Autore Topic: antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?  (Letto 1384 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline stampy87

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 9
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Ciao a tutti,
prima di tutto buone feste!
Poi, venendo al sodo...ho cercato un po' sul forum (anche tramite la funzione ricerca) ma non ho trovato ciò che mi interessa, e quindi posto qui la domanda.
Io ho un antenna veicolare bibanda magnetica comprata insieme ad una wouxun KG-UV920P-E, con attacco PL-259. Questa radio però la uso in stazione fissa, collegata ad antenna esterna, e la magnetica è pressochè inutilizzata.
Ora io vorrei utilizzarla in veicolare con una radio portatile (icom ic-e90 o baofeng uv-5R+); ma queste due radio hanno attacco SMA (f la icom e m la baofeng).
Posso quindi prendere un adattatore da SMA-M a SO-239 oppure è meglio se prendo un'altra antenna già raccordata SMA? Ok, sarebbe meglio quest'ultima scelta perchè ho meno perdite e non ho un connettore ingombrante attaccato alla radio, ma ne vale davvero la pena?
grazie a tutti
e buon anno
Stampy87


Offline scaniar560

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 6
  • Applausi 3
    • Mostra profilo
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #1 il: 29 Dicembre 2016, 16:33:18 »
Ciao, io mi sono trovato nella tua stessa situazione e ho optato per l'adattatore.
Come scelta è a mio avviso la più economica e non ho notato perdite rilevanti.
Nell'installatione saltuaria che ne faccio in macchina non mi ha dato particolari problemi di "ingombro".
Saluti.

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2686
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #2 il: 29 Dicembre 2016, 17:00:48 »
Sinceramente non so' se esistano basi magnetiche con connettore nativo SMA...forse si forse no considerando che generalmente le antenne a base magnetica le agganci ad un veicolare quindi in SO/PL.

Personalmente io ho l'adattatore e non mi sono neanche posto il dubbio anche perchè posso utilizzare la base sia con un portatile che con un veicolare.
Per quanto letto un solo adattatore su una linea di trasmissione introduce una perdita veramente minima apprezzabile, forse, più a livello strumentale che pratico.


IZ1PNY

  • Visitatore
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #3 il: 29 Dicembre 2016, 17:22:41 »
Diamond MR-73S nativa sma
Comtrak V11 V/U in sma che posseggo
o
EX 25S base magnetica sma

Io uso la EXSMA funziona ...

I raccordi che posseggo pure sono pesanti e con ovvie perdite.
Al max convertitore f o m sma che è minuscolo, ho pure questo micro barilotto.
73'.
« Ultima modifica: 29 Dicembre 2016, 17:28:12 da IZ1PNY »

Sterock77

  • Visitatore
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #4 il: 29 Dicembre 2016, 18:01:04 »
Anch' io mi sono trovato in questa situazione ora semi bypassata ma  se consideriamo che le native con sma hanno il cavo sottile (non ricordo la sigla) non potrebbero aver più perdita  di una con rg 58 ed adattatore ?


IZ1PNY

  • Visitatore
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #5 il: 29 Dicembre 2016, 18:13:27 »
Ogni connessione avrebbe a dire dei fabbricanti/data sheet, 0.5 db di attenuazione.
Ora se usi un cavetto RG\174 da 3 metri che problemi ci sono ?

Meglio 3 metri di RG/174 continui che raccordi che si muovono e poco solidali ferreamente, secondo me ovvio.

73'.

Sterock77

  • Visitatore
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #6 il: 29 Dicembre 2016, 18:42:25 »
Grossolanamente :  Con 4 metri di rg174 hai -1.6 db sui 144Mhz  e -2.6 sui 430Mhz
                              con 4 metri di rg58  hai -0.7  db sui 144mhz  e - 1.32 sui 430Mhz
                              diffrenza                        0.9  db sui 144 Mhz  e  1.3db sui 430

Ma sono gran differenze ma forse ci sta l' adattatore se perde 0.5 0.6 db


Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3701
  • Applausi 628
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #7 il: 29 Dicembre 2016, 19:03:27 »
Ma sono gran differenze ma forse ci sta l' adattatore se perde 0.5 0.6 db

Ciao a tutti.

La perdita dei convertitori è qualcosa di molto mitologico e molto dato per scontato da una maggioranza di radioamatori. La cosa mi lascia sempre perplesso perché misurando la perdita di inserzione con setup e strumenti di misura molto accurati, le perdite di inserzione sono la di sotto delle capacità di misura dello strumento fino alle VHF (quindi qualcosa <0.01dB) e a 430MHz si ha qualche lettura se nella conversione c'è un PL per via del lievissimo disadattamento di impedenza.
Ad esempio, una sequenza di due convertitori cinesi di mediocre qualità N->PL e PL->N collegati in serie provoca una attenuazione di 0.17dB a 435 MHz, pari a 0.085dB per convertitore. In VHF invece è così bassa da non essere misurabile.
Per dare una dimensione al significato di 0.085dB, si consideri che Agilent (ex HP, ora Keysight) dichiara che l'incertezza di lettura dei suoi analizzatori di spettro è di 0.5dB: per cui bisognerebbe mettere almeno sei convertitori PL-N (o PL-SMA) in serie uno dietro l'altro per arrivare in UHF ad avere una differenza che gli analizzatori di spettro potrebbe rilevare.
Pertanto le "perdite" introdotte da un convertitore SMA-PL in frequenze fino a 440 MHz sono totalmente un non-problema.

L'unica cosa un po' fastidiosa dei convertitori sui portatili è la massa e la leva che fanno sul connettore. C'è da dire però che gli SMA, con la loro flangia a vite, sono molto più robusti dei BNC che si trovavano una volta sui portatili.

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2686
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #8 il: 29 Dicembre 2016, 19:40:39 »
Non lo dico mai..ma applauso meritato per Davide :-)
Io l'ho spiegato più "terra-terra" ma il concetto è quello e non aggiungo altro.
Aggiungo su quanto riguarda il peso o la "fisica" dell'adattatore. Effettivamente la massa influisce ma solo se si tiene in mano il portatile non tenendo il cavo. Nella pratica direi che sarebbe solo un problema di comodità: l'sma si avvita ed anche senza forzarlo fà un tutt'uno con la sua controparte, la base magnetica con l'SO esce in PL dalla fabbrica e quindi abbastanza resistente come realizzazione, l'RG58 non è un cavo pesante.

Ho scritto "sarebbe" perchè qui si parla di un'installazione di un portatile in macchina e quindi presumibilmente utilizzando un supporto/ancoraggio. In questo scenario un piccolo passacavo che allenti la tensione e passa la paura...anche la semplice puntina da disegno o qualsiasi altra cosa :-)

Lo scrivo perchè io lo faccio giornalmente a casa ed in auto da 2 anni.


Offline stampy87

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 9
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #9 il: 29 Dicembre 2016, 20:47:17 »
Grazie a tutti per le risposte. Quindi credo che opterò per un adattatore...anzi, visto che costa 3.50€ circa in rete (la "botta" son le spese di spedizione!!!), mi sa che prendo uno "sma m - SO239" per la ic-e90 ed uno "sma f - SO239" per la baofeng, così evito di mettere il doppio maschio o la doppia femmina sma se uso una o l'altra radio.

Anche se...ho trovato questa antenna bibanda da 30 cm "NAGOYA UT-102" da un noto venditore di apparati radio online (non credo si possa mettere il link sul forum) a soli 10€....più o meno vado a spendere la stessa cifra che prendendo due-tre adattatori.

Offline Pieschy

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2686
  • Applausi 292
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • l blog del Pietricello
    • E-mail
  • Nominativo: IU2DLC
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #10 il: 29 Dicembre 2016, 21:54:49 »
Grazie a tutti per le risposte. Quindi credo che opterò per un adattatore...anzi, visto che costa 3.50€ circa in rete (la "botta" son le spese di spedizione!!!), mi sa che prendo uno "sma m - SO239" per la ic-e90 ed uno "sma f - SO239" per la baofeng, così evito di mettere il doppio maschio o la doppia femmina sma se uso una o l'altra radio.

Anche se...ho trovato questa antenna bibanda da 30 cm "NAGOYA UT-102" da un noto venditore di apparati radio online (non credo si possa mettere il link sul forum) a soli 10€....più o meno vado a spendere la stessa cifra che prendendo due-tre adattatori.

Non sono d'accordo, ma son punti di vista. Con una base magnetica seria con SO puoi montare antenne più "serie" e per qualsiasi frequenza solo l'imbarazzo della scelta e resta la possibilità ulteriore ed eventuale di connetterle ad un veicolare.
Con l'antennino da te citato fai poco più del gommino e probabilmente sol perchè messo a tetto cioe' al di fuori dell'abitacolo. Certo per essere pratico lo e' ma...

Dipende poi da cosa vuoi fare....se sei in una zona piena di ripetitori e vuoi esclusivamente usare quelli anche quell'antennino potrebbe andare bene ma se vuoi fare qualche piccola diretta la vedo dura :-)


Offline IZ2UUF (davj2500)

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3701
  • Applausi 628
  • Sesso: Maschio
  • Op. Davide
    • Mostra profilo
    • IZ2UUF Web Site
  • Nominativo: IZ2UUF
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #11 il: 29 Dicembre 2016, 22:27:54 »
Grazie a tutti per le risposte. Quindi credo che opterò per un adattatore...anzi, visto che costa 3.50€ circa in rete (la "botta" son le spese di spedizione!!!), mi sa che prendo uno "sma m - SO239" per la ic-e90 ed uno "sma f - SO239" per la baofeng, così evito di mettere il doppio maschio o la doppia femmina sma se uso una o l'altra radio.

Anche se...ho trovato questa antenna bibanda da 30 cm "NAGOYA UT-102" da un noto venditore di apparati radio online (non credo si possa mettere il link sul forum) a soli 10€....più o meno vado a spendere la stessa cifra che prendendo due-tre adattatori.

Ciao Stampy87.

Non so che magnetica tu abbia già, ma scambiare due adattatori che comunque servono sempre anche in altre occasioni al costo di 7€ con una antenna che probabilmente finirebbe presto nel cassonetto per 10€ non mi sembra un buon affare.
Oltretutto con un modello che su EHam credo abbia fatto il record di valutazione negativa, con 0.9/5. Su 14 recensioni, 11 hanno dato voto <=1/5 perché l'antenna ha prestazioni indecenti ed in velocità si stacca dal tetto.

Ciaoo
Davide
IZ2UUF - Davide - http://www.iz2uuf.net/

Offline stampy87

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 9
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #12 il: 30 Dicembre 2016, 00:02:06 »
Si allora forse è meglio l'adattatore.
L'antenna me l'aveva fornita insieme alla radio wouxun kg-uv920p-e, e nella descrizione il venditore mi aveva scritto "antenna costruita appositamente per lei e adatta al wouxun UV920P"....vi allego due foto.
Penso di poterla usare tranquillamente anche con la portatile, o darà problemi essendo stata "costruita appositamente"?






IZ1PNY

  • Visitatore
Re:antenna v/u magnetica veicolare, adattatore o cambio raccordo?
« Risposta #13 il: 30 Dicembre 2016, 04:24:18 »
Di antenne ne ho viste e usate, di Nagoya false pure, documentato su questo forum, di Hoxin, arrivate ed in 30 minuti distrutte apposta e buttate nel sacco della spazzatura ne ho messo anche foto su questo foto.

Una antenna fatta apposta per quella radio, di 920 ne ho avuti 2, di 950 uno ancora nuovo imballato, non ricordo di antenne studiate apposta per loro.

Ma si impara sempre !

 cq