Antenne cavi e rosmetri > antenne per CB

Vector 4000 Vs I MAX 2000

<< < (11/11)

LuckyLuciano®:
Esatto. Anche a me piace parecchio.  :up:

RENAULTFUEGO:
tra le due sicuramente la Vector 4000 (è una "J POLE" che pur essendo praticamente alta come una 5/8 onda non necessita di nessun radiale e nemmeno di bobine per compensare la reattanza o adattatori di impedenza che introducono una notevole perdita di efficienza);

guardate la bobina di Imax 2000 (vi sembra che sia costruita bene?)

il guadagno teorico delle j pole si aggira sui 3 db (2 volte in potenza) rispetto al dipolo mezz’onda con un angolo di irradiazione simile ad un’antenna 1/4 onda ma con il vantaggio di una maggiore larghezza di banda ed inoltre il suo rendimento non dipende dall’altezza rispetto al suolo;

l’antenna inoltre per quanto riguarda la ricezione è molto simile alle Loop in quanto presenta segnali con un basso QRM e collegando elettricamente i due stili alla base si attenuano le cariche elettrostatiche;

la Vector 4000 è alta m. 8,50 ma si può autocostruire una j pole alta m. 7,50 con pari prestazioni (vedi post)


trevor:
Facciamo un po' di chiarezza:

1) una J pole è una mezz'onda verticale con adattamento tramite stub a 1/4 d'onda, quindi l'altezza fisica è di una 3/4

1bis) la Vector ha l'alimentazione con gamma match, la J pole ha l'alimentazione sullo stub

2) cos'ha che non va l'adattatore della Imax? Tu come lo avresti realizzato?

3) l'angolo d'irradiazione è quello di una mezz'onda (o end fed verticale), salvo una lieve distorsione causata dallo stub (ma si può realizzare anche in coassiale)

3bis) la larghezza di banda è funzione (anche) del diametro dello stilo: se fai uno stilo di "grande" diametro, la larghezza di banda aumenta

4) intendi loop a onda intera o loop magnetica?

4bis) Le cariche elettrostatiche devono essere scaricate a terra con apposito cordino di adeguata sezione e scaricatore infisso nel terreno, con relativa misura dell'impedenza di terra; questo dicono le norme CEI. Non è solo per ridurre la "friggitoria" in caso di vento secco o temporale in arrivo quanto per evitare l'accumulo di cariche che possano fare da innesco per una scarica distruttiva (fulmine)

'73 Trevor


Navigazione

[0] Indice dei post

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa