Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - DL8LA

Pagine: [1] 2 ... 5
1
Se te ne intendi un po, fai un amplificatore microfonico con 2 operazionali in cascata.

Io ne feci alcuni in passato; sono molto semplici ed economici, si alimentano con una pila a 9Vdc e amplificano che é un piacere.
Con un potenziometro ne regoli l'amplificazione e con qualche condensatore qua e la eviti qualsiasi ritorno di RF.


73


2
Ciao, ti voglio portare la mia esperienza sperando che possa esserti d'aiuto.

Molti anni fa facevo radio in moto con amici usando degli FT23 tenuto nella tasca della giacca.

Abbiamo fatto cosí tanti esperimenti con i microfoni da averne la nausea.
Abbiamo bocciato i laringofoni e la maggior parte delle soluzioni perché il problema era o la pessima qualitá della modulazione o l'eccessivo rumore dell'aria.

Alla fine la soluzione migliore che eravamo riusciti ad ottenere consisteva in un microfono (tipo capsulette capacitive) annegato nella mentoniera a cui avevamo messo in serie una resistenza per abbassarne molto la sensibilitá. Il valore della resistenza lo avevamo trovato empiricamente. (in realtá era un ponte resistivo fatto da 2 resistenze ed 1 condensatore per filtrare precauzionalmente, l'eventuale RF)
Essendo davanti alla bocca la voce passava bene ma la bassa sensibilitá tagliava quasi completamente i rumori.
Soluzione simile a ció che avviene su elicotteri ed aerei dove la sensibilitá é molto bassa ed il microfono va tenuto attaccato alla bocca.

Per l'ascolto avevamo messo un padiglione auricolare preso da delle ed inserito nel casco, il tutto collegato con Jack da 6,3mm in modo da sganciare il casco dalla radio quando ci fermavamo.

73,

Alberto


Dimenticavo.............complimenti per il Nick. Io adoro il Lago d'Orta e le sue montagne.  :mrgreen:


3
Ma il parrot è attivo ??? Sabato e Domenica sono passato vicino a dove avete detto che è istallato ... ma buio totale ...
Inoltre ieri sera ore 22/24 in buona parte della piana di Firenze si sentiva qualcuno che apriva e non diceva niente ...  Che era qualcuno di voi ???
Saluti Nik

Attualmente è attivo a 433.575 tono 88.5hz (CH21 tono 8 LPD),la zona è di Pistia,ma so che si arriva su tutta la piana,senese,pisano etc...

[Hmmmm, soltanto in LPD, quindi ?  :rool: Beh, per un verso bene perchè su tale banda di "disturbatori" ce ne saranno sicuramente di meno che in PMR446, male per l'altro verso perchè sul 21 LPD con i portatili originali PMR446/LPD, si esce con soli 10 mW, quindi il parrot sarà molto + difficile da agganciare a distanza :rool:

Per fortuna di disturbatori sulla banda LPD a 433.575 ce ne sono pochi.  Pare li chiamino "Radioamatori"  :mrgreen:
Comunque un Parrot LPD da 4W con antenna esterna non é male
. :birra:

4
Grazie per le risposte. L'antenna verticale commerciale l'avevo già esclusa a priori. Costano troppo e poi ho capito che le antenne che le antenne a banda larga non sono proprio efficienti.

Avendo già avuto discreti risultati con una canna da pesca da 7 metri, l'idea iniziale era di comprare una canna da 10 mt e fare una verticale che facesse da 1/2 onda per i 20 mt e da 1/4 d'onda per i 40.

Poi vedendo che potevo stende anche un paio di dipoli ho iniziato a ragionare su come potessi combinare le cose. Però come avete letto ho alcuni dubbi a riguardo.

x MCD,:vedo che i test che hai fatto tu sono molto simili ai miei. Io ho usato 7 mt di filo in verticale. Anche io faccio europa, russia e anche un pò di emirati arabi (anche se questi ultimi non riescono a sentirmi, ma vabbè io esco solo con 5 watt).
Mi sembra di capire che in questa configurazione oltre non si riesca ad andare. Immagino che sia per i lobi di irradiazione alti, forse con la mezz'onda riuscirei  ad abassarli ma non mi è chiaro il discorso degli ostacoli e dell'orizzonte libero.

Vai di canna da pesca senza problemi, io ce l'ho sul balcone al terzo piano ed in pochi mesi ci ho fatto 67 stati...........sinora.
Stai attento a non farla 1/2 onda per nessuna frequenza altrimenti il ROS ti sale alle stelle, anche con UN-UN 4:1 perché a 1/2 onda esatta il radiatore ha un impedenza molto alta.
L'ideale (da prove fatte da molti) é di 9,6 metri e ti fai dai 10m ai 40m con ROS accettabile su tutte le bande e con un po' di fortuna e con un accordatore, riesci anche ad usarla sugli 80m.

73


5
Lelio c'e' chi lo ha "sceso" fino a 120 mhz......ma comunque non ha l'am................il mio fa da 130 a 260 e da 400 a 500 ......la dinamica rimane ottima su tutta la banda.....

Ciao, a me interessa la banda dei 245Mhz. Come faccio a fargliela fare al mio UV-3R?

Dove trovo la procedura per modificarlo?

Grazie

Alberto

6
Grazie per la risposta

Volevo aspettare un anno per rispondere ma non vorrei che il 21/12/2012 anticipasse il suo arrivo  :mrgreen:

Il service manual ce l'ho!

Il problema é la procedura corretta; non voglio semplicemente aprirlo e provare a smanettarlo

È un gioiello di RTX e non lo voglio rovinare.

Ho provato ad aprirlo ma credimi, é un vero casino smontarlo nel modo corretto.

Comunque mi sono adeguato e imposto le frequenze tenendo in considerazione l'errore.

73 e Buon Natale


7
Yaesu / Re: RTX HF CINESE!!!!!! 100W 300 EURO!!!!
« il: 09 Novembre 2011, 14:49:36 »
Se costerá proporzionatamente agli altri RTX cinesi sará sicuramente interessante.

Functions:
Dual mode:shortwave and ultra-shortwave
Dual channels to receive signals,
Distress call, selective cass, group call and all call,
Display anti-collision alarm,
Large LCD.
Specifications:
Frequency range:  Rx  0.5-29.999999MHz
                            Tx  1.6-29.999999MHz
Mode: USB, LSB, CW, RTTY, AM
Memory channels: 100
Power supply: 13.8V DC(±15%)
Current drain (at 13.8V): Receive   Standby 1.4A
                                      Transmit   Max. power 25 A
Operatable temp. range: -10℃ - +60℃; 14℉ - 140℉
Dimension(WxHxD): 240x200x65mm
Weight: 4kg
Reciever:
Reveive system: Double-conversion superheterodyne system
Sensitivity(12dB SINAD):
                      0.5-1.5999MHz: SSB, CW, RTTY≤1uV ,  AM≤10uV
                      1.6-29.9999MHz: SSB, CW, RTTY≤0.5uV,  AM≤2uV
Squelch sensitivity(threshhold): SSB, CW, RTTY   Less than 5.6uV
Selectivity:   SSB, CW, RTTY:         More than 2.1 KHz/-6dB,
Less than 4.5 KHz/-60dB
                     AM:        More than 6 KHz/-6dB,
Less than 20 KHz/-40dB
Spurious and image rejection ratio: More than 70dB(1.6-29.9999MHz)
RIT variable range: ±150Hz
Audio output power(at 13.8V DC): More than 2.0W at 10% distortion with an 8Ω load
Transmitter:
Ourput power: SSB  100W   AM   40W
Modulation system: SSB   Balanced modulation
                             AM   Low level modulation
Spurious emissions: Less than -50dB  Below peak output power
Carrier suppression: More than 40dB
Unwanted sideband: More than 50dB
Place of Origin:   Fujian in China
Serial / Model No.:   FT-808
Trademark / Brand:   FTGMDC

8
Puoi andare con la "sempreverde" canna da pesca unita ad un accordatore da palo.

Economica e facile da installare.

E non pensare che 5-6 metri di antenna possano funzionare sui 160mt.

Sarebbe giá un miracolo vederla funzionare sugli 80 con accordatore da palo.

Dai 40 ai 10 credo invece possa dare qualche soddisfazione!






9
discussione libera / Re: Patente radioamatore >> canone rai
« il: 15 Ottobre 2011, 09:31:12 »
@orsodelbosco
Hai ragione, la legge é dubbia per quanto riguarda la sua applicabilitá.

È anche vero che a volte scrivono lettere "minatorie" di dubbia legalitá, dichiarando che sanno o che qualcuno gli ha detto che si possiede un TV. Ci sono modi molto semplici per controbattere ma non voglio divulgarmi troppo (sono troppo pigro oggi HI)

10
discussione libera / Re: Patente radioamatore >> canone rai
« il: 14 Ottobre 2011, 13:38:32 »
Insisto e cordialmente persevero: ...........

ps: la GdF ha altro cui pensare, e comunque se si viene convocati lo si fa con mandato firmato dal magistrato non certo da un "galoppino"rai, pagato a percentuale. Come nell'ingresso in abitazione privata:lo stesso  si svolge su mandato , il quale di norma viene rilasciato per indagini su traffico o detenzione di droghe o armi illegali.

......se Sparta piange ...Atene non ride! :up:

Doverosa precisazione:

Il canone RAI é dovuto per il possesso (non l'uso) di apparecchiature atte a ricevere programmi radiotelevisivi etc etc.
Quindi se possedete TV o Radio o Smartphone o Computrer dovreste pagarlo.

Il mancato pagamento del canone comporta, in caso di accertamento positivo, il pagamento di una sanzione amministrativa ed il codice penale non contempla la perquisizione per i reati che prevedono come pena, la sola sanzione pecuniaria.

Quando vi vengono a bussare alla porta, chiunque sia (CC - GDF - ispettori RAI etc) per entrare devono esibire un mandato di perquisizione che sicuramente non avranno. (se non avete nel frattempo combinato qualche altro casino  :mrgreen:)

A prescindere dalla stupiditá della cosa, in Italia nessun giudice firmerá mai tale mandato perché non previsto dal codice!!!!!!
Quando arrivano, chiunque essi siano, chiedono sempre se possono entrare; farli entrare o no é una vostra facoltá!
Se poi avete il televisore ben visibile dalla porta di casa. allora le cose si complicano.

Comunque non conosco nessuno che sia stato costretto a pagare il canone contro la sua volontá, nonostante sia un dovere civico pagarlo.

Alberto









11
LPD - PMR - SRD / Re: legalità ripetitori pappagallo
« il: 28 Settembre 2011, 18:49:48 »
La prova la devi fare solo per capire bene il corretto funzionamento dei subtoni con i PMR446.

73,

Alberto

12
LPD - PMR - SRD / Re: legalità ripetitori pappagallo
« il: 28 Settembre 2011, 16:51:12 »
Nessun problema fulmine  :birra:
fai tutti gli esperimenti che ti servono per capire............questa é l'anima della radio e di questo forum e se hai dubbi chiedi!

Fai questo esperimento:

metti 2 subtoni differenti alle 2 radio ma sintonizzale sullo stesso canale.
Poi trasmetti con la radio 1 in modo continuo quindi prova a stabilire una qualunque comunicazione con la radio 2 che si trova sullo stesso canale, vicino alla 1 ma con subtono differente.
Con la radio 2 non sarai in grado di ricevere praticamente nulla a meno che tu non gli vada attaccato con una terza radio avente lo stesso subtono.
Basta fare la prova tenendo le radio 1&2 vicine ed una terza radio in un'altra stanza!

13
LPD - PMR - SRD / Re: legalità ripetitori pappagallo
« il: 28 Settembre 2011, 16:17:54 »
Ok posso capire che un parrot posto in altura arrivi con un segnale forte ( anche utilizzando 0,5 watt e antenna del portatilino) , ma se da fastidio e non riesci a comunicare con altre persone cambi tono , ovvero il tone squelc non ti dovrebbe far sentire la tua voce ripetuta dal parrot.. è come dire si riesce a comunicare con persone che pur restando sullo stesso canale utilizzano un subtono diverso? Penso che anche i meno esperti abbiano imparato a capire che  la trasmissione non giunge se si usa un subtono differente....'73

Fulmine.....non é proprio cosí.

Ti faccio un esempio per farti capire meglio come funzionano i subtoni perché da quello che dici mi sembra di capire che non ti é chiaro:

immagina che il subtono sia come parlare una lingua; tu parli italiano un altro parla russo;
adesso immagina che due russi si parlino tra i due lati di una strada. Devono tenere un tono di voce elevato perché c'é un po' di rumore. Tu ti trovi di fianco al russo e la sua voce arriva alle tue orecchie ma non viene decodificata perché tu parli italiano ma ció non toglie che la sua voce ti arrivi forte e chiara.
Un tuo amico invece si trova sull'altro lato della strada e cerca di parlarti. Tu non riesci a sentirlo bene perché nonostante lui parli italiano, la sua voce é disturbata dalla conversazione in russo che avviene sugli stessi marciapiedi.
Tu ed i russi avete dei "subtoni" differenti e ciononostante tu non riesci a sentire il tuo amico perché la sua voce giunge mescolata o addirittura coperta da quella russa!

detta in termini tecnici invece, se ricevi un parrot a santiago 8, non sarai in grado di ricevere nessun segnale sotto tale soglia, a prescindere dal subtono utilizzato, perché il parrot li copre.
Il tuo amico lontano quindi, lo sentirai solo durante le pause del parrot.
Quando il parrot é attivo invece, non sentirai nulla che non abbia un segnale superiore a quello del parrot.


73






14
LPD - PMR - SRD / Re: legalità ripetitori pappagallo
« il: 28 Settembre 2011, 15:12:55 »
Se un parrot disturba e arriva a 9+20 vuol dire che non trasmette con 0,5 watt ( a meno che stiamo a qualche metro di distanza dal parrot), ma con potenze maggiori e qui concordo dicendo che si rientra nell' illegalità..Non vorrei essere polemico, ma usando il buon senso vorrei mettere una barriera tra la fine della legalità e l' inizio dell' illegalità....'73

OK, proveró ad essere piú chiaro:   ???

Immagina che 8 parrot vengano piazzati sulle alture adiacienti la tua citta.
con 0,5w possono coprire tutta la cittá con un buon segnale, variabile in base alla posizione ma comunque buono grazie al fatto che si trovano in altura (non a 100Km ma a qualche Km in linea d'aria).
Adesso immagina che tu voglia uscire a piedi e continuare a parlare con i tuoi famigliari; finche resti nel raggio di 2-300mt tutto bene, se peró ti allontani un pochino il parrot che si trova in posizione avvantaggiata ti copre e non ti permette di comunicare!

Ho reso l'idea? Spero di si......

Come dice r5000 benvengano gli esperimenti; aiutano ad imparare come funzionano le cose ma un conto sono gli esperimenti ed un conto sono i parrot piazzati in punti strategici il cui solo scopo é quello di aumentare la copertura delle radio per consentire le 4 chiacchere con amici lontani.

Inoltre la legge, che serve proprio a quello, non prevede il buon senso  :birra: 



15
LPD - PMR - SRD / Re: legalità ripetitori pappagallo
« il: 28 Settembre 2011, 14:03:23 »
Oltre al fatto che mi senbra proprio una vigliaccata chi fa segnalazioni di parrot alla postale...magari è proprio quella persona che è stato il più illegale di tutti...qualcuno diceva : "chi è senza peccato getti la prima pietra".

In italia si chiamano "vigliaccate", nel resto del mondo "senso civico"

16
LPD - PMR - SRD / Re: legalità ripetitori pappagallo
« il: 28 Settembre 2011, 14:01:43 »
Ma sinceramente avere un parrot nelle vicinanze non mi darebbe fastidio..Se per caso mi darebbe fastidio cambio canale o subtono...Per darmi fastidio occorre che ci siano 304 ( 8x38) parrot nella zona ed è cosa impossibile....'73

Voglio vedere se hai 8 parrot a 9+20 cosa fai  :mrgreen:

Hai voglia a cambiare subtono.....non serve proprio a niente.  :rool:

73

17
LPD - PMR - SRD / Re: legalità ripetitori pappagallo
« il: 28 Settembre 2011, 09:49:12 »
Il sistema PMR446 nasce come nuova modalitá di comunicazione a corto raggio per usi privati.

Dubito che qualcuno voglia realizzare un Parrot per metterlo sulla propria scrivania; chi realizza un Parrot lo vuole mettere bello alto per coprire un'ampia fascia di territorio e qui sorge il problema.

Immaginate se 8 utenti di una qualunque cittadina italiana installassero 8 Parrots sulle alture adiacenti e li usassero con altri 8 amici.

Il risultato sarebbe che con solo 16 persone si impedirebbe l'uso delle frequenze PMR446 a tutti gli altri utenti della zona (magari centinaia) che vedrebbero le loro comunicazioni disturbate da trasmittenti posta in una posizione favorevole.

Il sistema é valido nonostante abbia solo 8CH proprio per il corto raggio delle trasmissioni.
Il PMR446, con solo 8 CH, é di tutti e tale deve rimanere; piazzare un Parrot al di fuori del proprio domicilio, magari su un'altura, implica una limitazione della libertá di comunicare per gli altri utenti.

Se mi succedesse di non poter comunicare perché le frequenze sono affollate da Parrot "predominanti" mi girerebbero MOLTO le scatole.....ed a voi no????

73,

18
ciao a tutti
eccomi di nuovo qua ...
se doveste dare un consiglio ad un novello radioamatore che purtroppo non ha modo di usare radio considerando il suo budget gli consigliate di:
-farsi una stazione completa di apparato vhf/uhf nuovo ed antenna nuova (insomma buono diciamo);
OPPURE
-con lo stesso budget procurarsi un apparato HF usato ed usare l'antenna per il CB che ho, un mezz'onda della midland (quindi l'HF dovrebbe integrare un accordatore).

per la serie: sono piu' divertenti le VU o le HF ??

qualunque cosa prendessi in ogni caso vorrei mi durasse un po' quindi vorrei qualcosa di "buono" !!
ciao e grazie per le dritte come sempre !!!!
buona domenica !!!

È come se avessi chiesto: é meglio la macchina o la moto?
Risposta...............Dipende!

Sai l'inglese? Se si allora buttati sulle HF che ti diverti un mondo.
Non sai l'inglese? Allora rimani entro i nostri confini con apparati V/U

Per lavorare le HF ti basta un RTX HF che trovi facilmente usato a cifre ragionevoli 4-500€ e ti puoi autocostruire una semplicissima antenna canna da pesca verticale multibanda ( costo circa 70€) con la quale puoi fare il giro del mondo.

Per le V/U comperati un portatile bibanda stile UV-3R da 30€ o Wouxun da 75€, ci aggiungi un'antenna da 50€ ed hai sia HF che V-UHF per iniziare.

Se poi ti prende bene, puoi cambiare qualche cosa in meglio.

73,


19
..............
...............
Quello che voleva dire R5000  è che forse vogliono farci cambiare le abitudini con le nostre radio propio come si fà coi telefonini che di media durano un anno circa...in barba alla qualità.


Sono ben contento di cambiare telefonino ogni anno se continuo a pagarlo 18€ come l'ultimo nokia che ho comperato.
Il primo cellulare tascabile che ho avuto costava 2.500.000 Lire nel 1991-2 e non era sicuramente meglio del mio attuale.

73

73 a tutti,è un punto di vista,io ho un telefonino samsung sghz150  da 5 anni pagato meno di 90 euro e funziona ancora senza problemi, pure la sua batteria originale,ho speso uguale a te (18 euro anno) ma non ho buttato 4 telefonini  e 4 imballi in discarica,di sicuro non sono uno che consuma i telefonini e penso che se la batteria tiene lo utilizzo ancora qualche anno...

Non hai capito il senso della mia frase. Non voglio certo dire che cambieró telefono ogni anno!!
Volevo solo dire che a questi prezzi ci si puó anche permettere qualche difetto/limite del prodotto che si acquista.
Il concetto é che a volte se dura poco ma costa anche poco, potrebbe non essere sempre uno svantaggio.

73

20
..............
...............
Quello che voleva dire R5000  è che forse vogliono farci cambiare le abitudini con le nostre radio propio come si fà coi telefonini che di media durano un anno circa...in barba alla qualità.


Sono ben contento di cambiare telefonino ogni anno se continuo a pagarlo 18€ come l'ultimo nokia che ho comperato.
Il primo cellulare tascabile che ho avuto costava 2.500.000 Lire nel 1991-2 e non era sicuramente meglio del mio attuale.

73

21
Io parlo anche un po' di thailandese.

Lingua difficile da parlare bene perché tonale ed ancora piú difficile da leggere o scrivere.

Grammatica molto semplice ma ogni vocale ha 5 accenti diversi che danno 5 significati diversi alla stessa parola.




22
Ai spik inglisc veri uell.

Ai laik tu ev frends from ol over d world end d redio giv as d scians tu tok end mit e lot of pipol.


Alberto

23
a proposito di pattern linguistico, avete mai provato a parlare in inglese con un Indiano?
 8O 8O sono TERIBBBILI!  8O 8O

A me l'inglese degli indiani fa schiattare.
Un mio amico australiano si diverte sempre ad imitarli e prenderli per il cxxo perché loro sono convinti di parlare bene inglese e si sorprendono se qualcuno non li capisce...........con quel cavolo di accento.  :mrgreen:

Ho comunque notato che é veramente molto difficile trovare un italiano che sia in grado di parlare inglese decentemente (non solo in radio), dove decentemente vuol dire utilizzare la sintassi non traducendo dall'italiano ma nel modo corretto richiesto dalla lingua inglese.
Ció nonostante gli italiani hanno il grande pregio di sapersi districare bene e di aggirare gli ostacoli sino a quando sono riusciti a farsi capire. Gli italiani sopravvivono sempre all estero, ovunque vadano!!

Inoltre aggiungo che quello che normalmente parlano i non madre lingua é il cosiddetto "Glenglish" ovvero global english.
Si tratta di una semplificazione sintattica e grammaticale dell'inglese con un numero di vocaboli e di modi di dire molto ridotto.
In questo modo é piú facile capirsi tra un Jap ed un Italiano piuttosto che tra un inglese ed un coreano ed a volte anche tra uno scozzese ed un australiano.

73 e buoni dx a tutti



24
modi digitali / Quale interfaccia per FT 950
« il: 28 Giugno 2011, 19:40:06 »
Vorrei comperare un'interfaccia radio<>PC per modi digitali in RX e TX, senza spendere un'esagerazione e che non abbia inutili fronzoli.

Consigli?

Suggerimenti?

Grazie,

73

Alberto

25
Secondo me non si tratta di idolatrare quest'antenna ma il rapporto tra semplicitá di realizzazione (e costi) e risultati ottenuti é molto elevato.

Io ho toloto il Un-UN e ci ho messo un accordatore GC3000 alla base. Ho migliorato i segnali in ricezione e l'efficienza in trasmissione senza piú avere alcun problema di ROS tra 3,5 e 30Mhz, con e senza radiali.

26
....ricordatevi che quella dea bendata chiamata "propagazione" mette sempre una pezza qua....ed una là....

Si ma non stiamo parlando di un cacciavite infilato nel bocchettone dell'antenna, ma di un'antenna lunga 9,6 metri.

Certo che da 10 a 20mt guadagna 10dB meno di una direttiva 3 elementi (direttiva +7dB -3dB CDP = -10 dB circa)  che, a paritá di installazione sono solo 2 punti scarsi di segnale in Tx che non sono sempre fondamentali.

27
Definirla un cesso mi pare eccessivo.

È un antenna a basso rendimento che ti consente di operare da 10 a 40 metri senza problemi.
Con accordatore ti fai anche gli 80 metri.

Io, nonostante sia un cesso di antenna e sia piazzata al terzo piano del mio palazzo, ci ho fatto 43 countries (e tutti e 6 i continenti) in 3 mesi.

Per alcune installazioni é la miglior, se non l'unica, antenna possibile.
È l'ideale per imparare a sperimentare..........

Non credo inoltre, che a paritá di installazione sia tanto peggio di altre verticali multibanda magari anche piú corte!

73,

Alberto




28
Chi é che vende il ts2000 a 750€?

Come faccio a contattarlo?

Grazie

COME FARE A CONTATTARLO..........  O COME FARSI TRUFFARE....  marameo marameo marameo

Ci sei cascato.........  :abballa: :abballa: :abballa:  non sei riuscito a resistere alla tentazione  :shhhh:

 marameo marameo marameo

29
discussione libera / Re: CHE BELLO ESSERE ITALIANI...
« il: 07 Giugno 2011, 12:52:49 »
La prossima volta che andreate a votare ricordatevi quello che avete scritto e non cadete nel tranello in cui cercano di farvi cadere..........NON SONO TUTTI UGUALI. Questo é solo quello che vogliono farvi credere per poter rimanere tutti li.

Ci sono alcune identitá (non faccio nomi per non fare propaganda) che fanno veramente gli interessi dei cittadini....... informatevi e cercate di capire se qualcuno puó realmente rappresentarvi.

Ci sono forze emergenti, al momento solo a livello locale, che si sono autoregolamentate e si sono anche ridotti gli stipendi perché considerati troppo alti.

Non perdete la speranza altrimenti fate il loro gioco.

73

30
Chi é che vende il ts2000 a 750€?

Come faccio a contattarlo?

Grazie

31
Due fattori influenzano la potenza massima dei BALUN:

la dimensione del filo utilizzato e le caratteristiche intrinsiche del materiale di cui é fatto il BALUN il quale, oltre una certa potenza va in saturazione e riduce drasticamente il proprio rendimento. (il valore di saturazione dipende dal tipoi di toroide o ferrite utilizzato)

In altre parole, supposto che usi un filo di sezione adeguata, se applichi 100W all'ingresso dell'UNUN probabilmente te ne trovi 95 in uscita; se invece applichi 1Kw in ingresso magari te ne trovi solo 500 in uscita con un piccolo problema..................500W dissipati in calore dal UNUN/BALUN

73

32
Innanzi tutto diciamo che quello che si collega alla canna da pesca non é un simmetrizzatore (BALUN) ma un UNUN che serve SOLO per ridurre l'impedenza dell'antenna a valori piú bassi di 4 volte rispetto a quelli caratteristici.

Ogni volta che interponi qualche cosa tra RTX ed antenna induci anche una perdita. Che sia un connettore, un rosmetro, un cavo o altro, avrai sempre una perdita piú o meno piccola in termini di dB. Se usi un UNUN hai sicuramente una perdita dovuta all'accoppiamento ma io personalmente, non saprei quantificarla; dipende da molti fattori.


33
ricetrasmettitori radioamatoriali / Re: accordatore o balun
« il: 27 Maggio 2011, 15:19:41 »
.......accordare in stazione o fuori non cambia nulla come perdite effettive se il cavo è di buona qualità..piuttosto cerca di curare il piano di terra con il max numero di radiali: meglio tanti corti che pochi lunghi...sennò la potenza va tutta dispersa in perdite di terra e poco in segnale effettivo..ciao

purtroppo non posso darti ragione, accordare sotto l'antenna o in stazione é cosa ben differente.
La qualitá del cavo non c'entra con le perdite dovute al disadattamento dell'antenna.
Il problema é che se tu unisci un cavo da 50 Ohm ad una antenna che ha (per esempio) 600 Ohm di impedenza, hai delle perdite di adattamento considerevoli. Il cavo deve portare i 600 Ohm in stazione ma ci riesce male perché é un 50 Ohm. (questo é il motivo per cui a volte si usa la piattina a 300 Ohm) Se poi accordi in stazione per l'RTX nessun problema ma molta energia si perde nell'accoppiare antenna e cavo.
Se invece accordi sotto l'antenna, il cavo si accoppia con una sorgente a 50 Ohm e ti trasporta sino in stazione tutto il segnale che rceve, massimizzando il rendimento.

In alternativa all'accordatore si puó mettere un UNUN che riduce l'impedenza dell'antenna diminuendo quindi anche le perdite dovute al disadattamento ed é decisamente piú economico.

Sia all'UNUN che all'accordatore sotto l'antenna é meglio collegare un buon contrappeso di massa, costituito da radiali o altro......a seconda di cosa ci si puó permettere di fare. In caso contrario il cavo coassiale pú fare lui da contrappeso.

73,

Alberto


34
Sperimentate perché ogni installazione é diversa..............

 :up:

35
ricetrasmettitori radioamatoriali / Re: accordatore o balun
« il: 23 Maggio 2011, 14:01:03 »
Hai parzialmente centrato il punto.

Se hai un accordatore il BALUN normalmente non serve peró ci vorrebbe un accordatore da palo perché il ROS lo devi ridurre all'ingresso del cavo, non in stazione.
Se lo riduci in stazione hai perdite di accoppiamento tra antenna e cavo e tra cavo e accordatore ed alla fine é forse meglio usare un BALUN per ridurre il ROS e un accordatore in stazione per eliminarlo del tutto.


73,

Alberto


36
Ciao, io uso una canna sul balcone con filo di circa 9,6mt.

Con UNUN 4:1 stazionarie <2 su tutte le bande dai 10 ai 40mt con minimo di 1,3 sui 40. 80 metri ROS =4
Cavo RG58 30mt con grosso choke alla base ed alcuni radiali random.
Se uso un rg58 da 15mt con un piccolo choke, tutto bene tranne che sui 20mt dove ho ROS >5.

In alternativa, a volte la uso senza UNUN e con accordatore automatico CG3000. Nessun problema ad accordare dai 10 agli 80; minori perdite e rendimento migliorato anche in RX

Col filo da 9,6mt in 10 e 12 metri rende poco. Per le bande alte é meglio un 7 metri max in modo da avere un diagramma di irradiazione basso e non frastagliato.
Ho una giunta di 2,6 metri che rimuovo quando voglio avere prestazioni migliori sulle bande piú alte.

73,

Alberto

37
ogni volta che si vuole deviare l'attenzione dei cittadini da problemi seri .....i media sparano cavolate...in modo da attirare l'attenzione verso queste....e far si che i nostri politici....possano fare tranquillamente i loro affari sulle ns spalle e tasche....senza che noi possiamo protestare...ormai le leggi sono state tutte approvate....e non si può tornare indietro.....sarà una cavolata quella del terremoto a ROMA....ma se fosse vero spero solo che abbia l'epicentro( senza propagarsi ad altre zone)al centro del Palazzo Chigi.... mentre tutti sono indaffarati ad approvare leggi a ns sfavore......per noi penso che non sarebbe una grossa perdita........

STRAQUOTO !!!

38
discussione libera / Re: AUGURI TITANO - CB STEFANO - IW9HLV !!!!
« il: 08 Aprile 2011, 15:29:34 »
Tanti auguri a tutti e tre............tanti auguri a tutti e tre.....trallalla......!!!

 :birra: :birra: :birra: :birra: :birra:


40
discussione libera / Re: L'ORA LEGALE..........
« il: 26 Marzo 2011, 20:59:20 »
un lato positivo c'è....è il primo vero sintomo di primavera e di estate....

Quoto

Per me é il confine tra inverno ed estate, con le giornate che si allungano ed il tempo che va via via migliorando.

benvenuta ora legale!!

41
discussione libera / Re:auguri a: Grissy- ice.m.j- skipper1965
« il: 26 Marzo 2011, 18:16:32 »
Mi associo anche io agli auguri per Grissy e ice.m.j  :dance:

e vi ringrazio!!  :birra:


73,

Alberto

42
Ragazzi.....non siate troppo creduloni.......ragionate con la vostra testa


Quello che hanno potuto ascoltare sono le comunicazioni di servizio durante i trasferimenti e non certo durante le missioni di guerra.
Le missioni vere si pianificano a terra e non in volo. I dati vengono caricati da delle "ground station" dopo il cosiddetto "briefing di missione". Ogni velivolo ha la sua missione con obbiettivi ben precisi.
Le comunicazioni radio sono semplici e banali e non contengono mai informazioni relative alla missione.

Se l'aereo stá entrando in una missione, subito dopo il decollo va in silenzio radio e spegne tutte le forme di emissione in modo da diventare meno identificabile possibile (IFF transponder, Radar altimetro, radar doppler, radar meteo, tutte le radio HF-VHF-UHF, l'illuminazione interna se é notte etc. etc)
Quello che si puó ricevere é ció che accade durante un trasferimento o in prossimitá della base di appartenenza, null'altro.
Quendo sono in territorio nemico, si guardano bene dal trasmettere.
Se sono dei bombardieri come i tornado, hanno la loro bella missione pianificata alla quele si devono attenere. Fanno il loro dovere e poi tornano.
Inoltre, quando sono sul territorio nemico, gli aerei non sono in formazione e non parlano mai tra di loro.
Se si tratta di intercettori come i typhoon allora volano in squadriglia per pattugliare zone di territorio amico ed in questo caso comunicano senza problemi, tanto non hanno nulla da nascondere.

73


43
Tecnicamente non é difficile aggiungere deigli scrambler audio a dei palmari qualunque. Esistono anche dei Kit fatti apposta.

Il problema é che se trasmetti criptato, scateni la curiositá di molti, forze dell'ordine comprese. (la logica porta a pensare che se trasmetti criptato é perche vuoi nascondere qualche cosa!!)

Soprassedendo sul fatto che é vietato, un mucchio di persone cercheranno di decodificare la tua comunicazione, anche solo per il gusto di farlo o per semplice curiositá. Ti ritroveresti quindi a parlare credendo di essere solo ed invece chissá quante orecchie di gomma ti stanno ad ascoltare.

Se vuoi un QSO privato, non usare le radio. Se proprio le vuoi usare usa antenne superdirettive (meglio paraboliche) e bassissime potenze a frequenze ultra alte (>1,2 Ghz).

Un ultima alternativa é l'utilizzo di un router sui 2,4 Ghz che, abbinato ad antenne direttive, ti permette di parlare via IP (o via PC)


44
ricetrasmettitori cinesi / Re: WOUXUN KG-UVD1 portatile VHF/UHF
« il: 19 Marzo 2011, 21:26:46 »
In Germania si trova il piú recente UV2D a 95€+SS

Cercate.......  :-D

45
Giá detto é ribadito..........

Non é un problema di omologazione o marchio CE.
Se cosí fosse l'RTX sarebbe giá presente sul mercato cinese dove queste restrizioni non si applicano....invece.....

Se non sono ancora usciti avranno i loro motivi.......magari aspettano la fiera in germania o forse hanno problemi!!


73

46
Radio Ascolto / Re: Space Shuttle STS-133
« il: 25 Febbraio 2011, 15:36:56 »
scusa quale echolink ,mi puoi dare il link...grazie


echolink, il software per radioamatori.
www.echolink.org
73 a tutti,scusa ma echolink non c'entra nulla,al massimo si può seguire l'evento via web tramite il sito della NASA che ha la webtv http://www.nasa.gov/multimedia/nasatv/  , con la radio bisogna provare  circa 20 minuti dopo il lancio,io per scrupolo preparo la radio prima,non si sà mai quanto parlano e se lo fanno a 15' o 25' idem per il satellite,quello lo monitorizzo dal pomeriggio, ogni tanto fanno i controlli radio...
ps:speriamo che  non viene rimandato,ogni volta è una lotteria...

sono d'accordo sul fatto che echolink non c'entri nulla con il radioascolto, solo segnalavo l'esistenza della conferenza *NASA*, di cui ti riporto lo status direttamente dal programma:

Codice: [Seleziona]
CONF *NASA ISS AUDIO LINK*      sysop: [email protected]

Postponed. Next launch attempt
Launch: 24 FEB 2011 16:50 EST
Vehicle: Discovery Mission: STS-133
Will deliver the Express Logistics Carrier 4, a Multi-Purpose Logistics Module & critical spare components
STATIONS ARE MUTED & HIDDEN
NASA audio contains crew "wake-up music" Please avoid, if at all possible, retransmitting music 
or other prohibited transmissions. FCC (Part 97.113) SCHEDULE 2010:
www.nasa.gov/missions/highlights/schedule.html

poi probabilmente prendo fischi per fiaschi, con l'inglese arrugginito che mi ritrovo, e non ci ho capito nulla delle descrizioni trovate in rete.

comunque fatemi sapere com'è andata, visto che stasera non potrò essere nè al pc nè in radio :(

73!


Il messaggio dice:

Postponed. Next launch attempt
Launch: 24 FEB 2011 16:50 EST
Vehicle: Discovery Mission: STS-133
Will deliver the Express Logistics Carrier 4, a Multi-Purpose Logistics Module & critical spare components
STATIONS ARE MUTED & HIDDEN
Le stazioni sono silenziate e nascoste (non chiaro se si riferisce ai radioamatori che si collegano o allo shuttle)
NASA audio contains crew "wake-up music" Please avoid, if at all possible, retransmitting music 
or other prohibited transmissions.
L'audio della NASA contiene musica per svegliare l'equipaggio. Per favore, evitate di ritrasmettere musica o qualsiasi altra cosa che sia proibita.

Chiaro come il sole!

73,

Alberto


47
Ciao Roberto,
gli alimentatori da PC vanno benissimo per alimentare le nostre stazioni; sono in grado di erogare correnti elevate e tensioni stabili.
Tieni peró presente che erogano 12Vdc invece dei canonici 13,8Vdc. Questo non é un problema per gli apparati radio peró riduce leggermente la potenza max in uscita e se i cavi di collegamento non sono adeguati, la caduta di tensione puó essere eccesiva.
Si possono facilmente modificare per avere circa 13,8Vdc in uscita, semplicemente aggiungendo qualche diodo (come giá detto si é molto discusso qui sul  forum di questa modifica)

Normalmente gli alimentatori da PC sono di buona qualitá ma puó anche capitare che siano delle ciofeche, senza filtri sulla 220Vac e sull'uscita.
Prova senza remore, l'unico rischio é quello di avere del Noise indesiderato e nel caso sia inaccettabile allora compratene uno serio.

Se ne avrai bisogno, ho comperato un buon 30A variabile della Maas, alias Proxel alian Comtex etc. a 59€ +SS, chiedi che ti do i riferimenti in privato.

73,

Alberto

48
attività radioamatoriale / Re: qrz.com
« il: 24 Febbraio 2011, 18:08:54 »
Sono contento che adesso sia OK peró mi sembra strano che tu non ci riuscissi.

Io mi sono registrato circa 2 settimane fa da solo, senza aiuti.

Boh.....non capisco ma mi adeguo  :mrgreen:

73

49
attività radioamatoriale / Re: accordare un filo
« il: 24 Febbraio 2011, 14:31:11 »
Ciao a tutti, dopo aver spulciato i vari post sulla realizzazione della canna da pesca, abbiamo realizzato il balun toroidale e tentato di accordare un filo di 10m, l'accordatore z817 pero' non ne voleva sapere di  trovare ros accettabile, il led verde restava perennemente spento,  abbiamo provato con e senza filo di contrappeso. Ma con quel tipo di balun e l'accordatore non era possibile accordare anche semplici fili buttati dalla finestra? Dove potrebbe essere l'errore? ???

Ciao, eccoti alcune sintetiche considerazioni:
1) se il filo da 10 metri non é un po' distante da ció che lo circonda, rischi di non riuscire ad accordarlo perché i ritorni sono troppi.
2) controlla la realizzazione del Balun in particolere se i cavi sono collegati nel modo (senso) giusto
3) un filo da 10 metri funziona meglio tra i 7 ed i 21 Mhz. Sopra i 21 e sotto i 7 potresti fare piú fatica ad accordare.
4) anche io ho una canna da circa 10mt sul balcone. Per esperienza ti posso dire che non tutte le bande sono accordabili allo stesso modo, in particolare dove la lunghezza dell'antenna corrisponde esattamente a 1/2 onda (nel tuo caso i 14 Mhz)
Fai una spazzolata senza accordatore e verifica con un rosmetro se il ROS sale e scende o se é alto dappertutto.
Dovresti sicuramente avere dei punti in cui il ROS scende sotto 2 ed altri dove é quasi infinito. Variando la lunghezza di antenna e radiali modifichi la distribuzione del ROS.
5) Per quanto riguarda i radiali, hai centrato il segno, fai un po' di prove e vedi cosa ti fa funzionare meglio l'antenna..

73,

Alberto


50
discussione libera / Re: Quanti anni avete in questo forum??
« il: 24 Febbraio 2011, 14:05:06 »
che bello bimbola donna e pure giovane come me io ne ho 25 gioventu in mezzo a questi nonni hah aha ah aha =)=)!!...  bimbola hai la stazione o  sei in fase di lavoro ????...


Giovane ma ignorante....................hehehehe  :mrgreen:

.........si scherza!!!


73,

Alberto

51
attività radioamatoriale / Re: qrz.com
« il: 24 Febbraio 2011, 14:00:13 »
Buongiorno ragazzi,c'e' qualche collega radioamatore che mi da' una mano ad iscivere il mio nominativo su qrz.com?
Grazie anticipatamente,73 da IZ5TLA

Di che aiuto hai bisogno?

73,

Alberto

52
In FM, anche se non la moduli in ampiezza, tu emetti una portante a RF.
Se questa portante si accoppia con il tuo TV o stereo o citofono, tu non senti la modulazione perché non viene captata ed hai gli gli effetti equivalenti ad una portante AM muta.
Questo puó portare, ad esempio, a non sentire nulla nel citofono ma a bloccare o disturbare il ricevitore della TV esattamente come se trasmettessi in AM senza parlare.

L'FM é sicuramente meglio dell'AM, dal punto di vista dei disturbi indotti, ma non ne é immune.

73,

Alberto


53
Oggi pomeriggio tutto il centro-sudamerica alla grande, isole caraibiche comprese!

Buoni DX a tutti

Alberto

54
discussione libera / Re: ORA NON TI RISPONDONO NEPPURE.....
« il: 20 Febbraio 2011, 15:13:44 »
Le commissioni di eBay prese sulle nostre vendite sono da capogiro anzi, da giramento di scatole..!!!  >:D E come girano.. io prendo il volo ogni volta  :morto:

Le commissioni sono anche proporzionali al prezzo di partenza.
Questo é uno dei motivi per cui si dovrebbe partire da 1€.

73,

Alberto

55
antenne radioamatoriali / Re: costruzione antenna per hf
« il: 20 Febbraio 2011, 15:12:04 »
Quoto r5000 tuttavia in mancanza di una sistemazione migliore direi che va bene cosí.

Bravo, buoni QSO.

Alberto

56
discussione libera / Re: ORA NON TI RISPONDONO NEPPURE.....
« il: 19 Febbraio 2011, 22:43:11 »
Ma perché in Italia.....si, solo nella baya italiana, le aste non partono da 1€ come in tutto il resto del mondo?
Di cosa hanno paura gli italiani?
Qualunque annuncio di qualsivoglia materiale radio ha giá il suo prezzo di vendita d'asta spesso vicinissimo al "compralo subito".
(salvo qualche eccezione)
Ma che razza di aste sono queste?? Chi é che me lo spiega?

Grazie,

Alberto

57
antenne radioamatoriali / Re: costruzione antenna per hf
« il: 19 Febbraio 2011, 22:08:02 »
ciao, volevo precisare che l'antenna nel link che ho realizzato è la seconda, quella con il balun realizzato con il nucleo per trasformatore eat. proverò ad avvolgeere 10/15  spire di cavo rg58 per fare un rfc, ma a parte questo come posso verificare che non vi siano più ritorni di rf ? il microfono che brucia non mi sembra un buon sistema ! il tempo nel fine settimana non mi sembri che aiuti per rimanere qualche ora in terrazza, per adesso in balcone....


ps ulteriore precisazione, l'antenna praticamente ........la vedo ! il ritorno di rf probabilmente è dovuto al fatto che il tx ( cavo di alimentazione compreso ) dista dall'antenna un metro e mezzo e li separa soltanto i vetro. hai voglia a mettere rfc

In questo caso non é un ritorno ma un accoppiamento vero e proprio e quindi l'unico rimedio potrebbe essere quello di realizzare una gabbia di Faraday per bloccare completamente la RF.
Basta foderare la stanza con una bella griglia metallica collegata a massa ed il gioco é fatto.
A parte l'estetica, con qualche migliaio di € te la dovresti cavare.  :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

A parte gli scherzi....se sei cosí vicino puoi fare poco peró un buon metodo x capire se la RF rientra dal cavo é quello di controllare il ROS e provare quindi a vedere se varia quando tocchi il connettore del cavo in prossimitá del rosmetro.

Se il ROS si muove vuol dire che il cavo fa parte dell'antenna e tu, quando lo tocchi lo influenzi. Se non cambia allora vuol dire che il rientro é solo dovuto all'eccessiva vicinanza. (magnetoterapia domestica)

73,

Alberto 




58
Lo scopo del foro non é quello di far o non far entrare l'umiditá. Serve per evitare che l'umiditá all'interno produca della condensa sugli apparecchiature e consente tra l'altro di avere un piccolo scambio di aria con l'esterno in modo da bilanciarne le caratteristiche.
Anche molte antenne hanno le bobine con un foro per la condensa, é normale per le apparecchiature che sono poste all'aperto.
Il foro deve essere di qualche millimetro di diametro, quanto basta all'aria per circolare e chiaramente deve essere sul fondo della scatola.

In alternativa si puó fare una scatola perfettamente stagna con i sali ma non credo ne valga la pena visto il budget limitato.

73,

Alberto

59
Fillippo,
per fortuna il peggio é ormai passato.......immagino lo spavento.

Tanti auguri di pronta guarigione a tua figlia.

Alberto

60
antenne radioamatoriali / Re: costruzione antenna per hf
« il: 19 Febbraio 2011, 08:02:59 »
Hai giá centrato il problema da solo......

Hai sicuramente dei rientri di RF sulla calza del cavo coassiale ed un choke alla base dell'antenna é sufficiente per fermarla.

Devi avvolgere un po di cavo su un supporto di circa 15-20 cm. Piú spire fai meglio é . Considerando che vuoi lavorare sino a 7Mhz una decina sono il minimo.

Hai messo il balun al dipolo? A prescindere dalle stazionarie che possono essere basse perché usi como polo freddo anche la calza del cavo, senza balun hai un dipolo con 1 braccio caldo e 2 bracci freddi (il secondo braccio é fatto dalla calza del cavo fino al choke) e pertanto, il diagramma di radiazione cambia sicuramente.

Ciao e buon week-end

Alberto

Pagine: [1] 2 ... 5