forum radioamatori > Autocostruzione

Carico fittizio 500 watt

<< < (9/10) > >>

maxastuto IU8MLV:
Ciao Arnaldo, ho rimontato la seconda resistenza da 250Watt per terminazioni a 50 Ohm senza barretta superiore  e  ho sostituito il connettore con un Amphenol in teflon e flangia e cavetto schermato RG 159. Ho misurato per aver maggior riscontro sia con il nano vna che con  il mini tiny il carico fittizio: in HF va benissimo ros 1:1.0;  poi in vhf 144 Mhz iniziano i guai: ros 1:1.2. In UHF sale di brutto anche 1:1.8. Forse è il cavetto RG che è troppo lungo? In UHF è critico perchè  più si sale di frequenza e più il connettore e la resistenza dovrebbero essere   più vicini possibile  per evitare reattanze  XL o XC parassite. Poi però ho voluto fare una prova strana: nel calibrare sia il nano vna  che  il mini tiny invece di utilizzare il loro load a 50 ohm ho utilizzato appunto questo carico fittizio: il risultato ovviamente è stato che  questo carico  fittizio fino a fine banda circa 1,5 Ghz per uno e 3  Ghz per l'altro dava ros 1:1.0 ( ovviamente era il calibratore) ma  misurati gli altri 2 calibratori load ( del nano vna e del mini tiny)  davano  le  stesse misure del carico fittizio misurato in precedenza quando loro erano stati usati come calibratori nei loro rispettivi strumenti: in HF tutto Ok in VHF 1:1.2 e in UHF ancora più alto. Quale potrebbe essere il problema forse il  cavetto più corto? Ho controllato la resistenza misurandola con cavetto calibrato e coccodrilli alla linguetta e alla carcassa ( però  il cavetto coassiale era ancora saldato) ed il ros in UHF scende di brutto non a 1:10 però




ik2nbu Arnaldo:
Ma quanto è lungo il cavo rg in cm ? 

RG159 è equivalente Militare del RG303 che ha una capacità dichiarata:

https://www.pasternack.com/images/ProductPDF/RG303-U.pdf

di 105 pf al metro, ovvero 1 pf abbondante al cm

Poi:  hai fatto i rimandi di massa con la calza saldata avvitata ed il tutto meccanicamente avrà sicuramente delle capacità parassite !!

Devi usare il rame con le cravatte saldate (come ho fatto io), con la cravatta in rame solidale con il basamento della resistenza ed il centrale del cavo praticamente max 1 cm, giusto quello che serve per saldare il centrale sulla linguetta della resistenza.

Mentre sugli strumenti di misura che usi non mi esprimo, ma sono poco + che dei giocattoli, non puoi usarli per misurare lo zero virgola. Un kit di calibrazione professionale costa solo lui 300 euro...

maxastuto IU8MLV:
ciao Arnaldo, il cavetto è lungo 5 cm. Per quanto riguarda le cravatte vedrò le tue foto cerco di avvicinare il più possibile il cavetto: Per quanto riguarda gli strumenti il nano vna è uun giocattolo cinese, ma il Mini tiny da wimo l'ho pagato gia qualche ann ofa quasi 500 euro. Non è professionale, ma neanche un giocattolino( almeno cosi dicono doverse recensioni ARI e l''ing Carlo RE dell'ARI di Torino) quindi credo che un minimo di misura attendibile dovrebbe pur farla se ha una banda di misura estesa  fino a 3 GHz almeno in UHF 436 Mhz dovrebbe essere abbastanza preciso

ik2nbu Arnaldo:
5 cm sono oltre 5 pF che in uhf sono tantissimi.
Copia dal mio e se prendi un conettore femmina flngiato, va ancora meglio
73

maxastuto IU8MLV:
Grazie Arnaldo del consiglio, provvederò ad accorciare il cavetto, per il rame indicato non ho una cravatta come la tua però ho recuperato quello che vedi in foto. Il pezzo di rame n° 1 potrei metterlo sotto la resistenza carico fittizio in modo che vadi a combaciare con la massa di quest'ultima e per calza invece di mettere il capicorda potrei saldarlo direttamente sul rame. Dall'altro cavo del  cavetto potrei utilizzare il tubetto di rame n° 3 ( devo assottigliarlo alla morsa e modellarlo a cravatta con opportuni fori per stringere  la calza dal lato connettore). Del rame 2 non saprei a cosa potrebbe servire: con questo materiale a  disposizione cosa ne pensi? Se e come potre utilizzarlo ? Sei d'accordo con me o hai altri pareri su come utilizzare questo rame?
PS foto 1 e 2 sono piastrine perfettamente piane.  La n° 1 e la n° 2 sembrano ammaccate in realtà sono il riflesso delle striature sorte per togliere il materiale  collante. Devono essere semplicemente lappate con lucidatore

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa