza sapere di che cavo si tratta in generale se il cavo è esposto al sole la canalina ne allunga la vita in modo significativo, se il percorso è in ombra puoi fare a meno della canalina , quando dici che scende di 12 piani vuol dire 36 mt in verticale, spero che non lo lasci a penzoloni ma viene comunque fissato con fascette ecc... almeno ad ogni piano altrimenti in poco tempo si schiaccerà in cima per il peso e la trazione, in totale hai circa 75 mt di cavo, è una lunghezza impegnativa e serve un cavo a bassa perdita anche come cb, in uhf è improponibile a meno che usare cavi grossi (almeno 1\2 " meglio se 7\8 ) e molto costosi...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

sirbone

anche il corrugato non è eterno: se esposto continuamente ai raggi UV dura 10-15 anni, anche meno.

plotino

Citazione di: sirbone il 29 Giugno 2024, 08:53:31anche il corrugato non è eterno: se esposto continuamente ai raggi UV dura 10-15 anni, anche meno.
che è più o meno la durata stessa del cavo coassiale...

mi associo a quanto detto da r5000 in toto
'73
HF addicted - Luca --- 1rgk380 >> 1rgk380@gmail.com


sirbone

corretto, se non ci sono infiltrazioni e se il clima non è desertico con escursioni termiche elevate, il corrugato raddoppia la vita del cavo, più o meno

Citazione di: plotino il 29 Giugno 2024, 09:37:18che è più o meno la durata stessa del cavo coassiale...

Gossip

Citazione di: r5000 il 29 Giugno 2024, 03:33:2073 a tutti, senza sapere di che cavo si tratta in generale se il cavo è esposto al sole la canalina ne allunga la vita in modo significativo, se il percorso è in ombra puoi fare a meno della canalina , quando dici che scende di 12 piani vuol dire 36 mt in verticale, spero che non lo lasci a penzoloni ma viene comunque fissato con fascette ecc... almeno ad ogni piano altrimenti in poco tempo si schiaccerà in cima per il peso e la trazione, in totale hai circa 75 mt di cavo, è una lunghezza impegnativa e serve un cavo a bassa perdita anche come cb, in uhf è improponibile a meno che usare cavi grossi (almeno 1\2 " meglio se 7\8 ) e molto costosi...
In realtà, purtroppo, il cavo sarà lungo più di 75 metri. Ai circa 38 metri di discesa e ai 30 metri in orizzontale a 2 metri da terra, si devono aggiungere altri 12 metri di risalita e circa 10 metri dentro il mio appartamento per arrivare alla stanza con la stazione radio. Ho calcolato un totale di circa 100 metri, senza considerare i circa 7-10 metri aggiuntivi per un eventuale balun choke e il palo dell'antenna.
In negozio dovrebbero avere bobine da 300 metri, quindi vedrò se possono tagliarmi 110 metri per essere sicuro di non dover fare aggiunzioni. Il cavo che penso di acquistare è un M&P Ultraflex 7; l'Ultraflex 10 costa molto di più con una differenza minima di prestazioni. Purtroppo, nei 38 metri di discesa è impossibile fissare il cavo senza chiamare un'autoscala, che escludo come opzione. Spero che il cavo penzoloni non comporti problemi particolari.
Considerando il costo elevato del cavo e la complessità del passaggio, stavo pensando se fosse il caso di trovare un modo per proteggerlo, così che duri il più a lungo possibile. Tuttavia, mi chiedo se sia realmente necessario, data la difficoltà nell'utilizzo del corrugato con una lunghezza così importante, e considerando che anche il corrugato non è eterno. Ho notato che tra le caratteristiche del cavo M&P Ultraflex 7 c'è anche la resistenza ai raggi UV. Sarà realmente resistente nel tempo o è meglio provare a mettere un corrugato?


sirbone

forse nel tuo caso è più urgente trovare un modo per sospendere il cavo senza che il peso della calata di 38 metri gravi sulla prima curva in alto...
dovresti fare una valutazione di tipo economico globale: quanto costa il cavo, quanto costa la posa, stima della durata del cavo senza protezioni, quanto costano x metri di corrugato da esterno e quanto costano la posa del corrugato e il successivo passaggio del cavo, poi decidere.

un altro nemico dei cavi "liberi" è il vento che li fa sbattere di qua e di là coadiuvando la distruzione dell'isolante esterno.

situazione complicata.


Gossip

Citazione di: sirbone il 29 Giugno 2024, 10:26:52forse nel tuo caso è più urgente trovare un modo per sospendere il cavo senza che il peso della calata di 38 metri gravi sulla prima curva in alto...
dovresti fare una valutazione di tipo economico globale: quanto costa il cavo, quanto costa la posa, stima della durata del cavo senza protezioni, quanto costano x metri di corrugato da esterno e quanto costano la posa del corrugato e il successivo passaggio del cavo, poi decidere.
un altro nemico dei cavi "liberi" è il vento che li fa sbattere di qua e di là coadiuvando la distruzione dell'isolante esterno.
situazione complicata.
L'inizio della discesa e la parte finale li posso fissare senza problemi, in modo tale da tenere il cavo fermo lungo la discesa, o almeno sperò, considerando che non ho completamente idea di cosa succeda con il forte vento. Presterò sicuramente maggiore attenzione all'inizio per evitare che il peso gravi sulla prima curva in alto. In merito ai costi, li ho già valutati: 100 metri di Ultraflex 7 costano circa €250, mentre 75 metri di corrugato di diametro 25 costano circa €50. In pratica dovrei aggiungere solo un corrugato che costa relativamente poco...
Quello che non riesco a valutare è se valga la pena usare il corrugato, considerando che non sarà facile utilizzarlo con una lunghezza di cavo così importante. Dovrei inserire il cavo nei primi 38 metri di corrugato direttamente sul terrazzo e poi gettarlo giù, sbobinando tutto il coassiale. Successivamente, dovrei proseguire a piano terra con altri 30 metri di corrugato in spezzoni.
Insomma, credo sia tutto piuttosto complesso. Ma ne vale la pena? La resistenza ai raggi UV dichiarata nelle caratteristiche dell'Ultraflex 7 è realmente attendibile o tra 7-10 anni mi ritroverò a sostituire nuovamente il cavo?

i5wnn

Citazione di: Gossip il 29 Giugno 2024, 10:56:54L'inizio della discesa e la parte finale li posso fissare senza problemi, in modo tale da tenere il cavo il più fermo possibile lungo la discesa, o almeno sperò, considerando che non ho completamente idea cosa succede con il forte vento. Presterò maggiore attenzione all'inizio per evitare che il peso gravi sulla prima curva in alto. In merito ai costi, li ho già valutati: 100 metri di Ultraflex 7 costano circa €250, mentre 75 metri di corrugato di diametro 25 costano circa €50.
Quello che non riesco a valutare è se valga la pena usare il corrugato, considerando che non sarà facile utilizzarlo con una lunghezza di cavo così importante. Dovrei inserire il cavo nei primi 38 metri di corrugato direttamente sul terrazzo e poi gettarlo giù, sbobinando tutto il coassiale. Successivamente, dovrei proseguire a piano terra con altri 30 metri di corrugato in spezzoni.
Insomma, credo sia tutto piuttosto complesso. Ma ne vale la pena? La resistenza ai raggi UV dichiarata nelle caratteristiche dell'Ultraflex 7 è realmente attendibile o tra 7-10 anni mi ritroverò a sostituire nuovamente il cavo?
Valuta se le attenuazione del cavo non rendano più utile una installazione in altro luogo dell'antenna. Considera che dopo pochi anni non è improbabile lasciare una quindicina di db nel cavo

inviato ANE-LX1 using rogerKapp mobile


Gossip

Citazione di: i5wnn il 29 Giugno 2024, 11:27:19Valuta se le attenuazione del cavo non rendano più utile una installazione in altro luogo dell'antenna. Considera che dopo pochi anni non è improbabile lasciare una quindicina di db nel cavo

inviato ANE-LX1 using rogerKapp mobile


Credo che dipenda tutto dalla guaina esterna, se rimane integra non dovrebbe aumentare la perdita dopo anni. Al limite vedo se è il caso usare il corrugato solo nel tratto più critico, quello di discesa... In merito alla posizione dell'antenna purtroppo è l'unica, in pratica la devo installare nell'edificio accanto...

AZ6108

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

lake

Citazione di: i5wnn il 29 Giugno 2024, 11:27:19Valuta se le attenuazione del cavo non rendano più utile una installazione in altro luogo dell'antenna. Considera che dopo pochi anni non è improbabile lasciare una quindicina di db nel cavo

inviato ANE-LX1 using rogerKapp mobile


in effetti se possibile valuterei l'installazione dell'antenna in un altro luogo... 100 m di cavo anche se a bassa perdita sono 100 m.....
Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/
ik2zlj-r virtual server ovh

Gossip

Citazione di: AZ6108 il 29 Giugno 2024, 11:54:22senza guaina usa questo

https://messi.it/it/catalogo/cavi-50-ohm-ham-radio/airborne-10.htm


Questo cavo sembra adatto al mio caso, ha un'attenuazione simile all'Ultraflex 10 ma è più economico ed è progettato per l'uso esterno, con una guaina in polietilene anziché PVC come nell'Ultraflex 7. Tuttavia, non sono sicuro della sua flessibilità, che è fondamentale per il passaggio nell'ultimo tratto attraverso il corrugato interno dell'appartamento. Ho predisposto, durante dei lavori, un tubo dedicato con diametro di 32 mm solo per il cavo dell'antenna.


sirbone

visto che si tratta di un lavoro comunque molto complicato, secondo me ne vale la pena, anche nell'ottica di una futura sostituzione del cavo.
io consiglierei prima di tutto di posare in opera il corrugato, studiando bene il percorso da fare, e dopo passare il cavo: a tagliare il corrugato nei passaggi complicati e mettere una giunzione è un attimo, mentre inserire pezzi di corrugato su un cavo da 100 metri è un lavoro infame; giuntare il cavo peggio ancora (si fa solo se snon si può fare altrimenti)
in passato mi sono trovato a fare lavori "grossi" con linee di bassa tensione, mai con linee RF, in BT si taglia, si giunta, senza gran problemi e senza perdite.

poi il corrugato difende dagli occhi indiscreti il misterioso cavo nero portatore di TVI e disturbi fantomatici

l'airborne che ti hanno consigliato è un ottimo cavo ma ha il conduttore centrale in alluminio solido placcato in rame, significa che è un cavo relativamente rigido che prevede connettori crimpati

Citazione di: Gossip il 29 Giugno 2024, 10:56:5475 metri di corrugato di diametro 25 costano circa €50. In pratica dovrei aggiungere solo un corrugato che costa relativamente poco...
Quello che non riesco a valutare è se valga la pena usare il corrugato, considerando che non sarà facile utilizzarlo con una lunghezza di cavo così importante. Dovrei inserire il cavo nei primi 38 metri di corrugato direttamente sul terrazzo e poi gettarlo giù, sbobinando tutto il coassiale. Successivamente, dovrei proseguire a piano terra con altri 30 metri di corrugato in spezzoni.
Insomma, credo sia tutto piuttosto complesso. Ma ne vale la pena? La resistenza ai raggi UV dichiarata nelle caratteristiche dell'Ultraflex 7 è realmente attendibile o tra 7-10 anni mi ritroverò a sostituire nuovamente il cavo?

lake

Citazione di: Gossip il 29 Giugno 2024, 13:41:28Questo cavo sembra adatto al mio caso, ha un'attenuazione simile all'Ultraflex 10 ma è più economico ed è progettato per l'uso esterno, con una guaina in polietilene anziché PVC come nell'Ultraflex 7. Tuttavia, non sono sicuro della sua flessibilità, che è fondamentale per il passaggio nell'ultimo tratto attraverso il corrugato interno dell'appartamento. Ho predisposto, durante dei lavori, un tubo dedicato con diametro di 32 mm solo per il cavo dell'antenna.
comunque mi sembra che non hai indicato su quali frequenze principalmente opererai, v / u o hf ?
Monitor R1A IR2CL  145.637,5
https://ik2zlj.jimdo.com/ir2cl-fm/
ik2zlj-r virtual server ovh

AZ6108

Citazione di: lake il 29 Giugno 2024, 16:54:28comunque mi sembra che non hai indicato su quali frequenze principalmente opererai, v / u o hf ?

e quale tipo di antenna;ad esempio una verticale può anche essere al suolo se ha spazio libero attorno

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

r5000

73 a tutti, quando servono 100 mt di cavo e non si può fare diversamente ( antenna in posizione diversa, in giardino ecc...) secondo me il 1/2" anche in hf è il minimo e in qualsiasi caso mai a penzoloni, anche se non si usa il corrugato ( sarebbe meglio usare canaline ispezionabili...) è necessario fissarlo almeno ogni metro, anche nelle canaline ispezionabili ci sono i supporti per le fascette, se poi parliamo di UHF il 7/8 per la tratta esterna e "codini" di cavo più flessibili è la scelta migliore secondo me... 
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

AZ6108

Citazione di: Gossip il 29 Giugno 2024, 09:59:31...
senza considerare i circa 7-10 metri aggiuntivi per un eventuale balun choke
...

se l'antenna è multibanda scarta a priori il choke avvolto in aria su coassiale ed usa choke avvolti su nucleo toroidale di materiale opportuno, il choke in aria è efficiente solo per una monobanda
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Merlot

100 metri di cavo ultraflex 7 attenuano (dati del costruttore) 3 dB a 28 MHz, cioè il segnale si dimezza. Spedisci 100W e, se ti va bene, ne arrivano 50 in antenna. Sei sicuro che abbia senso risparmiare sul tipo di cavo? 
Rischi di fare un lavoro importante per poi ritrovarti un costoso attenuatore. Non parliamo neanche di frequenze oltre i 30 MHz...


Gossip

Citazione di: sirbone il 29 Giugno 2024, 15:22:03visto che si tratta di un lavoro comunque molto complicato, secondo me ne vale la pena, anche nell'ottica di una futura sostituzione del cavo.
io consiglierei prima di tutto di posare in opera il corrugato, studiando bene il percorso da fare, e dopo passare il cavo: a tagliare il corrugato nei passaggi complicati e mettere una giunzione è un attimo, mentre inserire pezzi di corrugato su un cavo da 100 metri è un lavoro infame; giuntare il cavo peggio ancora (si fa solo se snon si può fare altrimenti)
in passato mi sono trovato a fare lavori "grossi" con linee di bassa tensione, mai con linee RF, in BT si taglia, si giunta, senza gran problemi e senza perdite.

poi il corrugato difende dagli occhi indiscreti il misterioso cavo nero portatore di TVI e disturbi fantomatici

l'airborne che ti hanno consigliato è un ottimo cavo ma ha il conduttore centrale in alluminio solido placcato in rame, significa che è un cavo relativamente rigido che prevede connettori crimpati

Potrebbe essere un idea fissare prima il corrugato tagliandolo successivamente dove serve e infine passare il cavo... però ancora non sono pienamente convinto del cavo da utilizzare considerando che da alcuni conti e misurazioni che ho fatto siamo intorno ai 110 metri di cavo con le sue perdite...

Citazione di: lake il 29 Giugno 2024, 16:54:28comunque mi sembra che non hai indicato su quali frequenze principalmente opererai, v / u o hf ?
Quasi esclusivamente le HF, poi se metterò un commutatore remoto magari metto su anche la diamond x200 che ho già...

Citazione di: AZ6108 il 29 Giugno 2024, 18:02:12e quale tipo di antenna;ad esempio una verticale può anche essere al suolo se ha spazio libero attorno


Io solitamente preferisco costruirle le antenne, inizialmente metterò probabilmente la mia vecchia morgane 40/80, poi successivamente se metterò un commutatore d'antenna remoto probabilmente replicherò le mie vecchie installazioni: morgane 40/80, canna da pesca e diamond x200

Citazione di: r5000 il 29 Giugno 2024, 21:23:0173 a tutti, quando servono 100 mt di cavo e non si può fare diversamente ( antenna in posizione diversa, in giardino ecc...) secondo me il 1/2" anche in hf è il minimo e in qualsiasi caso mai a penzoloni, anche se non si usa il corrugato ( sarebbe meglio usare canaline ispezionabili...) è necessario fissarlo almeno ogni metro, anche nelle canaline ispezionabili ci sono i supporti per le fascette, se poi parliamo di UHF il 7/8 per la tratta esterna e "codini" di cavo più flessibili è la scelta migliore secondo me...
Purtroppo il cavo è impossibile da fissare, non saprei proprio come fare, l'unica cosa che posso fare è fissarlo bene inizio e fine discesa. Sperò che questo non comporti problemi che adesso non sto considerando.
Quando scrivi "codini" intendi giunzioni di cavo più flessibile? Quindi, se non ho capito male, mi suggerisci di utilizzare un cavo grosso per la tratta esterna e poi saldare su questo uno più flessibile? Mi sono sempre chiesto una giunzione fatta a regola d'arte se e quante perdite aggiunge al cavo...


Citazione di: Merlot il 30 Giugno 2024, 09:09:04100 metri di cavo ultraflex 7 attenuano (dati del costruttore) 3 dB a 28 MHz, cioè il segnale si dimezza. Spedisci 100W e, se ti va bene, ne arrivano 50 in antenna. Sei sicuro che abbia senso risparmiare sul tipo di cavo?
Rischi di fare un lavoro importante per poi ritrovarti un costoso attenuatore. Non parliamo neanche di frequenze oltre i 30 MHz...
Infatti sto valutando un cavo differente, magari trovando un compromesso. Con il M&P Airborne10 a 28MHZ l'attenuazione scende a 1.9dB e non devo utilizzare corrugati, l'unico problema è che probabilmente dovrei fare un aggiunzione finale con cavo più flessibile per le canaline interne di casa...

trodaf_4912

Unico consiglio personale che mi permetto di darti : non credere a quello che scrivono riguardo la attenuazione dei cavi M&P specialmente per uso VHF e oltre.
73'
Se qualcuno ti dedica del tempo apprezzalo sempre perché lo toglie al suo per dedicarlo a te

AZ6108

Citazione di: Gossip il 30 Giugno 2024, 10:08:35Con il M&P Airborne10 a 28MHZ l'attenuazione scende a 1.9dB e non devo utilizzare corrugati, l'unico problema è che probabilmente dovrei fare un aggiunzione finale con cavo più flessibile per le canaline interne di casa...

il problema più che le perdite è il fatto che senza fissare il cavo alla parete lo stesso si allungherà (e deformerà) a causa del suo stesso peso, ed eventuali raffiche di vento peggioreranno la situazione, riducendo drasticamente l'efficienza e la vita del coassiale

in breve, senza ancoraggi ad intervalli regolari, preparati a sostituire frequentemente l'intera discesa; idem per la tratta orizzontale che dovrà avere un supporto (es cavo d'acciaio)

e considera che, senza ancoraggi, se il cavo si spezzasse sarebbe pericoloso per persone e cose


Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

r5000

73 a tutti, prima di rompersi ce ne vuole ma degraderà le prestazioni ben prima e sapendolo mi sembra propio un lavoro fatto con i piedi, quando vedo i cavi tv a penzoloni scavalcare le gronde sò già che è da cambiare senza nemmeno entrare in casa, il cavo tv pesa poco nulla ma anche a penzoloni per pochi metri lo danneggia, quando parlo di "codini" mi riferisco a impianti fatti a modo, che siano professionali o radioamatoriali quando ad esempio il traliccio è molto alto e distante dalla stazione il cavo in verticale viene fissato al traliccio e sia in cima che in basso dove poi passerà in canaline interrate ecc... viene fissato in modo da non dover sostenere il peso, che sia il 1\2 "" o meglio cavi ben più grossi (anche da 2"...) la parte verticale resta ancorata e visto che questi cavi NON possono fare curve strette si usano connettori e cavi flessibili per le curve , giuntare cavi di dimensioni e caratteristiche differenti se non è impossibile è molto  difficoltoso perchè devi mantenere inalterata l'impedenza e quando crei una discontinuità nel cavo coassiale è sicuro che si altera, magari ti và bene lo stesso ma io non lo farei, molto meglio due connettori N , uno maschio e uno femmina fatti apposta per i cavi utilizzati, chiaramente costano e vanno montati correttamente ma la perdita di questa giunta è minima e affidabile se poi sigilli tutto con nastro autoagglomerante e sopra del nastro in pvc, visto che hai parlato di usare questa discesa anche per le  vhf\uhf il cavo da 7\8 di " perde in uhf 2.65 dB, sono già tanti ma in vhf e in hf è assolutamente preferibile,  unico difetto costa 8€ al metro...
  però non ha bisogno della canalina, lo si può tassellare direttamente al muro avendo la guaina rigida, nei tralicci telefonici questi cavi sono fascettati direttamente alla struttura, ora senza arrivare al 7\8 (che comunque consiglio perchè molto più duraturo nel tempo...) e stare sul 1\2" si spende poco di meno e le prestazioni sono ancora accettabili in vhf, in uhf 4.75 dB secondo me sono troppi e conviene spendere di più e passare al 7\8 oppure rinunciare alle uhf perchè probabilmente un'antenna sul balcone dà lo stesso segnale e costa molto meno...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

sirbone

credo che dovresti focalizzare la tua attenzione sulla tratta verticale da 38 metri: al di là dell'attenuazione, è l'aspetto più critico di tutta l'installazione

Gossip

Vi spiego meglio la situazione con una foto:

https://ibb.co/6Fg0tkq

Le finestre che vedete lungo la discesa non si aprono, sono fisse. Anche volendo, come si vede dalla foto, non c'è lo spazio per entrare un eventuale autoscala che non farei comunque arrivare perchè l'operazione darebbe troppo all'occhio, considerando che l'installazione verrà fatta non nel mio edificio ma in quello accanto dove è presente l'unica terrazza condominiale. Inoltre, è impossibile passare il cavo dalle terrazze in quanto in questi edifici ci sono terrazze a livello con attici privati e per fare questo dovrei accedere a 2 attici di proprietà esclusiva più bassi del terrazzo condominiale dove farò l'installazione. Insomma, questo è l'unico modo per fare passare il cavo e non credo ci sia un modo per fissare il cavo lungo la discesa....

AGGIORNAMENTO:
ho appena verificato e aprendo le alette in vetro delle finestre lungo la discesa riesco a toccare il tubo che scende in verticale, potrei quindi ancorarlo a quello con delle fascette...

sirbone

ottima idea, almeno lo sfregamento del cavo contro il muro e il sostegno del peso sono risolti.
anzi, passando il cavo dietro ai tubi e usando fascette bianche non si vedrebbe quasi nulla

Citazione di: Gossip il 30 Giugno 2024, 15:17:19ho appena verificato e aprendo le alette in vetro delle finestre lungo la discesa riesco a toccare il tubo che scende in verticale, potrei quindi ancorarlo a quello con delle fascette...


r5000

73 a tutti, se il tubo è del gas assolutamente no, non succederà mai nulla ma se per qualche motivo (fulmine?) il tuo cavo và a bucare il tubo del gas oltre al danno e pericolosità si và nel penale e quindi non si deve mai utilizzare i tubi del gas per altro, messa a terra e cavi di tutti i tipi vanno tenuti distanti, comunque vedo anti incendio, parabole e antenne tv in facciata, non penso propio che avrai problemi a fare un'altro cavo  in facciata, magari pitturato e non lasciato nero ma con tutti gli altri ci stà... riguardo ad attico e pertinenza di passaggio dei cavi e la relativa manutenzione non possono negarla, poi per quieto vivere se trovi altre strade ok ma se accorci la discesa e fai un lavoro esteticamente accettabile (canalina ispezionabile colorata come quella dei condizionatori) un'accordo con l'inquilino dell'attico si trova o almeno si tenta perchè purtroppo LUI vuole sempre vedere la televisione senza problemi ma non è detto che è abbastanza altruista con gli altri...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

sirbone

@r5000 giusto, ci sono 2 tubi che salgono paralleli con una derivazione ad ogni piano, ho pensato che a sinistra fosse il tubo del gas che va al contatore sul balcone...solo che sembrano verande, più che balconi.
quindi se il tubo a destra è del gas, con il contatore al pianerottolo, meglio evitare

Gossip

Citazione di: sirbone il 30 Giugno 2024, 15:54:55ottima idea, almeno lo sfregamento del cavo contro il muro e il sostegno del peso sono risolti.
anzi, passando il cavo dietro ai tubi e usando fascette bianche non si vedrebbe quasi nulla

Ho verificato adesso ed il tubo dove posso fissare il cavo è dell'acqua (antincendio)!! Per un attimo mi sono preoccupato fosse quello del gas! [emoji28]
Adesso non resta che capire che cavo prendere... Sicuramente non ho intenzione di spendere 8€ al metro per un cavo a bassissima perdita che tradotto significa 800€... Devo per forza di cose trovare un compromesso...
Forse con l'AIRBORNE 10 ho il giusto compromesso, €3,59 al metro, ed essendo progettato per esterni non devo utilizzare un corrugato. Ma sinceramente ho il dubbio che passi nelle canaline interne di casa. Ho fatto predisporre durante i lavori di ristrutturazione un tubo da 32 solo il cavo di antenna (quello TV è su altra canalina), ma il raggio di curvatura minimo dichiarato per questo cavo su singola curvatura è di 65mm e dalla foto sotto credo si evinca che siamo a limite nelle cassettine di derivazione di casa mia... e non so poi durante il passaggio nei tubi.
https://ibb.co/cNNMkQx
Dovrei quindi unire all'ingresso delle canaline di casa un cavo più flessibile tipo ULTRAFLEX 10?

Gossip

Citazione di: r5000 il 30 Giugno 2024, 16:07:1773 a tutti, se il tubo è del gas assolutamente no, non succederà mai nulla ma se per qualche motivo (fulmine?) il tuo cavo và a bucare il tubo del gas oltre al danno e pericolosità si và nel penale e quindi non si deve mai utilizzare i tubi del gas per altro, messa a terra e cavi di tutti i tipi vanno tenuti distanti, comunque vedo anti incendio, parabole e antenne tv in facciata, non penso propio che avrai problemi a fare un'altro cavo  in facciata, magari pitturato e non lasciato nero ma con tutti gli altri ci stà... riguardo ad attico e pertinenza di passaggio dei cavi e la relativa manutenzione non possono negarla, poi per quieto vivere se trovi altre strade ok ma se accorci la discesa e fai un lavoro esteticamente accettabile (canalina ispezionabile colorata come quella dei condizionatori) un'accordo con l'inquilino dell'attico si trova o almeno si tenta perchè purtroppo LUI vuole sempre vedere la televisione senza problemi ma non è detto che è abbastanza altruista con gli altri...
Se lo passo dalle terrazze potrei accorciare la discesa di circa 12 metri che poi sono la discesa (oltre il 2° piano) fino a piano terra e poi la risalita fino al 2° piano... per 12 metri preferisco non disturbare nessuno! Tra l'altro nel tratto orizzontale il cavo è protetto dai balconi e questo, almeno in quel tratto, allunga la vita al cavo. Senza parlare poi di eventale manutenzione e/o sostituzione del cavo, lo posso fare senza disturbare nessuno! Comunque su questo lato siamo nel retroprospetto quindi posso anche non pitturare il cavo


r5000

73 a tutti, esatto, non vedo bene ma se è un tubo dell'acqua (mi sembra comunque strano in facciata non coibentato ma non è in lombardia dove si và sotto zero...) si può usare per fissare il cavo, resta sempre da vedere se è l'unico percorso utilizzabile ma con quei tubi dell'anti incendio fissare il cavo non è un problema... invece vedendo tutte quelle antenne tv mi viene da pensare che non c'è un'antenna centralizzata, se c'è  magari puoi far passare il cavo nelle canaline e se utilizzi un cavo tv per le hf la perdita è simile al cavo da 50 ohm  da 7 mm, anche leggermente inferiore ma se riduci la lunghezza e passa all'interno eviti il lavoro in facciata, per le vhf\uhf il cavo tv regge la potenza di un veicolare, il disadattamento è contenuto mentre per le hf puoi usare anche i 100 watt, non puoi usare lineari, ma per il resto non ha controindicazioni se riesci a ridurre la lunghezza della discesa...



non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

sirbone

potrebbe essere un'idea.
non puoi saldare i cavi come nel filmato che hai mostrato prima, ma puoi usare due connettori N, femmina e maschio, come ha scritto @r5000

Citazione di: Gossip il 30 Giugno 2024, 16:22:41Dovrei quindi unire all'ingresso delle canaline di casa un cavo più flessibile tipo ULTRAFLEX 10?

è vero ma ci vorrebbe un buon cavo TV, quelli che trovo in giro adesso, in acciaio ramato, fanno veramente schifo....

Citazione di: r5000 il 30 Giugno 2024, 16:40:24se utilizzi un cavo tv per le hf la perdita è simile al cavo da 50 ohm  da 7 mm

Gossip

Citazione di: r5000 il 30 Giugno 2024, 16:40:2473 a tutti, esatto, non vedo bene ma se è un tubo dell'acqua (mi sembra comunque strano in facciata non coibentato ma non è in lombardia dove si và sotto zero...) si può usare per fissare il cavo, resta sempre da vedere se è l'unico percorso utilizzabile ma con quei tubi dell'anti incendio fissare il cavo non è un problema... invece vedendo tutte quelle antenne tv mi viene da pensare che non c'è un'antenna centralizzata, se c'è  magari puoi far passare il cavo nelle canaline e se utilizzi un cavo tv per le hf la perdita è simile al cavo da 50 ohm  da 7 mm, anche leggermente inferiore ma se riduci la lunghezza e passa all'interno eviti il lavoro in facciata, per le vhf\uhf il cavo tv regge la potenza di un veicolare, il disadattamento è contenuto mentre per le hf puoi usare anche i 100 watt, non puoi usare lineari, ma per il resto non ha controindicazioni se riesci a ridurre la lunghezza della discesa...

Purtroppo non vi è alcuna antenna centralizzata e le antenne TV sono tutte montate sui balconi lato foto, siamo infatti sul retroprospetto del palazzo, dall'altro lato non avrei potuto piantare uno spillo!

 

Gossip

Citazione di: sirbone il 30 Giugno 2024, 16:45:25potrebbe essere un'idea.
non puoi saldare i cavi come nel filmato che hai mostrato prima, ma puoi usare due connettori N, femmina e maschio, come ha scritto @r5000

è vero ma ci vorrebbe un buon cavo TV, quelli che trovo in giro adesso, in acciaio ramato, fanno veramente schifo....

OK, a questo punto credo che seguirò questa strada: cavo AIRBORNE 10 x 100metri, che credo servirà tutto fino all'ingresso della canalina di casa, al limite lo taglio se rimane qualcosa in più, poi lo unisco con connettori N, femmina maschio, con ULTRAFLEX 10 che entra in casa nelle canaline, così facendo dovrei restare in HF con perdite sotto i 3dB... e considerando che attualmente non ho antenne installate e la stazione radio è solo un sopramobile... piuttosto che niente... meglio piuttosto!!

r5000

73  a tutti, ovviamente se non si può fare di meglio ci si accontenta, meglio poco che nulla... sul cavo tv "moderno" purtroppo è difficile trovare cavi buoni fatti in rame e non in alluminio placcato o peggio ferro placcato ma qualcosa esiste ancora... a catalogo la Cavel ha questo cavo https://catalogo.cavel.it/it/prodotti/1/1/07/17-73FC che ho provato e risolve quando si deve saldare (anche la calza è in rame...) per fare stub ecc... ed è nero fatto per stare all'esterno e interrato, ricordo che i cavi tv bianchi di solito sono per interni e al sole cuociono molto prima dei cavi per esterno ma costano  meno... comunque guardando la produzione SIVA  c'è questo
che ha lo schermo in rame stagnato e guaina bianca, poi SIVA fà questo rf400
e sapendo che non scrivono fesserie 9 dB per 100 mt di cavo in uhf sono realistici per un cavo da 10 mm, molto probabilmente costa meno e non và meno del messi&paoloni... io proverei a sentire che prezzo fanno, è flessibile e si possono evitare le giunte per fare le canaline interne...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

sirbone

il problema @r5000 è che molti negozianti rinunciano a fare magazzino, quindi ti offrono direttamente il M&P senza alternative.

parlo per me, grande città:
fino a pochi anni fa, percorrendo la stessa distanza, potevo acquistare M&P, SSB, SIVA, CAVEL, BFT etc; adesso quasi solo M&P o robaccia innominata, altrimenti ordine online e spedizione.

r5000

73 a tutti, sì, succede anche a me, la fabbrica è a pochi km da casa mia ma per avere i cavi SIVA bisogna comprare fuori regione e il mio fornitore abituale fà lo stesso perchè una matassa è troppo poco per ordinarla, quindi bisogna cercare il fornitore che lo tratta ma a volte  (forse mi è andata bene o era giorno di paga...) mi è capitato di poter comprare direttamente in fabbrica, se poi rispondono che non trattano direttamente con il cliente pazienza, non ho interesse a pubblicizzare un venditore ma da Mediaglobe il cavo SIVA è disponibile...  https://www.mediaglobe.it/index.php?route=product/product&product_id=7800 fà strano che quel cavo si fà 2000 km per arrivare a casa mia quando ne basterebbero 20 ma è il segno dei tempi...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

Gossip

Citazione di: r5000 il 30 Giugno 2024, 19:46:3573 a tutti, sì, succede anche a me, la fabbrica è a pochi km da casa mia ma per avere i cavi SIVA bisogna comprare fuori regione e il mio fornitore abituale fà lo stesso perchè una matassa è troppo poco per ordinarla, quindi bisogna cercare il fornitore che lo tratta ma a volte  (forse mi è andata bene o era giorno di paga...) mi è capitato di poter comprare direttamente in fabbrica, se poi rispondono che non trattano direttamente con il cliente pazienza, non ho interesse a pubblicizzare un venditore ma da Mediaglobe il cavo SIVA è disponibile...  https://www.mediaglobe.it/index.php?route=product/product&product_id=7800 fà strano che quel cavo si fà 2000 km per arrivare a casa mia quando ne basterebbero 20 ma è il segno dei tempi...
Non vorrei sbagliarmi ma il cavo SIVA RF400 UF PVC somiglia più all'ULTRAFLEX 10 che all'AIRBORNE 10 considerando che RF400 UF PVC e Ultraflex10 hanno al guaina in PVC mentre Airborne in polietilene, probabilmente per questo motivo questo è adatto a interramento ed esterni ma è anche più rigido, il prezzo del SIVA però è parecchio più basso. Da capire se, in qualche modo, la guaina del RF400 duri a lungo nel tempo all'esterno come l'AIRBORNE 10.

Ho visto sul sito MediaGlobe altri cavi della SIVA ed in particolare l'attenzione mi è caduta sul Siva HF400 ALL-PE, sembra abbia un perdita leggermente inferiore al SIVA RF400 UF PVC e costa meno €1,79 al metro contro €2,59. Mi sembra di capire che, a parte il prezzo, cambi solo il materiale della guaina e quindi la rigidità del cavo...

Ne approfitto per chiedere un'altra cosa... volendo aggiungere a questa installazione un balun choke su ferrite da utilizzare con futura canna da pesca e simili dove mi conviene posizionarlo? Io solitamente lascio circa 10 metri di coassiale sotto l'antenna multibanda e poi metto il choke ma, in questo caso, considerando che dovrò probabilmente fare una giunzione all'ingresso dell'appartamento potrei posizionarlo li? Così facendo potrebbe esserci il rischio che irradiando il cavo su tutta la discesa possa esserci TVI?

Gossip

Citazione di: sirbone il 30 Giugno 2024, 16:45:25potrebbe essere un'idea.
non puoi saldare i cavi come nel filmato che hai mostrato prima, ma puoi usare due connettori N, femmina e maschio, come ha scritto @r5000

è vero ma ci vorrebbe un buon cavo TV, quelli che trovo in giro adesso, in acciaio ramato, fanno veramente schifo....

Per le giunzioni hai scritto connettori N e non PL casualmente o per un particolare motivo? Io per praticità preferisco i PL...

r5000

Citazione di: Gossip il 30 Giugno 2024, 22:27:02Non vorrei sbagliarmi ma il cavo SIVA RF400 UF PVC somiglia più all'ULTRAFLEX 10 che all'AIRBORNE 10 considerando che RF400 UF PVC e Ultraflex10 hanno al guaina in PVC mentre Airborne in polietilene, probabilmente per questo motivo questo è adatto a interramento ed esterni ma è anche più rigido, il prezzo del SIVA però è parecchio più basso. Da capire se, in qualche modo, la guaina del RF400 duri a lungo nel tempo all'esterno come l'AIRBORNE 10.

Ho visto sul sito MediaGlobe altri cavi della SIVA ed in particolare l'attenzione mi è caduta sul Siva HF400 ALL-PE, sembra abbia un perdita leggermente inferiore al SIVA RF400 UF PVC e costa meno €1,79 al metro contro €2,59. Mi sembra di capire che, a parte il prezzo, cambi solo il materiale della guaina e quindi la rigidità del cavo...

Ne approfitto per chiedere un'altra cosa... volendo aggiungere a questa installazione un balun choke su ferrite da utilizzare con futura canna da pesca e simili dove mi conviene posizionarlo? Io solitamente lascio circa 10 metri di coassiale sotto l'antenna multibanda e poi metto il choke ma, in questo caso, considerando che dovrò probabilmente fare una giunzione all'ingresso dell'appartamento potrei posizionarlo li? Così facendo potrebbe esserci il rischio che irradiando il cavo su tutta la discesa possa esserci TVI?
73 a tutti, il cavo Siva HF400 ALL-PE costa meno perchè il centrale è in acciaio placcato rame e la calza è in alluminio, è più rigido avendo il centrale unico invece che i trefoli, a perdita siamo lì ma sicuramente non è adatto per fare i balun choke, non si può nemmeno saldare la calza quindi vanno usati solo i connettori, non è un problema se il balun choke lo fai a parte ad esempio con l'rg142 o meglio ancora con l'rg316 che è più che sufficiente per i 100 watt e si avvolge meglio sul toroide, chiaramente poi vanno sigillati i connettori ma non serve fare più lungo il cavo di discesa, quando hai 1 mt di avanzo per arrivare al balun choke è sufficiente, per l'utilizzo in vhf\uhf la perdita non trascurabile probabilmente fà funzionare meglio un'antenna sul balcone ma se vuoi sfruttare il tetto anche per le uhf con una discesa così lunga la soluzione è il transverter, serve un ulteriore cavo per l'alimentazione e commutazioni ma è la soluzione migliore quando il costo del cavo da utilizzare supera il costo del transverter, chiaramente è una soluzione valida se si vuole fare dx o comunque dirette perchè per i ponti probabilmente l'antenna sul balcone basta e avanza e costa molto meno ma dipende dall'utilizzo e aspettative personali, ad ogni modo se assieme al cavo di discesa  riesci a posare anche un cavetto multipolare o anche solo una piattina hai la possibilità di comandare commutatori, transverter ecc... anche con 100 mt di cavo...
ps: i connettori PL non sono ermetici mentre i connettori N lo sono anche se consiglio sempre di sigillarli a modo, può capitare che il contatto centrale è sempre sigillato da una guarnizione ma la guaina esterna se non è "gommosa" non fà abbastanza da guarnizione e si infiltra umidità nella calza del cavo, per questo è sempre da sigillare tutto per bene...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

AZ6108

Citazione di: Gossip il 30 Giugno 2024, 17:22:17OK, a questo punto credo che seguirò questa strada: cavo AIRBORNE 10 x 100metri, che credo servirà tutto fino all'ingresso della canalina di casa, al limite lo taglio se rimane qualcosa in più, poi lo unisco con connettori N, femmina maschio, con ULTRAFLEX 10 che entra in casa nelle canaline, così facendo dovrei restare in HF con perdite sotto i 3dB... e considerando che attualmente non ho antenne installate e la stazione radio è solo un sopramobile... piuttosto che niente... meglio piuttosto!!

Per quanto riguarda la giunzione tra Airborne ed Ultraflex e l'ingresso nella canalina che porta all'interno, ti consiglio di piazzare una scatola "stagna" sopra l'ingresso, l'Airborne scende dal tetto, forma una curva verso il basso ed entra nella scatola dall lato inferiore, all'interno della scatola, in verticale, piazzi la giunzione e da quella parti con l'Ultraflex che forma una curva ed entra nella canalina proseguendo sino alla stazione, in tal modo eviterai problemi di infiltrazioni e, volendo, potrai anche usare i normali connettori (anche se gli N sarebbero comunque consigliabili a prescindere)

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

Citazione di: Gossip il 30 Giugno 2024, 22:27:02volendo aggiungere a questa installazione un balun choke su ferrite da utilizzare con futura canna da pesca e simili dove mi conviene posizionarlo?

Non ho capito cosa c'entri la "canna da pesca", il balun/choke su ferrite/mix è un larga banda che si usa normalmente quando si connette un'antenna bilanciata ad una linea sbilanciata (il coax), ad ogni modo il mio consiglio è di prenderne due e piazzarne uno nei pressi dell'antenna ed un secondo nei pressi dell'ingresso del coassiale nell'edificio (es. alla giunzione Airborne-Ultraflex), nel caso volessi autocostruirli, ti basteranno un paio di FT240-43 e due tratte di coassiale, per info sull'assemblaggio del tutto vedi qui

https://www.dj0ip.de/rf-cmc-chokes/different-kinds-of-chokes/d2-guanella-choke/

e considera di racchiudere il tutto in scatole stagne in modo da proteggere il toroide (nel caso del secondo choke, potresti piazzarlo nella scatola che protegge la giunzione tra i due coax)


Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Gossip

Citazione di: r5000 il 30 Giugno 2024, 23:42:5073 a tutti, il cavo Siva HF400 ALL-PE costa meno perchè il centrale è in acciaio placcato rame e la calza è in alluminio, è più rigido avendo il centrale unico invece che i trefoli, a perdita siamo lì ma sicuramente non è adatto per fare i balun choke, non si può nemmeno saldare la calza quindi vanno usati solo i connettori, non è un problema se il balun choke lo fai a parte ad esempio con l'rg142 o meglio ancora con l'rg316 che è più che sufficiente per i 100 watt e si avvolge meglio sul toroide, chiaramente poi vanno sigillati i connettori ma non serve fare più lungo il cavo di discesa, quando hai 1 mt di avanzo per arrivare al balun choke è sufficiente, per l'utilizzo in vhf\uhf la perdita non trascurabile probabilmente fà funzionare meglio un'antenna sul balcone ma se vuoi sfruttare il tetto anche per le uhf con una discesa così lunga la soluzione è il transverter, serve un ulteriore cavo per l'alimentazione e commutazioni ma è la soluzione migliore quando il costo del cavo da utilizzare supera il costo del transverter, chiaramente è una soluzione valida se si vuole fare dx o comunque dirette perchè per i ponti probabilmente l'antenna sul balcone basta e avanza e costa molto meno ma dipende dall'utilizzo e aspettative personali, ad ogni modo se assieme al cavo di discesa  riesci a posare anche un cavetto multipolare o anche solo una piattina hai la possibilità di comandare commutatori, transverter ecc... anche con 100 mt di cavo...
ps: i connettori PL non sono ermetici mentre i connettori N lo sono anche se consiglio sempre di sigillarli a modo, può capitare che il contatto centrale è sempre sigillato da una guarnizione ma la guaina esterna se non è "gommosa" non fà abbastanza da guarnizione e si infiltra umidità nella calza del cavo, per questo è sempre da sigillare tutto per bene...
Tutto chiarissimo, grazie.

Citazione di: AZ6108 il 01 Luglio 2024, 12:45:48Non ho capito cosa c'entri la "canna da pesca", il balun/choke su ferrite/mix è un larga banda che si usa normalmente quando si connette un'antenna bilanciata ad una linea sbilanciata (il coax), ad ogni modo il mio consiglio è di prenderne due e piazzarne uno nei pressi dell'antenna ed un secondo nei pressi dell'ingresso del coassiale nell'edificio (es. alla giunzione Airborne-Ultraflex), nel caso volessi autocostruirli, ti basteranno un paio di FT240-43 e due tratte di coassiale, per info sull'assemblaggio del tutto vedi qui

https://www.dj0ip.de/rf-cmc-chokes/different-kinds-of-chokes/d2-guanella-choke/

e considera di racchiudere il tutto in scatole stagne in modo da proteggere il toroide (nel caso del secondo choke, potresti piazzarlo nella scatola che protegge la giunzione tra i due coax)



Al vecchio QTH avevo installato sul terrazzo una canna da pesce con alla base il classico toroide UN-UN 4:1, a circa 10 metri avevo messo un choke avvolto in aria (adesso ne metterò uno su ferrite che funziona nettamente meglio), però, considerando che devo fare una giunzione all'ingresso del balcone di casa stavo pensando mi metterlo li in modo tale da non fare 2 interruzioni: uno a 10 metri dall'antenna ed uno all'ingresso di casa. Nella canna da pesca, per funzionare correttamente, il coassiale deve fare da contrappeso, io solitamente lascio circa 10 metri prima del choke, se non metto completamente il choke in stazione ho problemi vari al PC, monitor che sono vicino al trasmettitore

Gossip

Citazione di: r5000 il 30 Giugno 2024, 23:42:5073 a tutti, il cavo Siva HF400 ALL-PE costa meno perchè il centrale è in acciaio placcato rame e la calza è in alluminio, è più rigido avendo il centrale unico invece che i trefoli, a perdita siamo lì ma sicuramente non è adatto per fare i balun choke, non si può nemmeno saldare la calza quindi vanno usati solo i connettori, non è un problema se il balun choke lo fai a parte ad esempio con l'rg142 o meglio ancora con l'rg316 che è più che sufficiente per i 100 watt e si avvolge meglio sul toroide, chiaramente poi vanno sigillati i connettori ma non serve fare più lungo il cavo di discesa, quando hai 1 mt di avanzo per arrivare al balun choke è sufficiente, per l'utilizzo in vhf\uhf la perdita non trascurabile probabilmente fà funzionare meglio un'antenna sul balcone ma se vuoi sfruttare il tetto anche per le uhf con una discesa così lunga la soluzione è il transverter, serve un ulteriore cavo per l'alimentazione e commutazioni ma è la soluzione migliore quando il costo del cavo da utilizzare supera il costo del transverter, chiaramente è una soluzione valida se si vuole fare dx o comunque dirette perchè per i ponti probabilmente l'antenna sul balcone basta e avanza e costa molto meno ma dipende dall'utilizzo e aspettative personali, ad ogni modo se assieme al cavo di discesa  riesci a posare anche un cavetto multipolare o anche solo una piattina hai la possibilità di comandare commutatori, transverter ecc... anche con 100 mt di cavo...
ps: i connettori PL non sono ermetici mentre i connettori N lo sono anche se consiglio sempre di sigillarli a modo, può capitare che il contatto centrale è sempre sigillato da una guarnizione ma la guaina esterna se non è "gommosa" non fà abbastanza da guarnizione e si infiltra umidità nella calza del cavo, per questo è sempre da sigillare tutto per bene...
Alla fine, considerando il prezzo più contenuto rispetto al M&P Ultraflex10 e le prestazioni simili, sto ordinando il cavo RF-400-UF-PVC (quello flex), €2.59 al metro.
Vorrei invece un suggerimento in merito alla zanca da mettere al muro, quale mi suggerite tra le 2 in foto?

Zanca1: https://ibb.co/Fq1Vc6q
Zanca2: https://ibb.co/Yf03Zkh

Al momento vorrei mettere su un palo che deve tenere un semplice dipolo, quindi antenna molto leggera, ma non so in futuro, quale mi consigliate tra le 2?

r5000

73 a tutti, ok per il cavo, usa i suoi connettori,  le zanche sono fatte per le antenne tv e si equivalgono come robustezza, ci puoi fissare un palo di 2-3 mt senza tiranti a patto che le antenne pesano poco e non hanno una superficie esposta al vento superiore a mezzo metro quadrato, una parabola da 100 cm la reggono se la monti appena sopra le zanche, per un dipolo e una verticale sono adatte ma se il palo supera i 3 mt và controventato, quella da 16.50€ và usata dove il muro è in mattoni, foratoni ecc... per distribuire il carico su più mattoni, quella da 14.90€ và usata solo nel cemento armato perchè i tasselli sono vicini tra loro, la prima la puoi usare anche sul cemento armato, le zanche (due) vanno distanziate almeno 50 cm, meglio 80 cm ma non oltre, quando sono molto distanti la flessione del palo aumenta e fà vibrare tutto, se erano del tipo pesante con pali da 10 cm la distanza minima è di 100 cm ma queste vanno bene a 50 cm...  per i tasselli usa i chimici e dadi autobloccanti...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

Gossip

Citazione di: r5000 il 06 Luglio 2024, 01:53:4073 a tutti, ok per il cavo, usa i suoi connettori,  le zanche sono fatte per le antenne tv e si equivalgono come robustezza, ci puoi fissare un palo di 2-3 mt senza tiranti a patto che le antenne pesano poco e non hanno una superficie esposta al vento superiore a mezzo metro quadrato, una parabola da 100 cm la reggono se la monti appena sopra le zanche, per un dipolo e una verticale sono adatte ma se il palo supera i 3 mt và controventato, quella da 16.50€ và usata dove il muro è in mattoni, foratoni ecc... per distribuire il carico su più mattoni, quella da 14.90€ và usata solo nel cemento armato perchè i tasselli sono vicini tra loro, la prima la puoi usare anche sul cemento armato, le zanche (due) vanno distanziate almeno 50 cm, meglio 80 cm ma non oltre, quando sono molto distanti la flessione del palo aumenta e fà vibrare tutto, se erano del tipo pesante con pali da 10 cm la distanza minima è di 100 cm ma queste vanno bene a 50 cm...  per i tasselli usa i chimici e dadi autobloccanti...
Potrei quindi prendere la zanca più grande, va bene per cemento armato e mattoni e distribuisce meglio il carico.

Adesso dovrei capire come posso risolvere forse il problema più grande, metto qualche foto del percorso per accedere al terrazzo:

https://ibb.co/BsVB7Fy
https://ibb.co/M69TmCJ
https://ibb.co/2Mkc59Y
https://ibb.co/XbrZctv
https://ibb.co/JBVG7JF

Come si vede dalle foto l'accesso al terrazzo è molto scomodo: si deve prima accedere al torrino ascensore passando da una scaletta "estraibile" posta sul soffitto dell'ultimo piano e poi, una volta dentro il torrino, si deve passare da una seconda scala, meno stabile, che porta ad una botola sopra il torrino. Il problema è che, una volta giunti sopra il torrino, non c'è alcuna scaletta che mi consenta di scendere sul terrazzo, inoltre, è molto scomodo portare con se una scala sopra il torrino, almeno ritengo sia impossibile da solo. Sicuramente nella prima fase di installazione saremo in 2, ma per future piccole manutenzioni, tarature antenna ecc... dove sarò probabilmente solo non saprei proprio come fare.
Secondo vuoi, non vorrei dire una boiata, le zanche che devo mettere al muro potrei utilizzare a mò di scaletta per salire e scendere dal torrino? Non so quanti kg possano reggere, ma mettendone 4 a distanza di 60cm potrebbero essere perfette come gradini per salire e scendere, ed il palo dell'antenna altrettanto utile per tenersi, potrei anche creare delle "maniglie" lungo il palo.
Vi anticipo che non posso montare una scaletta fissa in quanto l'installazione la sto effettuando sull'edificio accanto al mio e qualsiasi modifica non autorizzata, a parte la semplice installazione, potrebbe crearmi problemi

sirbone

Ti impedirebbero anche di tenere una scala di alluminio telescopica fissata con una catena al palo o al luogo più comodo? Avere una scala disponibile potrebbe fare comodo anche al condominio per ispezioni e lavori temporanei.

Solo come esempio, il catalogo di un ottimo produttore di scale:
https://www.faraone.com/it/prodotti/scale/scale-multiuso

AZ6108

ma anche qualcosa di questo genere

https://www.amazon.it/pieghevole-braccioli-Abbassare-telescopica-661-1102/dp/B0CDLNVYN4



in alternativa ci sono anche modelli sezionati, ripiegabili
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Merlot

Un posto bello rischiosetto!
Come fa il condominio quando si deve metter mano all'antenna tv?
Chiamate Ethan Hunt di Mission Impossible?

r5000

73 a tutti, ho visto anche di peggio, spesso dove l'amministratore non dà il permesso di salire sul tetto è proprio perché mancano le più elementari strutture di sicurezza, detto questo si deve sempre lavorare in due, la terrazza  è comoda ma per arrivarci uno deve tenere la scala... Usare un palo scalinato sarebbe perfetto  ma anche le zanche disposte per fare i gradini si usano ma non si dovrebbe,  se ti scappa un piede ti fai molto male anche se non cadi giù dal tetto, c'è la terrazza per fortuna ma comunque se non fissano una scaletta adeguata esterna  utilizza un palo scalinato ( che  non possono contestare...) se proprio devi usare le zanche fai in modo di non avere le viti lunghe  esposte con il rischio di impigliarsi o ferirsi...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

sirbone

@r5000 il palo scalinato presuppone la certificazione per l'operatore (e l'imbragatura a norma)

Gossip

Citazione di: sirbone il 06 Luglio 2024, 10:46:44Ti impedirebbero anche di tenere una scala di alluminio telescopica fissata con una catena al palo o al luogo più comodo? Avere una scala disponibile potrebbe fare comodo anche al condominio per ispezioni e lavori temporanei.
Solo come esempio, il catalogo di un ottimo produttore di scale:
https://www.faraone.com/it/prodotti/scale/scale-multiuso
Considera che per installare l'antenna ho fatto una semplice comunicazione , e semplice si fa per dire, non avendo altro luogo adatto per questo tipo di installazione. Per mettere una scala fissa, che dovrei comunque fissare con la massima attenzione in quanto siamo al 13 piano, dovrei invece chiedere l'autorizzazione e preferisco farmi notare il meno possibile, quindi lo escludo.

Citazione di: AZ6108 il 06 Luglio 2024, 11:23:40ma anche qualcosa di questo genere
https://www.amazon.it/pieghevole-braccioli-Abbassare-telescopica-661-1102/dp/B0CDLNVYN4

in alternativa ci sono anche modelli sezionati, ripiegabili
Oltre 600€ di scala telescopica non mi sembra il caso, costa più di tutta l'installazione incluso i 100 metri di cavo che ho acquistato, forse la soluzione che ho esposto nel post sopra è la più semplice ed economica, ma vorrei sentire il parere di chi è più esperto di me, considerando la "delicatezza" in termini di sicurezza dell'operazione che devo fare.

Citazione di: Merlot il 06 Luglio 2024, 12:21:45Un posto bello rischiosetto!
Come fa il condominio quando si deve metter mano all'antenna tv?
Chiamate Ethan Hunt di Mission Impossible?
Le antenne TV sono tutte, o quasi, installate nei balconi del retro prospetto.

Citazione di: r5000 il 06 Luglio 2024, 13:53:4273 a tutti, ho visto anche di peggio, spesso dove l'amministratore non dà il permesso di salire sul tetto è proprio perché mancano le più elementari strutture di sicurezza, detto questo si deve sempre lavorare in due, la terrazza  è comoda ma per arrivarci uno deve tenere la scala... Usare un palo scalinato sarebbe perfetto  ma anche le zanche disposte per fare i gradini si usano ma non si dovrebbe,  se ti scappa un piede ti fai molto male anche se non cadi giù dal tetto, c'è la terrazza per fortuna ma comunque se non fissano una scaletta adeguata esterna  utilizza un palo scalinato ( che  non possono contestare...) se proprio devi usare le zanche fai in modo di non avere le viti lunghe  esposte con il rischio di impigliarsi o ferirsi...
Il palo che mi suggerisci potrebbe essere una soluzione ma in questo caso, dovendo installare un semplice dipolo, forse il costo del particolare palo non è giustificato. Tra l'altro, un palo telescopico classico da 6 metri in acciaio zincato per antenne tv l'ho già, ho tolto l'ultimo elemento restando i tubi da 30/35/40:
https://ibb.co/GHpmHKy

Se la zanca che ho messo in foto sopra tiene tranquillamente il peso del palo e quello di una persona utilizzo quelli come gradini, con l'accortezza, come mi hai suggerito, di tagliare l'eventuale vite eccedente in modo da non impigliarsi. Potrei anche aggiungere sul palo, a metà tra una zanca e l'altra, dei supporti come questi in foto come ulteriore aiuto per salire e scendere:
https://ibb.co/dmqN1gP
https://ibb.co/2NHLqP0

La base del palo la posso poggiare sul terrazzo in modo da far scaricare lì il peso o va tenuta sollevata? Nelle mie vecchie installazioni l'ho sempre poggiata sul terrazzo ma un paio di persone che conosco mi hanno detto che va lasciata sospesa per evitare che possa fare ruggine con il tempo.

sirbone

mi sono spiegato male: fissata con una catena (e lucchetto)  nel senso di assicurata alle zanche o simili, in modo che non la possano portar via; oppure riposta nel torrino ascensore,  o nei pressi, in un luogo sicuro di cui abbiate l'accesso tu e l'amministratore o chi si occupa della manutenzione.
in fondo per il condominio si tratterebbe di un regalo: una scala che facilita l'accesso al terrazzo, gratis, a disposizione di chi fa manutenzione.


Citazione di: Gossip il 06 Luglio 2024, 14:38:31Per mettere una scala fissa, che dovrei comunque fissare con la massima attenzione in quanto siamo al 13 piano, dovrei invece chiedere l'autorizzazione e preferisco farmi notare il meno possibile, quindi lo escludo.

Gossip

Citazione di: sirbone il 06 Luglio 2024, 14:50:38mi sono spiegato male: fissata con una catena (e lucchetto)  nel senso di assicurata alle zanche o simili, in modo che non la possano portar via; oppure riposta nel torrino ascensore,  o nei pressi, in un luogo sicuro di cui abbiate l'accesso tu e l'amministratore o chi si occupa della manutenzione.
in fondo per il condominio si tratterebbe di un regalo: una scala che facilita l'accesso al terrazzo, gratis, a disposizione di chi fa manutenzione.
Forse la mia sarà un eccesso di preoccupazione ma lasciare fissata sul terrazzo, anche se con catena e lucchetto, una scala posta in verticale (pronta quindi per essere utilizzata), in un terrazzo senza muretto di protezione ed al 13 piano non mi fa stare per niente tranquillo (d'inverno lì sopra soffia l'uragano!!). In alternativa dovrei conservarla all'interno del torrino ma considerando che messa li dovrei tutte le volte salirla e scenderla dalla scala poco stabile postata sotto la botola, questa soluzione non risolve il problema o comunque è poco pratica.

r5000

Citazione di: sirbone il 06 Luglio 2024, 14:28:01@r5000 il palo scalinato presuppone la certificazione per l'operatore (e l'imbragatura a norma)
73 a tutti, giusto ma io pensavo di non fare tutto il palo scalinato ma solo la  base contro il muro,  comunque  se vogliono fare i precisi hai ragione, dubito visto la scala per uscire sul Torrino ma è così... mettere i supporti per parabole può risolvere, vale lo stesso discorso per le viti...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

sirbone

proprio per questo ho consigliato una scala telescopica, analoga a quella che userebbe un professionista in condizioni simili: quella che ho, chiusa è circa 1,6 metri, tutta aperta oltre 5, peso circa 13 kg; non è tra le più leggere ma ce ne sono di tutte le misure e con peso più contenuto.
chiusa e fissata al muro difficilmente sarebbe preda del vento.
per far salire o scendere la scala dalla botola basta legarla e farla scivolare sull'altra scala, se questa fosse fissata al muro, altrimenti farla passare lateralmente.

la scala sotto la botola è al di fuori di qualsiasi normativa di sicurezza, eviterei di farlo presente perché non ti farebbero salire.

Citazione di: Gossip il 06 Luglio 2024, 15:02:56Forse la mia sarà un eccesso di preoccupazione ma lasciare fissata sul terrazzo, anche se con catena e lucchetto, una scala posta in verticale (pronta quindi per essere utilizzata), in un terrazzo senza muretto di protezione ed al 13 piano non mi fa stare per niente tranquillo (d'inverno lì sopra soffia l'uragano!!). In alternativa dovrei conservarla all'interno del torrino ma considerando che messa li dovrei tutte le volte salirla e scenderla dalla scala poco stabile postata sotto la botola, questa soluzione non risolve il problema o comunque è poco pratica.

si vis pacem, para bellum

in condizioni del genere bisognerebbe prepararsi a tutto

Citazione di: r5000 il 06 Luglio 2024, 15:13:2273 a tutti, giusto ma io pensavo di non fare tutto il palo scalinato ma solo la  base contro il muro,  comunque  se vogliono fare i precisi hai ragione, dubito visto la scala per uscire sul Torrino ma è così... mettere i supporti per parabole può risolvere, vale lo stesso discorso per le viti...

Gossip

Citazione di: sirbone il 06 Luglio 2024, 15:18:18proprio per questo ho consigliato una scala telescopica, analoga a quella che userebbe un professionista in condizioni simili: quella che ho, chiusa è circa 1,6 metri, tutta aperta oltre 5, peso circa 13 kg; non è tra le più leggere ma ce ne sono di tutte le misure e con peso più contenuto.
chiusa e fissata al muro difficilmente sarebbe preda del vento.
per far salire o scendere la scala dalla botola basta legarla e farla scivolare sull'altra scala, se questa fosse fissata al muro, altrimenti farla passare lateralmente.

la scala sotto la botola è al di fuori di qualsiasi normativa di sicurezza, eviterei di farlo presente perché non ti farebbero salire.

si vis pacem, para bellum

in condizioni del genere bisognerebbe prepararsi a tutto

Vediamo cosa ne esce fuori utilizzando le zanche come gradini, se poi mi rendo conto che resta pericoloso salire e scendere prendo in considerazione anche la tua opzione.

Citazione di: r5000 il 06 Luglio 2024, 15:13:2273 a tutti, giusto ma io pensavo di non fare tutto il palo scalinato ma solo la  base contro il muro,  comunque  se vogliono fare i precisi hai ragione, dubito visto la scala per uscire sul Torrino ma è così... mettere i supporti per parabole può risolvere, vale lo stesso discorso per le viti...
Al limite la staffa a L per parabola da mettere sul palo tra una zanca e l'altra la monto al contrario per evitare di impigliarsi scendendo.

Per quanto riguarda i tasselli chimici, considerando che solitamente un muro perimetrale è di circa 30cm, può andare bene questo kit? Le barre filettate sono lunghe 16cm con diametro 10mm (10mm dovrebbe essere i 2 fori sulla zanca).

https://amzn.eu/d/04ezAgaX

r5000

73 a tutti, i tasselli vanno bene, l'importante è mettere la resina in un foro solo e mettere subito il tassello, la resina indurisce immediatamente, se riempi più fori poi devi forare di nuovo perché indurisce  prima che fai due tasselli...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

Gossip

Vorrei porre una domanda riguardo alle perdite sulla banda 144/430 MHz con questa installazione. Il cavo SIVA RF400 che ho acquistato è lungo 100 metri e ho calcolato che le perdite su questa lunghezza sono di circa 5 dB a 144 MHz e circa 9 dB a 430 MHz. La mia antenna Diamond X300 ha un guadagno di circa 6.5 dB a 144 MHz e circa 9 dB a 430 MHz. Di conseguenza, installando l'antenna sul terrazzo, otterrei un guadagno netto di 1.5 dB a 144 MHz e 0 dB a 430 MHz, in pratica il guadagno di un semplice dipolo a 430 MHz e poco più a 144 MHz. Il terrazzo si trova al 13° piano, quindi l'antenna sarebbe montata a una notevole altezza. Tuttavia, se la installassi sul balcone al secondo piano utilizzando circa 15 metri di cavo, dove pensate che otterrei una migliore resa? Credo che a 430 MHz la soluzione migliore sia il balcone, ma ho ancora qualche dubbio riguardo alla resa a 144 MHz.

1vr005

Citazione di: Gossip il 07 Luglio 2024, 10:48:01Vorrei porre una domanda riguardo alle perdite sulla banda 144/430 MHz con questa installazione. Il cavo SIVA RF400 che ho acquistato è lungo 100 metri e ho calcolato che le perdite su questa lunghezza sono di circa 5 dB a 144 MHz e circa 9 dB a 430 MHz. La mia antenna Diamond X300 ha un guadagno di circa 6.5 dB a 144 MHz e circa 9 dB a 430 MHz. Di conseguenza, installando l'antenna sul terrazzo, otterrei un guadagno netto di 1.5 dB a 144 MHz e 0 dB a 430 MHz, in pratica il guadagno di un semplice dipolo a 430 MHz e poco più a 144 MHz. Il terrazzo si trova al 13° piano, quindi l'antenna sarebbe montata a una notevole altezza. Tuttavia, se la installassi sul balcone al secondo piano utilizzando circa 15 metri di cavo, dove pensate che otterrei una migliore resa? Credo che a 430 MHz la soluzione migliore sia il balcone, ma ho ancora qualche dubbio riguardo alla resa a 144 MHz.
Forse dal balcone avresti segnali più forti collegando punti altrettanto in ottica come dal tetto per via delle minori perdite del cavo più corto, ma dal tetto hai orizzonte più ampio e più lontano. Penso che il balcone vada bene per un po' di traffico locale e se ti interessa solo quello, non valga la pena di sbattersi per un'istallazione complicata e costosa a tetto. Certo con l'antenna a balcone rischi di non sentire stazioni relativamente vicine il cui segnale viene dalla direzione che hai occlusa dal palazzo. Ci saranno direzioni da cui non ti arriva quasi niente se non riflesso dall'orografia circostante o dagli edifici vicini proprio per effetto del tuo stesso palazzo. Dal tetto questo problema non c'è.
Il mio personalissimo parere è che dato il deserto dei 2 metri e 70cm oggigiorno non valga più la pena istallare una stazione impegnativa per ascoltare bande deserte e i beacon automatici di ponti inutilizzati e sui quali non ti risponde mai nessuno, e una x30 a balcone per sentire i due corrispondenti locali che ci sono basti e avanzi, comunque.

Gossip

Citazione di: 1vr005 il 07 Luglio 2024, 11:11:24Forse dal balcone avresti segnali più forti collegando punti altrettanto in ottica come dal tetto per via delle minori perdite del cavo più corto, ma dal tetto hai orizzonte più ampio e più lontano. Penso che il balcone vada bene per un po' di traffico locale e se ti interessa solo quello, non valga la pena di sbattersi per un'istallazione complicata e costosa a tetto. Certo con l'antenna a balcone rischi di non sentire stazioni relativamente vicine il cui segnale viene dalla direzione che hai occlusa dal palazzo. Ci saranno direzioni da cui non ti arriva quasi niente se non riflesso dall'orografia circostante o dagli edifici vicini proprio per effetto del tuo stesso palazzo. Dal tetto questo problema non c'è.
Il mio personalissimo parere è che dato il deserto dei 2 metri e 70cm oggigiorno non valga più la pena istallare una stazione impegnativa per ascoltare bande deserte e i beacon automatici di ponti inutilizzati e sui quali non ti risponde mai nessuno, e una x30 a balcone per sentire i due corrispondenti locali che ci sono basti e avanzi, comunque.

Purtroppo, sono pienamente d'accordo con te sul fatto che non valga la pena fare installazioni impegnative sul tetto a causa del poco traffico presente nei 2 metri e del deserto sui 70 cm. Sto effettivamente preparando l'installazione sul terrazzo principalmente per le HF, ma, avendo una Diamond X300, vorrei comunque utilizzarla.
Mi stavo chiedendo dove valesse la pena montarla: se mi rendo conto che la differenza è minima o che addirittura la resa è migliore sul balcone per via delle perdite notevoli del cavo sul quelle frequenze, allora eviterò di perdere tempo a fissarla sul terrazzo, dove dovrei anche installare un commutatore remoto. Aggiungo inoltre che, fortunatamente, sul balcone, anche se solo al 2° piano, non ho palazzi per circa 1 km. La situazione è diversa sul lato opposto, dove comunque è il mio stesso palazzo a fungere principalmente da schermo.

AZ6108

Come sarebbe a dire "0dB ... il guadagno di un dipolo" un dipolo ideale (teorico) in spazio libero guadagna 2.15dBi mentre su un piano di terra reale guadagna sino a circa 8dBi in base all'altezza di installazione
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Gossip

Citazione di: AZ6108 il 07 Luglio 2024, 11:43:44Come sarebbe a dire "0dB ... il guadagno di un dipolo" un dupolo ideale (teorico) in spazio libero guadagna 2.15dBi mentre su un piano di terra reale guadagna sino a circa 8dBi in base all'altezza di installazione

Ottima osservazione!  [emoji28] Non per niente sul terrazzo sto installando una morgane, che ha un guadagno simile al dipolo, a 8 metri di altezza!  [emoji1]

AZ6108

un normale dipolo filare, installato a 0.6 Lambda dal piano di terra o dal suolo, ha un guadagno superiore ai 7dBi, altro che guadagno zero [emoji13]
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

Invece della "morgain" considera questa (per uso monobanda)

https://ve3cgc.wordpress.com/2009/09/20/the-triple-bazooka/

l'unica "complicazione" sono le "giunte" che vanno rinforzate per bene ed impermeabilizzate, a parte quello l'antenna è semplice da costruire ed offre buone prestazioni

[emoji56]
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

r5000

Citazione di: r5000 il 30 Giugno 2024, 23:42:50" per l'utilizzo in vhf\uhf la perdita non trascurabile probabilmente fà funzionare meglio un'antenna sul balcone ma se vuoi sfruttare il tetto anche per le uhf con una discesa così lunga la soluzione è il transverter, serve un ulteriore cavo per l'alimentazione e commutazioni ma è la soluzione migliore quando il costo del cavo da utilizzare supera il costo del transverter, chiaramente è una soluzione valida se si vuole fare dx o comunque dirette perchè per i ponti probabilmente l'antenna sul balcone basta e avanza e costa molto meno ma dipende dall'utilizzo e aspettative personali, ad ogni modo se assieme al cavo di discesa  riesci a posare anche un cavetto multipolare o anche solo una piattina hai la possibilità di comandare commutatori, transverter ecc... anche con 100 mt di cavo..."
73 a tutti, come avevo già scritto con tanti metri di discesa bisogna valutare se conviene usare l'antenna sul balcone basso invece che sul tetto con tutte le perdite della discesa e del duplexer se non hai considerato l'utilizzo di relè coassiali da commutare sul tetto, la soluzione dipende dalle aspettative personali, per i ponti io utilizzerei il balcone, ci sono già le antenne tv e se funzionano  vuol dire che qualche ponte radioamatoriale si collega sicuramente in portata ottica, chiaramente se si vuole fare dx o dirette l'utilizzo del transverter è obbligato con tutta quella discesa e se si vogliono fare le cose per bene serve un'altro cavo multipolare per comandare tutto dalla stazione, usare solo il cavo coassiale per l'alimentazione e remotizzare i comandi via wifi ecc... è fattibile ma con quello che posi un cavo ne metti due e risolvi anche se ad esempio in futuro monti altro tipo rotori ecc... ovviamente il cavo multipolare è bene prepararlo nastrato con il cavo di discesa, per questo sono molto comodi dei pezzi di guaina termorstringente che infili prima su un cavo e poi con l'altro e alla fine con il phon le scaldi in posizione...
ps:questo lavoro è bene farlo dove puoi stendere i cavi per almeno una decina di metri alla volta, più spazio hai prima riesci a spostare le guaine senza dover srotolare e arrotolare le matasse continuamente, con questo sistema si possono fare cavi multipolari complessi che non esistono sul mercato o costano una follia, per finire esistono anche le schermature da sovrappore per mantenere la continuità dello schermo ma nel tuo caso non è necessario perchè il cavo multipolare volendo c'è anche schermato ma se ad esempio si vogliono utilizzare più cavi coassiali diversi e più fili liberi (48 nel mio caso...) per commutare relè , rotori ecc...  e aggiungere pure uno schermo rfi tutto il lavoro ha senso anche contando il tempo per realizzarlo...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

AZ6108

Citazione di: AZ6108 il 07 Luglio 2024, 12:05:18un normale dipolo filare, installato a 0.6 Lambda dal piano di terra o dal suolo, ha un guadagno superiore ai 7dBi, altro che guadagno zero [emoji13]

Tanto per aggiungere qualche dato ed informazione, basta iniziare leggendo attentamente questo documento

https://www.rogerk.net/forum/index.php?action=dlattach;attach=124704

redatto da un certo "pinco pallino", tal Jari Perkiömäki (OH6BG), dopodichè, quando si parla di altezze, distanze e misure relative ad un'antenna, conviene sempre far riferimento al valore di Lambda, 8 metri (come da post precedente) senza un riferimento a Lambda, non hanno alcun significato, ad esempio se la frequenza di lavoro fosse 7MHz, 8 metri sarebbero veramente pochi
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Gossip

Citazione di: r5000 il 07 Luglio 2024, 18:18:4973 a tutti, come avevo già scritto con tanti metri di discesa bisogna valutare se conviene usare l'antenna sul balcone basso invece che sul tetto con tutte le perdite della discesa e del duplexer se non hai considerato l'utilizzo di relè coassiali da commutare sul tetto, la soluzione dipende dalle aspettative personali, per i ponti io utilizzerei il balcone, ci sono già le antenne tv e se funzionano  vuol dire che qualche ponte radioamatoriale si collega sicuramente in portata ottica, chiaramente se si vuole fare dx o dirette l'utilizzo del transverter è obbligato con tutta quella discesa e se si vogliono fare le cose per bene serve un'altro cavo multipolare per comandare tutto dalla stazione, usare solo il cavo coassiale per l'alimentazione e remotizzare i comandi via wifi ecc... è fattibile ma con quello che posi un cavo ne metti due e risolvi anche se ad esempio in futuro monti altro tipo rotori ecc... ovviamente il cavo multipolare è bene prepararlo nastrato con il cavo di discesa, per questo sono molto comodi dei pezzi di guaina termorstringente che infili prima su un cavo e poi con l'altro e alla fine con il phon le scaldi in posizione...
ps:questo lavoro è bene farlo dove puoi stendere i cavi per almeno una decina di metri alla volta, più spazio hai prima riesci a spostare le guaine senza dover srotolare e arrotolare le matasse continuamente, con questo sistema si possono fare cavi multipolari complessi che non esistono sul mercato o costano una follia, per finire esistono anche le schermature da sovrappore per mantenere la continuità dello schermo ma nel tuo caso non è necessario perchè il cavo multipolare volendo c'è anche schermato ma se ad esempio si vogliono utilizzare più cavi coassiali diversi e più fili liberi (48 nel mio caso...) per commutare relè , rotori ecc...  e aggiungere pure uno schermo rfi tutto il lavoro ha senso anche contando il tempo per realizzarlo...
Ieri mi è arrivato il cavo coassiale. Per curiosità, più tardi misurerò le perdite sui 100 metri con il NanoVNA per verificare se le specifiche dichiarate sono corrette.

Per quanto riguarda il passaggio di un cavo multipolare insieme al coassiale, preferisco non unirli con la guaina termorestringente. Passandoli separatamente, in caso di necessità di sostituirne uno in futuro, non sarà necessario rimuovere entrambi. Dato che stiamo parlando di 100 metri di cavo, preferisco fare così.

Al momento, comunque, sto passando solo il coassiale. Più avanti, appena avrò a disposizione un commutatore d'antenna, aggiungerò il secondo cavo. L'antenna per le VHF/UHF la sto installando sul balcone.

Ho una domanda riguardo alle barre filettate da fissare con l'ancorante chimico: ho trovato delle barre da 12 cm invece delle 16 cm che avevo intenzione di usare. Sono troppo corte o possono andare bene comunque? Devo comprare barre in acciaio inox? Ho trovato delle barre da 12 cm in un negozio, ma non è indicato se sono in acciaio inox.

AZ6108

Citazione di: Gossip il 11 Luglio 2024, 10:28:47Al momento, comunque, sto passando solo il coassiale. Più avanti, appena avrò a disposizione un commutatore d'antenna, aggiungerò il secondo cavo. L'antenna per le VHF/UHF la sto installando sul balcone.

Scusa ma... perchè complicarti la vita e fare due volte lo stesso lavoro ? Passa il coassiale ed insieme a quello una o due tratte di cavo CAT5 da esterno [1], poi potrai anche lasciare il CAT5 disconnesso per il momento, ma avendolo in sede, installare commutatori o altro sarà semplice

[1] esempio https://www.net-wifi.it/it/wireless-lan/417-cavo-di-rete-cat5e-utp-da-esterni-outdoor.html
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

r5000

73 a tutti, concordo, sarà che non mi piace fare il lavoro due volte quando basta una volta,  il cavo di rete è da posare nello stesso momento, con la guaina che unisce i cavi se sei da solo fai molto prima rispetto a srotolare due matasse a meno che siete in due, riguardo alle barre filettate da 12 cm penso che sono più che adeguate per un palo TV anche perché non penso che il muro è tanto più spesso e comunque  se aumenti la lunghezza devi aumentare anche il diametro altrimenti ha poco senso, una barra sottile anche se lunga 1 mt strappa i filetti prima di cedere il muro se parliamo di muro pieno o cemento armato...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

AZ6108

A proposito di cavo di rete, se si usa il CAT5 (UTP o STP che sia) conviene terminare il cavo in scatole IP66 che ospitino una morsettiera (o una contattiera a saldare) ciascuna in modo da semplificare il collegamento a qualsivoglia "periferica" (relay, preamp, ...) e relativi "controlbox" e, nel caso si usi un STP occhio a mettere a terra la schermatura SOLO da un lato e lasciarla disconnessa dall'altro
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Gossip

Questa mattina, insieme a un amico, ho installato il cavo, un lavoro più complicato di quanto immaginassi. Abbiamo trascorso la prima ora a districare la matassa di cavo sul tetto, sotto il sole. Poi abbiamo iniziato la discesa e il fissaggio piano per piano lungo il tubo dell'antincendio dove arrivavo con fatica, poi per tutto il resto del percorso, insomma una gran lavoraccio! In totale, ci abbiamo messo quattro ore.
Sono convinto che, con 100 metri di cavo, sia impossibile unirlo a un cavo CAT5 per fare un'unica discesa. Con meno metri sì, ma non con 100 metri: il cavo si ingarbuglia continuamente e in spazi ridotti non è facile districarlo, a meno che non ci sia uno spazio davvero ampio dove poterlo distendere completamente.
Comunque, credo di aver completato la parte più complessa: ho utilizzato 100 metri di cavo solo per arrivare fino al balcone di casa, ricordo che sto installando l'antenna nell'edificio accanto al mio. Ora devo passare la seconda matassa di 25 metri all'interno delle canaline di casa, una passeggiata a confronto! In totale, sto utilizzando 125 metri di cavo!

A questo punto avrei una domanda: avendo passato solo un cavo e non avendo intenzione di passarne un secondo in futuro, stavo pensando a un commutatore di antenna che utilizzi lo stesso cavo coassiale per gestire la commutazione di due o più antenne e sembrerebbe fare questo il commutatore AMERITRON RCS-4X, quali suggerimenti o alternative avete a riguardo?

AZ6108

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

r5000

Citazione di: Gossip il 12 Luglio 2024, 22:11:50Questa mattina, insieme a un amico, ho installato il cavo, un lavoro più complicato di quanto immaginassi. Abbiamo trascorso la prima ora a districare la matassa di cavo sul tetto, sotto il sole. Poi abbiamo iniziato la discesa e il fissaggio piano per piano lungo il tubo dell'antincendio dove arrivavo con fatica, poi per tutto il resto del percorso, insomma una gran lavoraccio! In totale, ci abbiamo messo quattro ore.
Sono convinto che, con 100 metri di cavo, sia impossibile unirlo a un cavo CAT5 per fare un'unica discesa. Con meno metri sì, ma non con 100 metri: il cavo si ingarbuglia continuamente e in spazi ridotti non è facile districarlo, a meno che non ci sia uno spazio davvero ampio dove poterlo distendere completamente.
Comunque, credo di aver completato la parte più complessa: ho utilizzato 100 metri di cavo solo per arrivare fino al balcone di casa, ricordo che sto installando l'antenna nell'edificio accanto al mio. Ora devo passare la seconda matassa di 25 metri all'interno delle canaline di casa, una passeggiata a confronto! In totale, sto utilizzando 125 metri di cavo!

A questo punto avrei una domanda: avendo passato solo un cavo e non avendo intenzione di passarne un secondo in futuro, stavo pensando a un commutatore di antenna che utilizzi lo stesso cavo coassiale per gestire la commutazione di due o più antenne e sembrerebbe fare questo il commutatore AMERITRON RCS-4X, quali suggerimenti o alternative avete a riguardo?
73 a tutti, dalle mie parti si dice che bisogna picchiarci il naso per imparare e si impara dai propi errori, il cavo và srotolato dalla bobina facendo girare la bobina perchè se lo tiri e basta si attorciglia e se il cavo coassiale è foam c'è anche il rischio di rovinarlo dove si schiaccia il dielettrico, quando dico che mettere un palo d'antenna più alto di 6 mt è molto faticoso o che conviene posare più cavi assieme è perchè l'ho fatto più volte e sò cosa vuol dire... ora per non rovinare il cavo o litigarci perchè si attorciglia bastano anche due sedie e un manico di scopa se non c'è l'apposito porta bobina, se bisogna posare più cavi si usano più bobine e si arrotolano in una bobina unica, l'ho fatto più volte anche con 350 mt di cavi tv (4 cavi diversi...) e sono lavori da 1 ora  di tempo se è tutto predisposto per non perdere tempo, secondo me considerando la difficoltà del lavoro  siete stati anche veloci, se poserete un'altro cavo sicuramente ci metterete meno tempo, se poi si vuole utilizzare lo stesso cavo e commutatori alimentati dallo stesso cavo è una soluzione costosa ma veloce anche se meno versatile di un cavo multifilare per permette davvero di metterci di tutto su quel tetto...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

Gossip

Citazione di: AZ6108 il 12 Luglio 2024, 22:50:59uff...
https://www.hayseed.net/~jpk5lad/K5LAD%20Memories/Vols%2031-35/Memories--Vol33.htm
ma avresti potuto passare il CAT5 per comandare i relay
Non escludo del tutto che, se veramente necessario, in futuro possa passare un cavo CAT, considerando che parliamo di un cavo molto più piccolo del 10mm coassiale e dovrebbe quindi essere più semplice. Ma con lo spazio che ho a disposizione, ripeto che sarebbe stato parecchio difficile unirlo insieme al coassiale.

Citazione di: r5000 il 13 Luglio 2024, 02:09:1373 a tutti, dalle mie parti si dice che bisogna picchiarci il naso per imparare e si impara dai propi errori, il cavo và srotolato dalla bobina facendo girare la bobina perchè se lo tiri e basta si attorciglia e se il cavo coassiale è foam c'è anche il rischio di rovinarlo dove si schiaccia il dielettrico, quando dico che mettere un palo d'antenna più alto di 6 mt è molto faticoso o che conviene posare più cavi assieme è perchè l'ho fatto più volte e sò cosa vuol dire... ora per non rovinare il cavo o litigarci perchè si attorciglia bastano anche due sedie e un manico di scopa se non c'è l'apposito porta bobina, se bisogna posare più cavi si usano più bobine e si arrotolano in una bobina unica, l'ho fatto più volte anche con 350 mt di cavi tv (4 cavi diversi...) e sono lavori da 1 ora  di tempo se è tutto predisposto per non perdere tempo, secondo me considerando la difficoltà del lavoro  siete stati anche veloci, se poserete un'altro cavo sicuramente ci metterete meno tempo, se poi si vuole utilizzare lo stesso cavo e commutatori alimentati dallo stesso cavo è una soluzione costosa ma veloce anche se meno versatile di un cavo multifilare per permette davvero di metterci di tutto su quel tetto...
Sì, effettivamente l'errore è stato che, sin dall'inizio, non ho srotolato correttamente il cavo a causa dello spazio limitato, ho svolto tutto il lavoro da sopra il torrino. Ho cercato anche di non forzarlo nei punti in cui si schiacciava per via dell'intreccio, per non rovinare il dielettrico, per fortuna il cavo che alla fine ho scelto non è foam. Per quanto riguarda il prezzo elevato dei commutatori alimentati dallo stesso coassiale, il modello AMERITRON RCS-4X attualmente si trova online a 245€. Questo prezzo, rispetto ai costi medi dei commutatori remoti alimentati con cavo dedicato, non mi sembra eccessivo considerando che, in questo caso, dovrei anche acquistare circa 100€ di cavo CAT. L'unica cosa che non capisco è perché nel modello AMERITRON RCS-4X la frequenza operativa va da 1,5 a 100 MHz. Cosa può succedere se commuto un'antenna a 144 MHz o 430 MHz? Ho notato che i pochi modelli alimentati dallo stesso coassiale che ho trovato hanno tutti una frequenza operativa che si ferma sotto i 100 MHz

In negozio al momento hanno terminato i connettori N per questo cavo. Considerando che devo fare la giunzione sotto al balcone di casa, al riparo dalla pioggia, potrei utilizzare i connettori PL della Messi & Paoloni? So che questi sono comunque ermetici, ma vorrei capire se ci sono differenze in termini di perdita rispetto ai connettori N.

AZ6108

i condensatori di disaccoppiamento del BIAS-T ed i Relay determinano la frequenza "di taglio" e la potenza massima utilizzabile, inoltre se tali condensatori non sono di classe Y (fail open) si rischia che se un condensatore "salta" il voltaggio di alimentazione per i relay arrivi al connettore di antenna dell'apparato con conseguenze facilmente immaginabili, per le V/UHF come giustamente suggerito da @r5000 conviene usare un transverter posto "in antenna" specie considerando lunghezza e perdite del coassiale, per i motivi di cui sopra conviene, se possibile, stendere una tratta di cavo multipolare (es. CAT5 da esterni) ed usare quest'ultimo per alimentare/controllare relay, transverter e quant'altro


Per quanto riguarda i connettori, il discorso non sono le perdite (vista la lunghezza del cavo) ma il fatto che gli N,  se ben installati, sono "stagni"

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

r5000

73 a tutti, esatto, la differenza principale tra N e pl è che solo i connettori N sono stagni mentre i pl no, altra differenza è che il connettore N garantisce l'impedenza di 50 ohm anche a diversi Ghz  mentre il pl è certificato per 200 mhz, sull'utilizzo di connettori fatti per cavi differenti dipende tutto dalle misure fisiche, se si riesce a montare correttamente la calza poco importa se hai un vuoto di 1 decimo più o meno, lo stesso per lo spillo, se il cavo entra preciso o c'è un minimo di gioco poco importa perchè ci và lo stagno che salda tutto, riguardo all'uso del commutatore ameritron si può usare solo per commutare antenne quindi inutile per tranverter, rotori ecc... considerando anche le perdite del cavo in vhf non ha senso comprarlo per aggiungere anche solo le vhf... invece di spendere soldi nel commutatore usali per un cavo multifilare, già con 8 fili del comune cavo di rete si fà quasi tutto, ovviamente se la necessità è aggiungere tanti dispositivi non ha senso complicarsi la vita con multiplexer, matrici e microprocessori e si aggiunge  altri cavi ma se proprio non ci stanno altri cavi già con il cavo di rete si può aggiungere rotore, antenna direttiva e transverter, anche due tranverter ottimizzando le commutazioni dei relè coassiali, il limite resta sempre che puoi usare solo una banda alla volta ma non si può avere tutto, già tirare 100 mt di discesa per fare le hf non è da tutti...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

Gossip

Citazione di: AZ6108 il 13 Luglio 2024, 10:47:38i condensatori di disaccoppiamento del BIAS-T ed i Relay determinano la frequenza "di taglio" e la potenza massima utilizzabile, inoltre se tali condensatori non sono di classe Y (fail open) si rischia che se un condensatore "salta" il voltaggio di alimentazione per i relay arrivi al connettore di antenna dell'apparato con conseguenze facilmente immaginabili, per le V/UHF come giustamente suggerito da @r5000 conviene usare un transverter posto "in antenna" specie considerando lunghezza e perdite del coassiale, per i motivi di cui sopra conviene, se possibile, stendere una tratta di cavo multipolare (es. CAT5 da esterni) ed usare quest'ultimo per alimentare/controllare relay, transverter e quant'altro


Per quanto riguarda i connettori, il discorso non sono le perdite (vista la lunghezza del cavo) ma il fatto che gli N,  se ben installati, sono "stagni"


Alla fine ho messo anche per le giunzioni i connettori PL delle Messi & Paoloni che mi sembrano a prima vista dei connettori ben fatti rispetto ai classici e più economici connettori PL in commercio

Citazione di: r5000 il 14 Luglio 2024, 18:29:5873 a tutti, esatto, la differenza principale tra N e pl è che solo i connettori N sono stagni mentre i pl no, altra differenza è che il connettore N garantisce l'impedenza di 50 ohm anche a diversi Ghz  mentre il pl è certificato per 200 mhz, sull'utilizzo di connettori fatti per cavi differenti dipende tutto dalle misure fisiche, se si riesce a montare correttamente la calza poco importa se hai un vuoto di 1 decimo più o meno, lo stesso per lo spillo, se il cavo entra preciso o c'è un minimo di gioco poco importa perchè ci và lo stagno che salda tutto, riguardo all'uso del commutatore ameritron si può usare solo per commutare antenne quindi inutile per tranverter, rotori ecc... considerando anche le perdite del cavo in vhf non ha senso comprarlo per aggiungere anche solo le vhf... invece di spendere soldi nel commutatore usali per un cavo multifilare, già con 8 fili del comune cavo di rete si fà quasi tutto, ovviamente se la necessità è aggiungere tanti dispositivi non ha senso complicarsi la vita con multiplexer, matrici e microprocessori e si aggiunge  altri cavi ma se proprio non ci stanno altri cavi già con il cavo di rete si può aggiungere rotore, antenna direttiva e transverter, anche due tranverter ottimizzando le commutazioni dei relè coassiali, il limite resta sempre che puoi usare solo una banda alla volta ma non si può avere tutto, già tirare 100 mt di discesa per fare le hf non è da tutti...
Attualmente non ho un commutatore d'antenna remoto quindi dovrei in ogni caso comprarne uno, quindi a questo punto stavo pensando di prendere appunto l'AMERITRON RCS-4X così, almeno provvisoriamente, non devo passere altro cavo, poi in futuro se mi servirà per altro vedrò di passarlo. Per le VHF e UHF sto mettendo nel balcone una diamond X300, qualche giorno fa l'ho montata provvisoriamente e sembra funzionare bene, forse però è un pò troppo alta per il balcone, arriva all'altezza del pavimento del piano sopra! Attualmente sto avendo problemi nel passare il cavo SIVA RF400 UF PVC nella canalina di casa. Nonostante abbia un tubo dedicato da 32 mm (interno circa 26 mm), sono riuscito solo nel primo tratto. Nel secondo tratto, che è il più lungo, ahimè circa 8 metri, il cavo si blocca probabilmente nelle curve del corrugato. Questo cavo, nonostante scrivano "flex", resta comunque un cavo rigido per le canaline di casa. Nei prossimi giorni proverò nuovamente con l'ausilio di un lubrificante apposito, speriamo bene...

AZ6108

scusa ma non usi il cosiddetto "sorcio", ossia il flessibile da passare nella guaina quando si tirano i cavi ?

Per i connettori, coprili almeno con nastro autoagglomerante, se non vuoi buttar via il cavo per infiltrazioni d'acqua

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Gossip

Citazione di: AZ6108 il 15 Luglio 2024, 22:00:20scusa ma non usi il cosiddetto "sorcio", ossia il flessibile da passare nella guaina quando si tirano i cavi ?

Per i connettori, coprili almeno con nastro autoagglomerante, se non vuoi buttar via il cavo per infiltrazioni d'acqua


Si, credo si chiamino sonde da elettricista, il problema è nella curve del corrugato, ad esempio quelle dalla cassetta al pavimento che sono curve a 90 gradi, il coassiale da 10mm è molto rigido e si blocca li, e puoi tirare quanto vuoi la sonda. Devo provare con apposito lubrificante...
L'autoaglomerante lo utilizzo sempre per sigillare, tempo fa ho smontato un antenna dopo 20 anni e l'autoaglomerante era ancora intatto, e ovviamente anche i connettori come nuovi.

sirbone

Pilota, gli elettricisti lo chiamano pilota.
Non usare sapone, vaselina, glicerina o altre schifezze: usa un lubrificante apposito a base acquosa; tutti gli altri rovinano cavi e corrugati.

AZ6108

Citazione di: Gossip il 15 Luglio 2024, 22:20:51Si, credo si chiamino sonde da elettricista, il problema è nella curve del corrugato, ad esempio quelle dalla cassetta al pavimento che sono curve a 90 gradi, il coassiale da 10mm è molto rigido e si blocca li, e puoi tirare quanto vuoi la sonda. Devo provare con apposito lubrificante...
L'autoaglomerante lo utilizzo sempre per sigillare, tempo fa ho smontato un antenna dopo 20 anni e l'autoaglomerante era ancora intatto, e ovviamente anche i connettori come nuovi.

curve a 90° ... hai controllato il raggio di curvatura massimo ammesso dal coassiale che hai acquistato ? Non per altro, ma se superi quello preparati a cambiare il coassiale prima del previsto
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

Citazione di: sirbone il 15 Luglio 2024, 22:31:20Pilota, gli elettricisti lo chiamano pilota

si, quello è il "termine tecnico" [emoji1]

il WD40 non rovina nulla
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin


Gossip

Citazione di: AZ6108 il 15 Luglio 2024, 22:44:09curve a 90° ... hai controllato il raggio di curvatura massimo ammesso dal coassiale che hai acquistato ? Non per altro, ma se superi quello preparati a cambiare il coassiale prima del previsto
MINIMO RAGGIO DI CURVATURA ( mm )
-    PIEGA SINGOLA    ø ESTERNO X 5
-    PIEGA MULTIPLA  ø ESTERNO X 10

Da considerare che anche il corrugato ha un suo raggio minimo di curvatura, non credo che un corrugato da 32mm possa fare una curva sotto i 5.

Io spero sia più un problema di attriti, la "gomma" del coassiale non scivola sul corrugato e la curva a 90 imprime una forza tra la guaina ed il corrugato che lo blocca

r5000

73 a tutti, se la curva è a 90° e il corrugato è del 32 il cavo da 10 mm ci passa ma a fatica e dipende tutto da come lo intesti, se aggiungi il nastro male o peggio non lo metti lo spigolo si impunta e hai voglia a tirare... il sistema migliore è spelare almeno 10 cm di cavo,togliere il dielettrico interno e attocigliare il centrale all'anello della sonda, la calza la fai scorrere sopra per tutti i 10 cm e ci metti il nastro isolante in modo da fare un cono senza ingrossare il cavo, solo un giro di nastro sopra la guaina esterna per alcuni cm, in questo modo scivola meglio nelle curve sempre che siano pulite e non ci sono macerie o sabbia, purtroppo succede quando murano le canaline senza tappo e ci finisce dentro di tutto, riguardo al lubrificante ognuno ha la sua "ricetta" c'è chi usa il borotalco o sapone in polvere e chi ci mette il detersivo dei piatti o quello che capita, se devi far passare il cavo tra più canaline e quindi lo devi prendere in mano più volte è meglio il borotalco, è bianco e non sporca i muri e guanti, il lubrificante liquido alla fine è borotalco pure lui ma sporchi tutto se non hai rotoli di carta per pulire il cavo man mano che lo sfili, se poi le curve sono più di una l'unica è utilizzare del cavo più sottile e si torna al discorso dei "codini" che avero detto all'inizio quando ho scritto di usare il cavo più grosso (1\2" minimo meglio il 7\8...) per la tratta esterna e codini di cavo più sottile per le canaline interne...
ps: se ci passa questo cavo da 10 mm poi non ci passerà più nulla nemmeno una piattina delle lampade da comodino...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

AZ6108

già... il CAT5 se lo può dimenticare, a meno di non fare una giunta (con connettori) nella scatola ed usare cavo più sottile (es. ultraflex) per la tratta interna

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Gossip

Citazione di: r5000 il 15 Luglio 2024, 23:13:2373 a tutti, se la curva è a 90° e il corrugato è del 32 il cavo da 10 mm ci passa ma a fatica e dipende tutto da come lo intesti, se aggiungi il nastro male o peggio non lo metti lo spigolo si impunta e hai voglia a tirare... il sistema migliore è spelare almeno 10 cm di cavo,togliere il dielettrico interno e attocigliare il centrale all'anello della sonda, la calza la fai scorrere sopra per tutti i 10 cm e ci metti il nastro isolante in modo da fare un cono senza ingrossare il cavo, solo un giro di nastro sopra la guaina esterna per alcuni cm, in questo modo scivola meglio nelle curve sempre che siano pulite e non ci sono macerie o sabbia, purtroppo succede quando murano le canaline senza tappo e ci finisce dentro di tutto, riguardo al lubrificante ognuno ha la sua "ricetta" c'è chi usa il borotalco o sapone in polvere e chi ci mette il detersivo dei piatti o quello che capita, se devi far passare il cavo tra più canaline e quindi lo devi prendere in mano più volte è meglio il borotalco, è bianco e non sporca i muri e guanti, il lubrificante liquido alla fine è borotalco pure lui ma sporchi tutto se non hai rotoli di carta per pulire il cavo man mano che lo sfili, se poi le curve sono più di una l'unica è utilizzare del cavo più sottile e si torna al discorso dei "codini" che avero detto all'inizio quando ho scritto di usare il cavo più grosso (1\2" minimo meglio il 7\8...) per la tratta esterna e codini di cavo più sottile per le canaline interne...
ps: se ci passa questo cavo da 10 mm poi non ci passerà più nulla nemmeno una piattina delle lampade da comodino...
Se dovessi non riuscire a passarlo l'ultima soluzione è acquistare un 7mm ed utilizzare quello, ho preso anche il 10mm per le canaline interne per limitare al massimo le perdite che sono già tante così, ricordo che per la discesa ho utilizzato esattamente 100 metri, l'aggiunta dei 25 metri è per il corrugato interno, al limite vedo se riesco a rivenderlo.

Comunque ho appena misurato con il calibro il corrugato da 32 ed internamente è esattamente 25, a conti fatti 25 di corrugato meno 10 di cavo restano 15cm, più che sufficienti per un altro cavo. Io credo che il problema lo sto riscontrando solo per via della rigidità del cavo e di conseguenza per gli attriti, spero che con il lubrificante adatto risolvo, provo a seguire il tuo consiglio per fissare il coassiale alla sonda

r5000

73 a tutti, sarebbe bello avere 15 cm di spazio nella canalina, ci passa veramente di tutto ma purtroppo sono 15mm e anche se in teoria ci potresti far passare un secondo cavo da 10 mm  in pratica la curva diventa tanto stretta (per il cavo da 10mm che non si piega aderente...) che difficilmente riesci a metterci un secondo cavo, se la canalina era tutta dritta è fattibile ma se ci sono due curve la vedo molto dura e parlo per esperienza, bisogna comunque provare, se le curve sono larghe puoi farcela, se devi infilare due cavi fai la stessa operazione del cavo singolo, arrotoli i centrali all'anello della sonda e distendi le calze sopra  e con il nastro le stringi assieme in modo da formare il cono, con il nastro unisci i due cavi per almeno 10 cm con un giro senza sovrapporlo per ridurre al massimo la dimensione, tanto borotalco prima e durante la posa, i due cavi devono essere distesi per tutta la lunghezza senza attorcigliarsi...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

sirbone

un gel lubrificante passacavi.
uso il 3m, ne ho ereditato una bottiglia da lavori fatti in passato; non si è seccato e le poche volte che lo devo utilizzare funziona benissimo.
ma ce ne sono di ogni marca, se cerchi sul sito di M&P vedrai che lo vendono anche loro.
al limite va bene anche il talco, come ha scritto @r5000 , a me piace poco perchè è difficile da rimuovere se cade a terra (devi lavare il pavimento bene, altrimenti fai delle scivolate da circo)
segui le sue istruzioni per fissare il coassiale alla sonda, al pilota; in fondo devi solo far passare 25m di cavo da 10 in una canalina con diametro 25, sicuramente qui ci sono persone che hanno dovuto far di peggio...
(e comunque, dopo aver posato 100 metri di cavo tra i palazzi, in quelle condizioni, cosa vuoi che sia?)

Citazione di: Gossip il 15 Luglio 2024, 22:48:13Quale mi consigli? devo utilizzarlo per un lungo tratto (circa 8 metri)

Gossip

Citazione di: r5000 il 16 Luglio 2024, 01:08:1273 a tutti, sarebbe bello avere 15 cm di spazio nella canalina, ci passa veramente di tutto ma purtroppo sono 15mm e anche se in teoria ci potresti far passare un secondo cavo da 10 mm  in pratica la curva diventa tanto stretta (per il cavo da 10mm che non si piega aderente...) che difficilmente riesci a metterci un secondo cavo, se la canalina era tutta dritta è fattibile ma se ci sono due curve la vedo molto dura e parlo per esperienza, bisogna comunque provare, se le curve sono larghe puoi farcela, se devi infilare due cavi fai la stessa operazione del cavo singolo, arrotoli i centrali all'anello della sonda e distendi le calze sopra  e con il nastro le stringi assieme in modo da formare il cono, con il nastro unisci i due cavi per almeno 10 cm con un giro senza sovrapporlo per ridurre al massimo la dimensione, tanto borotalco prima e durante la posa, i due cavi devono essere distesi per tutta la lunghezza senza attorcigliarsi...
Era già tardi quando ho scritto il messaggio... volevo scrivere 15mm.  [emoji28]

Sto seriamente prendendo in considerazione di acquistare l'Ultraflex 7 e utilizzare quello. Stavo pensando che, anche se riesco a far passare il cavo da 10mm nel corrugato con abbondante lubrificante, non appena quest'ultimo si asciuga, se un giorno avrò la necessità di rimuoverlo, soprattutto nel tratto più lungo di 8 metri, sarà impossibile sfilarlo via, diventerà parte integrante del corrugato!
Ho provato a sfilare il primo tratto da circa 3 metri e, a lubrificante asciutto, è durissimo.
 

r5000

Citazione di: sirbone il 16 Luglio 2024, 08:34:30un gel lubrificante passacavi.
uso il 3m, ne ho ereditato una bottiglia da lavori fatti in passato; non si è seccato e le poche volte che lo devo utilizzare funziona benissimo.
ma ce ne sono di ogni marca, se cerchi sul sito di M&P vedrai che lo vendono anche loro.
al limite va bene anche il talco, come ha scritto @r5000 , a me piace poco perchè è difficile da rimuovere se cade a terra (devi lavare il pavimento bene, altrimenti fai delle scivolate da circo)
segui le sue istruzioni per fissare il coassiale alla sonda, al pilota; in fondo devi solo far passare 25m di cavo da 10 in una canalina con diametro 25, sicuramente qui ci sono persone che hanno dovuto far di peggio...
(e comunque, dopo aver posato 100 metri di cavo tra i palazzi, in quelle condizioni, cosa vuoi che sia?)

73 a tutti, concordo, dopo aver fatto 100 mt  si fanno anche i 25 mt restanti, la soluzione è posare i due cavi assieme  ( 7 mm e cavo di rete) per questa tratta e poi  per la parte esterna si fa' quando serve,  per il borotalco noi usiamo l'aspirapolvere e non è mai caduto nessuno ( che io sappia...)  e negli impianti nuovi è meglio per non sporcare i muri appena pitturati ma  come dicevo ognuno usa quello che preferisce, mi è capitato di sfilare cavi sporchi di olio motore quindi immagina la scena in casa di una signora  con scopino e paletta dove ti giri, non c'erano ancora gli smartphone ma era davvero da fare un filmato...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

Gossip

Citazione di: r5000 il 16 Luglio 2024, 09:37:3873 a tutti, concordo, dopo aver fatto 100 mt  si fanno anche i 25 mt restanti, la soluzione è posare i due cavi assieme  ( 7 mm e cavo di rete) per questa tratta e poi  per la parte esterna si fa' quando serve,  per il borotalco noi usiamo l'aspirapolvere e non è mai caduto nessuno ( che io sappia...)  e negli impianti nuovi è meglio per non sporcare i muri appena pitturati ma  come dicevo ognuno usa quello che preferisce, mi è capitato di sfilare cavi sporchi di olio motore quindi immagina la scena in casa di una signora  con scopino e paletta dove ti giri, non c'erano ancora gli smartphone ma era davvero da fare un filmato...
Non ho capito, mi suggerisci comunque di passare per le canaline interne il 10mm o mi consigli di sostituirlo con il 7mm? A parte la difficoltà, ma anche se lo faccio passare dubito che un giorno, a lubrificante asciutto, se dovesse essere necessario possa essere tirato fuori.

AZ6108

Citazione di: Gossip il 16 Luglio 2024, 09:46:31Non ho capito, mi suggerisci comunque di passare per le canaline interne il 10mm o mi consigli di sostituirlo con il 7mm? A parte la difficoltà, ma anche se lo faccio passare dubito che un giorno, a lubrificante asciutto, se dovesse essere necessario possa essere tirato fuori.

ti sta suggerendo di passare nella canalina interna il 7mm INSIEME al CAT5 sino alla scatola esterna di giunzione, rileggi con attenzione per favore
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

comunque... il WD-40 (nella formulazione a norme UE) è a base di olio minerale grafite ed altri composti, non è conduttivo nè corrosivo ed è impermeabilizzante (WD sta per Water Displacement), alcuni dei composti dai quali è formato evaporano dopo un tempo relativamente breve, mentre quelli che concorrono al lubrificante formano una patina che resiste per parecchio tempo e che aiuta se/quando si debba sfilare il cavo dalla guaina, di contro come giustamente scritto, essendo un olio una volta passato il cavo sarà necessario pulire per bene (basta un pochino di detersivo liquido per piatti)

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

Gossip

Citazione di: AZ6108 il 16 Luglio 2024, 10:37:01ti sta suggerendo di passare nella canalina interna il 7mm INSIEME al CAT5 sino alla scatola esterna di giunzione, rileggi con attenzione per favore

Ok, grazie. Lo sto sostituendo con l'ultraflex 7.

Altra cosa: le barre filettate da fissare con l'ancorante chimico solitamente si usano inox o in acciaio zincato? In un negozio mi hanno detto che l'inox è meno resistente, ma di contro con il tempo fa la ruggine.

sirbone

la situazione era: pavimento in marmo appena molato e mancanza di corrente elettrica causa distacco di contatore da cantiere; la combinazione marmo-borotalco era micidiale finché non si è passato lo straccio in terra.
ma invece di far correre il cavo in 25 metri di canaline interne, non c'è la possibilità di farlo correre esternamente e usare un ingresso più comodo?
lo so che sembra un "soccorso di Pisa", però 25 metri di canalina interna sembrano proprio tanti, inoltre la storia delle curve a 90° nelle scatole di derivazione mi fa pensare a un lavoro fatto da impiantista "vecchio stampo" di quelli che mettono ancora la presa del telefono in ogni stanza...

Citazione di: r5000 il 16 Luglio 2024, 09:37:38per il borotalco noi usiamo l'aspirapolvere e non è mai caduto nessuno ( che io sappia...)  e negli impianti nuovi è meglio per non sporcare i muri appena pitturati

"meno resistente": dipende dal punto di vista, se l'installazione è esposta alla salsedine diretta o indiretta (aerosol marino) sarebbe meglio usare materiali trattati adeguatamente e bulloneria inox; se pensi di ispezionare l'installazione almeno una volta all'anno puoi sempre pulire e proteggere le barre filettate e tutti gli elementi in acciaio zincato con un antiruggine (una volta si usava il minio...)

Citazione di: Gossip il 16 Luglio 2024, 12:12:05Altra cosa: le barre filettate da fissare con l'ancorante chimico solitamente si usano inox o in acciaio zincato? In un negozio mi hanno detto che l'inox è meno resistente, ma di contro con il tempo fa la ruggine.

r5000

Citazione di: Gossip il 16 Luglio 2024, 12:12:05Ok, grazie. Lo sto sostituendo con l'ultraflex 7.

Altra cosa: le barre filettate da fissare con l'ancorante chimico solitamente si usano inox o in acciaio zincato? In un negozio mi hanno detto che l'inox è meno resistente, ma di contro con il tempo fa la ruggine.
73 a tutti, sicuramente  con due cavi sottili si infila meglio, sì, la barra filettata zincata si incolla meglio della barra inox ma con il tempo la parte esterna fa' ruggine se non la proteggi,  per il palo TV puoi usare tranquillamente la barra zincata e dado inox se pensi di smontarlo altrimenti và bene anche il dado zincato, meglio due e sei sicuro che non si svita con le vibrazioni... Riguardo al w40 lo uso per un sacco di cose ma non per infilare i cavi nelle canaline, è trasparente ma sporca come per i lubrificanti liquidi, in preferisco il borotalco...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

AZ6108

Citazione di: Gossip il 16 Luglio 2024, 12:12:05Altra cosa: le barre filettate da fissare con l'ancorante chimico solitamente si usano inox o in acciaio zincato? In un negozio mi hanno detto che l'inox è meno resistente, ma di contro con il tempo fa la ruggine.

Per quanto riguarda la ruggine, installa quello che preferisci, lascialo "stagionare" e poi trattalo con un convertitore di ruggine (tipo "Ferox") spazzolando ed applicando il convertitore in più tempi successivi

dopodichè considera che un'installazione e specialmente questa, va sottoposta a verifica e manutenzione periodica, non è qualcosa che "installi e lasci dove sta sino a che funziona"
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin