Normative leggi e regolamenti > Sezione Amministrativa

NORMATIVA REMOTIZZAZIONE STAZIONE RADIOAMATORIALE

<< < (4/5) > >>

IU2IDU:

--- Citazione da: kz - 16 Aprile 2021, 18:02:37 ---già, prima sarebbe necessario mettersi d'accordo sui confini del "non presidiata".
IU2IDU: la stazione automatica ripetitrice non presidiata è una stazione radioamatoriale a tutti gli effetti, ha una AG e un nominativo.

--- Termina citazione ---

Sì, mi sono spiegato male ed ho già corretto il mio post. Intendevo dire che le uniche stazioni non presidiate ammesse sono i ripetitori. Per quanto riguarda la stazione nello stesso edificio (operatore al piano terra e la radio in soffitta) direi istintivamente che sia comunque presidiata.

Consultando il vocabolario possiamo dire che per presidiare si intende occupare un luogo e garantirne la sicurezza imponendovi un presidio o installandovisi a presidio, esercitare una attenta opera di controllo su un luogo

Ribadisco che non volevo mettere in piedi un tread moralista su quello che è meglio fare o non fare. Intendevo scrivere un articolo da inserire nella mia rubrica LA RADIO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS sulla rivista RADIOSPECOLA. Partendo dall’impossibilità di muoversi da casa a causa delle zone rosse/arancioni avrei trattato l’argomento prima di tutto dal punto di vista tecnico, infine scrivendo un paragrafo finale riguardante la normativa. Credevo ad esempio che un radioamatore patentato potesse chiedere una seconda Autorizzazione Generale per la casa in montagna....tanto per dire. Non mi sarei mai aspettato il dettaglio del “NON PRESIDIATO”.


--- Citazione da: Finale Bruciato - 16 Aprile 2021, 22:22:17 ---e quando uso il cellulare in automobile o in casa per parlare con i radioamatori tramite un ripetitore collegato su Echolink a 1000 km di distanza?

--- Termina citazione ---
Usi un ripetitore, quindi non ci sono problemi. Una stazione ripetitrice non presidiata è consentita ed autorizzata.

Sarebbe interessante capire cosa dice la normativa riguardo ai nodi C4FM, ma credo già di capire che siano una cosa diversa perché sono linkati in rete. Forse possono sfruttare la rete e solo in caso di emissione radioelettrica diretta devono essere autorizzati come ripetitori. Qui ci stiamo allargando comunque.....spero che il MiSE risponda alla mia mail.

73 Giulio IU2IDU

kz:
IU2IDU rileggi bene il decreto del 01/03/2021, ci troverai una buona parte delle risposte.
quello che chiami "dettaglio" potrebbe essere la differenza tra attività permessa e attività negata.

165RGK591:
Buongiorno, nella dichiarazione ai fini del conseguimento dell'autorizzazione generale di cui all'art 104 del codice comunicazioni elettroniche, si dichiara l'ubicazione della stazione radioelettrica, da cosa sara' costituita, ma non se uso il microfono e il pulsante sullo stesso per operare, o invece lo faccio tramite un sistema di remotizzazione.
Per quanto riguarda il presidio o il non presidio, si parla di stazioni "ripetitrici" e non di stazione di radioamatore.
Questo è logicamente ill mio pensiero...
mah!
73
from red zone!

HAWK:
Osservazione di 591, è utile...


Di fatti le stazioni ripetitrici hanno uno status apposito, per tal motivo, rimandavo alla direttiva MiSE di come loro intendono le remotazioni, come stazione normalmente gestita in modo discontinuo, anche se ha istanza, o parificata ad un ripetitore.

E' ragionevole pensare che un ripetitore servente a tutti, sia cosa ben diversa che una remotizzazione privatamente in uso.

Una nota in merito ai cellulari, nelle note di uso, primi anni 90, avevo un Bosch da auto, di quelli tutta batteria e micro, con antennino attaccato, dove ci si inseriva quello del veicolo, sai che figurone nei ristoranti... altro che Trump…
Lessi che il contratto di acquisto, poi meramente ricevuta di acquisto, diventata di per se stesso una licenza per poter usare il cellulare...quale materiale ricetrasmittente.
Ma solo una nota, datosi che questa info è caduta nel tempo nel dimenticatoio e non più menzionata.

73'.

IU2IDU:

--- Citazione da: kz - 17 Aprile 2021, 08:31:27 ---IU2IDU rileggi bene il decreto del 01/03/2021, ci troverai una buona parte delle risposte.
quello che chiami "dettaglio" potrebbe essere la differenza tra attività permessa e attività negata.

--- Termina citazione ---

Grazie, ieri sera ero stanco e non ho letto. Oggi lo farò...


--- Citazione da: 165RGK591 - 17 Aprile 2021, 08:49:39 ---Buongiorno, nella dichiarazione ai fini del conseguimento dell'autorizzazione generale di cui all'art 104 del codice comunicazioni elettroniche, si dichiara l'ubicazione della stazione radioelettrica, da cosa sara' costituita, ma non se uso il microfono e il pulsante sullo stesso per operare, o invece lo faccio tramite un sistema di remotizzazione.
Per quanto riguarda il presidio o il non presidio, si parla di stazioni "ripetitrici" e non di stazione di radioamatore.
Questo è logicamente ill mio pensiero...
mah!
73
from red zone!

--- Termina citazione ---

Giustissima osservazione...spero di trovare la spiegazione nel nuovo codice. È interessante capire cosa si può fare perché in molte pubblicità vengono reclamizzati articoli per uso remoto della stazione.

OT
ieri parlavo con una persona e mi raccontava che già negli anni ‘50 nel mondo venivano usati dei Collins con accesso remoto tramite combinatore telefonico.
FINE OT







Inizio la lettura...

73 a tutti.

Giulio IU2IDU

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa