forum radioamatori > Sezione Amministrativa

Uso frequenza radioamatoriale per assistenza gare: lecito?

(1/7) > >>

stepv:
Ciao, stamani sui 145,525 frequenza dove spesso ho amici, arrivava una stazione che faceva assistenza a una gara visto che diceva che il "numero 30 è passato.."...A me risulta che le frequenze radioamatore siano di esclusivo uso per le attività radioamatore e non per assistenza alle gare..o mi sbaglio? Per carità piuttosto gente che rutta sui ponti meglio qualche cosa di utilità ma per correttezza forse si dovrebbero usare le frequenze giuste...

shineime:
le varie sezioni dell'ari o associazioni radioamatori POSSONO fare assistenza gare ma sono regolamentate da apposite circolari.
inoltre tutti gli operatori DEVONO essere radioamatori e usare le sigle come in un qso normale.
all'ari pg facciamo diverse gare all'anno, è un modo per racimolare qualche fondo per la sezione.
tutto regolare quindi.
saluti.

Lino:
Buona domenica.

Confermo quanto detto precedentemente. Un po di anni fà la sezione ARI di Foggia si curava dell'assistennza radio al Rally Automobilistico del Gargano. Si utilizzavano frequenze radioamatoriali e ponte ripetitore gestito dalla sezione, ma tutti gli operatori radio erano radioamatori e durante lo scambio di informazioni si faceva riferimento al proprio nominativo.

Saluti, Lino

N2oae:

Ciao e Buona Domenica a Tutti !

In Svizzera si potrebbe fare perché é vietato parlare di politica e fare compera/vendita in radio
ma un'assistenza fatta da radioamatore con regolare licenza non é proibito.

73s' maico HB9OAE / N2OAE

Frilander:
Bisogna sempre portare a conoscenza l'Ispettorato compartimentale degli orari, della frequenza e del giorno, il tutto per una questionedi correttezza e serietà.
Ma non credo ci vogliano delle autorizzazioni particolari.
73 da 1rgk286.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa