Antenne cavi e rosmetri > antenne radioamatoriali

EFHW simulazione con MMANA-GAL

(1/9) > >>

trodaf_4912:
A chi interessa propongo la simulazione con mmana-gal di una EFHW da 10 a 80 metri.
La prima immagine e' come e' fatta l'antenna e la distribuzione delle correnti.
La seconda immagine e' il dimensionamento (mezz'onda per gli 80 metri)
La terza immagine e' il calcolo della Z al variare della frequenza.
La quarta immagine e' il campo in far field.
Come si puo' vedere l'adattatore da 49 a 1 va bene solo in 80 metri , poi all'aumentare della frequenza non va' piu' bene poiche' la parte reale diminuisce rapidamente.

rosco:

--- Citazione da: trodaf_4912 - 12 Agosto 2021, 18:51:43 ---Come si puo' vedere l'adattatore da 49 a 1 va bene solo in 80 metri , poi all'aumentare della frequenza non va' piu' bene poiche' la parte reale diminuisce rapidamente.

--- Termina citazione ---

La parte reale diminuisce, ma non così rapidamente ...
Sono le "armoniche" che non seguono la progressione attesa, 3.5 4 14 21
In allegato simulazione con 4nec2, ma credo si possa fare anche con mmana.
Per essere HW devi vedere dove X è prossima allo 0 e li avrai anche il massimo della R.
La simulazione è "alla garibaldina" ( ovvero non ho cercato di centrare le frequenze ) ma dovrebbe mostrare l'andamento.
Per cercare di "allineare" le risonanze ci sono vari "trucchetti" quali una bobina di compensazione a circa 2.5 m dall'alimentazione, da non confondere con quella che permette di fare gli 80m con soli 20m di cavo , oppure un condensatore in serie a circa metà del filo ... o altro che non conosco.

trodaf_4912:
Permettimi di sottolineare il salto da 3.5 a 7.1MHz della R. Da 2350 a 590OHm e cioe' 4 a 1, e questo non mi sembra poco. Ovviamente questi sono numeri che si ottengono da una simulazione e che, sul campo, possono variare  anche in rapporto alle condizioni di installazione.
In realta' l'impedenza comprende anche la parte reattiva ma, quando si fa il calcolo del rapporto di trasformazione, si pensa alla sola componente resistiva, come se la componente reattiva fosse, per magia, scomparsa da un qualcosa che la coniuga. Comunque, se si fa il calcolo si ottiene una Z non molto lontana dalla R anche prendendo in considerazione la parte reattiva. Quello che vorrei sottolineare che l'adattatore 49 a 1 e' funzionale solo in 80 metri, sulle altre frequenze no. Quindi se si utilizzasse solo in 80 metri OK, ma poiche' viene utilizzata come multibanda, il trasferimento di energia e' mediocre. Nella simulazione ho utilizzato un contrappeso, seppure minimo. Lasciando stare soluzioni per mettere una pezza, non si puo' certo affermare che sia un'antenna paragonabile al classico dipolo trappolato anche V inverted, che peraltro preferisco. Ne ho voluto provare una, ma sul campo ho dovuto smontarla subito perche' il rumore raccolto sulle bande masse era insopportabile e con livelli tali da sommergere il segnale utile. In 10/15/20 metri sono riuscito a fare qualche collegamento ma con notevole difficolta'. Messo in opera un vecchio dipolo trappolato della fu ECO di Asti, il rumore e' tornato a livelli normali e cosi' pure l'operabilita'. Non mi sento di considerarla una antenna efficente per un uso domestico ma tutt'al piu' per un uso in portatile. Una antenna monca del secondo elemento radiante non mi convince, ma questa e' una mia considerazione personale.
Per inciso, durante la prova sul campo, ho verificato che la temperatura dell'adattatore era elevata anche con solo 100W (sul parlato oviamente di meno). Ecco, dove viene dissipata tutta l'energia prodotta dalla corrente dell'elemento mancante, in calore.

rosco:

--- Citazione da: trodaf_4912 - 13 Agosto 2021, 10:07:16 ---Permettimi di sottolineare il salto da 3.5 a 7.1MHz della R. Da 2350 a 590OHm e cioe' 4 a 1, e questo non mi sembra poco.

--- Termina citazione ---
quello che intendo io è che, senza accorgimenti, la risonanza potrebbe essere a 7.4, magari di 2000ohm , se tu la cerchi a 7.1 non stai guardando il punto giusto.


--- Citazione ---In realta' l'impedenza comprende anche la parte reattiva ma, quando si fa il calcolo del rapporto di trasformazione, si pensa alla sola componente resistiva, come se la componente reattiva fosse, per magia, scomparsa ...

--- Termina citazione ---

No, devi tu cercare dove è zero ( o comunque piccola ) e cercare di portare quel punto dove ti interessa.
Se la componente reattiva non è piccola, anche le prestazioni NON saranno da HW, ma diventa una "comune canna da pesca".
Come minimo le perdite nel trasformatore non saranno quelle "minime" attese ( magari misurate con tanta fatica col nano HI )


--- Citazione --- Comunque, se si fa il calcolo si ottiene una Z non molto lontana dalla R anche prendendo in considerazione la parte reattiva. Quello che vorrei sottolineare che l'adattatore 49 a 1 e' funzionale solo in 80 metri, sulle altre frequenze no.
Quindi se si utilizzasse solo in 80 metri OK, ma poiche' viene utilizzata come multibanda, il trasferimento di energia e' mediocre.

--- Termina citazione ---

Come scritto sopra, SECONDO ME, così non stai simulando/costruendo una HWEF.
Se il problema è il rapporto di trasformazione, secondo me, stai guardando il problema nel modo sbagliato, se poi i problemi sono si prestazioni ...


--- Citazione ---non si puo' certo affermare che sia un'antenna paragonabile al classico dipolo trappolato anche V inverted, che peraltro preferisco. Ne ho voluto provare una, ma sul campo ho dovuto smontarla subito perche' il rumore raccolto sulle bande masse era insopportabile e con livelli tali da sommergere il segnale utile. In 10/15/20 metri sono riuscito a fare qualche collegamento ma con notevole difficolta'. Messo in opera un vecchio dipolo trappolato della fu ECO di Asti, il rumore e' tornato a livelli normali e cosi' pure l'operabilita'. Non mi sento di considerarla una antenna efficente per un uso domestico ma tutt'al piu' per un uso in portatile. Una antenna monca del secondo elemento radiante non mi convince, ma questa e' una mia considerazione personale.

--- Termina citazione ---
Io non faccio molto testo, ma ho provato (in condizioni simili, ma tempi diversi) linked dipole e EFHW su 80 e 40m e non ho trovato differenze apprezzabili, a parte la maggiore semplicità dell'HWEF, io ( quel pochissimo che faccio ) opero SOLO in portatile.

Per curiosità, la prova la hai fatta da casa, con il cavo della EF che raccoglieva rumore ?
Io non ho questi problemi, anche se i 4-8m di coassiale irradiano/ricevono in portatile non fa differenza, ma in casa ...
Se dovessi operare da casa proverei a mettere choke sul coassiale prima di entrare in casa e proverei se ci sono correnti di modo comune nella tratta "interna".
Comunque, per installazione fissa che NON presenta problemi logistici, preferirei qualcosa di bilanciato come un dipolo oppure un accordatore da palo.


trodaf_4912:

--- Citazione ---quello che intendo io è che, senza accorgimenti, la risonanza potrebbe essere a 7.4, magari di 2000ohm , se tu la cerchi a 7.1 non stai guardando il punto giusto.
--- Termina citazione ---
Quando calcoli la lunghezza del filo e il rapporto di trasformazione per gli 80 metri, dopo non puoi ottimizzare niente per le altre bande in quanto e' vincolata per gli 80metri. Ho simulato l'ottimizzazione per la riduzione della X ma per realizzare questo si deve mettere mano alla lunghezza del filo. Certamente avrai un punto in cui la X sara' bassa ma sfortunatamente puo' non trovarsi nelle range di frequenza che si vorrebbe utilizzare all'interno dei 40 metri.



--- Citazione ---Per curiosità, la prova la hai fatta da casa, con il cavo della EF che raccoglieva rumore ?
Io non ho questi problemi, anche se i 4-8m di coassiale irradiano/ricevono in portatile non fa differenza, ma in casa ...
Se dovessi operare da casa proverei a mettere choke sul coassiale prima di entrare in casa e proverei se ci sono correnti di modo comune nella tratta "interna".
--- Termina citazione ---
Le prove le ho fatte sul tetto in citta' e una calata di 12 metri e il choke lo avevo. Il problema e' che se metti il choke nel punto di alimentazione dell'antenna blocchi si le correnti di modo comune ma queste si  "scaricano" nell'adattatore con il rischio di cuocerlo, credimi per esperienza diretta. Se il choke lo metti prima di entrare in stazione allora la calza della discesa ti fa da elemento irradiante ma ti raccoglie tutto il rumore possibile.
Quindi, come avevo scritto, vedo questa antenna per una installazione veloce fuori porta ma non per una installazione domestica.
Nella simulazione mi sono spostato sopra e sotto i 7.1MHz . verso i 6.3MHz la R si abbassava a 93OHm ma la reattanza aumentava e diventava capacitiva. Viceversa, sopra 7.1MHz la R aumentava e la X diminuiva. Dal file allegato si vede che a 7.1MHz la Z=593+j36 a a 7MHz diventa 428-j96.


Per il mio punto di vista questa e' una antenna dai grandi compromessi.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa