forum radioamatori > Autocostruzione

Vecchio tuner, radio nuova (per modo di dire)

<< < (5/5)

M74:

--- Citazione da: listener - 23 Ottobre 2021, 11:24:31 ---Eh si aggiungendo anche il frequenzimetro verrebbe carino ma io sono fissato con le cose digitali. :D
Preselettore ne ho scelto uno che mi ha consigliato ik3oca, doppio stadio. L'ho visto usare anche in ricevitori autocostruiti e pare funzioni molto bene. Pensavo di eliminare la parte attiva dato che devo usarlo per un sdr e volendo poi lo amplifico con un modulo lna che ho in abbondanza. Vedremo che ne esce vi farò sapere sicuramente.

--- Termina citazione ---
Eh ognuno ha le sue fisse, il bello è che spesso possono pure convivere.
Chi se la ricorda questa??
https://www.hwupgrade.it/news/skmadri/aopen-ax4b-533-tube-con-audio-valvolare_8925.html

Non sembra male il preselettore, è un po' più complicato del solito ma non è necessariamente un male, anzi!


--- Citazione da: kz - 23 Ottobre 2021, 17:07:06 ---vi ringrazio ma forse questo è un poco più alla mia portata:
https://www.air-radio.it/index.php/2019/08/18/semplice-filtro-preselettore-hf-con-un-solo-condensatore-variabile/

la mitica LESA!
produceva componenti anche per altri, spesso mi è capitato di trovare componenti LESA in vecchie radio, e chi non ha avuto almeno un mangiadischi LESA? ce ne erano ancora un mucchio in giro negli anni '80.
https://archiviostorico.fondazionefiera.it/entita/1069-lesa-laboratori-elettrotecnici-societa-anonima
quello però mi sembra uno di quegli amplificatori che si usavano nelle fiere o in chiesa (l'indizio è la doppia alimentazione)

--- Termina citazione ---

Beh si è più semplice, forse un po' troppo, è da provare per vedere cosa fa realmente (son cinque pezzi di numero..).
Mi pare troppo a larga banda per funzionare correttamente però, io prenderei la parte passiva di quello che ho messo prima ed al posto dei varicap ci metterei il variabile.
Con più induttori selezionabili hai più possibilità che funzioni al meglio.

Di mangiadischi Lesa ne ho almeno due ancora, più un paio di giradischi con mobile in legno ed un sacco di macerie tipo quella in foto.
Il pannello in questione era su un telaio cubico in ferro con sopra anche un giradischi, mi sa anche a me di roba da fiera o sagra paesana.
Mi ha già fornito numerosi transistor al germanio utilizzabili, vedremo quanto grattano i potenziomentri (per me vanno meglio di quelli di plastica odierni che fanno pena anche nuovi!!).

M74:

--- Citazione da: matteo_ - 23 Ottobre 2021, 01:28:43 ---sarebbe un oscillatore programmabile, un generatore, al posto del LC, ci metti quello, con poi il display che mostra la frequenza ecc ecc, puoi metterci i pulsanti, un pulsante rotante, ecc o anche tante altre cose a tua scelta


pero anche io preferisco arrangiarmi e far da me, per questo immaginavo già la risposta

ma non ho capito bene il secondo circuito, usa dei varicap come variazione, giusto? ma da quel che so ( io ho usato dei led, quindi posso sbagliare) non hanno tantissimo di cambio in pf, o sbaglio?

sta nelle bobine la selezione, e solo una taratura il resto? che una volta tarata, cambierai col selettore le bobine

quindi amplifica solo determinate bande in base alla bobina


leggo articolo domani, cosi capisco come funziona


inviato iPhone using rogerKapp mobile

--- Termina citazione ---
Nella fretta mi ero perso questo post, chiedo venia.
I varicap arrivano a belle capacità, ci sono diversi modelli da 500pF e li puoi come da schema ovviamente combinare in serie parallelo per ottenere il valore massimo desiderato.
Il led variano poco come gran parte degli altri diodi, non sono studiati per quell'uso.
In più se illuminati da una fonte esterna possono produrre una loro polarizzazione (funzionano tipo da celle solari, qualche mV ma che rompe le scatole) e non rimangono stabili.
Il circuito è proprio un circuito accordato vero e proprio, lo devi sintonizzare come una radio, non è da tarare un volta e via.
Con l'antenna a telaio che ho fatto è uguale, ci sono quei 30/40kHz al massimo dove la sensibilità è ottima e poi il silenzio (tranne qualche stazione molto vicina).
Quella fa da preselettore ed antenna tutto in uno ma con due separati non cambia il principio di molto.

listener:
Interessante la scheda con le valvolee, mai vista. :D
--- Citazione da: kz - 23 Ottobre 2021, 17:07:06 ---vi ringrazio ma forse questo è un poco più alla mia portata:
https://www.air-radio.it/index.php/2019/08/18/semplice-filtro-preselettore-hf-con-un-solo-condensatore-variabile/

--- Termina citazione ---

Alla fine sono tutti molto simili, anzi forse il tuo assomiglia molto alla mia versione che a quella di m74, sono due toroidi con doppio avvolgimento e un doppio condensatore, il problema sono piuttosto la reperibilità dei c variabili. Devo decidermi a salire in soffitta e sperare di aver messo da parte qualche vecchia radio, ho voglia di sperimentare. :)

M74 ecco vedi una domanda che volevo fare era proprio sulla larghezza di banda dei sintonizzatori, non saprei neppure come calcolarla, sono ancora molto ignorante sul campo. Molto stretta sarebbe ottima per segnali appunto stretti, ma poi ti taglieresti fuori quelli a banda larga e i satelliti, l'ideale sarebbe un controllo manuale nel mio caso. E' possibile? Lo so potrei benissimo cercarlo su google, ma discuterne con qualcuno fa sempre comunque piacere. :)

M74:

--- Citazione da: listener - 24 Ottobre 2021, 06:26:55 ---Interessante la scheda con le valvolee, mai vista. :D
Alla fine sono tutti molto simili, anzi forse il tuo assomiglia molto alla mia versione che a quella di m74, sono due toroidi con doppio avvolgimento e un doppio condensatore, il problema sono piuttosto la reperibilità dei c variabili. Devo decidermi a salire in soffitta e sperare di aver messo da parte qualche vecchia radio, ho voglia di sperimentare. :)

M74 ecco vedi una domanda che volevo fare era proprio sulla larghezza di banda dei sintonizzatori, non saprei neppure come calcolarla, sono ancora molto ignorante sul campo. Molto stretta sarebbe ottima per segnali appunto stretti, ma poi ti taglieresti fuori quelli a banda larga e i satelliti, l'ideale sarebbe un controllo manuale nel mio caso. E' possibile? Lo so potrei benissimo cercarlo su google, ma discuterne con qualcuno fa sempre comunque piacere. :)

--- Termina citazione ---
Variabili ne trovi anche su ebay a prezzo, con una decina di euro c'è qualcosa che li vale di solito.
In alternativa c'è l'autocostruzione pure di quelli (impegnativa per fare un oggetto valido).
Per la larghezza di banda il discorso è lungo, dipende da cosa vai costruire.
In una cosa da trafficone come quella che sto realizzando dipende in gran parte da come è calcolato il gruppo LC di sintonia.
Se ha un fattore di merito elevato la banda si restringe, di solito non al punto di renderlo inservibile, l'incognita è poi quando entra in gioco la reazione che lo alza di molto.
Paradossalmente fare un circuito molto selettivo di suo (senza la reazione) poi potrebbe rivelarsi utile solo ad ascoltare telegrafia quando gli si chiede maggiore sensibilità ed amplificazione.
Senza strumenti e con poca teoria in testa...non resta che la sperimentazione, per fortuna abbastanza semplice viste le frequenze non troppo alte.
Nelle radio più moderne è tutta un altra storia, è troppo lunga e troppo OT per affrontarla qui.

Navigazione

[0] Indice dei post

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa