News:

[emoji295] [emoji295] PUBBLCITA' MOSTRATA SOLO AI VISITATORI, REGISTRATI PER NON VEDERLA [emoji295] [emoji295] [emoji295]

Menu principale

Chokes

Aperto da AZ6108, 18 Settembre 2023, 09:47:28

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

AZ6108

Ho già postato, in diverse occasioni, il link al sito di Steve Hunt (G3TXQ) relativo alle prestazioni di varie choke

http://www.karinya.net/g3txq/chokes/

e che ritengo sia un ottimo riferimento da tenere presente ogni volta che si abbia la necessita di avvolgere una choke, ora mi permetto di aggiungere un link ad un PDF contenente un articolo dello stesso autore

https://gm3sek.files.wordpress.com/2019/01/G3TXQ-RC.pdf

che non solo dettaglia il come e perchè l'uso di una choke sia spesso necessario, ma mostra anche come l'uso di nuclei non appropriati (come ad esempio il "famoso" T200-2) porti a delle choke totalmente inefficienti ed in pratica inutili; tra l'altro, come nota a margine, vorrei far notare che se si legge attentamente quanto riportato (sia al primo link, sia nel PDF), è facile capire come, una choke avvolta in cavo coassiale possa essere utile solo per una ristretta gamma di frequenze, al di fuori delle quali tale choke potrebbe addirittura peggiorare le cose, non solo, l'impedenza alle correnti di modo comune di tali choke (coassiale avvolto in aria) sebbene relativamente alta, è molto inferiore a quella ottenibile usando un nucleo toroidale di materiale appropriato, pertanto tali choke "in aria" sono consigliabili solo per antenne "monobanda" e comunque nel caso in cui tali antenne non siano troppo sbilanciate, in tutti gli altri casi è molto meglio usare una choke avvolta su nucleo toroidale (che tra l'altro ha dimensioni molto inferiori)



355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)


AZ6108

#1
Dimenticavo, il PDF al post precedente oltre a trattare di choke, spiega anche cosa siano le correnti di modo comune, come si generino e quali effetti abbiano e credo sia utile leggere attentamente anche tali paragrafi, oltre a questo, suggerisco caldamente a tutti i radio operatori, siano questi OM o CB la costruzione di un semplicissimo "amperometro RF" come quello descritto da Davide (IZ2UUF) qui

https://www.iz2uuf.net/wp/index.php/2016/01/24/amperometro-rf/

dato che permetterà di verificare personalmente la presenza di correnti di modo comune (CMC) nella propria installazione e quindi, installando una choke, di risolvere tale problema migliorando, allo stesso tempo, il rendimento della propria antenna

Da notare che, se per qualsiasi motivo, si preferisce acquistare invece di autocostruire, esistono amperometri RF venduti in kit o già assemblati, come ad esempio

http://subdimensions.com/2016/06/15/misuratore-di-corrente-rf/

https://mfjenterprises.com/products/mfj-854

ma... considerando la semplicità dello strumento ed il fatto che si costruisce veramente per pochi spiccioli, consiglierei l'autocostruzione

P.S. una nota importante, come (giustamente !) ha scritto G3TXQ nel PDF, può capitare (e capita) che in presenza di CMC, inserendo una buona choke sul coassiale nei pressi dell'antenna, il valore di SWR venga alterato; la soluzione NON è togliere la choke, ma ritarare l'antenna che, a questo punto funzionerà correttamente (e meglio di prima !)

355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

AZ6108

355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

AZ6108

355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)