Novel NE-3108 Software di Programmazione

Aperto da mega, 18 Gennaio 2013, 23:34:38

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

mega

Chiedo  s'è qualcuno ha il file di programmazione di questo apparato veicolare VHF civile NE-3100 Series.
Io occupandomi di questo settore ho il cavo di prog. , ma non trovo piu' il discketto floppy con i file .
Questo apparato è uno Standard marchiato Novel , ma' non trovo la sigla corrispondente, utile per trovare il file in rete come Standard.
Chiedo aiuto per potere rimettere in funzione questo ottimo apparato.
Saluti , Luigi.


ik7Max

Cerco la stessa cosa anch'io da un pezzo, te almeno hai il cavo!
"Un uomo che non è più capace di stupirsi ha praticamente cessato di vivere"
Albert Einstein

yaesu857

Salve ragazzi, io ho il software per programmare le novel 3100 o meglio sulle mi c'e scritto 3108, magari possiamo aiutarci a vicenda considerato che mi serve il cavo, vi lascio la mia email gles@tiscali.it, sperando rispondiate o leggiate il post. Saluti Mario
73  a tutti Mario

italisole

Ciao anche io ho il software ma non il cavetto. La serie è 3100 il numero finale 03 08 09 etc sta a significare se si tratta di versioni vhf uhf e la canalizzazione 12,5 o 25 khz. Saluti Giuseppe is0ddu giuseppemarongiu74@tiscali.it


javier

Sarebbe utile vedere come è fatto il cavetto di programmazione queste radio si trovono spesso nei mercatini saluti javier

italisole

Ciao io ne ho 2 riprogrammate in 144 mhz dal laboratorio Novel di Milano che mi ha inviato copis del sw... Hanno solo 16 ch ma vanno veramente bene! Presumo che il cavetto sia il solito convertitore  max232 ma bisogna vedere le piedinature. Il cavetto è d obbligo perche le eprom sono smd saldate e non si possono riscrivere.


javier

visto che nemmeno la novel ha più programma e interfaccia si potrebbe rendere pubblico sw e schema del cavetto per la comunità e rimandare on the air queste vecchie radio


italisole

Io tutto quello che trovo lo metto in pubblico su questo furum... Vedi SW Novel NE2200 NE253 con schema della relativa interfaccia. Purtroppo sarà difficile che MEGA risponda per darci info sul cavetto poichè vedo che da parecchio tempo non frequenta RogerK.... :'(

javier

si giuseppe sei uno sempre disponibile ad aiutare il prossimo speriamo che si rifaccia presente sul forum  me ne era capitato tempo fà uno nuovo di zecca ma non lo presi perchè non avevo info sulla programmazione

IT9HNQ

Potrebbe essere utile ?

Qui c'è schema e programma
Ma ci vuole un 286
Trovare un M290 Olivetti o equivalente la vedo dura.

https://www.iw2hqv.eu/download.html

sirbone

qualcuno ha provato a usare un emulatore dedicato come DOSbox?
(https://www.dosbox.com/DOSBoxManual.html)
riesce ad emulare quasi completamente il 286
Citazione di: IT9HNQ il 26 Giugno 2024, 08:45:23Ma ci vuole un 286

bergio70

la vedo dura,
il problema è l'accesso alle seriali.
i vecchi software accedono direttamente alla rs232, mentro win media l'accesso alle periferiche, il che gli impedisce di funzionare correttamente.
poi si può provare, malchevada non funziona...
Certo che se si hanno dubbi sulla radio, vecchietta e arriva da chissà dove, dubbi sull'interfaccia... è quella giusta?? funziona??
E ulteriori dubbi sul fatto che il soft potrebbe non accedere alla seriale...
Venirne a capo potrebbe essere una bella rogna.


AZ6108

la soluzione (anche se non a tutto) è una VM, basta installare qualcosa tipo

https://www.virtualbox.org/

e creare una VM nella quale installare il sistema operativo necessario, per dire, io ho una VM con "Windows for Workgroup" che funziona senza problemi

Poi, per interfacciare le seriali, si potrà installare una scheda (o anche un convertitore USB) sulla macchina fisica

YMMV BTW

Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin


AZ6108

In alternativa ci sarebbe questo

https://github.com/otya128/winevdm

che permette di far girare vecchio sw scritto per l'ambiente a 16bit all'interno di un OS a 64bit, ma resta il problema delle seriali che non so come vengano "emulate", per quello ho suggerito "virtualbox" dato che, avendo delle seriali virtuali, permette di mappare le stesse a porte "COM" emulate
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

bergio70

non mi sono spiegato...
i vecchi software vanno a cercare il chip 16450, mi pare di ricordare, direttamente all'indirizzo di memoria $03F8 (com 1).
Win, e quindi i soft di simulazione che si appoggiano a win, gestisce lui le seriali, dunque il soft non può accedere all'indirizzo fisico, quello vero... dove fisicamente si trova la seriale, ammesso che questa sia hardware.
Se poi abbiamo una simulazione della seriale, su una porta USB.... siamo in una situazione di simulazione nella simulazione, e la vedo davvero dura.
Notare bene, il tutto si basa sul fatto che il soft acceda fisicamente all'indirizzo della seriale, ma non è ovviamente detto che sia così.
Personalmente ritengo che cercare di usare un soft di programmazione nato per DOS sotto un simulatore sia tempo perso, ma non è detto... questa è una mia opinione.
Io tengo un vecchio PC da parte apposta per i soft recalcitranti, MSDOS 6.qualcosa, seriale hardware vera e tutte le dita che si possono incrociare.

AZ6108

#15
Citazione di: bergio70 il 27 Giugno 2024, 07:07:46i vecchi software vanno a cercare il chip 16450, mi pare di ricordare, direttamente all'indirizzo di memoria $03F8 (com 1).

Beh, in tal caso basta una VM in virtualbox, qui sotto vedi le impostazioni per le seriali della VM, nell'esempio ho collegato la "COM1" della macchina virtuale alla "COM4" del sistema host, quest'ultima potrà essere una qualsiasi porta valida del sistema host, per cui basta avere un convertitore USB<->Seriale funzionante e far puntare la porta alla "COM" o comunque al nome della porta seriale "virtuale" creata dal driver del convertitore, non credo ci siano problemi

per ulteriori info

https://docs.oracle.com/en/virtualization/virtualbox/6.0/user/serialports.html



Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

AZ6108

#16
In pratica, basta installare VirtualBox su un PC "moderno"

https://www.virtualbox.org/

poi scaricarsi l'immagine di "FreeDOS"

https://www.freedos.org/

e quindi creare una VM ed installarci FreeDOS



ed una volta completata l'installazione e la configurazione, aggiungere il tool VBSF scaricabile da qui

https://git.javispedro.com/cgit/vbados.git/about/

che una volta installato e lanciato (da autoexec) permette di vedere dalla VM "DOS" le cartelle condivise configurate per la VM, a quel punto si eviterà di dover tenere in piedi un vecchio PC solo per far girare, di tanto in tanto, del software scritto per DOS

[emoji2]

ci vuole più a dirlo che a farlo, quella sotto è la mia VM "FreeDOS" in esecuzione su Win10x64 (ma ne ho anche altre, inclusa una con MS-DOS 6.2 e Windows for Workgroup)
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin

sirbone

in passato ho affrontato delle situazioni analoghe dovendo utilizzare dei sw per il caricamento del fw di apparati specifici via seriale, sw che funzionava adeguatamente solo con versioni obsolete di windows (win95 nello specifico).
il redirezionamento delle porte seriali su macchina host non funzionava, ma aggiungere una seriale su adattatore USB, la classica prolific, e poi mapparla su host come dedicata esclusivamente alla macchina guest permetteva di fare qualcosa.
si trattava di 15 anni fa, quindi la tecnologia potrebbe essere avanzata e potrebbe essere stato trovato un workaround per l'indirizzamento esclusivo verso un blocco di memoria, anche se ho qualche dubbio visto che l'interoperabilità verso i vecchi sistemi non sia proprio una priorità; in ogni caso tentar non nuoce anche se va sempre ascoltata l'esperienza di chi, in prima persona, opera sugli apparati civili "stagionati": probabilmente le hanno già tentate tutte prima di darsi al recupero di macchine di 35 o 40 anni fa...

AZ6108

Citazione di: sirbone il 27 Giugno 2024, 11:32:02in passato ho affrontato delle situazioni analoghe dovendo utilizzare dei sw per il caricamento del fw di apparati specifici via seriale, sw che funzionava adeguatamente solo con versioni obsolete di windows (win95 nello specifico).
il redirezionamento delle porte seriali su macchina host non funzionava

Di quale software di virtualizzazione parli ? Considera che nel caso di VirtualBox, anni fa c'erano alcuni problemi con le seriali che richiedevano dei workaround, ma ad oggi non ci sono problemi nel reindirizzare le porte "COM", addirittura in un caso ho configurato la "COM" della VM mappandola su TCP in modo da poter stampare su una stampante di rete dalla VM
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin


sirbone

15 anni fa virtualbox era molto differente e non aveva nemmeno una grande diffusione.
in ambito professionale si usavano altri ambienti di virtualizzazione, ad esempio VMware.

AZ6108


Mi sono riferito a VBox perchè era quello che avevo suggerito, certo che non è l'unico ambiente di virtualizzazione, ma in ambito non professionale credo sia il più adatto, non credo ci sia la necessità di mettere insieme un hosting virtuale con annessi e connessi [emoji18]
Violence is the last refuge of the Incompetent
Salvor Hardin