ICOM 7300 SERVICE MODE AUMENTO POTENZA SSB

Aperto da pesciolino73, 12 Dicembre 2022, 16:30:29

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

pesciolino73

Come  tutti i possessori del 7300 sanno ,in ssb la potenza è un pò moscia.
vedendo in rete ci sono 2 modi per incrementarla:uno "hardware"( in allegato) ,l'altro software.
Mi date qualche parere?








Buona discussione.
IU1IMC


cirgaro

Io ho fatto fare quella hardware che e anche reversibile e ti posso assicurare che cambia dal giorno alla notte dai 50/60 watt modulati con la modifica passano a 90/100 reali e la mod e al top senza nessuna distorsione 

inviato SM-A105FN using rogerKapp mobile


pesciolino73

Si ,ho saputo che la modifica " fisica" funziona ma non alla portata di tutti...
Quella tramite software la possono fare tutti ma.... distorcerà la modulazione?
Stressa troppo i finali?
E se così alla portata di tutti perché non ci ha pensato la casa madre in partenza?
73'

pat0691



bergio70

Citazione di: pesciolino73 il 12 Dicembre 2022, 16:45:04
Si ,ho saputo che la modifica " fisica" funziona ma non alla portata di tutti...
Quella tramite software la possono fare tutti ma.... distorcerà la modulazione?
Stressa troppo i finali?
E se così alla portata di tutti perché non ci ha pensato la casa madre in partenza?
73'

già.. perchè non ci hanno pensato???
avranno avuto le loro ragioni??
chissa!!

AZ6108

355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)


pesciolino73

Visto il link.
Regolazioni di buon senso generale per un emissione pulita...niente di più... È chiaro che la modifica come da titolo post cambia di pochissimo il risultato di come si arriva al corrispondente.
Ai fini pratici è pure una discussione inutile hi ma la curiosità rimane....
Io uso mic sm -30 e rispetto alla saponetta in dotazione è un altro pianeta come guadagno in "modulazione media"....



turbomassi

Un problema in quanto tale ha una soluzione se non ha soluzione non è un problema.

https://massimilianoseno.weebly.com/

SCUSATE SE RISPONDO SEMPRE IN RITARDO.

Korradoroma1

Citazione di: pesciolino73 il 12 Dicembre 2022, 16:45:04Si ,ho saputo che la modifica " fisica" funziona ma non alla portata di tutti...
Quella tramite software la possono fare tutti ma.... distorcerà la modulazione?
Stressa troppo i finali?
E se così alla portata di tutti perché non ci ha pensato la casa madre in partenza?
73'
La modulazione non la distorce, ma la modifica software va a modificare anche altri parametri tanto che il lettore swr smette di funzionare. Anche Ripristinando i valori originali continua a non funzionare non dando più alcuna lettura del ros. Unica soluzione è mandare la radio in assistenza e farla riprogrammare. L'intervento non viene passato in garanzia ma costa sui 150 euro. Io lo sconsiglio. Meglio lasciare la radio originale e comprarsi un lineare.


turbomassi

Se la modifica software come contropartita comporta il non funzionamento del rosmetro per come la vedo io è meglio lasciare stare...

Per quella Hardware è mia intenzione farla, tralasciando la difficoltà ci sono controindicazioni?
Un problema in quanto tale ha una soluzione se non ha soluzione non è un problema.

https://massimilianoseno.weebly.com/

SCUSATE SE RISPONDO SEMPRE IN RITARDO.

turbomassi

Rileggendo meglio quanto presente in rete:

http://sp3rnz.blogspot.com/search/label/IC-7300

Dobbiamo preparare un condensatore al tantalio, lenti di ingrandimento e un valore di 2,2-4,7uF /16V farà il lavoro per noi.

Maggiore è la capacità, minore è il tempo di salita dell'ALC. Il test ha dimostrato che 3,3uF funziona bene e potrebbe essere la soluzione ottimale, ma anche 4,7uF andrà bene.
Un problema in quanto tale ha una soluzione se non ha soluzione non è un problema.

https://massimilianoseno.weebly.com/

SCUSATE SE RISPONDO SEMPRE IN RITARDO.

Korradoroma1

Citazione di: turbomassi il 08 Aprile 2023, 18:14:38Se la modifica software come contropartita comporta il non funzionamento del rosmetro per come la vedo io è meglio lasciare stare...

Per quella Hardware è mia intenzione farla, tralasciando la difficoltà ci sono controindicazioni?
Una volta comprai un 7100 usato cui era stata fatta una modifica analoga per escludere l'intervento dello ALC. in effetti il modulato era molto più alto rispetto alla conformazione originale, intorno ai 90/100 watt in ssb e 120 watt di picco invece di 40/50 watt e 95 di picco come esce dalla ICOM. Il problema che ho riscontrato è che escludendo lo ALC la radio assorbiva tantissimi ampere. Si è passati da 16 ampere della radio originale a oltre 25 della radio modificata, alla massima potenza. Senza modulazione l'assorbimento era intorno ai 8/10 ampere, secondo me eccessivo. Queste prove e misure le ho fatte personalmente perché avevo diverse radio, tra cui due 7100. Uno intonso mai modificato e un altro che era stato modificato.

Inoltre il power per ridurre la potenza interveniva in maniera non più lineare, ma di botto. Nel senso che se volevi ridurre la potenza da 120 a 30 watt dovevi girare la manopola oltrepassando la metà è solo dopo di colpo la abbassavi. Ma non riuscivi più a ridurre gradualmente la potenza da 120 a 110, 100 ecc. passava direttamente da 120 a 30.

HAWK

La modifica hardware con la capacità, è simile a quella per il KWD TS480....allocata in un determinato punto circuitale; MA, la ventola si attiva maggiormente, il calore aumenta durante l' uso in tale versione.

Mi chiedo se, non sarebbe meglio una non modifica/modifica, ovvero, riparametrar in laboratorio, l' allineamento in toto, per alzare la potenza media tarando tutto il resto come da technical supplement.

No capacità e no via software, con i loro effetti collaterali.


HAWK

#13
Volevo aggiungere; ho sempre da sempre scritto, in merito alle modifiche sulle power out, DI TUTTI GLI APPARATI di tutte le marche, sembra che le fabbriche lo facciano apposta...

Cioè, se il manuale allegato nelle caratteristiche mi dice che devo avere i 100 watt, DEVO vedere i 100 watt sul campo.
Poco importa che in test set da laboratorio si vedano i 100 watt, ambiente ideale, magari con bolometro, tale valore lo devo vedere a casa mia...

Da quì abbiamo la stuzzicheria di metterci mano...per chi è capace, se no poi assistenze...se si fanno danni.

Il non sviluppare i 100 watt, DICHIARATI NERO SU BIANCO, è una cattiva abitudine generale...

Diversamente le strade, a livello psicologico sono solo 2.

1) Fare una copia di grafico, fatto in test set, dove vedo i 100 watt, lo appendo in stazione e mentre uso la radio lo gurado e penso, ecco come esco...che bello !!!
2)  Metterci le mani o chi per Noi, potenzialmente a fare anche danni...

40 anni fà, su CQElettronica, un redattore scriveva che, quando non si vedono i watt dichiarati da manuale, portatela indietro...che abbia vuto ragione ?


73'.

Geremia

#14
A quanto pare i progettisti Icom, Yaesu e kenwood sono degli incapaci. Capirei se in CW Key down non erogasse i 100W previsti oppure in banda laterale con un singolo tono non arrivasse a 100W. Ma non e' questo il caso e allora intervengono i "super tecnici" che modificano l'ALC per ottenere una potenza sul parlato di 80W. Complimenti a loro che non sanno che la lettura della potenza sul parlato attraverso un wattmetro standard che legge la potenza media e' fuorviante. In compenso avremo assorbimenti elevati e conseguente dissipazione sotto forma di calore. Ma avete mai provato ad utilizzare il giusto strumento di misura e cioe' un wattmetro con lettura del picco ?. Se lo fate vedrete che il parlato si aggira a 60-80W che con wattmetri che leggono la potenza media non vedete.
A proposito anche per il Bird-43A e' stata prodotta una schedina alimentata da una batteria da inserire al suo interno per la lettura del picco sul parlato. 
S = k * log W

HAWK

#15
@ Geremia; condivido il tuo post, quindi ho cliccato il mi piace.

Tuttavia, mi rivolgo alla tua intelligenza e carattere di uomo di mondo; la tua replica era in tal modo prevista, la tua come quella di altri, tecnici o semitecnici,

Sei anche tù, GIUSTAMENTE, fuorviato dalla preparazione materiale in ambito tecnico. 

Il mio, è un discorso non tecnico, non di strumenti che magari non si hanno per vedere realmente come tanno le cose...
E' un discorso psicologico della massa imperante degli operatori, i quali non hanno bolometri ne Bird, ne altro, ma vogliono vedere in tutte le emissioni, lo scritto certificato sul manuale. 

All' utente medio normale, poco importa cosa dicono le strumentazioni che non possiede in stazione, importa avere il piacere di appagare la spesa fatta vedendo quello che è promesso.

Un amatore della radio normale, ha antenna, cavo, radio, alimentatore e qualche strumentino anche magari farlocco, non pensa subito ad avere strumenti professionali, oscilloscopi, wattmetri da test set, ed altro...

Quindi, la tua pregevole replica è giustissima, ma il contesto da me posto, non accoglie, in quanto è per via psicologica che porta a smanettare non tecnica sia pure corretta.

Facciamo vedere questi 100 watt in tutte le emissioni alla portata del medio operatore e meno smanettamenti si avranno.
1+1 fa 2...penso.

Si lamenteranno le assistenze dopo...forse e sicuramente il lavoro gli cala del 50%.

Grazie.



turbomassi

Qualsiasi modifica ha pregi e difetti, ma ha volte ci sono delle eccezioni.

Esempio: La modifica della batteria tampone del 7300?

Tornando al discorso condensatore, la radio consumerà e scalderà di più, ci si assume un rischio nel modificarla ( manualità e attrezzatura consona sono d'obbligo ) il miglioramento se pur apprezzabile non sarà come avere un lineare da 1 KW.

Tralasciando rischi e note negative ipotizzando che il sottoscritto sia testardo e voglia farla a tutti i costi che valore del condensatore mi consigliate?

2,2uF 16V?

Visto che una capacità maggiore corrisponde ad un minor tempo di salita dell'ALC?

Quindi usando un valore di 2,2uF 16V si stressa meno l'ALC?
Un problema in quanto tale ha una soluzione se non ha soluzione non è un problema.

https://massimilianoseno.weebly.com/

SCUSATE SE RISPONDO SEMPRE IN RITARDO.

AZ6108

perdonami ma ritengo sia una domanda assurda, è come se uno chiedesse che marca di pistola usare per suicidarsi  [emoji31]
355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

turbomassi

Non è la marca della pistola si parla di calibro del proiettile.
 
Maggior capacità del condensatore=maggior calibro del proiettile.
Un problema in quanto tale ha una soluzione se non ha soluzione non è un problema.

https://massimilianoseno.weebly.com/

SCUSATE SE RISPONDO SEMPRE IN RITARDO.


AZ6108

Citazione di: turbomassi il 08 Aprile 2023, 21:39:05Non è la marca della pistola si parla di calibro del proiettile.
 
Maggior capacità del condensatore=maggior calibro del proiettile.

NON
SONO
SORDO

355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

AZ6108

355/113 is not PI but a darn nice approximation (52163/16604 is even better)

pesciolino73

Provate questo: bassi e alti +5
Mic Gain 10
Compressore +5/8
Se avete come me l sm 30 ,appena aperto. E ovviamente low cut. L importante è che l ALC non vada MAI sul rosso. Tenere più
 basso possibile
Fatemi sapere, a me funziona

r5000

73 a tutti, concordo, premesso che ognuno fa' quello che vuole alla sua radio e può anche bruciarla per vedere che colore hanno le fiamme se questa "modifica" non è fatta dalla casa il motivo c'è , non è fare andare meno la radio di quello che potrebbe  tipo i limitatori che le case automobilistiche usano con le auto su strada e poi sblocchi per andare in pista,  il motivo è la purezza spettrale dell'emissione, se esageri poco con l'alc i finali non si guastano ma lavorano con maggiore distorsione e questo genera splatter che purtroppo si vedono spesso...  Come per la moda di allargare la banda passante e trasmettere con 4 khz giocando alla broadcasting quando in ricezione propio per limitare gli splatter si deve fare il contrario stringendo la banda passante in ricezione perché nel qso adiacente usano 4 khz e alc alle stelle,  ovviamente ci si sposta  ma c'è chi accende il lineare e la fà a cornate o sembra di essere all'asilo... propio oggi sono capitato per sbaglio a 7.100 MHz, c'era tutto, francesi che parlavano senza nominativo con passaggi chilometrici a 9+20, c'erano quelli a fianco che facevano cq contest  e sopra a tutti questi chi faceva cw, sstv, e musica a 9+40,  bell'esempio di correttezza da parte di tutti questi personaggi nel cercare di disturbare il prossimo a gratis...  Detto questo il valore del condensatore non è univoco perché a seconda della voce e di come si parla i risultati cambiano sempre, una radio con l'alc a palla se lo uso io che parlo sempre basso e con il microfono di traverso produce pochi splatter e sembra che utilizzo un compressore (che non c'è) ma se lo usa chi è abituato a parlare ad alta voce davanti al microfono gli splatter si vedono a 10khz,  se poi c'è anche chi allunga le sillabe l'effetto è completo perché i finali lavorano più tempo in distorsione rispetto a chi parla normalmente con spazi e sillabe deboli, il mio consiglio è non toccare l'alc ma utilizzare le il compressore e il mic gain per ottenere la modulazione media più alta ma limitata a livello audio e non a livello rf con l'alc, il contenuto spettrale è ben diverso ma all'ascolto la presenza microfonica è simile, infatti è questo il problema delle  modifiche all'alc, chi ascolta isofrequenza ti ascolta meglio e non ci si preoccupa se disturba i qso adiacenti...
non dare da mangiare al troll    https://www.rogerk.net/forum/index.php?msg=858599

Geremia

#23
E' la solita vexata quaestio.
CitazioneAll' utente medio normale, poco importa cosa dicono le strumentazioni che non possiede in stazione, importa avere il piacere di appagare la spesa fatta vedendo quello che è promesso.
Che cosa e' promesso all'utente medio ?. E' promesso che la potenza di uscita in CW key down sia 100W. Leggersi le specifiche please. E non e' colpa del produttore se l'utente medio non ha le conoscenze per capire le differenze tra uno strumento di misura che fornisce il valore medio e uno che fornisce il valore di picco.
Purtroppo e' un problema di retaggio dalla CB dell'utente medio dove era di moda "truccare" il baracchino per ottenere qualche watt in piu' senza rendersi conto dell'emissione generata.
Il problema e' di base e cioe' la non conoscenza di cio' che si sta utilizzando. Peraltro, non mi si venga a dire che strumenti adatti per misurare il picco sono estremante costosi. Ricordo che sono disponibili a prezzi decenti la serie Daiwa CN801HP.
CitazioneEsempio: La modifica della batteria tampone del 7300?
Con questo, visto che molti degli Icom hanno questo problema, si vuole fare di tutta l'erba un fascio e pensare che in Icom ci siano progettisti incapaci ?. 
Se un trasmettitore e' leggermente un po' piu' largo di manica di un altro e' dovuto al ritardo dell'intervento dell'ALC e non alla bravura di chi lo ha progettato.
La mania di intervenire sull'ALC per vedere in SSB l'ago di uno strumento a bobina mobile, che gia' di suo fa la media, e'  estremamente non corretta. Poi, come scrive R5000, ognuno fa quello che vuole con quello che possiede, anche prenderlo a martellate se ritiene di migliorarlo, ma e' come prendere una panda e alimentarla a NOX per fargli percorrere da zero a 100 Km/h in meno di 5 secondi. Si, puo' funzionare se la usi solo saltuariamente, ma se dovessi usarla quotidianamente la sua durata sarebbe ... .
Mi ritorna alla mente quella canzone di Lucio Battisti dove cantava "quel mio amico saprebbe come fare, lui con il cacciavite in mano fa miracoli ... ".
Il seguente video aiuta a capire qualcosa
https://www.google.com/search?q=potenza+di+picco+Daiwa+cn801hp&rlz=1C1FKPE_itIT1000IT1000&biw=1067&bih=717&tbm=vid&sxsrf=APwXEdeBtIYEXcsxRIcDO9j4jgbIyMB4gQ%3A1681019268247&ei=hFEyZNnWDsiUxc8Pucq-8As&ved=0ahUKEwjZqODijJz-AhVISvEDHTmlD74Q4dUDCA0&uact=5&oq=potenza+di+picco+Daiwa+cn801hp&gs_lcp=Cg1nd3Mtd2l6LXZpZGVvEAMyBQgAEKIEMgUIABCiBDoECCMQJzoHCCMQsAIQJzoECCEQCjoICAAQiQUQogRQ2A1YjEFgpEtoAHAAeACAAWyIAcQPkgEEMTcuNZgBAKABAcABAQ&sclient=gws-wiz-video#fpstate=ive&vld=cid:7fd5a102,vid:EjxAk6ziNe8
Buona Pasqua
S = k * log W

turbomassi

Con le scuse per aver scritto con caratteri grandi causa copia incolla vi porgo un sincero augurio di buona Pasqua.

Mi avete convinto non faccio la modifica, probabilmente farò solo quella della batteria tampone con le mie solite tempistiche molto molto lunghe. 

Le mie aspettative erano quelle di migliorare leggermente le prestazioni ma viste le implicazioni non rischio.

Per quanto riguarda le regolazioni con il Mic di serie, dai riscontri durante i qso direi che sono già ottimali, sicuramente le ricontrollo con quanto suggerito.
Un problema in quanto tale ha una soluzione se non ha soluzione non è un problema.

https://massimilianoseno.weebly.com/

SCUSATE SE RISPONDO SEMPRE IN RITARDO.