Autore Topic: trasmettitore sperimentale  (Letto 4294 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline tonytex

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 165
  • Applausi 13
  • Sesso: Maschio
  • 1AD082
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1AD082
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #50 il: 09 Luglio 2017, 07:35:27 »
Ciao Luciano...si.. Lo so che le saldature non si possono guardare...ma.....avevo 10'anni..... Sai che soddisfazione all epoca..

Microonda..ok....purtroppo devo attendere lunedi per comprare i ceramici.... Non saprei adesso dove cercari... Sono passati gli  anni in cui avevo schede di radiocontrolli o radio negli scatoloni ..
Nel mio caso ti posso dire che il transistor centrale non mi scalda completamente.. Provo a tenerlo alimentato per piu tempo e rivedo... Invece   il bc141 ......bolle...

Ieri avevo anche tentato di sostituire la resistenza da 100ohm alla base del bc141  con una da 33ohm ... Ma ho dovuto rimettere  la 100ohm... Perche saliva troppo di frequenza e  neanche la ascoltavo piu!

Come modifica sarebbe interessante migliorare la modumazione che trasmette ....
Per la potenza ci si deve accontentare.. Anche se il bc141 è dato per una potenza max di 0,75 w ... Ma credo con voltaggio troppo elevato...
TonY TeX


Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1625
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #51 il: 09 Luglio 2017, 10:34:47 »
carissimo tonytex , eccoci di nuovo a noi.  mi dispiace che domani devi andare a comprare i ceramici con tante cose che forse hai da fare.  ti ho dato, senza volerlo, un altra preoccupazione. se hai cose vecchie da smontare chissà forse puoi recuperarli.  ma tu hai scaricato elettronica pratica maggio 1977 ?? se non fai la sonda di carico come dice la rivista come fai a sapere la potenza ?  ricorda che per aumentare la potenza ci vuole anche un'aletta di raffreddamento dalle dimensioni da me citate. sei stato bravissimo che a soli 10 anni hai fatto un montaggio radio funzionante.  bravo ! sei da lodare !  tu, ricordati se vuoi fare le autocostruzioni,  smonta tutto ciò che non ti serve più e conserva tutti i componenti.  tieni presente i consigli che ho dato nel precedente post.   intanto sto continuando a sperimentare sul mio e ho aumentato ancora di più la potenza com si vede dalla foto . ho provato moltissimi transistor e il migliore si è rivelato il bsx46-16 con i suoi 21,5 volt  .  facendo il calcolo  :   21,5 x 21,5  :  470  = 984mw senza tenere conto dei 600mv di caduta ai capi del diodo. scrivo alcune prove : 2n1711   18,92v  ;   bc286  16,11v    2n2219  18,10v   ;   bsx46  18,50v.  tutto provato a 15volt di alimentazione.  purtroppo non possiedo il bc141 per poterlo provare.  ma in sicilia , ci sono quelli che vendono i componenti ?


Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1625
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #52 il: 09 Luglio 2017, 11:53:05 »
Carissimi amici , posto una foto così  come ho fatto il trasmettitore con tutti i particolari ,sperando che non ho dimenticato niente.



Offline tonytex

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 165
  • Applausi 13
  • Sesso: Maschio
  • 1AD082
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1AD082
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #53 il: 09 Luglio 2017, 12:18:09 »
Vendere componenti è una parola grossa... Oramai 4 cose gli sono rimaste... Ieri per cercarmi il compensatore e l'aletta ha messo sottosopra il punto vendita (che poi è Unieuro ...qui....) Se ti è possibile...(cosi non cerco la rivista 😉😱😁 ) mi potresti dire il valore del ceramico che hai usato per creare la sonda di carico ? Diodo immagino vada bene qualunque di piccole dimensioni..
Il 470 nellaUna  formulavolta  dellaschede sonda cosa rappresenta?
... E componenti ne avevo in quantità .... Poi.... Tutto gettato ...

Domani procurero condenzatorw x sonda e gli altri due x abbassare i khz....

L'unica cosa positiva è che di bc141 ne aveva un cassetto pieno... Ne posso bruciare quanti ne voglio...  :mrgreen:
« Ultima modifica: 09 Luglio 2017, 12:22:29 da tonytex »
TonY TeX

Offline tonytex

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 165
  • Applausi 13
  • Sesso: Maschio
  • 1AD082
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: 1AD082
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #54 il: 09 Luglio 2017, 12:25:08 »
Pagherei per poter modificare i post dopo 2 minuti...!

Errore ..dicevo... Il 470 nella formula cosa rappresenta?
Una volta schede con componenti ne avevo in quantità ... Poi tutto gettato (troppo spazio ). Peccato.
Grazie x i consigli buona domenica
TonY TeX


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16536
  • Applausi 425
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #55 il: 09 Luglio 2017, 12:37:49 »
Pagherei per poter modificare i post dopo 2 minuti...!

Errore ..dicevo... Il 470 nella formula cosa rappresenta?
Una volta schede con componenti ne avevo in quantità ... Poi tutto gettato (troppo spazio ). Peccato.
Grazie x i consigli buona domenica
73 a tutti, è la resistenza di carico,questo microtrasmettitore (meglio dire oscillatore modulato visto che non c'è nessun stadio amplificatore \ separatore tra oscillatore e antenna...) non ha i soliti 50 ohm di impedenza ma più alta...

Offline luciano100

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2549
  • Applausi 126
    • Mostra profilo
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #56 il: 09 Luglio 2017, 12:42:37 »
Buoni risultati..(provati fino a 28 MHz) BD 135/BD139.
Se riesci a fare delle prove con questi "insospettabili" transistor nati per altri scopi
ma ottimi in RF.
Vedendo il tuo TX..mi viene voglia di  aggiungere uno stadio successivo con un altro insospettabile BD 111 della SGS..
Oppure ..una bella valvola EL 500/504.
Da lì ..la "ciccia" si riesce a sentire!
Buona RF a tutti!
Luciano


inviato X11 using rogerKapp mobile



Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1625
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #57 il: 09 Luglio 2017, 13:43:23 »
Saluti a tutti. Luciano 100 , sempre pronto a potenziare i trasmettitori , bravissimo . E tu , r5000 che aiuti sempre nelle situazioni difficili e adesso hai dato la risposta del perché la resistenza di 470 ohm. Grazie per avere partecipato al topic. É  un piacere vedere tanti cari amici parteciparvi.  Carissimo tonytex posto una nuova foto in cui si vede come si mette la sonda di carico per misurare l'alta frequenza


Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1625
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #58 il: 09 Luglio 2017, 21:33:33 »
Salve a tutti.  Vorrei un consiglio riguardo all'aumento di potenza.  Togliendo il condensatore da 4,7nf , aumenterà  la potenza in antenna.oppure è  meglio diminuire il valore ??



Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16536
  • Applausi 425
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #59 il: 10 Luglio 2017, 02:19:38 »
73 a tutti, è un'oscillatore, se vuoi aumentare potenza devi aggiungere almeno uno stadio amplificatore, il transistor quando oscilla è di fatto impegnato al suo massimo guadagno nella zona lineare e non deve andare oltre, se vuoi un'oscillatore di potenza bisogna usare transistor di maggiore potenza alimentati di conseguenza ma se si usano i transistor per bassi segnali negli oscillatori c'è evidentemente un motivo, è difficile trovare un transistor di potenza con elevato guadagno paragonabile al transistor per bassi segnali, si risolve solo aumentando il numero di transistor,  tipicamente almeno uno per lo stadio separatore e uno di potenza ma più sale la potenza e più transistor servono, se guardi lo schema di un cb quarzato  (il circuito più semplice) servono almeno 3 - 4 transistor per superare il watt e spesso per rendere meno critico il tutto si parte con un'oscillatore a frequenza bassa e  si moltiplica la frequenza perchè quando hai  watt in antenna e l'oscillatore non è schermato a sufficienza e ne viene interferito è un disastro... sul valore del condensatore si può provare ma facilmente  aumenta il contenuto armonico e poco o nulla la fondamentale ( servirebbe un'analizzatore di spettro per vedere quanto aumenta la fondamentale e quanto le armoniche...) poi sicuramente con due condensatori variabili (ora fissi da 1000 pF e 4700 pF)  si trova l'accordo ottimale (massima potenza d'uscita con il minor consumo...) ma con un transistor solo direi che arrivare al watt è il massimo con il rischio di rotture frequenti oltre a spurie e armoniche inutili, meglio cambiare schema e passare a qualcosa di più adatto ma poi senza un'antenna seria è inutile passare a 10 watt o 100 watt... il circuito della rivista è buono per fare esperienza ma ha limiti che non lo rendono adatto all'utilizzo "professionale", con questo  prima bisogna imparare a camminare e poi correre...

Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1625
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #60 il: 10 Luglio 2017, 07:49:02 »
grazie r5000 delle spiegazioni molto dettagliate e corrette che mi hai dato.  comunque , non ho resistito alla tentazione di fare modifiche. ho tolto il condensatore da 4,7nf ed è andato malissimo.  ne ho messo uno da 3,3nf , ma è aumentato l'assorbimento di corrente.  allora ne ho messo uno da 3,9nf e ho ottenuto lo stesso assorbimento di corrente dei 21,5v sulla sonda , però l'alta frequenza è aumentata a 24v precisi.  e con questo risultato chiudo con le modifiche e metto l'antenna .  una ventina di metri con quel filo bianco e rosso che si trova per la strada che pesa pochissimo e la massa collegata al tubo dell'acqua fuori al balcone e vi faccio sapere la portata



Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16536
  • Applausi 425
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #61 il: 10 Luglio 2017, 22:37:59 »
73 a tutti, ok, se vuoi spremere come un limone quel povero oscillatore modulato (HI!!!) devi accordare l'antenna regolando i due condensatori d'uscita (e aggiungere una bobina variabile...) con l'aiuto di un misuratore di campo e vale sempre la solita regola, massimo segnale per il minimo consumo, se il consumo sale senza aumentare il segnale il transistor avrò vita breve e generi onde fortemente distorte, quindi armoniche e spurie del tutto inutili, certo con un'oscilloscopio e analizzatore di spettro è ben visibile il punto in cui peggiora e puoi regolarlo preciso ma già il misurare il consumo e la potenza generata hai l'indicazione da non superare...
ps: il misuratore di campo ce l'hai già o lo costruisci, di schemi ce ne sono tanti tutti buoni per le onde corte, si parte dalla radio a galena a circuiti più soffisticati ma ultimamente ci sono kit veramente economici che utilizzano integrati specializzati tipo l'ad8307 e simili...  https://it.aliexpress.com/item/AD8307-RF-Power-Detector-Module-DC-to-500MHz-Transmitter-Power-Test-92dbm/32708688011.html?spm=a2g0y.10010108.1000013.6.k7gXsD&traffic_analysisId=recommend_2088_3_81019_new2&scm=1007.13339.81019.0&pvid=88e3d3fd-569b-4dcc-b5f6-616a1ba3649e&tpp=1

Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1625
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #62 il: 11 Luglio 2017, 13:23:37 »
carissimo r5000 e salve a tutti.   effettivamente ho spremuto come un limone quel povero oscillatore e infatti l'aletta di raffreddamento diventa talmente calda che non si può mettere il dito sopra per più di un secondo.  adesso rimetto di nuovo tutto come stava prima.  anche perché ho visto che dopo alcuni minuti dall' accensione si stabillizza  sui 21volt. grazie dei consigli che mi hai dato.   adesso vorrei aprire un altro topic intitolato walkie talkie sperimentale di cui posto una foto iniziale incompleta.  manca l'antenna telescopica centrale e tutta la parte ricevente.  la taratura va da 110 a 113mhz . ma spaziando la bobina fa pure 112 - 115mhz.  ho pensato di fare queste frequenze perché penso che chi voglia costruirlo ,  in ricezione avrà la stazione 107,950 mhz come taratura di riferimento.



Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1625
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #63 il: 11 Luglio 2017, 20:18:08 »
salve .  vorrei condividere con voi un walkie talkie sui 110mhz , come nel post precedente.  in ricezione , ci volete un ricevitore a superreazione a transistor oppure un ricevitore a 2 integrati di cui uno è il tda7000.  posto una foto.  l'integrato di bassa frequenza si può cambiare.


Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1625
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #64 il: 15 Ottobre 2017, 12:45:47 »
salve a tutti , ho ripreso di nuovo il trasmettitore a 3 transistor per onde medie e ho messo un quarzo a 1 mhz.  l'ho messo al posto del condensatore di 390 pf.  funziona bene.  ho messo un filo dal negativo al tubo dell'acqua prima del contatore ed è aumentata la portata .  ora bisognerebbe mettere circa 47pf in parallelo al compensatore 6-65pf in quanto prima era sintonizzato a 1450 khz , in modo da aumentare il rendimento.  il quarzo lo acquistai molto tempo fa a salerno da elettronica nobile. 

vorrei sapere se , dopo la taratura,  si toglie la resistenza di 470 ohm , il trasmettitore va più lontano? grazie
« Ultima modifica: 15 Ottobre 2017, 12:48:44 da microonda »


Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4845
  • Applausi 183
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #65 il: 15 Ottobre 2017, 13:02:57 »
...ho messo un filo dal negativo al tubo dell'acqua prima del contatore ed è aumentata la portata...
Incredibile!
Per quanto riguarda la resistenza non saprei dirti senza uno schemino.
Ma penso che una prova puoi sempre farla.

Offline Abusivo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 4845
  • Applausi 183
  • Sesso: Maschio
  • qth l'Aquila
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #66 il: 15 Ottobre 2017, 13:07:01 »
Visto in ritardo lo schema!
Il segnale dovrebbe aumentare però si potrebbero anche creare delle autoscillazioni.
Al limite aumenta il suo valore.


Offline microonda

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1625
  • Applausi 64
    • Mostra profilo
Re:trasmettitore sperimentale
« Risposta #67 il: 15 Ottobre 2017, 21:51:15 »
salve a tutti.  chiedo scusa, ho sbagliato.  mettendo il quarzo esce pochissima potenza. ho montato tutto come stava prima e cioè come quando usciva 24volt sulla sonda di carico , come si vede dalla foto di alcuni mesi fa.  con il freddo , fuori al balcone , la tensione sulla sonda di carico rimane inalterata