Autore Topic: Daiwa cn901 vn  (Letto 645 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline cofen86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 151
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ2MHJ
Daiwa cn901 vn
« il: 01 Aprile 2021, 21:13:18 »
Buonasera dato I miei precedenti problemi sulla diamon x50n che poi di problemi non ce ne erano, ma tutto era dovuto all' rosmetro Daiwa cn901 vn che segnava valori di ros inesistenti, ho deciso di aprirlo per effettuare la modifica consigliata dal gentilissimo Angelo ik0bgg.
Dopo aver racimolato la sua documentazione che cortesemente mi ha fornito ho aperto l'accoppiatore direzionale  verificando la qualità assai scadente dello stesso: resistenze collegate con i gambi lunghi per poter essere mosse dalla feritoia durante la taratura, sporcizia e residui di saldatura ecc ecc.
In più confrontandomi con Angelo abbiamo notato che sulla scheda dei pulsanti hanno impiegato 3 normalissimi diodi 1n4148 invece di quelli al germanio di cui due inspiegabilmente in serie l' uno con l' altro.
Quindi domani mi arrivano i due trimmer capacitivi, resistenze e i due diodi al germanio da sostituire.
L' unica mia difficoltà sarebbe la taratura in quanto carente di strumentazione abbastanza precisa.
Anzi prendo l' occasione di chiedere se c' è qualche buona anima a Bergamo o dintorni che ha voglia, tempo (anche dietro compenso) e che abbia un buon wattmetro preciso  e un piccolo amplificatore lineare bibanda  per poter effettuare la taratura della potenza.
Grazie.
Iz2mhj manuel

inviato VTR-L09 using rogerKapp mobile

IZ2MHJ


Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2292
  • Applausi 190
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
    • E-mail
  • Nominativo: ik2nbu
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #1 il: 01 Aprile 2021, 21:36:54 »
Buonasera dato I miei precedenti problemi sulla diamon x50n che poi di problemi non ce ne erano, ma tutto era dovuto all' rosmetro Daiwa cn901 vn che segnava valori di ros inesistenti, ho deciso di aprirlo per effettuare la modifica consigliata dal gentilissimo Angelo ik0bgg.
Dopo aver racimolato la sua documentazione che cortesemente mi ha fornito ho aperto l'accoppiatore direzionale  verificando la qualità assai scadente dello stesso: resistenze collegate con i gambi lunghi per poter essere mosse dalla feritoia durante la taratura, sporcizia e residui di saldatura ecc ecc.
In più confrontandomi con Angelo abbiamo notato che sulla scheda dei pulsanti hanno impiegato 3 normalissimi diodi 1n4148 invece di quelli al germanio di cui due inspiegabilmente in serie l' uno con l' altro.
Quindi domani mi arrivano i due trimmer capacitivi, resistenze e i due diodi al germanio da sostituire.
L' unica mia difficoltà sarebbe la taratura in quanto carente di strumentazione abbastanza precisa.
Anzi prendo l' occasione di chiedere se c' è qualche buona anima a Bergamo o dintorni che ha voglia, tempo (anche dietro compenso) e che abbia un buon wattmetro preciso  e un piccolo amplificatore lineare bibanda  per poter effettuare la taratura della potenza.
Grazie.
Iz2mhj manuel

inviato VTR-L09 using rogerKapp mobile
Certo che da casa tua a Seriate ....è come andare in Nepal a scalare il K2 ?  [emoji33]

 Scrivimi dopo Pasqua , al sabato ricevo i radio-pazienti [emoji12]

Offline cofen86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 151
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ2MHJ
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #2 il: 01 Aprile 2021, 22:03:04 »
Grazie mille Arnaldo, gentilissimo. Be in questo periodo strano muoversi e come andare in Nepal [emoji23][emoji23][emoji23]
si si con calma e senza impegno. Io intanto procedo con la modifica poi ci sentiamo.
Comunque documenteró il tutto con delle foto, così se qualcun' altro  vuole cimentarsi a fare la modifica trova una piccola guida oltre a quelle di Angelo ik0bgg

inviato VTR-L09 using rogerKapp mobile
« Ultima modifica: 01 Aprile 2021, 22:05:22 da cofen86 »
IZ2MHJ


Offline cofen86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 151
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ2MHJ
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #3 il: 02 Aprile 2021, 13:43:56 »
Questa è la situazione dell' interno dell' accoppiatore: resistenze col gambo lungo per poter essere mosse con un cacciavite dalla feritoia per la taratura....

inviato VTR-L09 using rogerKapp mobile

IZ2MHJ

Offline acquario58

  • 1rgk043
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 10905
  • Applausi 369
  • Sesso: Maschio
  • TORINO-ITALY QTH locator : JN35TA94SV
    • Mostra profilo
  • Nominativo: sempre i miei
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #4 il: 02 Aprile 2021, 13:55:43 »
come invidio i vecchi Osker 200...quelli si che erano costruiti bene...


Offline cofen86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 151
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ2MHJ
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #5 il: 02 Aprile 2021, 16:50:14 »
Modifica dell'accoppiatore completata. Adesso procedo a testare l'impedenza della linea principale.
Sostituito anche i diodi sulla scheda pulsanti che erano dei banalissimo 1n4148 : installato gli ao 95 al germanio.

Seguono aggiornamenti

inviato VTR-L09 using rogerKapp mobile

IZ2MHJ

Offline ik2nbu Arnaldo

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2292
  • Applausi 190
  • Sesso: Maschio
  • Saldatore per Sempre
    • Mostra profilo
    • www.ik2nbu.com
    • E-mail
  • Nominativo: ik2nbu
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #6 il: 03 Aprile 2021, 10:54:26 »
Mi sfugge qualcosa:

Dentro accoppiatore è ovvio che i diodi devono essere al germanio.
Poi quando ci vedremo ti faccio vedere un accopiatore professionale
come è fatto e la sua meccanica interna.

Mentre sulla scheda di commutazione, qualsiasi 1N4148 va bene perchè non deve leggere RF, ma di solito commutare delle banalissime tensioni DC verso lo strumento di lettura, ciascuna regolata da un trimmer indipendente.

Vedi esempio schema del modello fratello:
http://www.cqdx.ru/ham/new-equipment/daiwa-cn-901-hp-3-swr-meter/


Offline cofen86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 151
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ2MHJ
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #7 il: 03 Aprile 2021, 23:14:23 »
Mi sfugge qualcosa:

Dentro accoppiatore è ovvio che i diodi devono essere al germanio.
Poi quando ci vedremo ti faccio vedere un accopiatore professionale
come è fatto e la sua meccanica interna.

Mentre sulla scheda di commutazione, qualsiasi 1N4148 va bene perchè non deve leggere RF, ma di solito commutare delle banalissime tensioni DC verso lo strumento di lettura, ciascuna regolata da un trimmer indipendente.

Vedi esempio schema del modello fratello:
http://www.cqdx.ru/ham/new-equipment/daiwa-cn-901-hp-3-swr-meter/
Nell' accoppiatore ci sono gli 1n60 che sono schottky per lavorare in alta frequenza.
Sulla scheda di commutazione, Sulla diretta c' erano due schottky in serie mentre sulla riflessa 1n4148: secondo me avrebbero dovuto mettere uno schottky o uno al germanio anche li perché l' 1n4148 un pezzo di segnale se lo mangia....
Praticamente con l' 1n4148 non si leggono i bassi valori di riflessa..

inviato VTR-L09 using rogerKapp mobile
« Ultima modifica: 03 Aprile 2021, 23:22:17 da cofen86 »
IZ2MHJ

Offline cofen86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 151
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ2MHJ
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #8 il: 03 Aprile 2021, 23:21:20 »
Comunque, detto questo ho concluso le modifiche fresando una parte di linea principale aumentando l' impedenza portandola:
A 145 MHz da 58 a 46 ohm
A 435 MHz da 41 a 49 ohm.
Si potrebbe fresare ancora un pezzo di linea principale vicino ai connettori per eliminare le capacità parassite ma visto i risultati ho deciso di lasciarlo così...

inviato VTR-L09 using rogerKapp mobile

IZ2MHJ


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16462
  • Applausi 421
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #9 il: 03 Aprile 2021, 23:57:51 »
73 a tutti, visto le foto direi che potevano fare meglio ma è probabile che hai avuto la "sfortuna" di comprarne uno costruito di lunedì...
comunque da questo link https://forums.qrz.com/index.php?threads/daiwa-cn-901v-n-issues-technical-analysis.744347/ lo schema è il classico per i rosmetri a linea stripline solo che hanno risparmiato sui compensatori giocando con la posizione delle resistenze, questo è fattibile ma sensibile agli urti e riduce l'affidabilità dello strumento "forse" è fatto così per svecchiare la strumentazione , di fatto i radioamatori cambiano \ aggiungono radio nuove ma di solito il rosmetro resta lo stesso per molti anni...
ps:riguardo ai diodi 1k60 è da vedere se sono schottky, esistono al germanio con la stessa sigla mentre se sono 1n60 sono sicuramente al germanio, per togliersi il dubbio bisogna misurare la tensione, poi cambiando tipo di diodo viene il problema della linearità e di come è stampata la scala del galvanometro, spesso vanno provati più diodi per far corrispondere la linearità della scala oppure riscrivere la scala per i diodi utilizzati, riguardo all'impedenza della linea direi che viene calcolata con precisione quando progettano il circuito stampato e inevitabilmente risente dei componenti di contorno (connettori compresi) quindi da tarare ma senza compensatori diventa difficile e ovviamente non l'hanno fatto in fabbrica...

Offline cofen86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 151
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ2MHJ
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #10 il: 04 Aprile 2021, 18:29:31 »
73 a tutti, visto le foto direi che potevano fare meglio ma è probabile che hai avuto la "sfortuna" di comprarne uno costruito di lunedì...
comunque da questo link https://forums.qrz.com/index.php?threads/daiwa-cn-901v-n-issues-technical-analysis.744347/ lo schema è il classico per i rosmetri a linea stripline solo che hanno risparmiato sui compensatori giocando con la posizione delle resistenze, questo è fattibile ma sensibile agli urti e riduce l'affidabilità dello strumento "forse" è fatto così per svecchiare la strumentazione , di fatto i radioamatori cambiano \ aggiungono radio nuove ma di solito il rosmetro resta lo stesso per molti anni...
ps:riguardo ai diodi 1k60 è da vedere se sono schottky, esistono al germanio con la stessa sigla mentre se sono 1n60 sono sicuramente al germanio, per togliersi il dubbio bisogna misurare la tensione, poi cambiando tipo di diodo viene il problema della linearità e di come è stampata la scala del galvanometro, spesso vanno provati più diodi per far corrispondere la linearità della scala oppure riscrivere la scala per i diodi utilizzati, riguardo all'impedenza della linea direi che viene calcolata con precisione quando progettano il circuito stampato e inevitabilmente risente dei componenti di contorno (connettori compresi) quindi da tarare ma senza compensatori diventa difficile e ovviamente non l'hanno fatto in fabbrica...
Mah, per me sono fatti tutti così ultimamente perché ho confrontato l' interno del mio con l ' interno di quello di ik0bgg ideatore della modifica, e abbiamo notato che gli errori nella costruzione sono gli stessi.... Quindi mi dispiace ma daiwa sta andando al risparmio.....

inviato VTR-L09 using rogerKapp mobile

IZ2MHJ


Offline r5000

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16462
  • Applausi 421
  • qth bergamo
    • Mostra profilo
    • E-mail
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #11 il: 04 Aprile 2021, 19:42:27 »
73 a tutti,concordo, ho sottomano un rosmetro nuovo da modificare della proxel (sx40) e pur se fatto a economia (connettori PL ecc...) ha i suoi bei compensatori e tutto sommato funziona correttamente, mai avrei pensato a un rosmetro Daiwa così ma è evidente che non è più come una volta...

Offline cofen86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 151
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ2MHJ
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #12 il: 04 Aprile 2021, 20:26:16 »
73 a tutti,concordo, ho sottomano un rosmetro nuovo da modificare della proxel (sx40) e pur se fatto a economia (connettori PL ecc...) ha i suoi bei compensatori e tutto sommato funziona correttamente, mai avrei pensato a un rosmetro Daiwa così ma è evidente che non è più come una volta...
He be, adesso lo sappiamo.
Spero che sia utile a qualcuno questa diascussione

inviato VTR-L09 using rogerKapp mobile
« Ultima modifica: 04 Aprile 2021, 21:21:52 da cofen86 »
IZ2MHJ


Offline acquario58

  • 1rgk043
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 10905
  • Applausi 369
  • Sesso: Maschio
  • TORINO-ITALY QTH locator : JN35TA94SV
    • Mostra profilo
  • Nominativo: sempre i miei
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #13 il: 04 Aprile 2021, 22:02:25 »
x molti di quella linea 901, in confronto ad altri modelli a loro dire è il TOP se poi di componentistica e precisione è scadente rispetto al suo costo...non importa.quello che conta è lo strumento Grande...che sopporta KW di potenza, che ha AVG/PeP e che porta il nome Daiwa.....

Offline cofen86

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 151
  • Applausi 2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • E-mail
  • Nominativo: IZ2MHJ
Re:Daiwa cn901 vn
« Risposta #14 il: 04 Aprile 2021, 22:33:55 »
x molti di quella linea 901, in confronto ad altri modelli a loro dire è il TOP se poi di componentistica e precisione è scadente rispetto al suo costo...non importa.quello che conta è lo strumento Grande...che sopporta KW di potenza, che ha AVG/PeP e che porta il nome Daiwa.....
Io ero uno di quelli. Ho detto:vado sul sicuro, prendo daiwa che ha lo strumento grande e il marchio e una garanzia.
Mi resterà di lezione.....

inviato VTR-L09 using rogerKapp mobile

IZ2MHJ