Autore Topic: Sintoamplificatore vintage  (Letto 1282 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline 1AT561

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 542
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
  • SMETTI DI SENTIRE E INIZIA AD ASCOLTARE
    • Mostra profilo
    • E-mail
Sintoamplificatore vintage
« il: 11 Aprile 2017, 22:25:18 »
Buon sera a tutti. Apro questo topic x sapere se qualcuno qui si intende di sintoamplificatori vintage. Ho dei problemi con un Pioneer sx 590. È un po' di domande... Saluti. Appena mi risponderete esporrò il problema. Saluti da iz1xam Antonio


Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4706
  • Applausi 178
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #1 il: 11 Aprile 2017, 23:09:20 »
...Ho dei problemi...
Su quale stadio?
...E un po' di domande...
Si ma facili altrimenti chiedo la domanda di riserva o l'aiuto da casa!

Offline Ugo da Norcia

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4222
  • Applausi 365
  • IT-DMR / DMR-MARC 2222033
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IW2JAF
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #2 il: 12 Aprile 2017, 00:32:23 »
bello il vintage
però se non dici il problema o i problemi è difficile che qualcuno possa provare ad aiutarti. O no?
WWW.SEISMOCLOUD.COM

Grossissimo problema, Einstein è morto, Beethoven pure, e io non sto per nulla bene


Offline carlo_forever

  • 1RGK548
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 744
  • Applausi 130
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Nominativo: IU4FMS - 1RGK548 - HOTEL143 - Locator JN54BR33TB
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #3 il: 12 Aprile 2017, 17:43:35 »
Si vede che ha risolto tutti i problemi e si è scordato le domande...

Carlo
Inter poenas et tormenta
vivit anima contenta
casti amoris
sola spe

Offline 1AT561

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 542
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
  • SMETTI DI SENTIRE E INIZIA AD ASCOLTARE
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #4 il: 12 Aprile 2017, 18:54:32 »
ciao ragazzi, scusate ma ho aperto il topic al volo e non ho potute scrivervi.  no, non ho risolto.

vi spiego, questo sintoamp. quando lo attaccao alle casse (addirittura casse da 8 ohm 75 watt)  incominciano a fumare...

e si bruciano. l apparato eroga circa 20 watt.
attaccando le cuffie addiritura ho bruciato due resistenze che erano su una schedina inerente le cuffie. (fumavano anche quelle) non essendo esperto ho iniziato a fare qualche verifica e ho notato che monta 2 stk0029 che erano non fissati meccanicamente mo solo adagiati nel loro connettorino sullo stamapato. all inizio i canali funzionavano tutti e due anche se bruciavano le casse per almeno 10 secondi qualche suono usciva... ora a furia di provare uno dei due stk0029 (power amplifier) si e' bruciato totalmente. l atro secondo me e' in corto.. ma sopravvive a malapena . ho comprato due nuovi stk e sto aspettando che mi arrivino.
la domanda e' questa. secondo voi questi stk se in corto o in procinto di morire possono erogare tensione sbagliate al punto da bruciare le casse? ho dato un occhiata generale a tutti i componenti e non ostante lo sporco (pulito) sembra essere tutto ok.
ho misurato la tensione in uscita dall unico canale ancora funzionante e senza attacare nessuna cassa c'e' una tensione di circa 29 v  o forse -29v non ricordo..
dite che sra' sufficiente cambiare i 2 stk0029 che sono poi i due integrati che amplificano..
p.s. sono un po ignorante in materia di sintoamplificatori e di schede elettroniche... diciamo che mi arrangio ma ho i miei limiti.
gli schemi su internet non si trovano e se si trovano non sono interi..
grazie amici per le eventuli RISPOSTE..

ps. e' un PIONEER SX 590


Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4706
  • Applausi 178
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #5 il: 12 Aprile 2017, 19:07:28 »
Sicuramente risolverai i tuoi problemi di fumo sostituendo tali integrati in quanto gli STK sono i finali audio.
Molto probabilmente si è bruciato, come tu descrivi, perché non riusciva a dissipare il calore generato.
Assicurati rimontandolo che aderisca bene sul suo dissipatore di calore magari usando anche una apposita pasta conduttiva.

Offline 1AT561

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 542
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
  • SMETTI DI SENTIRE E INIZIA AD ASCOLTARE
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #6 il: 12 Aprile 2017, 20:11:16 »
CIAO ABUSIVO, e grazie per la risposta, i 2 stk di norma sono fissati mediante 2 viti a una struttura in alluminio.
questi invece erano privi delle viti e distaccati dall alluminio. appena mi arrivano li fissero' con le viti mettendo la solita pasta bianca tra le due superfici.

per quanto riguarda invece le resistenze bruciate sul circuitino stampato delle cuffie devo riuscire a capire da quanti ohm sono. sono un po annerite ormai e non si distinguono bene i colori.. al limite inseriro due foto anche perché le resistenze in questione sono differenti. sono tutte e due marroni ma la sequenza dei colori delle linee cambia:

1° resistenza

oro
azzurrino
poi bruciatura poi ancora linea oro

2° resistenza

linea oro
bruciatura...
linea azzurrino

cmq il discorso cuffie x ora passa in secondo luogo.. non e' fondamentale..

una domanda:
per pulire i potenziometri del volume ecc. posso spruzzare dentro gli stessi quei prodotti per la pulizia dei contatti?


Offline 1AT561

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 542
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
  • SMETTI DI SENTIRE E INIZIA AD ASCOLTARE
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #7 il: 12 Aprile 2017, 20:41:27 »





Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4706
  • Applausi 178
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #8 il: 12 Aprile 2017, 20:47:47 »
CIAO ABUSIVO, e grazie per la risposta...
Arieccomi ed un saluto anche a te.
Il color oro che vedi indica la tolleranza delle medesime ed è l'ultimo dato che normalmente si legge sulle resistenze.
Comunque un partitore resistivo lo si può sempre calcolare.
Per quanto riguarda i potenziometri è meglio usare un prodotto specifico.
Potresti rovinarli!
Se non sai dove recuperarlo ti posso linkare quello che uso da anni.
Come dice il detto?
Cavallo vincente non si cambia in corsa!


Offline 1AT561

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 542
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
  • SMETTI DI SENTIRE E INIZIA AD ASCOLTARE
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #9 il: 12 Aprile 2017, 21:01:21 »
CIAO ABUSIVO,  ho trovato sta sorta di schema dove ci dovrebbe essere scritto da quanto sono le resistenze ma si legge male.. io leggo 150  1/2 watt puo esssere ?? in basso a destra dove c'e' scritto head phone
allego schema poi rispondero' più tardi o domani. GRAZIE ANCORA.. ATTENDO ANCHE RISPOSTE O PARERI DA TUTTI.


Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4706
  • Applausi 178
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #10 il: 12 Aprile 2017, 21:41:11 »
...io leggo 150  1/2 watt puo esssere ??...
Può essere benissimo e comunque non è un valore critico.
Lo schema si legge male e ci sarebbero un paio di cose da controllare ancora...


Offline 1AT561

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 542
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
  • SMETTI DI SENTIRE E INIZIA AD ASCOLTARE
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #11 il: 14 Aprile 2017, 20:19:03 »
salve a tutti e buona pasqua,

oggi mi sono arrivati gli stk0029 (nuovi di pakka), li ho montati e fissati (CON TANTO DI PASTA BIANCA)
ma nulla da fare...  il problema persiste.. lo accendo , sento musica x 5 secondi poi si interrompe il suono e viene sostituito da brutti rumori e dopo poko le  casse fumano...

non sono solito buttare in discarica le cose MA STAVOLTA CI SONO VICINO.... :Sm269:

Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16431
  • Applausi 421
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #12 il: 14 Aprile 2017, 22:32:18 »
73 a tutti, sostituire i finali sperando che sono loro non è mai una buona idea senza fare misure e o controllare i componenti di contorno, primo indizio, se fumano i due canali probabilmente non sono guasti due integrati ma qualcosa di diverso comune ai due canali, se fuma solo una cassa ma l'altra continua a suonare potrebbe essere un finale ma due su due è molto difficile, ora per evitare di friggere altoparlanti a raffica inserisci in serie ad ogni cassa due condensatori elettrolitici  in anti paralello, cioè con i due positivi  saldati tra loro e i due negativi in serie all'altoparlante, in questo modo quando fà il difetto senti solo rumori ma non bruci le bobine degli altoparlanti, il valore non è importante, 1000µF o 220µF cambia la risposta alla basse frequenze e se le casse sono costose vai di 220µF così eviti anche di romperle con gli impulsi e autooscillazioni, avrai ovviamente meno resa acustica ma quando funziona tutto li togli... se invece bisogna cercare componenti rumorosi  è meglio utilizzare i condensatori da 1000µF giusto per avere maggiore volume ma nel tuo caso io userei i condensatori da 220µF, fare e scriversi la misura ad ogni pin degli integrati transistor ecc... quando funziona e quando fà il difetto serve per cominciare, misurare le tensioni di alimentazione (è sempre la prima cosa da fare...) anche secondarie tipo l'alimentazione stabilizzata del preamplificatore e dei  regolatori di tono o equalizzatori, più volte mi è capitato di riparare hifi di questa tipologia e alla fine qualche condensatore in perdita si trova sempre ma ci arrivi con il multimetro, non a caso o solo guardando visivamente i componenti o peggio sostituendoli tutti (per nulla...) comunque tornando allo schema trova e isola l'ingresso dei finali audio (pin 48 e 50 se leggo giusto) e misura se c'è tensione continua a monte (in uscita dal preamplificatore), tutto lo stadio finale è accoppiato in continua e quindi basta poco nel circuito a monte per avere tensione continua amplificata alle casse e azzarderei questo motivo se il problema è comune ai due canali,  ma potrebbe anche essere un problema nella polarizzazione dei finali (c'è un diodo zenner e condensatori elettrolitici comuni ai due canali...) per fortuna non ci sono trimmer da tarare per la corrente di riposo e quindi escludo trimmer difettosi, anche se datato resta un apparecchio valido e abbastanza semplice da riparare ma ci vuole tempo e metodo, dopo tanti anni condensatori elettrolitici ma anche ceramici possono deteriorarsi e andare in perdita o fuori tolleranza e creare problemi discontinui difficili da risolvere velocemente ma se lo fai per te  il problema non si pone...


Offline Rommel

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1103
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #13 il: 15 Aprile 2017, 00:09:25 »
Salve a tutti.

Sullo schema che hai postato ci sono tutte le varie tensioni di riferimento. Se hai un semplice tester potrai verificare se sono corrette (sicuramente qualcuna non lo sarà). Puoi anche misurare la tensione sulle uscite per le casse che rispetto alla massa dovrebbe essere a zero volt (in continua).
Durante le prove o lasci le uscite senza casse oppure ci metti al loro posto delle resistenze di potenza (tipo 10 ohm 10 o 20 w).

Far fumare le casse è un "cassicidio" vero e proprio. perseguibile penalmente.

Saluti a tutti da Alberto.
« Ultima modifica: 15 Aprile 2017, 00:14:15 da Rommel »

Offline Rommel

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1103
  • Applausi 136
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #14 il: 15 Aprile 2017, 00:46:51 »
Salve a tutti.

Osservando la foto che hai mandato, ho l'impressione che ci sia una resistenza da 100 ohm "andata". Potrebbe anche essere un difetto della foto oppure è presente qualche sporcizia sulla resistenza stessa, quindi bisognerebbe verificarla (quella evidenziata con la freccia rossa).




Saluti a tutti da Alberto


Offline 1AT561

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 542
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
  • SMETTI DI SENTIRE E INIZIA AD ASCOLTARE
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #15 il: 15 Aprile 2017, 12:35:31 »
CIAO rommel e grazie tutti coloro che stanno intervenendo..

la resistenza che mi hai evidenziato ha lo stesso colore di molte altre , lo avevo notato ma c'e' ne sono un po dello stesso tipo (stessi ohm) che sembrano avere un colore strano ma evidentemente sono fatte cosi...

per quanto riguarda il problema confermo che tutti e due i canali presentano lo stesso difetto. oltretutto quando ci attacco le casse le due lancette dei wu-meter vanno a zero..

ho verificato con il tester e in uscita sui morsetti delle casse ho 66 volt!!
considerando che il problema e' a monte dei 2 transistor finali come diceva giustamente qualcuno prima il problema e' su qualche componente a monte degli stadi finali che e' comune a tutti e due i canali.
che tensione devo verificare? e dove?
lo schema che ho postato fa un po pena..  devo riuscire a trovare on line uno schema più decente di questo pioneer sx 590.

Offline tre-ciclo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3458
  • Applausi 154
  • Sesso: Maschio
  • Radioamatore-cb-swl (TRENTINO)
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #16 il: 15 Aprile 2017, 14:58:05 »
Non ho mai visto un amplificatore con degli zoccoli per gli ic finali... :candela: li hai messi tu?
Io proverei un canale alla volta... :sfiga:
Pedalate!...Tanto,sarete sempre dietro..


Offline 1AT561

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 542
  • Applausi 9
  • Sesso: Maschio
  • SMETTI DI SENTIRE E INIZIA AD ASCOLTARE
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Sintoamplificatore vintage
« Risposta #17 il: 15 Aprile 2017, 17:20:25 »
ciao, non non li ho messi io cq  li facevano cosi negli anni 70...

 parecchie case costruttrici in quegli anni usavo fare cosi che non e' poi sbagliato scusa almeno una volta fritti li cambi in un attimo..