Autore Topic: C4FM SOLUZIONE DISTURBI IN RPT  (Letto 505 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline IZ1PNY

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2743
  • Applausi 133
  • ARI Milazzo IQ9MY - Qth Saluzzo "CN"
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1PNY/5R8NY
C4FM SOLUZIONE DISTURBI IN RPT
« il: 03 Settembre 2020, 10:54:29 »
Buon giorno a chi legge.
Come da titolo,
interessante soluzione per evitare che il ponte si saturi di segnali non congrui.

Il caso; sulla stessa frequenza, ci sono più ponti ripetitori, anche digitali, quindi quello in C4FM, vede questi segnali anche arrivanti ad oltre il 9.

Non li codifica se non in C4FM, ma li vede…

Può capitare quando il segnale visto, supera una certa soglia che lo stesso ricevente si blocchi, si frizza, si fermi per overflow.

Da qui, non funziona per del tempo, non prende i comandi, non si aggancia in wires…

Una soluzione che è stata da Noi del C4FM di Cuneo, è stata di mettere nel software del ripetitore un codice DG-ID della sezione Group Monitor…

Con questo ID numerico, tipo un sub tono, fa si che ogni segnale diverso, di anche fortissima entità visto, non blocchi o saturi nulla nel ponte stesso.

La prassi è questa:

Andare nel software del ponte, attivare la funzione DG-ID del Gruppo Monitor, mettere un numero di tono, fine.
Le radio, lo stesso, andare nella funzione DG_ID del GM, mettere lo stesso numero di tono, per transitare, bisogna pigiare il tasto DX e si aggancia il ponte...e si trova lo stesso sempre pronto e efficiente.

 

Certamente che bisogna attivarlo tutte le volte che si vuole transitare in un ponte C4FM così settato, in quanto tale tono e funzione non è inseribile in una memoria fissa.

Tuttavia meglio così che non poter usare un ponte bloccato per e grazie ad altri che hanno delle potenze alte e disturbano.

Succede a Noi, a Torino , hanno attivato un ripetitore in DMR, il quale ai confini della provincia di Cuneo verso la Liguria e basso Piemonte arriva fortissimo oltre il 9+30, quindi ci saturava, SATURAVA, un Ns ripetitore sui 144, rendendolo non servibile a molti utenti, guarda caso del torinese pure.


Accogliendo le lamentele di questi O.M. il nostro team si è attivato, per cui fatta la soluzione, efficace ed abbiamo messo a cuccia il ponte di causa negativa,

Sulla tabella di IK2ANE, trovate il tono DG-ID per transitarci, nella prossima uscita, o collegatevi con C4FM Cuneo in rete e trovate info.

Sistema usato anche negli U.S.A. fa anche viaggiare meglio il ponte stesso, più fluido e veloce, il taglio di ascolti anche non C4FM, lo ha pulito al meglio.

I gestori, possono quindi trovare una soluzione in questa…

73'.






Offline Carmelo_97

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 766
  • Applausi 81
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Sito radioamatoriale
    • E-mail
  • Nominativo: IT9GHW
Re:C4FM SOLUZIONE DISTURBI IN RPT
« Risposta #1 il: 06 Settembre 2020, 21:58:28 »
Ciao.
Ottima spiegazione.
Ciò vige però solo per ripetitori originali Yaesu?
O quasta procedura si potrebbe applicare anche a sistemi MMDVM o simili?


Inviato dal mio iPhone utilizzando RogerKApp
Pagina QRZ.COM www.qrz.com/db/IT9GHW
Sito web www.it9ghw.jimdo.com
                          STAY TUNED!

Offline IZ1PNY

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2743
  • Applausi 133
  • ARI Milazzo IQ9MY - Qth Saluzzo "CN"
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1PNY/5R8NY
Re:C4FM SOLUZIONE DISTURBI IN RPT
« Risposta #2 il: 06 Settembre 2020, 23:11:05 »
Ciao, non usando tali dispositivi direi una cosa poco corretta...come risposta, ti consiglio di andare sul ns sito C4FM Cuneo, poni la domanda riferente alla soluzione, avrai risposta, un altro collega usa tali schedine.

Comunque invio la domanda sul nostro gruppo, via cellulare così che potrei anticipare la risposta che pubblicherò qui subito.
73'.


Offline Carmelo_97

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 766
  • Applausi 81
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Sito radioamatoriale
    • E-mail
  • Nominativo: IT9GHW
Re:C4FM SOLUZIONE DISTURBI IN RPT
« Risposta #3 il: 07 Settembre 2020, 00:08:12 »
Ciao, non usando tali dispositivi direi una cosa poco corretta...come risposta, ti consiglio di andare sul ns sito C4FM Cuneo, poni la domanda riferente alla soluzione, avrai risposta, un altro collega usa tali schedine.

Comunque invio la domanda sul nostro gruppo, via cellulare così che potrei anticipare la risposta che pubblicherò qui subito.
73'.
Ciao Grazie per l’interessamento.
La mia è una curiosità.
Avendo un ripetitore C4FM autocostruito che devo riattivare quanto prima possibile mi piacerebbe implementare questa funzione anche per evitare disturbi all’ingresso.


Inviato dal mio iPhone utilizzando RogerKApp
Pagina QRZ.COM www.qrz.com/db/IT9GHW
Sito web www.it9ghw.jimdo.com
                          STAY TUNED!

Offline IZ1PNY

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2743
  • Applausi 133
  • ARI Milazzo IQ9MY - Qth Saluzzo "CN"
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1PNY/5R8NY
Re:C4FM SOLUZIONE DISTURBI IN RPT
« Risposta #4 il: 07 Settembre 2020, 09:22:54 »
Ecco la risposta in screen da mio cellulare, speriamo sia utile.



Offline IZ1PNY

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2743
  • Applausi 133
  • ARI Milazzo IQ9MY - Qth Saluzzo "CN"
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1PNY/5R8NY
Re:C4FM SOLUZIONE DISTURBI IN RPT
« Risposta #5 il: 07 Settembre 2020, 09:24:23 »
inoltre:


Offline IW4BJG

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 373
  • Applausi 51
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:C4FM SOLUZIONE DISTURBI IN RPT
« Risposta #6 il: 07 Settembre 2020, 13:16:43 »
Buon giorno a chi legge.
Come da titolo,
interessante soluzione per evitare che il ponte si saturi di segnali non congrui.

Il caso; sulla stessa frequenza, ci sono più ponti ripetitori, anche digitali, quindi quello in C4FM, vede questi segnali anche arrivanti ad oltre il 9.

Non li codifica se non in C4FM, ma li vede…

Può capitare quando il segnale visto, supera una certa soglia che lo stesso ricevente si blocchi, si frizza, si fermi per overflow.

Da qui, non funziona per del tempo, non prende i comandi, non si aggancia in wires…

Una soluzione che è stata da Noi del C4FM di Cuneo, è stata di mettere nel software del ripetitore un codice DG-ID della sezione Group Monitor…

Con questo ID numerico, tipo un sub tono, fa si che ogni segnale diverso, di anche fortissima entità visto, non blocchi o saturi nulla nel ponte stesso.

La prassi è questa:

Andare nel software del ponte, attivare la funzione DG-ID del Gruppo Monitor, mettere un numero di tono, fine.
Le radio, lo stesso, andare nella funzione DG_ID del GM, mettere lo stesso numero di tono, per transitare, bisogna pigiare il tasto DX e si aggancia il ponte...e si trova lo stesso sempre pronto e efficiente.

 

Certamente che bisogna attivarlo tutte le volte che si vuole transitare in un ponte C4FM così settato, in quanto tale tono e funzione non è inseribile in una memoria fissa.

Tuttavia meglio così che non poter usare un ponte bloccato per e grazie ad altri che hanno delle potenze alte e disturbano.

Succede a Noi, a Torino , hanno attivato un ripetitore in DMR, il quale ai confini della provincia di Cuneo verso la Liguria e basso Piemonte arriva fortissimo oltre il 9+30, quindi ci saturava, SATURAVA, un Ns ripetitore sui 144, rendendolo non servibile a molti utenti, guarda caso del torinese pure.


Accogliendo le lamentele di questi O.M. il nostro team si è attivato, per cui fatta la soluzione, efficace ed abbiamo messo a cuccia il ponte di causa negativa,

Sulla tabella di IK2ANE, trovate il tono DG-ID per transitarci, nella prossima uscita, o collegatevi con C4FM Cuneo in rete e trovate info.

Sistema usato anche negli U.S.A. fa anche viaggiare meglio il ponte stesso, più fluido e veloce, il taglio di ascolti anche non C4FM, lo ha pulito al meglio.

I gestori, possono quindi trovare una soluzione in questa…

73'.





   chiedo scusa ma non ho capito bene. si parla di disturbi in ingresso al ponte c4fm?in tal caso sarebbero i radioamatori che stanno facendo qso in dmr/dstar/analogico su altri ripetitori con stessa frequenza a disturbare il ponte c4fm,non gli altri ponti. o avete ponti che hanno frequenze di ingresso che corrispondono alle frequenze di uscita di altri ponti?
"L'egoismo comune cagiona e necessita l'egoismo di ciascuno" ( G.Leopardi)
"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" (I.Asimov)
"Siamo tutti dilettanti.Non viviamo abbastanza per diventare di più."  (C.Chaplin)


Offline IZ1PNY

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2743
  • Applausi 133
  • ARI Milazzo IQ9MY - Qth Saluzzo "CN"
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ1PNY/5R8NY
Re:C4FM SOLUZIONE DISTURBI IN RPT
« Risposta #7 il: 08 Settembre 2020, 05:42:25 »
Parliamo di un ripetitore DMR di Torino, con le stesse impostazioni del nostro in C4FM stesso shift proprio in iso.

Nato dopo 2 anni e passa che eravamo attivi…per arrivare ai confini del Piemonte a 9 e 40 a Superga deve essere non credo che avvia la potenza di legge...cmq problemi della loro gestione.

Ciao.