banda cittadina (27 mhz) > ricetrasmettitori banda cittadina

Alimentatore zetagi mod.1220 s 25a

<< < (2/5) > >>

RedFox:
Riesumo questo topic per una curiosita,ma questo alimentatore ha qualche protezione??
dallo schema non ne vedo molte...
Qualcuno che lo ha o lo conosce sa se ha protezioni?

eurodani:
Se utilizza un regolatore L200 contiene già di suo una protezione a limitazione di corrente, protezione termica contro il sovraccarico, protezione contro cortocircuiti e protezione contro sovratensioni in ingresso ( oltre 60V ).

IK8 TEA:
Buona sera per tutti.

Vorrei aggiungere alle informazioni che hanno arricchito fin qui questa discussione la mia esperienza con questo Alimentatore Zetagi Mod.1220S acquistato nel periodo a cavallo tra la fine degli anni '70 ed i primi anni '80 ed oggi ancora gloriosamente in funzione.

La mia versione era realizzata con componenti "discreti" senza Circuiti Integrati, come visibile nell'allegato a questo intervento, ed utilizzandolo molto con trasmissioni in SSB e con l'Amplificatore B300P dell'epoca associato al mio Midland 7001 AM/FM/SSB 120 Canali, ottimi banchi di prova per i picchi di assorbimento, ho dovuto sostituire ben 3 volte il ponte raddrizzatore di Graetz integrato per il cedimento in corto circuito di uno dei quattro diodi che lo costituiscono.

L'inconveniente denunciato, in occasione del cedimento di uno dei diodi, era la comparsa di forti vibrazioni sotto carico ed il brusco abbassamento contestuale della tensione di uscita con un pauroso "Ripple" residuo di Alternata che, intervenendo tempestivamente, mi ha consentito di evitare danni irreversibili agli elettrolitici.
Avendo buona manualità con stagno, saldatore e tester oltre alle conoscenze di Elettrotecnica/Elettronica ho risolto il problema, infine, sostituendo quel Ponte, così come disponibile in commercio, con uno autocostruito ed utilizzando 4 diodi da 40 Amp di recupero da alternatori automobilistici.

Oggi ad oltre 35 anni con la modifica del ponte e l'aggiunta in uscita di 3 Condensatori per un totale di 234000 Microfarad, avendo cura all'accensione di abbassare al minimo la tensione in uscita per attenuare il picco di assorbimento iniziale e riportandola a regime dopo qualche secondo ho dimenticato cosa siano le fluttuazioni di tensione ed il "ripple" residuo di alternata potendo definire la tensione di alimentazione dei miei apparati veramente "Continua e Veloce" !!!!

Un saluto cordiale .

Massimo IK8 TEA

   

RedFox:
grazie per le risposte..
comunque protezione reale al livello di sovra tensione non ne ha comunque.. se un 2n3055 spara tutta la tensione sull'uscita, dove intervine l integrato l200?
ho notato che lo schema postato da IK8 TEA è quasi completamente diverso a parrte qualche dettaglio dallo schema iniziale..doveva essere una versione un po old..
In sostanza dove dovrei intervenire secondo voi per abbassare il livello di protezione in volt(per esempio 16 volt),per i cortocircuiti o per le sovratensioni in uscita sull 'integrato l200?

IK8 TEA:
Buonasera RedFox.

Riprendo l'argomento e ti allego lo schema proposto all'inizio per l'Alimentatore della tua serie moooolto più recente della mia, (Hi !!) che ho opportunamente commentato nelle varie funzioni circuitali.

Aggiungo anche il "Data Sheet" dell'integrato L200 dove, leggendo lo schema a blocchi, potrai renderti meglio conto di come funziona e leggerai che l'integrato ha il proprio ingresso protetto da impulsi di sovratensione fino a 60V per 10millisecondi prima di bruciarsi......

Non so come te la cavi con l'inglese ma spero che tutto sia comunque chiaro.
Ancora un cordiale saluto.

Massimo IK8 TEA

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa