Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Vincenzo IZ2WMW (Brian)

Pagine: [1] 2 ... 29
1
discussione libera / Re:l'innovazione "per decreto legge"
« il: 29 Dicembre 2020, 16:08:33 »
Comunque è bello leggere due pagine di thread scaturite da un'errata interpretazione della notizia (la quale probabilmente è riportata anche in maniera non corretta). Non si sta spegnendo l'analogico e non si sta obbligando nessuno a comprare una radio DAB. Le radio continueranno a funzionare senza problemi. L'obbligo è per i produttori di radio a dotare i loro prodotti di ricevitore DAB, altrimenti tutti continuano a produrre solo radio analogiche e il DAB non si diffonde. D'accordo o no l'obbligo si limita a questo. Il tema smartphone è il seguente: Samsung per prima, e gli altri l'hanno seguita a ruota, non volendo installare un ricevitore DAB sui loro cellulari, perchè di fatto loro fanno smartphone e non radio, semplicemente hanno disattivato il servizio di ricezione FM così da essere esclusi dalla normativa. Di fatto il numero di persone che rimpiangeranno il servizio è così esiguo che non se ne accorgerà nessuno. E comunque questi possono sempre ascoltare la radio in streaming, e se proprio stanno alla frutta, possono sempre comprarsi una radio (che ora avrà anche il DAB :-) )

73

2
attività radioamatoriale / Re:FTTC fibra ottica e addio radio
« il: 16 Ottobre 2020, 09:57:22 »
Sinceramente non pensavo che il cavo della fibra ottica era rame misto a fibra....
Ciao Acquario,
dipende dalla tipologia di collegamento "Fibra" che hai: FTTH o FTTC.
L'FTTH è quando la fibra ti arriva direttamente in casa o nell'edificio. In quel caso tutta la tratta è in fibra ottica e arrivi a collegamenti fino al famoso 1Gbit.
L'FTTC come descritto da Pieschy, arriva in fibra fino al cabinet in strada, poi dal cabinet a casa (il famoso ultimo miglio) viaggia sul classico doppino in rame usando la tecnologia VDSL. La VDSL è molto simile all'ADSL come meccanismo di funzionamento ma ti permette di arrivare fino a 300 mbit in download e 100 mbit in upload (la velocità effettiva dipende dalla distanza dal cabinet e dalle configurazioni dell'operatore).
La velocità maggiore è resa possibile dalla distanza ridotta: infatti nel caso di VDSL la tratta è casa-cabinet e può variare da una decina di metri a 200 metri. Nel caso delle vecchie ADSL la tratta era Casa-Centrale di zona con distanze che arrivavano anche 2 km (come era nel mio caso sigh, con velocità che non andavano oltre ai 4 mbit).
Il sospetto è che la modulazione VDSL possa creare disturbo su linee vecchie non schermate.

Onestamente non saprei a che frequenza è la portante della VDSL, l'ADSL viaggiava nell'ordine dei 24/28 khz se non ricordo male, o comunque nello spettro udibile tant'è che servivano i filtri sugli apparecchi telefonici.

73
Vincenzo

3
attività radioamatoriale / Re:Traffico 144.300 SSB
« il: 28 Giugno 2020, 12:39:20 »
Ciao,
per chi volesse oggi io Spassa ci siamo dati appuntamento per un qso 2m in ssb intorno alle ore 15:00 credo su frequenza 144.330 o giù di lì (così da non occupare la frequenze di chiamata dx 144.300).

Se vi volete aggiungere affacciatevi senza esitazione.

73

4
attività radioamatoriale / Re:Traffico 144.300 SSB
« il: 27 Giugno 2020, 19:15:23 »
Buongiorno a tutti,
provo a rispolverare questo vecchi post con una domanda: c'è nessuno attivo nel we su 144.300 in ssb per alcune prove? sono in JN45NO
Se è per fare due prove e ti accontenti di collegamenti vicini sono a disposizione. Scrivimi pure qui o via mail iz2wmw at nepero.org

5
la nostra stazione radio / Re:rosmetri e yaesu ft-818nd
« il: 15 Maggio 2020, 21:32:07 »
Ma soprattutto come suggeriva Arnaldo, hai provato a ricalibarli usando la manopola cal e mettendo il pulsante sulla posizione fwd?

Ciao

6
antenne radioamatoriali / Re:Rf choke è normale?
« il: 11 Aprile 2020, 09:27:46 »
Ciao Niko,
come ti hanno già suggerito l'anomalia era prima.

Senza Choke il tuo cavo faceva da antenna. Il QRM elevato era un primo sintomo visto che captavi tutto il ricevibile. Anche il discorso Orologio è un'altra dimostrazione.

Inserendo il choke di fatto hai escluso il cavo. L'antenna si è dimezzata e questo è il motivo per cui ricevi i segnali un po' più bassi ma hai vantaggio di captare meno rumore e quindi il rapporto segnale rumore ne ha giovato e infatti, anche se più bassi, sono molto più chiari.

73

7
Autocostruzione / Re:Materiale Balun a confronto
« il: 01 Marzo 2020, 19:42:01 »
Ciao Arnaldo,
il limite di queste misurazioni, seppur utili, è che sono fatte su un carico puramente resistivo.

Credo che i vari trasformatori d'impedenza vadano in crisi in presenza di reattanze, cosa abbastanza comune in un'antenna reale, soprattutto se questo è un filo di tot metri messo a casaccio come capita spesso in questi casi :)

Sarebbe bello fare le stesse prove con delle induttanze e capacità per vedere come i vari materiali si comportano, anche se non saprei dare alcun indizio su quali grandezze utilizzare per rendere le misure significative.

73

8
discussione libera / Re:Duga 3
« il: 22 Dicembre 2019, 19:12:28 »
Di solito in questi casi la conoscenza della lingua inglese aiuta.

Andare sulla pagine inglese di wikipedia già aiuta, se poi da lì si seguono i riferimenti bibliografici di materiale "serio" da leggere ce n'è abbastanza.

73

9
Appena collegati :)

73

10
discussione libera / Re:Nuovo ponte radio in banda 10 metri FM
« il: 29 Giugno 2019, 10:40:09 »
IUdueefa,  sarà il solito "so tutto io , l'accrocchio me la fatto il mio Cuggino esperto con lo scatolo"  ma va a cagarrrr , e poi sono quelli  che impegnano i ponti o satelliti con 100/200 W  e con radio a galena pretendono di ricevere  radio pinco pallo.Ma  vai a rifare la patente che quella che hai  chissa come  cè l' hai?

Io eviterei di abbandonarmi in commenti su persone che non si conoscono. IU2EFA è una persona molto preparata che vive di satelliti e che porta avanti diverse community sull'argomento.

Il tema bandplan è assai caldo, molti non lo rispettano per ignoranza o menefreghismo e non so dei due cos'è più grave.

L'attività satellitare è assai difficile e alla stregua di un collegamento DX in QRP, richiede impegno e preparazione e puoi praticarla solo in slot temporali ben precisi e di breve durata.

IU2EFA è molto sensibile all'argomento e giustamente ha le pa**e assai girate visto che in uhf transita tra l'altro la peggior specie di radioamatori.

Ovvio che in questo caso Lake non aveva colpa e ha fatto bene a dichiarare il ponte su cui transitava. Anzi questa storia fa emergere il problema già discusso delle traslazioni. Ora Lake era stato traslato su una frequenza radioamatoriale che seppur fuori standard iaru era perfettamente legale.

Immaginatevi se qualcuno vi traslasse fuori banda su una frequenza civile assegnata.

73

11
Ciao,
da quello che leggo il miglior compromesso sembrerebbe il transverter della sglab. Esce fino a 5 watt ed è quello più diffuso se non si vuole andare su cifre più alte.


73

12
Ciao la patente radioamatore è valida come sostituto della carta d'identità in Italia ma non vale come sostituto all'estero (così come la patente di guida).

All'estero gli unici documenti riconosciuti sono la carta d'identità valida per l'espatrio e/o il passaporto.

73

13
Ciao a tutti,
confermo quanto riportato da Pieschy.

Per skywave i documenti che citi sono corretti: l'ag in formato A4 o tesserino e il documento che di solito arriva con la patente scritta in 4 lingue con la dicitura 61-01.

Nel dubbio assicuratevi che i due documenti siano conformi nei contenuti a questi due documenti:

https://www.mise.gov.it/images/stories/recuperi/Comunicazioni/Sub_Allegato_B_All.26.pdf
https://www.mise.gov.it/images/stories/recuperi/Comunicazioni/Sub_Allegato_E_All.26.pdf

Purtroppo se solo avessero riportato la dicitura 61-01 nell'AG avremmo evitato di portarci dietro due fogli. Questa ambiguità portò ad un caso "diplomatico" un po' di anni fa con le Grecia che alla fine si decise a riconoscere la sola AG italiana senza necessità di documentazione aggiuntiva. Se ne è parlato qui:
https://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=41076.0

La patente in linea teorica non è necessaria in quanto è un requisito ad avere l'autorizzazione ma non autorizza nulla.

Stessa cosa i bollettini.

73

14
discussione libera / Re:Nuovo ponte radio in banda 10 metri FM
« il: 28 Febbraio 2019, 07:20:44 »
Se ciao a tutti
Qualcuno che vuole provare a fare QSO  sul ripetitore....


inviato iPad using rogerKapp mobile
Ciao Attilio purtroppo ieri sono tornato tardi da lavoro. Credo che nel weekend avremo maggiori opportunità di sentirci.

73

inviato SM-G930F using rogerKapp mobile


15
discussione libera / Re:Nuovo ponte radio in banda 10 metri FM
« il: 26 Febbraio 2019, 23:55:59 »
Beh se la metti sul piano di utilità forse ti è sfuggito che da circa 30 anni esiste un sistema radio digitale che con un portatile e solo 2 watt ti consente non solo di parlare con tutto il mondo ma da un po' di anni a questa parte anche di mandare foto e navigare su internet. Inoltre tutti i portatili supportano un sistema di roaming per cui quando sei in movimento ti passa da un ponte ripetitore ad un altro.

E pensa è così evoluto che sullo stesso ponte ci possono parlare più persone contemporaneamente!!!

Sinceramente ok la sperimentazione ma proprio non vedo l'utilità dei ponti radioamatoriali v/u, ovviamente senza voler essere distruttivo

73

inviato SM-G930F using rogerKapp mobile


16
discussione libera / Re:Nuovo ponte radio in banda 10 metri FM
« il: 26 Febbraio 2019, 21:05:26 »
Sono contento che il thread si sia ravvivato.

Per chi si chiede quale senso abbia un ponte ripetitore vi elenco una serie di buoni motivi che mi vengono in mente:

  • Desta curiosità: questo thread ne è la prova. Il solo fatto che esista rende curiosi e apre spunti discussione: a che serve? come fa gestire uno split di 100khz? qual è l'origine della presenza di una fetta di frequenze in banda 10 metri per i ripetitori?
  • E' utile a chi lo costruisce: costruendo il ponte si ha la possibilità di sperimentare cosa vuol dire fare un ponte a queste frequenze incontrando problematiche sicuramente differenti rispetto alle V/U
  • Fornisce una sorgente fissa e certa: sebbene questa funzione è propria di un beacon anche un ponte può svolgere la funzione di riferimento di RF. Se ne conosce l'ubicazione e le condizioni di lavoro preciso
  • Agevola l'attività in 10 mt in condizioni critiche: non sempre si è in una posizione dove si riesce a fare dirette con altre persone o semplicemente non ci sono altri radioamatore attivi in 10 mt in zona. Inoltre già la propagazione in 10 mt è abbastanza ballerina, in questo periodo di ciclo solare è praticamente nulla, quindi altro che DX. Un ponte agevola sicuramente l'attività radioamatoriale consentendo così di poter avere rapporti di trasmissione per le proprie antenne/ricevitori/microfoni ecc.

Questi sono quelli che vengono in mente a me, come potete vedere un radioamatore non ha bisogno di motivi per sperimentare con la radio.

Per quanto riguarda lo sked, lake questo weekend spero di poter fare un qso con te, più domenica che sabato.

Per quanto riguarda il discorso filtri, non ne so molto ma naso credo che in HF sia più facile ottenere dei filtri con delle curve di taglio più ripide rispetto alle V/U dove probabilmente certi concetti sono più stressati.

Attendo con curiosità riscontro da chi si sta informando presso il gestore del ponte.

73

17
discussione libera / Re:Nuovo ponte radio in banda 10 metri FM
« il: 24 Febbraio 2019, 17:26:58 »
Ciao rispolvero il thread perché oggi ho verificato che impegno senza problemi il ponte. Se qualcuno volesse schedulare un qso si faccia avanti :)

inviato SM-G930F using rogerKapp mobile


18
Ciao,
seguo il thread con interesse. Purtroppo l'argomento è un po' di nicchia quindi non ti aspettare 20 pagine di interventi :)

Purtroppo sono abbastanza preso dal lavoro quindi seguirò sporadicamente. Se hai bisogno di supporto con l'inglese per interagire con il forum dello sviluppatore (che penso sia il posto migliore dove discuterne) scrivimi pure una mail.

73

19
attività radioamatoriale / Re:Traffico 144.300 SSB
« il: 21 Aprile 2018, 12:13:08 »
Freq e polarizzazione pse

inviato SM-G930F using rogerKapp mobile


20
Io darei un occhio qui https://officinahf.jimdo.com/antenne-hf-mf/hf-end-fed-multibanda/

Un bel 64:1 a cui colleghi una mezz'onda filare che puoi mettere in verticale o orizzontale e puoi farla anche multibanda.

Messa in orizzontale e alta rende come un dipolo. Testata da me e anche da altri amici del forum durante i raduni dei monti lumbard.

Lascerei perdere invece 9:1 fatti su toroide rossi e canne da pesca varie.

inviato SM-G930F using rogerKapp mobile


21
discussione libera / Re:shifts
« il: 16 Marzo 2018, 21:56:55 »
scusate, forse confonde split (molte dx espedition lavorano in split per la mole di radioamatori che li vogliono lavorare) con shift. leggendo attentamente lui si riferisce alle hf non alle vhf.
mi sa che hai fatto centro.

inviato SM-G930F using rogerKapp mobile


22
Radio Ascolto / Re:Ricezione segnali ADS-B - 1.090Mhz
« il: 25 Gennaio 2018, 14:39:43 »
Ciao Operatore,
se ti colleghi al raspberry con un browser alla porta 8080 dovresti avere un servizio web che ti mostra la mappa con gli aerei che stai ricevendo tu. E' i webserver del tool dump1090 che ha al suo interno questa funzione.

Puoi anche usare programmi di terze parti quali virtual radar o adsbscope puoi dire a questi programmi di agganciarsi  al raspberry per inviare i dati (non ricordo la porta in questo momento).

Se invece vuoi vedere i dati direttamente su altri portati è ovvio che devi inviargli i dati per vederli. Per fare questo dovresti installare il programmino che ti forniscono i rispettivi siti.

73

23
Beh complimenti. Misurarsi e superarsi fa parte del gioco, anche facendolo superando esami.

inviato [device_name] using rogerKapp mobile


24
Una curiosità, forse anche un po' OT, ma che danno ("dolo" in termini burocratici) si compie trasmettendo senza autorizzazione?
Lo chiedo senza polemiche, mi piacerebbe capire su quali esempi è stata codificata la normativa...

Ovvero, ieri sera, a chi posso aver arrecato danno?

Ciao Kajowas,
lo spettro elettromagnetico, per quanto strano possa essere, è di proprietà dello stato. Qualsiasi trasmissione viene effettuata la si fa perchè lo stato concede un'autorizzazione a trasmettere.
Che tu sia un radioamatore, un'emittente televisiva, un'emittente radiofonica, un operatore di telefonia, devi fare richiesta di autorizzazione.
Ovviamente in funzione della tipologia di servizio lo stato ha metodologie differenti per assegnare le frequenze.
Per il servizio radioamatoriale, porzioni di frequenze sono ad esso assegnate in varie modalità: uso esclusivo, a statuto primario o a statuto secondario.
Per trasmettere su queste frequenze devi essere titolare di autorizzazione generale, che di fatto è un foglio di carta in cui lo stato ti autorizza, visto che ne hai i requisiti (la patente e il nominativo) a trasmettere solo ai fini radioamatoriali nelle bande assegnate al servizio stesso.

Se trasmetti senza autorizzazione, anche se con patente, sei alla stregua di un abusivo/pirata. Inoltre non avendo un nominativo, nessuno può identificarti.
Ad essere pignoli il radioamatore non potrebbe nemmeno parlare con te, perchè la normativa impone al radioamatore di identificare tramite nominativo la stazione con cui comunica.
Quindi i tuoi "amici" in realtà non avrebbero potuto comunicare con te soltanto sapendo il tuo nome e il luogo, ma l'unica cosa che avrebbero dovuto chiederti era il nominativo di stazione. Nominativo che ovviamente non avresti potuto dare se non inventandolo incorrendo in un ulteriore reato.

Nella pratica non fai nessun danno se trasmetti prima di avere l'AG, ma in teoria non faresti nessun danno anche guidando un'auto senza patente a patto di saper guidare e di conoscere il codice della strada. Ma non credo che a nessuno di questo forum, te compreso, verrebbe in mente di mettersi alla guida di un mezzo senza patente.

Riguardo la questione della normativa italica, le norme che regolano le radiofrequenze nel mondo è più o meno simile. Semmai l'iter per ottenere le autorizzazioni è più semplice, ma le norme e le carte necessarie per trasmettere sono più o meno strutturate allo stesso modo.
Considera che lo spettro elettromagnetico non è un parcogiochi disabitato, ma un luogo dove convivono servizi che sono legati e tanti ma tanti soldi.
Quindi ciò che per noi è un gioco per altri è business, lavoro, e altro. Quindi è fondamentale avere una normativa che regoli la sua gestione, parcogiochi radioamatoriale incluso.

73

25
Sezione Amministrativa / Re:2018 Aggiornamento patente e licenza
« il: 11 Dicembre 2017, 13:30:10 »
Facendo una ricerca veloce ho trovato la pagina dell'ARI spagnola con le indicazioni:

https://www.ure.es/english/general-information/417-licensing-and-basic-info-for-visitor-hams-.html

Ad ogni modo il nominativo con cui devi uscire usando la convenzione CEPT è prefisso esterno barrato tuo nominativo:

es. EA/IZ2WMW

Verifica che in alcuni stati è richiesta la residenza nel paese. Scrivi eventualmente a qualche associazione locale per farti dare supporto.

73
Cavolo Brian sei stato efficientissimo, guarda che a far trovar troppa pappa pronta i bambini non si sVezzano.... LOL (no, meglio HI!)



inviato [device_name] using rogerKapp mobile



Infatti ho lasciato a te la ricerca per il Portogallo :)

26
Sezione Amministrativa / Re:2018 Aggiornamento patente e licenza
« il: 10 Dicembre 2017, 16:39:47 »
Facendo una ricerca veloce ho trovato la pagina dell'ARI spagnola con le indicazioni:

https://www.ure.es/english/general-information/417-licensing-and-basic-info-for-visitor-hams-.html

Ad ogni modo il nominativo con cui devi uscire usando la convenzione CEPT è prefisso esterno barrato tuo nominativo:

es. EA/IZ2WMW

Verifica che in alcuni stati è richiesta la residenza nel paese. Scrivi eventualmente a qualche associazione locale per farti dare supporto.

73

27
Sezione Amministrativa / Re:2018 Aggiornamento patente e licenza
« il: 10 Dicembre 2017, 14:10:22 »
Ciao MaxPower,
scusa il ritardo con cui rispondo.

Sapere in che paese andrai potrebbe ulteriormente aiutarci a darti info più chiare.
Ad ogni modo le direttive CEPT sono due : TR 61-01 e TR 61-02.

La 61-01 consente a chi è dotato di licenza e nominativo di trasmettere col proprio nominativo anche nei paesi che aderiscono alla convenzione. Si parla di soggiorni temporanei ma la direttiva non fornisce indicazioni in merito. Di solito è il paese ospitante che recepisce la direttiva e fornisce indicazioni in merito.

La 61-02 è ancora più forte e consente con la propria patente di chiedere licenza e nominativo nel paese che aderisce alla convenzione. Serve ad ottenere una licenza per permanenze lunghe o definitive.

Chi aderisce alla 61-01 non è detto che aderisca alla 61-02, vale invece il viceversa.

Detto ciò il primo passo è sicuramente mettere a posto la patente con l'aggiornamento alle CEPT.

Dopodichè dovrai informarti relativamente al paese di destinazione riguardo alla normativa in vigore.

Io quando andai in Croazia trovai tutte le info presso il sito dei radioamatori croati (google translate ha aiutato).

Lì era spiegato ad esempio fino a 3 mesi potevi usare la tua licenza altrimenti dovevi richiedere il nominativo pagando tassa e seguendo l'iter.
Era tutto spiegato qui: https://www.hamradio.hr/foreigners-operating-from-9a/

Per ogni nazione ci sono modalità e tempi diversi quindi ti invito ad informarti cercando informazioni in merito allo stato di interesse

73

28
Sezione Amministrativa / Re:2018 Aggiornamento patente e licenza
« il: 08 Dicembre 2017, 14:15:56 »
Ma all'estero sarai temporaneamente e per lungo periodo?

inviato [device_name] using rogerKapp mobile


29
attività radioamatoriale / Re:Dubbio consessione banda 70 mhz
« il: 02 Dicembre 2017, 08:44:52 »
Anni fa venne concesso un permesse temporaneo non più rinnovato per una fettina di poche decine di khz
In altre nazioni invece parte della banda é allocata al servizio radioamatoriale.

73

inviato [device_name] using rogerKapp mobile


30
attività radioamatoriale / Re:QSO in FM sui 435 MHz.
« il: 28 Novembre 2017, 16:36:40 »
Ciao a tutti,
in banda UHF il bandplan relativo al nostro paese prevede che il servizio radioamatoriale sia ammesso nella fetta dai 430 ai 434 mhz e dai 435 ai 438 mhz.

Il bandplan inteso come piano di ripartizione delle frequenze non impone obblighi di modi o emissione all'interno di queste frequenze.
Lo IARU presenta una serie di indicazioni per armonizzare le comunicazione delegando fette delle frequenze radioamatoriali a tipi di emissioni specifici.
L'adozione di queste linee guida da parte del radioamatore non obbligatorio nè previsto dalla legge ma è fortemente consigliato per il quieto vivere di tutti.

Le emissioni FM a 435 mhz pertanto sono perfettamente legali in quanto ricadono all'interno del bandplan amatoriale. Molto probabilmente, come segnala IU2IDU, sono qso satellitari visto che la convenzione prevede questo genere di traffico, ma potrebbe benissimo trattarsi anche di QSO FM Simplex visto che nessuna normativa vieta questo genere di emissioni.

Infine, essendo l'intervallo 435-436 a statuto primario ma non esclusivo, non è escluso che ci possa trovare devi QSO civili e non radioamatoriali.

73

31
Radio Ascolto / Re:RTL-SDR quale prendere?
« il: 23 Novembre 2017, 16:26:42 »
Perche lavora solo in ricezione, giusto? Il problema dei finali che si possono bruciare si pone soltanto in TX con antenne non tarate correttamente o usate fuori dal loro campo di utilizzo, ho capito bene?
si, è corretto.

inviato [device_name] using rogerKapp mobile



Alla peggio avrai ricezione attenuata causa disadattamento antenna.

73

32
Yaesu / Re:Differenza yaesu ft-450at e 450d. HELPPPP!!!!!!!
« il: 28 Ottobre 2017, 08:54:32 »
Come ti hanno detto i colleghi il450d si trova se hai pazienza anche a 400/450 euro. Il d é sicuramente più nuovo di un at come anni alle spalle. La differenza di prezzo tra i due é così irrisoria che meglio prendere una radio più recente a mio avviso. I tasti retroilluminati i piedini ecc sono tutte migliorie che nn cambiano la vita ma ad averle fa sempre comodo. Essendo una radio in digitale anche il dsp credo sia migliorato.  A mio avviso meglio prendere una radio più recente.

inviato SM-G930F using rogerKapp mobile


33
Queste antenne sono ti dipo collineare, ovvero lo stesso elemento viene ripetuto N volte per aumentare il guadagno (ovviamente con opportuni elementi per l'adattamento d'impedenza).

Il fatto che l'antenna sia più lunga significa in sostanza che l'elemento base è ripetuto più volte aumentandone il guadagno (e schiacciando il lobo verticalmente).

Se ti interessa approfondire l'argomento cerca antenna collineare.

73

34
Yaesu / Re:Consiglio acquisto Yaesu Ft-450d
« il: 08 Settembre 2017, 15:07:10 »
Non capisco il discorso dei filtri, il notch funziona discretamente e i filtri, fatti via DSP, sono delle vere e proprie lame di rasoio soprattutto in CW

Beh, penso che ognuno possa dare un parere in base alle proprie esperienze e condizioni di lavoro:  per dire, se mettiamo il 450D sotto una direttiva a 5 elementi per i 40 metri.....(per dire... :grin:)  il grosso del lavoro di portar dentro un segnale pulito (abbastanza) lo farà l'antenna stessa.....se lo usiamo con una verticale /dipolo ....con presenza di un segnalini debole e magari un mega pile up a +5 (in fonia)...... l'efficacia dei filtri è fondamentale :P :-\ ed il 450D si difende, ma non è certo all'altezza di radio di fascia superiore (tipo IC 7300 o Yeasu 991)...come queste (presumo) non saranno all'altezza di radio che costano 5-7000 Euro :P

Concordo in pieno con quanto scrivi.
In effetti il mio utilizzo è stato prettamente dai 20 metri in su. Probabilmente nelle bande basse più rumorose potrebbe emergere qualche limite.

Ad ogni modo credo che siamo tutti concordi che per la tipologia e la fascia di prezzo è sicuramente una radio da consigliare.

73

35
Yaesu / Re:Consiglio acquisto Yaesu Ft-450d
« il: 08 Settembre 2017, 14:09:25 »
Ciao a tutti,
io l'ho avuta per un paio d'anni e l'adoro. Per quella fascia di prezzo radio compatta con tutto accordatore compreso. Non capisco il discorso dei filtri, il notch funziona discretamente e i filtri, fatti via DSP, sono delle vere e proprie lame di rasoio soprattutto in CW.

Ho fatto diversi contest con quella radio e mi sono sempre trovato bene. Insomma per quel prezzo è una meraviglia.

Per me acquisto super consigliato.


36
Amplificatori lineari / Re:Ampli acceso....SWR alle stelle
« il: 01 Settembre 2017, 21:14:56 »
Ma che rosmetro stai usando? Quanti metri di cavo ha tra antenna e radio e che cavo?

inviato SM-G930F using rogerKapp mobile


37
attività radioamatoriale / Re:Maggiori informazini su IPO
« il: 18 Agosto 2017, 15:36:02 »
L'ipo é una funzione che consente di disabilitare il preamplificatore del front end. In pratica quando é off il preamp é attivo, quando é on il preamp é disattivo. Di solito viene lasciato ad off ed attivato in presenza di segnali forti o quando operi nelle bande basse dai 40 in giù che sono caratterizzate da molto rumore. Così facendo eviti di saturare il ricevitore guadagnando in sensibilità. Può essere utilizzato in accoppiata con l'attenuatore.

73

inviato SM-G930F using rogerKapp mobile


38
discussione libera / Re:Piccola urgenza nominativo in vacanza
« il: 12 Luglio 2017, 21:45:17 »
Grazie mille chiaridsimi


73's Fabio

Finora risposte inadeguate...

Cerchiamo di fare i Radioamatori....

a seguito il link che ti spieghera' tutto di come procedere, poi se vuoi fare di testa tua padronissimo..

Ci sono delle regole da seguire che  vengono avvallate per comodita' d'uso e spesso per sostanziali  priorita' a scopo di far Ciccia...

Quindi x me tu sarai IN3FOB/I3....  E non viceversa..

Buona LETTURA  e buone VACANZE in i3..

 http://www.ari.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=147&Itemid=167&lang=it

73's

Ciao Surplus,
purtroppo devo dissentire in toto con il tuo intervento.

"le risposte sono inadeguate". Non mi trovo d'accordo
Nel mio intervento ho espresso tre concetti
1) che la normativa non è chiara
2) che la normativa cept indica come convenzione quella di anteporre il prefisso al proprio nominativo quando si opera all'estero
3) che in assenza di normativa chiara io preferisco attenermi alla convenzione CEPT

Tu rispondi riportando un link ad un articolo dell'ARI (che non ha alcun valore normativo) in cui viene esplicitato che:
1) la normativa non è chiara
2) la normativa cept indica come convenzione quella di anteporre il prefisso al proprio nominativo quando si opera all'estero
3) che l'ari ha pubblicato delle proprie linee guida in cui indica di posporre il prefisso al proprio nominativo.

Ora come vedi dei tre punti da me esposti, due sono perfettamente in linea con quanto riportato dall'artico da te citato e mi discosto solo sul terzo, punto del tutto soggettivo. Infatti le linee guida dell'ARI sono del tutto arbitrarie e non hanno alcun valore normativo. Anzi indicano una prassi in netto contrasto con quando indicato dalla CEPT, trovando giustificazione nel fatto che gli USA e il Canada invece hanno l'abitudine ogni tanto di posporre il prefisso.

Ora io non so come tu faccia a considerare i precedenti interventi inadeguati.

Inoltre il nostro caro amico Fabio può proprio fare di testa sua perchè, a differenza di quanto dici, una regola precisa e universalmente condivisa non esiste. Quindi nessuno può recriminare l'uno o l'altro comportamento e non si tratta di fare i radioamatori o di essere chiamati pizza e mafia.

Personalmente io ho esposto il mio punto di vista, ovvero quello di operare in linea con la normativa CEPT, l'ARI ha fornito altre linee guida portando le proprie argomentazioni con cui non mi trovo d'accordo.
In assenza di una normativa o di una prassi comune credo che ognuno possa decidere in cuor suo come meglio operare.
Io non credo che nessuno possa dire che sia più corretto l'uno o l'altro modo.

73

P.S. ovviamente avendo letto che il tuo intervento non vuol essere in nessun modo polemico, sottolineo che anche il mio è scritto senza alcun rancore o astio. Ci tengo a sottolinearlo visto che su un forum toni ed espressioni possono essere facilmente fraintesi. Ma un intervento così a gamba tesa su quanto da me scritto in precedenza richiedeva una mia risposta puntuale e precisa.

39
Cmq ragazzi un paio di mesi fa lessi un bel articolo a riguardo su Qst. Il succo era che in questo periodo di minimo solare ne gioveranno le bande basse. Quindi attrezzatevi per i 40/80/160 come dice Carlo.

73

inviato SM-G930F using rogerKapp mobile

40
discussione libera / Re:Piccola urgenza nominativo in vacanza
« il: 05 Giugno 2017, 11:02:17 »
Ciao Fabio,
purtroppo l'argomento è assai discusso, non esiste una normativa che espliciti come operare in portatile su suolo nazionale, e perciò ognuno fa a modo suo.

C'è chi utilizza il /p finale, chi mette il nome della zona tipo /3 /0 /6 alla fine, io personalmente preferisco utilizzare la convenzione internazionale utilizzata anche in ambito cept, ovvero di anteporre il prefisso al mio nominativo.

Quindi di solito uso I6/IZ2WMW, o nel caso tuo utilizzerei iv3/iz2wmw.

Io preferisco utilizzare questa convenzione per due motivi, il primo perchè  è una convenzione usata internazionalmente, la seconda perchè io mi aspetto di avere l'informazione della tua posizione da un prefisso e non da un suffisso.

73

41
discussione libera / Re:Scie chimiche e radioamatori
« il: 27 Maggio 2017, 17:52:12 »
Sinewave, io credo che tu stia facendo una gran confusione mischiando opinioni personali, basate no so su quali dati, con informazioni errate.

Credo che il problema sia tutto qui, che come t,e tanti altri forniscono la propria opinione basandosi su proprie sensazioni piuttosto che su dati certi.

E purtroppo su internet la tua, la mia e la voce di tanti altri hanno lo stesso peso di chi invece ha titoli e conoscenze per parlare.

I dati su pro e contro vaccini esistono e sono ampiamente documentati. Questo è il motivo per cui la comunità scientifica mondiale è unanime nel considerare il loro utilizzo necessario.

Non c'è bisogno di fare ulteriori ricerche perchè le ricerche ci sono.

Se qualcuno pensa che la situazione sia diversa deve portare dati, instillare il semplice dubbio non è parte del metodo scientifico.

Non ci si può svegliare la mattina e decidere di mettere in dubbio concetti consolidati. Se vuoi farlo devi portare dati.

Nessuno si sveglia e sostiene che forse la terra è tonda, e nessuno chiede di effettuare ricerche per dimostrare che la terra sia effettivamente tonda, e se qualcuno lo chiedesse gli risponderebbero di no, il motivo non è perchè c'è un complotto o non conviene a qualcuno, ma semplicemente perchè è assurdo fare ricerche su qualcosa di già chiaro.

Se solo penso che tutta sta storia dei vaccini nasce da uno studio fasullo di un medico corrotto da un avvocato che voleva fare causa ad una casa farmaceutica in Inghilterra rabbrividisco.

Perchè come ogni bufala tutto nasce da una notizia non vera, che poi viene ripresa mischiata con altri concetti non del tutto esatti, mischiati ad opinioni personali ed interpretazioni errate fatte da chi non ha competenza in maniera, tutto farcito da condivisioni sconsiderate che portano ad un'isteria collettiva.

Perdonami sinewave ma chiedo e Bebe Vio se avrebbe voluto rischiare volentieri l'effetto collaterale del vaccino piuttosto che rischiare che gli accadesse quello che gli è successo.

Io accetto tranquillamente per mio figlio i rischi collaterali di un vaccino per il bene suo e dei vostri figli. Così come accetto di prendere l'auto tutti i giorni pur sapendo di rischiare un incidente.

Quello che non accetto è di rischiare di far prendere il morbillo a mio figlio portandolo dal pediatra solo perchè potrei incontrare un bambino che non vaccinandosi l'ha contratto.

Non c'è bisogno di alcun dibattito da fare in quanto non c'è nulla da discutere almeno fino a quando qualcuno non porta dei dati e non delle opinioni.

Ah e aggiungo, visto che tu sei un paladino della scienza, immagino che  l'aumento delle malattie sia dovuto agli immigrati, ti sia basato su dati statistici certi o su uno studio pubblicato su un'autorevole rivista scientifica.

Perchè se così non fosse il vero problema, mi spiace dirtelo, non sono le case farmaceutiche o i governi, ma quelli come te.

42
discussione libera / Re:Scie chimiche e radioamatori
« il: 26 Maggio 2017, 16:55:43 »
Questa discussione non ha ragion di esistere in quanto il fenomeno è stato già abbondantemente studiato e ogni teoria sciachimista è marcata come bufala.

L'unico nesso con i radioamatori è che questi ultimi trovano sempre il modo, in ambito radioamatoriale e non, di mettere in dubbio principi della fisica ampiamente dimostrati e consolidati a favore di teorie alternative che risultano essere errate in quanto bufale o falsi miti.

73

43
antenne radioamatoriali / Re:Significato di ACCORDARE!
« il: 11 Maggio 2017, 14:56:04 »
Ciao Imperatore,
se ti interessa sapere il fenomeno fisico che c'è dietro all' "accordo" allora ti invito a cerca su internet o sul forum "adattamento d'impedenza, adattamento linea, adattamento impedenza carico". Se ne è parlato infinite volte sia qua sopra che altrove, credo sia inutile creare l'ennesimo thread a riguardo.

Se vuoi sapere come si usa un accordatore, basta che scarichi il libretto di istruzioni di un qualsiasi accordatore.
Se vai sul sito della MFJ hai solo l'imbarazzo della scelta.

73

44
Ciao Scudetti,
lo stadio in ingresso del tuo accordatore teoricamente dovrebbe essere già adattato e pertanto il primo accordatore semmai è inutile, ma certo non controproducente.

Della serie: se ce l'hai non fa nulla ma potresti anche farne a meno.

Forse l'unico svantaggio è che in caso di guasto o malfunzionamento dello stadio d'ingresso dell lineare, avresti qualche difficoltà in più ad accorgertene in quanto accordando avresti sempre un ros basso.

Ma il fatto che si bruci la radio non ha proprio senso.

45
discussione libera / Re:Consiglio primiSSSSimi passi
« il: 02 Aprile 2017, 16:48:54 »
Sento parlare bene del retevis rt23 ma chiedi conferma a qualcuno del forum.
Anche il wouxun kg-uv6d era stato un buon modello. Sono usciti anche dei modelli dopo uv8d e uv9d ma leggevano che avevano qualche problema di squelch.

Se cerchi sul forum troverai opportuni thread in merito.

73

46
discussione libera / Re:Consiglio primiSSSSimi passi
« il: 02 Aprile 2017, 15:28:18 »
Io inizierei con un cinesino di qualità, vedi un retevis o un wouxun da circa 100 euro ed eventualmente un'antenna esterna x30/x50.

Una volta che hai capito dove ti trovi vai dritto su un quadribanda.

Così facendo se vuoi fare hf puoi farlo, se resti in v/u hai le ssb e il cw così da poter fare attività a 360.

Ricordati che cw/ssb sono utili anche solo per andare a caccia di beacon o ricevere le telemetrie dai satelliti.

73

47
sezione Dx'ing - Contesting / Re:Primi contest
« il: 28 Marzo 2017, 15:17:19 »
Ciao a tutti,
ogni contest ha le sue regole e di conseguenza il numero da passare dipende da cosa è indicato dal regolamento.

Come ti hanno già detto, molto spesso è solo un progressivo, nel tuo caso è 01.

Ad ogni modo sarebbe cortesia non rispondere a chi chiama CQ Contest se non si è in contest o non si ha intenzione di inviare il log, altrimenti fai perdere tempo all'operatore che si vedrà annullato il qso in fase di verifica visto che tu non invierai mai il log.

E' un po' come se a un CQ DX outside Europe tu rispondessi a chiamata. Dall'altra parte non credo che la prenda bene.

Inoltre considera che spesso nei contest escono delle stazioni veramente ben messe, quindi capita spesso che le colleghi per merito loro non tuo.

Se vuoi testare un'antenna fallo quando non ci sono contest o mettiti nelle bande WARC dove i contest non sono ammessi.

73

48
Ciao a tutti,
in teoria su una mezz'onda il choke non è necessario. Ho effettuato diverse misure ed in effetti le correnti sul coassiale sono quasi nulle.

Io nel dubbio però lo metto sempre. Uso un coassiale avvolto su una ferrite ft-240-43 4 + 4.

I choke fatti avvolgendo il coassiale sulla ferrite non dovrebbe introdurre alcuna attenuazione in quanto l'impedenza è posta all'esterno della calza. All'interno del coassiale invece tutto funziona senza problemi come se la ferrite nemmeno esista.

Sono un po' dubbioso sull'uso del toroide rosso. La permeabilità di quel toroide è così bassa che equivale quasi a fare gli avvolgimenti in aria.

73

49
Radio Ascolto / Re:SDR# ampliare il monitoraggio della banda
« il: 26 Marzo 2017, 10:52:14 »
Ciao a tutti,
come detto da Giovy la larghezza dipende dall'sdr.

Le classiche chiavette rtl garantiscono 2 mhz di banda a patto di settare il sample rate opportuno su sdr#

Maggiore è il samplerate maggiore è la banda che visualizzi e maggiori sono le risorse di cpu impiegate.

73

50
Sezione Amministrativa / Re:Info su Autorizzazione Generale
« il: 16 Marzo 2017, 23:22:26 »
Prova a mandargli la lettera del nominativo che hai ricevuto da Roma.

inviato LG-D802 using rogerKapp mobile


51
antenne radioamatoriali / Re:accordatore mfj16010
« il: 11 Marzo 2017, 10:48:33 »
Escluso il tuo modello e il 902 di solito sono tutti con bobina in aria. L'uso dei toroidi serve a fare bobine più piccole così da rendere i Turner più compatti. Cmq il trucco è cercare il tuner su google immagini, esce sempre una foto dell'interno.

inviato LG-D802 using rogerKapp mobile


52
Radio Ascolto / Re:Alternativa a Multipsk per RTTY
« il: 11 Marzo 2017, 09:36:03 »
Fldigi

inviato LG-D802 using rogerKapp mobile


53
antenne radioamatoriali / Re:accordatore mfj16010
« il: 10 Marzo 2017, 21:05:52 »
La mia radio non sarà come quella del video ma il segnale sembra migliorare.  Cmq a quanto ho capito quello che mi serve prima e un balun e poi dopo magari un accordatore. Grazie cmq delle risposte
Ciao Redrum, io passerei direttamente all'accordatore saltando il trasformatore. Anche perché se non hai strumenti di misura andresti solo per tentativi.

inviato LG-D802 using rogerKapp mobile


54
antenne radioamatoriali / Re:accordatore mfj16010
« il: 10 Marzo 2017, 18:07:36 »
Ciao IU2IDU,
l'accordatore migliora la ricezione ovviamente in una situazione di disadattamento.

Se si usa un'antenna perfettamente adattata nella banda d'ascolto ovviamente l'accordatore in sè non serve a nulla.

Quindi in effetti la mia affermazione sarebbe più corretta se usassi il condizionale: "L'accordatore potrebbe migliorare la ricezione".

Solitamente chi fa radioascolto stende un filo più lungo possibile, gli attacca un trasformatore 4:1 o 9:1 per abbassare l'impedenza e ascolta. In questo modo l'antenna risulta utilizzabile in RX ma non perfettamente adattata. Un accordatore migliorerebbe l'adattamento e di conseguenza il trasferimento di potenza antenna linea ricevitore.

I concetti di adattamento, ros, e trasferimento di potenza valgono in entrambe le direzioni: sia in RX che in TX.

Provate a sballare un accordo sul vostro accordatore e vedrete il rumore diminuire drasticamente a riprova della diminuzione del segnale ricevuto.
Anche le istruzioni degli accordatori manuali vanno in questa direzione: vi dicono di ruotare il selettore dell'induttanza fino ad ascoltare il maggior rumore, per poi procedere con la regolazione fine dei condensatori.

73

55
antenne radioamatoriali / Re:accordatore mfj16010
« il: 10 Marzo 2017, 12:58:51 »
Me lo avevano consigliato perchè con la mia filare spesso ricevo segnali accavallati. Mi dissero che l'utilizzo di un accordatore avrebbe funzionato da preselettore in questo caso .

Ciao Redrum,
l'accordatore sicuramente migliora la ricezione perchè migliora l'adattamento tra antenna linea e ricevitore. Ovviamente la differenza la senti sui segnali deboli. Se un segnale arriva già s8/s9 poco ti cambia.

Se hai problemi di segnali accavallati e vicini, con l'accordatore ci fai poco e niente. Infatti un accordatore può fare anche da filtro ma tra bande diverse (sei in 40 e attenui i segnali che ricevi in 80 o in 20).

Tornando al modello che hai indicato, l'unica accortezza da avere riguarda l'induttore che è fatto con avvolgimenti sui toroidi, i quali, se sollecitati con potenze elevate, potrebbero essere crepati o cotti.

Se trovi un accordatore con bobina in aria e condensatore, a meno di qualche collegamento dissaldato o delle lamelle dei condensatori che toccano, difficilmente troverai brutte sorprese.

73

56
antenne radioamatoriali / Re:accordatore mfj16010
« il: 10 Marzo 2017, 12:54:36 »
sarebbe più utile allora un preselettore, alcuni accordatori hanno anche la funzione preselettore, ad esempio l'MFJ 924E, lo trovi a circa 150 euro sull'usato

Ciao Serjo,
sicuro che il modello sia quello? Facendo una ricerca il 924 sembrerebbe un accordatore per uhf

57
Sezione Amministrativa / Re:Info su Autorizzazione Generale
« il: 10 Marzo 2017, 00:14:41 »
Concordo con quanto scritto da IU5HIW (del resto le norme quelle sono). Ovviamente come è indicato nell'allegato 26 chiunque può fare richiesta di ottenere un attestato di conferimento dell'autorizzazione generale facendo domanda in carta da bollo. Ovviamente è un in più in quanto appunto basterebbe la dichiarazione.

inviato LG-D802 using rogerKapp mobile


58
Sezione Amministrativa / Re:Info su Autorizzazione Generale
« il: 09 Marzo 2017, 13:18:36 »
Beh anche io sono saltato dalla sedia quando ho letto l'affermazione di Pesciolino.
Ovviamente non per Pesciolino, dato che ambasciator non porta pena, quanto per l'affermazione dell'addetto.

L'autorizzazione generale autorizza sempre una stazione fissa ubicata all'indirizzo indicato nella domanda. L'attività in portatile è consentita grazie ad una legge che consente l'esercizio temporaneo fuori dal sito in cui è normalmente ubicata la stazione.

Vi ricordo che per stazione si intende anche un semplice palmarino.

La comunicazione all'arpa vale solo per le stazioni che trasmettono oltre i 5 watt, e in molte regioni (vedi Lombardia) i radioamatori sono stati esentati dal farlo visto che la legge è stata pensata per altro genere di stazioni e non certo per noi.

Per il resto mi aggiungo agli altri colleghi radioamatore nel dire che da nessuna parte viene mai indicato Stazione fissa o Stazione mobile.

73

59
Ciao Imperatore90,
tutti gli aerei hanno a bordo un transponder che trasmette il loro identificativo ed opzionalmente altre info come posizione, call, velocità, altitudine e altro.
La trasmissione avviene sui 1090Mhz.
Usando una chiavetta rtl-sdr anche da 10 euro insieme ad un raspberry o un pc utilizzando il software dump1090 è possibile ricevere questi pacchetti e visionare gli aerei sulla mappa.
Per questo genere di attività abbiamo aperto un thread apposito qui http://www.rogerk.net/forum/index.php?topic=66417.0 su cui puoi fare domande e altro.

Una volta messo in piedi la stazione di ricezione, i dati che raccogli li puoi tenere per te o li puoi inviare a delle piattaforme che raccolgono le info da tutti i ricevitori sparsi per il mondo.
Alcune sono commerciali, come www.flightradar24.com o www.flightaware.com, altri sono amatoriali come www.adsbexchange.com o vrs-world di cui faccio parte.
La cosa interessante nel condividere i dati con altre piattaforme sono, oltre a fornire il proprio contributo fine a se stesso, è partecipare alle multilaterazioni (MLAT) ovvero la possibilità di calcolare la posizione di un aereo triangolando il segnale con altre stazioni. Basta installare il client ed inviare le info alla piattaforma che farà il calcolo. Per questo motivo più siamo meglio è.

Se vuoi iniziare a costruire una stazione ricevente col raspberry puoi partire da qui:
https://it.flightaware.com/adsb/piaware/build

Se vuoi provare a ricevere qualcosa dal tuo pc puoi usare dump1090 insieme a Virtual Radar Server.
Se sei già pronto e vuoi entrare nel gruppo di vrs-world scrivimi in privato.

73

60
Ciao a tutti, vi divertire a ricevere gli aerei ascoltando i pacchetti ADS-B o MODE-S sui 1090 mhz? siete incuriositi da questo mondo e vorreste iniziare? Siete già feeder di piattaforme come flightaware o flightradard24? Stiamo cercando voi!

Da qualche giorno ho iniziato a far parte di una comunità amatoriale di radioascoltatori ADS-B e MODE-S. E' una comunità amatoriale per lo scambio su piattaforma condivisa delle informazioni raccolte simile ad ADSBExchange.
A differenza delle piattaforme commerciali l'accesso ai dati è libero e non ci sono filtri di sorta. Anche qui è supportato il MLAT che consente di triangolare gli aerei che non inviano la loro posizione.
Ovviamente affinchè il MLAT funzioni è importante essere in tanti così da aumentare la copertura.

Cerchiamo soprattutto gente del sud Italia e in particolare in Sicilia. Quindi fate passa parola. Ovviamente anche radioamatore o SWL di altre zone d'Italia sono ben accetti.

Per info mandatemi un messaggio privato.

73

Pagine: [1] 2 ... 29