mb+5 alimentato

Aperto da Saw93, 01 Maggio 2020, 17:58:07

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

acquario58

Citazione di: Saw93 il 03 Maggio 2020, 13:56:48
Si la spesa è minore ovvio..
Però il rientro devo eliminarlo a prescindere..
quindi farò entrambi [emoji6]


Inviato dal mio iPhone utilizzando rogerKapp mobile

Hai risolto il problema....se ok che accorgimento hai fatto...


Saw93

Non ho risolto diciamo..
Ho rimesso la batteria
Quando ho un po di tempo, magari ci smanetto un po su..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
President Jackson - ZG MB+5 - HF 747 - ZG 203 - Comtrak PS30F - Sirio GPE 5/8 - Baofeng UV-5R

1vr005

Up.
Questo può essere utile a molti.
Ho provato a inserire nell'MB+5 un modulino 7809 pronto come quello nell'immagine allegata, e non ci sta.
O meglio, ci sta ma tocca sui lati e non si sa mai che conseguenze questo possa avere. Ed essendo un po' più grande della batteria da 9V, non ci sta neanche al posto della batteria.
Conviene comperarsi un integrato LM7809, il paio di condensatori che servono e rinunciare ai diodi raddrizzatori e alle due morsettiere per ottenere un oggetto più piccolo e di forma plasmabile che ci entra.
Se si è disposti a rinunciare alla batteria una volta per tutte, si possono tagliare con la mola disco i due bordi di ferro (da 1.6mm, per cui scordatevi di eliminarli con la lima perché ci mettereste giorni di lavoro) che tengono in posizione la batteria stessa, e a quel punto si chiuderebbe. O si può pensare a farsi un nuovo pannello inferiore del microfono usando plexiglass o PVC o qualche altra lastrina da Brico o da AliExpress in modo che le due guide per la batteria non ci siano.

AZ6108

#28
considerando che l'alimentazione è (o almeno dovrebbe essere) già filtrata e stabilizzata e che l'assorbimento è basso, direi che un semplice zener potrebbe essere sufficiente allo scopo, e uno zener ed una resistenza credo potrebbero trovare spazio


355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)


bergio70

ma...
quasi tutte le radio forniscono sull'alim. del mic 8V, forse  yaesu 5V, da verificare.
dunque non serve nulla, neppure lo zener.
Se l'alim. è fornita a parte, successivamente, e sono i canonici 12V, direi un bello zener da 9V 1 W, con resistenza da 150 ohm 1/2 W. tanto per rimanere larghi.
Dovrebbe starci dovunque.

AZ6108

Citazione di: bergio70 il 12 Febbraio 2024, 10:30:52ma...
quasi tutte le radio forniscono sull'alim. del mic 8V, forse  yaesu 5V, da verificare.
dunque non serve nulla, neppure lo zener.
Se l'alim. è fornita a parte, successivamente, e sono i canonici 12V, direi un bello zener da 9V 1 W, con resistenza da 150 ohm 1/2 W. tanto per rimanere larghi.
Dovrebbe starci dovunque.


è quello che ho scritto, con uno zener ed una resistenza si risolve il problema, per il resto, credo che @1vr005 volesse modificare il mic per alimentarlo esternamente, in modo da poterlo usare con RTX CB che non forniscono alimentazione attraverso la presa mic
355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)


bergio70

occhio all'alim. esterna del mic.
si rischiano loop di massa, alimentatori non ben filtrati...
una pila da 9V dura anni, ne vale la pena??
Poi si, uno zener è via, è la soluzione migliore, più economica e meno ingombrante quanto a spazio.




r5000

Citazione di: 1vr005 il 12 Febbraio 2024, 07:28:12Up.
Questo può essere utile a molti.
Ho provato a inserire nell'MB+5 un modulino 7809 pronto come quello nell'immagine allegata, e non ci sta.
O meglio, ci sta ma tocca sui lati e non si sa mai che conseguenze questo possa avere. Ed essendo un po' più grande della batteria da 9V, non ci sta neanche al posto della batteria.
Conviene comperarsi un integrato LM7809, il paio di condensatori che servono e rinunciare ai diodi raddrizzatori e alle due morsettiere per ottenere un oggetto più piccolo e di forma plasmabile che ci entra.
Se si è disposti a rinunciare alla batteria una volta per tutte, si possono tagliare con la mola disco i due bordi di ferro (da 1.6mm, per cui scordatevi di eliminarli con la lima perché ci mettereste giorni di lavoro) che tengono in posizione la batteria stessa, e a quel punto si chiuderebbe. O si può pensare a farsi un nuovo pannello inferiore del microfono usando plexiglass o PVC o qualche altra lastrina da Brico o da AliExpress in modo che le due guide per la batteria non ci siano.
73 a tutti, per alimentare un microfono non serve la scheda completa con il dissipatore ecc... ma basta il 7809 e due condensatori di filtro da 220 nF, esiste anche il 78L09 che è grande come un transistor bc328 e regge i 100 mA che il microfono non consumerà mai anche se ha relè di commutazione ecc...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

1vr005

Citazione di: r5000 il 12 Febbraio 2024, 13:51:1873 a tutti, per alimentare un microfono non serve la scheda completa con il dissipatore ecc... ma basta il 7809 e due condensatori di filtro da 220 nF, esiste anche il 78L09 che è grande come un transistor bc328 e regge i 100 mA che il microfono non consumerà mai anche se ha relè di commutazione ecc...

Quello avevo a portata di mano, senza muovere l'auto apposta (cosa che mi costa più del modulino) per andare a comperare il 78L09 o lo zener. [emoji1]
Nel prossimo ordine AliExpress metto un 78L09 e uno zener, così provo l'uno in un MB+5 e uno nell'altro. Escludo di mettermi con la mola disco a vandalizzare il microfono.


r5000

73 a tutti,  forse il 78L09 si compra anche singolo ma sicuramente  una decina di pezzi costano 1.74€ spediti e volendo esagerare a 2€ ne compri 20 che non userai mai se non fai produzione a quantità industriale...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

AZ6108

Citazione di: r5000 il 12 Febbraio 2024, 13:51:1873 a tutti, per alimentare un microfono non serve la scheda completa con il dissipatore ecc... ma basta il 7809 e due condensatori di filtro da 220 nF, esiste anche il 78L09 che è grande come un transistor bc328 e regge i 100 mA che il microfono non consumerà mai anche se ha relè di commutazione ecc...
Citazione di: 1vr005 il 12 Febbraio 2024, 14:04:09Quello avevo a portata di mano, senza muovere l'auto apposta (cosa che mi costa più del modulino) per andare a comperare il 78L09 o lo zener. [emoji1]
Nel prossimo ordine AliExpress metto un 78L09 e uno zener, così provo l'uno in un MB+5 e uno nell'altro. Escludo di mettermi con la mola disco a vandalizzare il microfono.

Ma che mola o dremel, una resistenza, uno zener e risolvi la questione, al limite ci aggiungi un 2N2222 oppure un NTE318, ma per un preamp microfonico...

355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

1vr005

Citazione di: AZ6108 il 12 Febbraio 2024, 10:42:36è quello che ho scritto, con uno zener ed una resistenza si risolve il problema, per il resto, credo che @1vr005 volesse modificare il mic per alimentarlo esternamente, in modo da poterlo usare con RTX CB che non forniscono alimentazione attraverso la presa mic

Diciamo che con una presa di alimentazione esterna tipo DC 2.1x5.5 ho una soluzione che va sia sui Cb sia sull'hf e potendo usare lo stesso cavo che alimenta rosmetro, frequenzimetri e quant'altro. Ma di solito con l'hf uso il microfono originale.
Tra l'altro credo che l'Icom presenti una tensione sul pin di modulazione e se c'è devo vedere come gestirla.
Sabato dovrei andare in città; vediamo se trovo aperto il negozio di elettronica.

1vr005

Citazione di: bergio70 il 12 Febbraio 2024, 10:45:16occhio all'alim. esterna del mic.
si rischiano loop di massa, alimentatori non ben filtrati...
una pila da 9V dura anni, ne vale la pena??
Poi si, uno zener è via, è la soluzione migliore, più economica e meno ingombrante quanto a spazio.

La realtà è che li uso così poco che spesso quando ne provo uno non funziona più perché la pila si è scaricata. 😄
Comunque con i sensori e le consolle delle stazioni meteo LaCrosse e Oregon ho notato che le batterie buttano fuori l'acido sorprendentemente presto. Penso che siano studiate più per dare tanta corrente per poco tempo anziché poca corrente per tanto tempo. Finora con i microfoni non mi è mai successo ma preferirei evitare fuoriuscite di acido.


AZ6108

Citazione di: AZ6108 il 12 Febbraio 2024, 14:23:35Ma che mola o dremel, una resistenza, uno zener e risolvi la questione, al limite ci aggiungi un 2N2222 oppure un NTE318, ma per un preamp microfonico...

Per completezza e per fornire qualche idea

https://electronicsarea.com/transistor-zener-diode-voltage-regulator-circuit/

https://www.powerelectronicsnews.com/power-supply-design-notes-zener-diode-voltage-regulator/

355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

r5000

Citazione di: 1vr005 il 12 Febbraio 2024, 14:56:52La realtà è che li uso così poco che spesso quando ne provo uno non funziona più perché la pila si è scaricata. 😄
Comunque con i sensori e le consolle delle stazioni meteo LaCrosse e Oregon ho notato che le batterie buttano fuori l'acido sorprendentemente presto. Penso che siano studiate più per dare tanta corrente per poco tempo anziché poca corrente per tanto tempo. Finora con i microfoni non mi è mai successo ma preferirei evitare fuoriuscite di acido.
73 a tutti, con le batterie ormai l'unica soluzione è toglierle dai telecomandi ecc...quando non si usano, l'acido fa' disastri... regolarmente vedo i  telecomandi dei condizionatori che non si usano per 6 mesi e poi c'è la sorpresa, ci vuole poco a toglierla e tenerla da parte...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

1vr005

Citazione di: r5000 il 12 Febbraio 2024, 20:23:1373 a tutti, con le batterie ormai l'unica soluzione è toglierle dai telecomandi ecc...quando non si usano, l'acido fa' disastri... regolarmente vedo i  telecomandi dei condizionatori che non si usano per 6 mesi e poi c'è la sorpresa, ci vuole poco a toglierla e tenerla da parte...
Ho recuperato alcune cose (sensori per temperatura e umidità esterna Lacrosse) pulendole bene con cotone e alcool, e poi ancora cotton-fioc e alcool) e poi ungendo i contatti con grasso all'alluminio per non farli ossidare subito dove la placcatura lucida era stata intaccata dall'acido. Non so se le batterie di oggi siano diverse da quelle di una volta. Secondo me da quando si sono affermate le fotocamere digitali con schermo, le batterie sono state modificate per dare più corrente in meno tempo e tendono a perdere il liquido prima rispetto a quelle del passato.
Comunque con gli aggeggi con un vano che si apre facilmente come i telecomandi è più facile farlo volentieri. Con oggetti come l'Astatic 575 al quale bisogna togliere le viti, si tende forse più a rinviare sperando che non succeda.

r5000

73 a tutti, il problema è il circuito stampato quando la batteria è a contatto o sopra il circuito e corrode piste e contamina la bachelite, certamente con il microfono è da smontare ecc... ma da quando hanno tolto i materiali pericolosi come mercurio, cadmio ecc... le batterie perdono acido più facilmente, mi capita di trovare in giro telecomandi inutilizzati da decenni e le batterie arrugginite non perdono liquidi, al contrario in TV nuovi ho trovato batterie "bagnate" nell'imballo e al massimo quel modello è stato prodotto un anno prima...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

1vr005

#42
Operazione fallita miseramente.
Ho fatto due buchi sul microfono, ho applicato uno switch doppio deviatore per deviare l'alimentazione dalla pila alla presa DC 5.5x2.1 e attivare una retroilluminazione del vu-meter a led bianco ad alta luminosità con resistore in serie di 680 ohm per avere luce non abbagliante che si accenda solo con alimentazione esterna, applicato il connettore DC, saldati un paio di fili, lanciatissimo che mi sentivo una fusione trascendentale fra Guglielmo Marconi, Edwin Armstrong e Reginald Fessenden e mi immaginavo le sfilate fra due braccia di folla in auto papale lanciando fiori e IRF510 al pubblico acclamante e benedicendo i bambini, e appena ho messo mano all'unico 78L09 che avevo trovato in negozio, si è rotto il piedino di entrata e non ci si fa più niente. [emoji36]
Si riprende fra un mesetto e mezzo quando arriverà dalla Cina il mezzo quintale di LM78L09 che ho ordinato per 2.5€ spediti - (contro 1€ per un pezzo comprandolo in negozio locale, che poi si è rotto quel can da l'ostia).


Ho qui anche un 78L05 e vedo che con la pila a 6 volt il microfono funziona ancora per cui suppongo che funzionerebbe anche a 5V ma ormai che ho fatto l'ordine aspetto che arrivino i pezzi.
Spero che oltre all'assorbimento del microfono tengano anche i pochi milliampere per il led: ho provato i valori standard da 330ohm in su fino a trovare quello che mi dava la luce che volevo guardando attraverso lo strumento, ed era appunto 680 ohm.  Dovrebbero essere meno di 10mA.

AZ6108

Maremma !! Il divo Mosconi !

[emoji23]

Ok, scherzi a parte, ma non ci avevi ripensato ... e deciso di usare uno zener ?
355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)


1vr005

Citazione di: AZ6108 il 19 Febbraio 2024, 15:59:24Maremma !! Il divo Mosconi !

[emoji23]

Ok, scherzi a parte, ma non ci avevi ripensato ... e deciso di usare uno zener ?

No, ho pensato di provare tutte e due le cose ma nel negozio dove sono andato sabato erano a corto anche di zener. Ora con l'ultimo ordine AliExpress non mi è venuto in mente di ordinare anche un lotto di quelli, per cui si va a chissà quando. Mi pare buona anche la soluzione zener, e forse anche preferibile perché non richiede condensatori elettrolitici. A me tra l'altro il piedino del 78L09 si è rotto proprio mentre lo mettevo in posizione per saldarci il condensatore in entrata. [emoji36] Amen, ho annotato quanto già fatto, messo via tutto, e quando arriverà la roba completerò. Con l'e-commerce con l'Asia ci si abitua ad avere tempi molto lunghi fra un progetto e l'altro, ma le cose da finire o da iniziare da zero non mancano.

r5000

73 a tutti, con transistor e integrati costosi o introvabili mi è capitato di lavorare di microscopio e bisturi per saldare un filino al contatto spezzato, non vale assolutamente la fatica per il 78L09 ma con i componenti che hanno i piedini rigidi e fragili conviene utilizzare delle basette mille fori o zoccolini svuotati  come distanziali per non sollecitare i piedini fragili, era la prassi normale per i transistor al germanio che avevano i piedini molto fragili e integrati rf fatti con la ceramica\allumina dove uno sbaglio costa caro... purtroppo la fortuna è cieca e la sfiga ci vede benissimo...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

1vr005

Citazione di: r5000 il 20 Febbraio 2024, 01:45:4373 a tutti, con transistor e integrati costosi o introvabili mi è capitato di lavorare di microscopio e bisturi per saldare un filino al contatto spezzato, non vale assolutamente la fatica per il 78L09 ma con i componenti che hanno i piedini rigidi e fragili conviene utilizzare delle basette mille fori o zoccolini svuotati  come distanziali per non sollecitare i piedini fragili, era la prassi normale per i transistor al germanio che avevano i piedini molto fragili e integrati rf fatti con la ceramica\allumina dove uno sbaglio costa caro... purtroppo la fortuna è cieca e la sfiga ci vede benissimo...
Buondì. L'idea era di saldare i componenti (l'LM78L09 e due condensatori) senza strutture rigide in modo poi da poterli collocare in un anfratto all'interno regolandone la forma in base allo spazio disponibile e fissarli lì con la colla a caldo così da non ostacolare poi l'eventuale inserimento della batteria. Ma non è andata bene. Ho delle basette millefori di 4x2cm e al prossimo tentativo ci metterò il circuito tenendolo quanto più compatto possibile, tagliando poi via la parte non utilizzata - sempre nella speranza che alla fine ci entri anche la batteria. Avrei anche in arrivo degli zoccoli a misura NE555 e potrei usare anche uno di quelli. Poi per prevenire contatti accidentali con la struttura del microfono o il circuito basta plasmare a caldo come isolatore del PET ricavato tagliando una bottiglietta dell'acqua minerale o del blister.
Sto rimuginando su come potrei fare in modo di utilizzare lo spazio della batteria; se non la inserisco rimane il suo spazio. Ma dovrei fare una cosa rimuovibile, altrimenti quando voglio usare la batteria non ci entra più. Ho acquistato qualche coppia di mini-connettorini cinesi e si può trovare una soluzione; ma prima ne provo qualcuna con la quale batteria e sistema di alimentazione esterna possono coesistere e si selezionano con lo switch. Non è detto che sia sempre disponibile il cavo di alimentazione adatto e il microfono dovrebbe poter funzionare anche a batteria.
Certo la domanda di base è "perché il produttore non ha previsto all'origine delle prese di alimentazione esterna che sarebbero costate due spicci?". [emoji36] 

AZ6108


Hai considerato l'idea di usare una batteria ricaricabile e disegnare la circuiteria in modo che, in presenza di alimentazione esterna, la batteria venga ricaricata ? In tal modo il mic funzionerebbe sia in presenza di alimentazione esterna sia in assenza di quest'ultima
355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

sirbone

#48
perché la progettazione industriale ed ergonomica di quegli oggetti risale a 50-60 anni fa: allora una sorgente di alimentazione esterna aveva un costo relativamente alto mentre le batterie ne avevano uno molto basso; inoltre l'alimentazione esterna avrebbe aggiunto un cavo, complicazioni circuitali, etc
oggi, con gli switching, è tutto diverso, ma fino a 40 anni fa alimentazione esterna significava trasformatore e raddrizzatore.
purtroppo è il dilemma di chiunque si ostini ad usare una tecnologia antiquata: aggiornare o conservare?

Citazione di: 1vr005 il 20 Febbraio 2024, 08:26:10Certo la domanda di base è "perché il produttore non ha previsto all'origine delle prese di alimentazione esterna che sarebbero costate due spicci?". [emoji36]