radioamatori e cb rogerK

sezione di servizio => Problemi & Comunicazioni => Topic aperto da: ministero - 22 Agosto 2013, 19:28:08

Titolo: Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 22 Agosto 2013, 19:28:08
Siccome ho letto e condivido quello che ha scritto un amministratore sul fatto che in certe discussioni in ambito radioamatoriale certi nickname anonimi (e aggiungerei creati ad hoc) suscitano polverone e nulla di costruttivo (ed effettivamente è così), siccome conosco radioamatori che non si iscrivono a RogerK perché non si sentono tutelati da questo punto di vista (e magari hanno subito anche attacchi personali da questi anonimi), butto là un piccola proposta, che i gestori di RogerK possono prendere eventualmente in considerazione, ma su cui la stessa comunità del forum può esprimere il proprio parere: cioè la possibilità di riservare un'area del forum ai radioamatori, senza per questo precludere anche a chi radioamatore non è di interloquire con i radioamatori nelle aree già presenti su RogerK. Senza stare a identificare i vari soggetti, come avviene su altri forum, penso che sarebbe sufficiente consentire l'accesso a chi compare con il nominativo radioamatoriale.

Penso che questa novità potrebbe incrementare il prestigio e l'affluenza di utenti sul forum, nonché limitare quel genere di provocazioni che degenerano poi quasi inevitabilmente in flame. Cosa ne pensate? A voi il micro.  cq
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Barbabianca - 22 Agosto 2013, 19:34:56
Io non sono radioamatore è sono iscritto proprio per imparare dai più esperti , è questo mi ha spinto ad iscrivermi anche se ho visto che nel sito ci sono molti poliziotti mancati e molti iscritti che ancora si credono all' asilo infantile , però il mondo è questo e non potete chiudervi in una elitè si perderebbe il senso onorifico di questo simpatico sito di radio.
saluti sinceri
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: acquario58 - 22 Agosto 2013, 19:42:42
a mio parere non cambia niente chi é abituato a polemizzare lo fa sia se radioamatore con nominativo che come semplice utente con nick di fantasia.....
la prova di questo........le leggiamo  in alcune discussioni presenti su RGK ..e ancora peggio in altri forum...dove anche se non permesso dai regolamenti la moderazione é latitante a intervenire...
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ringhio - 22 Agosto 2013, 19:57:20
impossibile,,,,ti spiego il xchè....ci sono om maleducati,,e cibbisti molto educati,,,,,,io non ci giro tanto intorno,,ma l'abito non fa il monaco!!!!!quindi e inutile che spariamo sti  topic,,,,,se poi vogliamo fare un area adibita solo ed esclusivamente agli om,,,ok,,ma mi sembra peccato che i nuovi cibbisti all'inizio,,si vedono quest'area riservata,,,anche xche ci sono cibbisti che sono molto educati,,e che hanno voglia di imparare dagli om,,x me bocciata
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 22 Agosto 2013, 20:07:15
a mio parere non cambia niente chi é abituato a polemizzare lo fa sia se radioamatore con nominativo che come semplice utente con nick di fantasia.....
la prova di questo........le leggiamo  in alcune discussioni presenti su RGK ..e ancora peggio in altri forum...dove anche se non permesso dai regolamenti la moderazione é latitante a intervenire...

Sì, certo, se uno si vuole azzuffare si azzuffa comunque, però l'assunzione di responsabilità di quello che si scrive, a mio modo di vedere, non è un dettaglio. Spesso le provocazioni che generano flame sorgono da anonimi magari freschi freschi di iscrizione, gente che si fa scudo dell'anonimato per colpire perché se dovesse assumersi la responsabilità di quello che scrive non scriverebbe quelle cose o non le scriverebbe con quei toni. Secondo me un problema c'è ed è un problema chiamato trolling. E l'anonimato è l'habitat naturale del troll.  :rool:
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Marcello - 22 Agosto 2013, 20:11:40
Ringrazio ministero per la proposta significa che ci tiene al forum e si sta affezionando.
No voglio escludere a priori questa proposta ma ho delle certezze:

Intanto ci sono altri forum che chiedono il nominativo e non sono esenti da discussioni e problematiche anzi con il nominativo aumenta il narcisismo e rivalità tra  "professori "

Anzi il nick di fantasia permette più libertà di espressione molti si vergognano a chiedere qualcosa usando il nominativo perché si spaventano di fare qualche Brutta Figura...


Inviato da RogerK Mobile
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 22 Agosto 2013, 20:14:52
se poi vogliamo fare un area adibita solo ed esclusivamente agli om,,,ok,,ma mi sembra peccato che i nuovi cibbisti all'inizio,,si vedono quest'area riservata,,,anche xche ci sono cibbisti che sono molto educati,,e che hanno voglia di imparare dagli om

E non bastano le sezioni già presenti su RogerK a tale fine? Sarebbe solo un servizio in più offerto a chi lo vuole utilizzare. Alla fin fine se uno la pensa come te, per esempio, non ci va, e se uno la pensa come me, per esempio, ci va e certamente non se ne resta solo lì oppure se ne resta solo lì se preferisce stare solo lì. Non vedo perché impedirlo a priori. Alla fin fine sono gli utenti che compiono una scelta sulla base delle scelte possibili. Se l'opzione non è di interesse, nessuno la utilizzerà.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 22 Agosto 2013, 20:18:56
Ringrazio ministero per la proposta significa che ci tiene al forum e si sta affezionando.
No voglio escluderlo a priori ma ho delle certezze:

Intanto ci sono altri forum che chiedono il nominativo e non sono esenti da discussioni e problematiche anzi con il nominativo aumenta il narcisismo e rivalità tra  "professori "

Anzi il nick di fantasia permette più libertà di espressione molti si vergognano a chiedere qualcosa usando il nominativo perché si spaventano di fare qualche Brutta Figura...


Inviato da RogerK Mobile


Tutto giusto, ma la proposta non implica assolutamente l'impedire ai radioamatori di restare anonimi, solo di consentire a chi vuole parlare tra radioamatori non anonimi di poterlo fare. E' solo un'opzione in più per andare incontro alle esigenze di una parte degli utenti. Se poi l'opzione non ha successo pazienza, l'importante è offrirla, secondo me. Utilità della proposta la determinano solo gli utenti, è difficile dirlo a priori.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Alinghi - 22 Agosto 2013, 20:35:20
Io dico che Rogerk è sempre stato libero a tutti, e credo che così debba rimanere, senza dover fare distinzioni tra chi possiede una patente e chi non la possiede.
A me sinceramente non piace neanche la scritta del nominativo sotto l'avatar, perchè anche quello,  distingue gli OM dai non OM.
Su rogerk siamo tutti utenti al solito livello, a tale proposito furono eliminati pure i vari livelli che si acquisivano con il numero messaggi, sono rimasti solo il livello Orecchio di Gomma e Radio Operatore.

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZ1UQM - 22 Agosto 2013, 20:40:05
La butto lì in poche parole...
Il problema non lo si risolve avendo un'area riservata, secondo me, bensì si potrebbe attenuare se vi fosse, da parte dello staff di RK, la possibilità di un'identificazione certa degli utenti. Io personalmente sono iscritta col mio nome e cognome e col nominativo assegnatomi dal Ministero, e non avrei nessun problema ad inviare allo staff di RK un bel file jpeg o pdf con la scansione del mio documento di identità.
E se così fosse per tutti probabilmente i troll ci penserebbero un po' di più prima di trollare.
E nel caso fomentassero come avvenuto in questi giorni i provvedimenti potrebbero essere presi seriamente.
Non ho idea se la "raccolta" di documenti da parte di RK abbia problematiche di tipo legale, ma credo che sia un'idea da prendere in considerazione.
Take care of You, Mirka

Sent from my PadFone 2 using RogerkMobile
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 22 Agosto 2013, 20:48:43
I latini dicevano. ..quod abundat non viziat. .é una cosa in piu...non in meno.
Quindi perché no?

73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: acquario58 - 22 Agosto 2013, 21:02:29
e finiamola con sti proclami e detti latini e di altre culture........
cerchiamo di parlare un linguaggio comune e comprensibile da tutti ..... l' ITALIANO
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Marcello - 22 Agosto 2013, 21:08:35
È qui da noi si dice la cosa in più è come mancante...

Se chiedessi un documento di identità a tutti sarebbe la fine di Rogerk... La morte della. Nessun forum  Chiede un documento (a parte arifidenza) e comunque l'identità di un utente è sempre rintracciabile dalla magistratura..

RogerK è sempre stato libero come diceva alinghi e si è sempre battuto per eliminare le differenze tra radio appassionati...Infatti qui convivono insieme om cb cosa che in passato era quasi una eresia.. Adesso qui su rogerk è la normalità.

Anche se ci fosse una area riservata di utenti verificati cosa impedisce ad un troll di iscriversi lo stesso e dare fastidio ai cb? E che faccio a quel punto una sezione per. I cb verificati?

Anche i cb potrebbero chiedermi la stessa cosa... Avrebbero lo stesso diritto dei radioamatori di difendersi dai troll...






Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ringhio - 22 Agosto 2013, 21:10:37
E si facissi nu discussu iu.....ca lingua di unni nasciu iu??

Cerchiamo di parlare in italiano.....e segno di educazione

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ringhio - 22 Agosto 2013, 21:12:27
È qui da noi si dice la cosa in più è come mancante...

Se chiedessi un documento di identità a tutti sarebbe la fine di Rogerk... La morte della. Nessun forum  Chiede un documento (a parte arifidenza) e comunque l'identità di un utente è sempre rintracciabile dalla magistratura..

RogerK è sempre stato libero come diceva alinghi e si è sempre battuto per eliminare le differenze tra radio appassionati...Infatti qui convivono insieme om cb cosa che in passato era quasi una eresia.. Adesso qui su rogerk è la normalità.

Anche se ci fosse una area riservata di utenti verificati cosa impedisce ad un troll di iscriversi lo stesso e dare fastidio ai cb? E che faccio a quel punto una sezione per. I cb verificati?

Anche i cb potrebbero chiedermi la stessa cosa... Avrebbero lo stesso diritto dei radioamatori di difendersi dai troll...






Inviato da RogerK Mobile

Dopo questa risposta esaudiente..io non andrei piu avanti....io detto subito....x me è u a cosa super bocciata

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ringhio - 22 Agosto 2013, 21:18:52
Si parla di riservare tra virgolette...ma basta che guardi il topic di ...ponte ir1dd nord italia. E ti cadono gli occhi per terra..ma piantiamola su...cerchiamo di condividere tutto insieme.....perche tutti siamo e tutti sono radioamatori..ci sta quello ufficiale..e quello non ufficiale....ma ribadisco...che non e l'abito che fa il monaco......

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZ1LEH - 22 Agosto 2013, 21:45:22
Ma ancora con sta storia?????ragazzi siamo grandi,almeno qui non facciamo ste differenze !e poi personalmente non vedo il perche' uno non dovrebbe identificarsi con il proprio nominativo om cb swl o che altro sia !ma la finiamo? Pensiamo a fare radio!!!!!!  Dobbiamo essere fieri di essere cb o om. Altrimenti ci sono i cellulari e facebook !

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Marcello - 22 Agosto 2013, 21:45:37
No ringhio si può continuare perché non si finisce mai di confrontarsi.

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Marcello - 22 Agosto 2013, 21:46:51
Io dico poi ci vorrebbe  una sezione limitata per cb autenticati perché anche loro potrebbero chiederla..

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ringhio - 22 Agosto 2013, 21:47:19
Assolutamente marcy.....ma la cosa la vedo ingiusta...e infatti ho condiviso subito il tuo pensiero

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ringhio - 22 Agosto 2013, 21:49:03
E non mi sembra il caso marcy..xche un cb impara dall'om...e se un cb si vede l'area om blo cata su rgk e la fine....e penso di non avere torto..almeno stavolta..ahahaha

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ringhio - 22 Agosto 2013, 21:49:25
Ma ancora con sta storia?????ragazzi siamo grandi,almeno qui non facciamo ste differenze !e poi personalmente non vedo il perche' uno non dovrebbe identificarsi con il proprio nominativo om cb swl o che altro sia !ma la finiamo? Pensiamo a fare radio!!!!!!  Dobbiamo essere fieri di essere cb o om. Altrimenti ci sono i cellulari e facebook !

Inviato da RogerK Mobile


Ma super quotone veramente

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 22 Agosto 2013, 23:46:30
E si facissi nu discussu iu.....ca lingua di unni nasciu iu??

Cerchiamo di parlare in italiano.....e segno di educazione

Inviato da RogerK Mobile

La mia risposta ad Acquario 58 vale anche per te.
Il siciliano stretto non è paragonabile al latino.
Il latino di studia in molte scuole..il siciliano come  i dialetti. ..NO.
73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 22 Agosto 2013, 23:51:15
e finiamola con sti proclami e detti latini e di altre culture........
cerchiamo di parlare un linguaggio comune e comprensibile da tutti ..... l' ITALIANO

Premesso che rispondo al tuo post perché é il primo che ho letto ma rispondo anche ad altri.

Sinceramente questa tua risposta mi ha infastidito abbastanza.

La lingua italiana è arricchita nella fascia media della sua conoscenza da detti e proverbi di origine latina che sono diventati di uso comune.
Inoltre data la notevole somiglianza con l italiano non bisogna essere dei maghi per capirli.
Se poi qualcuno non li capisce puo tranquillamente prendere l occasione al balzo per imparare qualcosa di nuovo. ..io lo faccio quotidianamente.
Non mi sono messo a parlare in russo pet cui la tua esclamazione è fuori luogo.

Per quanto riguarda la lingua ufficiale del forum sarà pure l italiano ma se ti leggi i post ti rendi conto che molti non lo conoscono o la loro maestra è morta quando erano piccoli

Quindi concludendo se qualcuno non conosce i detti e proverbi latini che sono parte integrante della nostra lingua e non ha neppure l immaginazione di capirli anziché gridare la propria ignoranza potrebbe chiedere lumi imparando cosi una cosa nuova.
Ma evidentemente per te forse non serve imparare cose diverse dal settore radio.

73 de IZ0YES
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Dracula - 22 Agosto 2013, 23:51:35
Scusate a questo punto, anche una sezione per pirati autenticati
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: rocco - 22 Agosto 2013, 23:59:18
Scusate a questo punto, anche una sezione per pirati autenticati
giusto!!!per par condicio mi pare corretto!!!!!!!

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 23 Agosto 2013, 00:01:50
Scusate a questo punto, anche una sezione per pirati autenticati
giusto!!!per par condicio mi pare corretto!!!!!!!

Inviato da RogerK Mobile
Attento!!!!! " par condicio" è latino...lingua ignota e non permessa. ..ti bannano!!!

73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 23 Agosto 2013, 00:09:47
Se chiedessi un documento di identità a tutti sarebbe la fine di Rogerk... La morte della. Nessun forum  Chiede un documento (a parte arifidenza) e comunque l'identità di un utente è sempre rintracciabile dalla magistratura..


Chiedere un documento a tutti secondo me non è necessario perché nel momento in cui io metto un nominativo e quel nominativo non è il mio o non esiste io commetto un illecito e non penso proprio che il gioco valga la candela.

Per quanto riguarda la rintracciabilità, credo che voi possiate fornire alla magistratura, qualora ve lo richiedesse, soltanto un ip, però un ip può anche non portare a nulla, vuoi perché l'utente è proxato, vuoi perché l'utente sta utilizzando una rete pubblica o privata altrui.

RogerK è sempre stato libero come diceva alinghi e si è sempre battuto per eliminare le differenze tra radio appassionati...Infatti qui convivono insieme om cb cosa che in passato era quasi una eresia.. Adesso qui su rogerk è la normalità.

E mi pare giusto che questo continui ad essere la norma. Non vedo però perché impedire l'eccezione, se l'eccezione soddisfa una parte degli stessi utenti del forum.

Anche se ci fosse una area riservata di utenti verificati cosa impedisce ad un troll di iscriversi lo stesso e dare fastidio ai cb? E che faccio a quel punto una sezione per. I cb verificati?

Anche i cb potrebbero chiedermi la stessa cosa... Avrebbero lo stesso diritto dei radioamatori di difendersi dai troll...

Non siamo stati noi a decidere che i radioamatori abbiano un identificativo e i cibbisti no. Ma dal momento il cui i radioamatori ce l'hanno e si presentano col proprio nominativo e vogliono poter discutere non solo tra di loro ma anche tra di loro, non vedo perché questa possibilità dovrebbe essergli preclusa.

Tutti , comunque, possono procurarsi un nominativo da SWL.  ;-)
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 23 Agosto 2013, 00:22:51
Faccio un esempio. La sezione "Vita associativa" reca questa descrizione: "Critiche, complimenti, scandali e notizie di quello che avviene nelle associazioni. Ogni utente è responsabile in prima persona di quello che scrive."

Ma come si fa ad essere responsabili in prima persona di quello che si scrive se lo si fa anonimamente?  :rool:

Potrebbe esserci una parte di radioamatori interessati a parlare di queste cose assumendosi davvero la responsabilità di quello che scrive in prima persona. Perché impedirlo?
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: r5000 - 23 Agosto 2013, 00:24:41
73 a tutti, certamente sono in linea con il pensiero di Marcello riguardo a Rogerk libero e aperto a tutti, radioamatori, swl, cb e anche pirati nella speranza che si appassionano alla radio a tal punto da diventare radioamatori, se poi sotto l'avatar o in firma si può mettere il propio nominativo è facoltà dell'utente propio perchè può decidere se vuole o meno presentarsi come radioamatore o con un nick name di fantasia, la buona educazione non c'entra nulla con la patente radioamatoriale, chi supera l'esame può benissimo essere un'ottimo radioamatore dal punto di vista tecnico ed essere assolutamente cafone o maleducato ecc... la patente non fà diventare buone le persone e quindi se uno è da prima  arrogante lo sarà anche da patentato, e fare una sezione aperta solo ai radioamatori non esclude l'arrogante di turno, molto meglio separare alcuni argomenti per facilitare e rendere piacevole la lettura e se un cb  posta nella sezione antenne radioamatoriali ci stà se resta in argomento altrimenti noi moderatori spostiamo il topic in altre sezioni più adatte ma non si preclude la possibilità di partecipare  a tutti in qualsiasi argomento, dietro al nick name può esserci un ragazzo che chiede info per il pmr e può esserci un radioamatore campione di contest o chi fà traffico EME da 30 anni e tutti  su Rogerk hanno la stessa possibilità di discutere di radio e tutto quello che ne segue...
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZ2UUF (davj2500) - 23 Agosto 2013, 00:48:27
Ciao a tutti.

Sono anche io contrario a questa proposta per alcune ragioni.

1) esiste già un esempio di forum aperto ai soli OM, Arifidenza, che è di gran lunga il forum del settore con il più alto tasso polemico del panorama nazionale.

2) l'identificabilità su internet è utopia; chiunque con un fotoritocco potrebbe produrre uno scan fasullo di qualsiasi documento. Piuttosto,  sarebbe meglio che gli utenti imparasseto a riconoscere ed evitare troll ed agitatori vari ai quali puntualmente molti abboccano.

3) la categoria degli OM è già percepita come qualcosa di settario e tendente ad emarginare i non OM. Credo sia opportuno non alimentare questa percezione con aree riservate ed altre iniziative discriminatorie.

Ciaoo
Davide
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: acquario58 - 23 Agosto 2013, 01:23:23
e finiamola con sti proclami e detti latini e di altre culture........
cerchiamo di parlare un linguaggio comune e comprensibile da tutti ..... l' ITALIANO

Premesso che rispondo al tuo post perché é il primo che ho letto ma rispondo anche ad altri.

Sinceramente questa tua risposta mi ha infastidito abbastanza.

La lingua italiana è arricchita nella fascia media della sua conoscenza da detti e proverbi di origine latina che sono diventati di uso comune.
Inoltre data la notevole somiglianza con l italiano non bisogna essere dei maghi per capirli.
Se poi qualcuno non li capisce puo tranquillamente prendere l occasione al balzo per imparare qualcosa di nuovo. ..io lo faccio quotidianamente.
Non mi sono messo a parlare in russo pet cui la tua esclamazione è fuori luogo.

Per quanto riguarda la lingua ufficiale del forum sarà pure l italiano ma se ti leggi i post ti rendi conto che molti non lo conoscono o la loro maestra e morta quando erano piccoli

Quindi concludendo se qualcuno non conosce i detti e proverbi latini che sono parte integrante della nostra lingua e non ha neppure l immaginazione di capirli anziché gridare la propria ignoranza potrebbe chiedere lumi imparando cosi una cosa nuova.
Ma evidentemente per te forse non serve imparare cose diverse dal settore radio.


73 de IZ0YES
anche se non dovrei essendo: O.T.
rispondo ma non replico oltre
se il mio intervento che era soltando un invito ad evitare proclami o detti iin latino o altre culture.....ti ha infastidito...sarà un tuo problema personale.....
invece tu con  tuo  ai  dato degli ignoranti ridicolizzando chi non scrive anche  nel corretto italiano..non siamo tutti professori......voglio ricordarti sul forum di ROGERK siamo tutti allo stesso livello non esistono classi o ceti sociali di cultura superiore che hanno diritto
 di offendere chi non ha potuto impegnarsi negli studi ma che cerca nel possibile di esprimersi in italiano non con dialetti o altro ...anche commettendo gli errori grammaticali che tu sottolinei.....

mentre x quel che riguarda: Ma evidentemente per te forse non serve imparare cose diverse dal settore radio.....
 i miei interessi (anche oltre il radiantismo)  di imparare cose nuove non sarai te a indicarmeli...sono in grado di scegliere ed affrontarli direttamente...e molte cose con l'esperienza acquisita negli anni di studio e professionalità forse potrei anche insegnartele....
chiuso OT
 ..
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 23 Agosto 2013, 01:30:45
Dai ragazzi, ma è possibile che ogni volta che c'è uno scambio di opinioni bisogna sempre finire a bisticciare? :grin:

1) esiste già un esempio di forum aperto ai soli OM, Arifidenza, che è di gran lunga il forum del settore con il più alto tasso polemico del panorama nazionale.

2) l'identificabilità su internet è utopia; chiunque con un fotoritocco potrebbe produrre uno scan fasullo di qualsiasi documento. Piuttosto,  sarebbe meglio che gli utenti imparasseto a riconoscere ed evitare troll ed agitatori vari ai quali puntualmente molti abboccano.

3) la categoria degli OM è già percepita come qualcosa di settario e tendente ad emarginare i non OM. Credo sia opportuno non alimentare questa percezione con aree riservate ed altre iniziative discriminatorie.

Non vorrei essere troppo presente nel topic (se lo sono, me ne scuso), ma hai fatto delle osservazioni che trovo stimolanti e che in parte condivido per cui, prima di andare a nanna mi piace commentarle.

1) Il forum da te indicato è appunto un forum, non una sezioncina di un forum in cui tutti parlano liberamente con tutti e personalmente sono contrario ai forum riservati a... perché si crea un ambiente "pseudoprofessorale" che è "esclusivista" proprio come impostazione. Inoltre, è un forum di un'associazione e sai bene che esiste purtroppo un certo incomprensibile astio tra associazioni (è il motivo per cui, benché frequentando vari ripetitori appartenenti a varie associazioni ed avendo ricevuto da parte di ogni associazione l'invito ad iscrivermi, mi sono iscritto al G-QRP Club :grin:).

2) L'identificabilità può anche essere un'utopia, ma non credo che darsi un nominativo falso o altrui o addirittura falsificare un documento sia un gioco che vale la candela. Quindi una deterrenza ce la vedo.

3) Siccome un nominativo da SWL possono averlo tutti, non vedo particolari barriere tra OM e non OM, anzi, potrebbe essere un modo per alcuni non OM di sentirsi più vicini agli OM.

Inoltre, all'atto pratico, sarebbe davvero un'opzione in più che non snaturerebbe le caratteristiche del forum e darebbe la possibilità di affrontare certi discorsi (vedi la sezione "Vita associativa", nella cui descrizione è scritto "ognuno si assume la responsabilità di quello che scrive in prima persona") al riparo da provocatori mascherati provenienti da altri lidi.

Però, come dici tu, potrebbe anche accadere che l'opzione in più generi o alimenti comunque un certo dissapore. Nel qual caso si potrebbe anche tornare indietro. Sperimentare, secondo me, non nuoce, al limite si constata l'insuccesso e buona notte. Non sperimentare, invece, è pur sempre la preclusione di una possibilità.

La mia opinione, basata su quello che mi sento dire anche da amici radioamatori (gente assolutamente tranquilla, non certo gente che si mette a trolleggiare), è che un'opzione in più avvicinerebbe al forum molti om ed swl. Poi è chiaro che può essere anche un'opinione sbagliata, come tutte le opinioni.

Grazie per la partecipazione, pensavo che non ricevesse nemmeno una risposta sto topic.  :-)
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: r5000 - 23 Agosto 2013, 01:34:53
73 a tutti, sull'identificabilità se uno vuole oltre al nominativo può anche scrivere in firma codice fiscale e mail certificata ma ha gli stessi identici diritti di chi si fà chiamare topolino e non un qualcosa in più perchè identificabile in modo sicuro, già ci sono state questioni per le stellette ecc... che per alcuni significavano più importanza  ma l'anzianità o l'esperienza non dà maggiori diritti (al massimo aiuta a sbagliare di meno...)  e lo stesso vale  per il nominativo...
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 23 Agosto 2013, 01:36:49

A me sinceramente non piace neanche la scritta del nominativo sotto l'avatar, perchè anche quello,  distingue gli OM dai non OM.
Su rogerk siamo tutti utenti al solito livello, a tale proposito furono eliminati pure i vari livelli che si acquisivano con il numero messaggi, sono rimasti solo il livello Orecchio di Gomma e Radio Operatore.

Il fatto di mettere il nominativo lo trovo estremamente utile.  Serve quando fai qso a riconoscere persone del forum che conosci solo in modo epistolare.
Ho però scoperto che ci sono varie persone che non dichiarano il proprio Call per non essere collegati al loro nick sul forum..e nascondersi non è mai bello.
Sul fatto che è discriminatorio non sono proprio d accordo.  Che discriminazione è dire ls propria sigla? ?? Mica ho detto che io sono migliore. ..
Se qualcuno non radioamatore si sente inferiore perché non ha un callsign..è un problema solo suo.

Ip credo che chiunque nella sua vita debba evolversi , imparando cose nuove e crescendo. 
Per uno appassionato di radio diventare radioamatore é un traguardo naturale. 

Molti non lo fanno ma sono incoerenti ...hanno apparati hf , pmr espansi o peggio radio vhf uhf e chiacchierano su ponti abusivi o  su link internet usando sigle che scimmiottano i callsign..quindi alla fine vogliono tutte le possibilità dei radioamatori senza esserlo.
Non vuoi fare l esame. ...non c è problema ..resta però a giocare con 40 canali cb d 5 watt o con i pmr s 8 canali e 500mw ed invece così non ce n'è uno. ..

73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: rocco - 23 Agosto 2013, 01:37:01
Scusate l ot. Personalmente non mi interessa una cippa del latino ne tanto meno ho la voglia di andare a cercare i proverbi latini. Se parlassimo tutti in italiano senza dimostrazioni varie e passando sopra gli errori di battitura ci sarebbe un clima decisamente più rilassante.
Per quanto riguarda l'area certificata non sono d'accordo, proprio perché il forum è nato libero, e dovrà rimanere tale senza discriminazioni. Tra l'altro c'è la possibilità di scrivere il nominativo sul profilo personale, si fa una ricerca su qrz e il gioco è fatto.

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 23 Agosto 2013, 02:20:23
e finiamola con sti proclami e detti latini e di altre culture........
cerchiamo di parlare un linguaggio comune e comprensibile da tutti ..... l' ITALIANO

Premesso che rispondo al tuo post perché é il primo che ho letto ma rispondo anche ad altri.

Sinceramente questa tua risposta mi ha infastidito abbastanza.

La lingua italiana è arricchita nella fascia media della sua conoscenza da detti e proverbi di origine latina che sono diventati di uso comune.
Inoltre data la notevole somiglianza con l italiano non bisogna essere dei maghi per capirli.
Se poi qualcuno non li capisce puo tranquillamente prendere l occasione al balzo per imparare qualcosa di nuovo. ..io lo faccio quotidianamente.
Non mi sono messo a parlare in russo pet cui la tua esclamazione è fuori luogo.

Per quanto riguarda la lingua ufficiale del forum sarà pure l italiano ma se ti leggi i post ti rendi conto che molti non lo conoscono o la loro maestra e morta quando erano piccoli

Quindi concludendo se qualcuno non conosce i detti e proverbi latini che sono parte integrante della nostra lingua e non ha neppure l immaginazione di capirli anziché gridare la propria ignoranza potrebbe chiedere lumi imparando cosi una cosa nuova.
Ma evidentemente per te forse non serve imparare cose diverse dal settore radio.


73 de IZ0YES
anche se non dovrei essendo: O.T.
rispondo ma non replico oltre
se il mio intervento che era soltando un invito ad evitare proclami o detti iin latino o altre culture.....ti ha infastidito...sarà un tuo problema personale.....
invece tu con  tuo  ai  dato degli ignoranti ridicolizzando chi non scrive anche  nel corretto italiano..non siamo tutti professori......voglio ricordarti sul forum di ROGERK siamo tutti allo stesso livello non esistono classi o ceti sociali di cultura superiore che hanno diritto
 di offendere chi non ha potuto impegnarsi negli studi ma che cerca nel possibile di esprimersi in italiano non con dialetti o altro ...anche commettendo gli errori grammaticali che tu sottolinei.....

mentre x quel che riguarda: Ma evidentemente per te forse non serve imparare cose diverse dal settore radio.....
 i miei interessi (anche oltre il radiantismo)  di imparare cose nuove non sarai te a indicarmeli...sono in grado di scegliere ed affrontarli direttamente...e molte cose con l'esperienza acquisita negli anni di studio e professionalità forse potrei anche insegnartele....
chiuso OT
 ..

Senti Acquario 58 il tuo invito non mi è piaciuto. 
Anziché dire che è un problema mio avresti fatto piu bella figura a dire che non era tua intenzione farmi "un cicchetto" ho usato un proverbio e basta non ci trovo niente di rilevante.

Per il ridicolizzare ti sbagli e pure di grosso. ..non ho fatto nomi o riferimenti a nessuno e non mi permetto di farlo ma visto che parli in maiuscolo di italiano ti ho fatto ironicamente notare che parecchi non lo conoscono a livello basilare .
Personalmente ignoro il significato della parola troll..ma non ho detto a nessuno di non parlare inglese perché evidentemente è un vocabolo noto e sono io s non conoscerlo quindi mi vado a documentare.

Sul fatto do essere tutti uguali. ..no siamo tutti diversi nel mondo e figuriamoci su RogerK . ..ma essere diversi non significa essere migliori o peggiori.
Quindi anche su RogerK ...quando parla Davj2500 io ascolto con le orecchie spalancate perché non è uguale a me e riconosco che tecnicamente parlando ha una cultura MOLTO superiore alla mia e sicuramente posso imparare molto da lui come da altri.
Anche tu puoi insegnarmi qualcosa sicuramente. ..quando capiterà prenderò quello che mi puoi dare.
In ultimo , permettimi che qualcuno potrà imparare qualcosina da me...
Con me oggi non hai comunque mostrato buone maniere. ..riflettici.
73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 23 Agosto 2013, 02:26:28
Se parlassimo tutti in italiano senza dimostrazioni varie e passando sopra gli errori di battitura ci sarebbe un clima decisamente più rilassante.

Inviato da RogerK Mobile
Guarda che dire un proverbio non è una dimostrazione di niente.
Per il resto io parlo italiano.
Gli errori di battitura non gli ho fatti notare a nessuno non ho fatto nomi o nick...state montando tutto voi...


73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Dracula - 23 Agosto 2013, 08:03:40
Dai ragazzi, ma è possibile che ogni volta che c'è uno scambio di opinioni bisogna sempre finire a bisticciare? :grin:



Ci sono più "risse" qui che in una discoteca di peruviani dopo la festa della birra
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Ugo da Norcia - 23 Agosto 2013, 08:21:21
Fino a qualche mese fá rispondevo parecchio ai post. Poi ritengo di aver imparato. Alcuni amici mi hanno fatto notare che sono poco presente. Tutt'altro, leggo sempre e rispondo poco.
Mi spiace che di post tecnici ve ne siano sempre meno.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Alinghi - 23 Agosto 2013, 09:18:34
Sono a qualche mese fá rispondevo parecchio ai post.Poi ritengo di aver imparato. Alcuni amici mi hanno fatto notare che sono poco presente.Tutt'altro,leggo sempre e rispondo poco. Mi spiace che di post tecnici ve ne siano sempre meno.

Credo che pure io dovrò iniziare a fare altrettanto.
Ho capito che devi solo dire ciò che l'autore del topic vuol sentirsi dire, se dici qualcosa di giustissimo, ma che non stà bene all'autore del topic, scoppia la polemica infinita.
 
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Giovy - 23 Agosto 2013, 09:27:12
Mi accodo al pensiero di chi si è espresso contro questa proposta, giudicandola "classista" (passatemi il termine un po' forte). Non è auto-segregandosi in un'enclave dorata e certificata che si risolvono i problemi dovuti a contrasti personali e/o di associazione, che continueranno ad esserci ed anzi, potrebbero inasprirsi, perchè potenzialmente potrebbe mancare proprio quell'elemento "non radioamatore certificato" capace, con la sua mediazione, di porre fine ad un conflitto.
Questo forum è bello perchè mette tutti sullo stesso piano, a differenza di altri forum che ben conoscete.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 23 Agosto 2013, 09:36:27
Sono a qualche mese fá rispondevo parecchio ai post.Poi ritengo di aver imparato. Alcuni amici mi hanno fatto notare che sono poco presente.Tutt'altro,leggo sempre e rispondo poco. Mi spiace che di post tecnici ve ne siano sempre meno.
Ciao Riccardo,  ben riletto.
Forse hai ragione. ..se il tono decade è meglio astenersi dal partecipare.
Peccato ..se aumentano le "risse" e diminuiscono i post tecnici il forum muore e mi dispiacerebbe tanto.

Purtroppo RogerK, come un condominio,  è uno spaccato dell Italia dove ci sono molte persone aggressive con poco rispetto del prossimo che non pesano le parole dette.
Vabbè. .speriamo che migliori. ..
Ciao.


73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 23 Agosto 2013, 09:55:42
Questo forum è bello perchè mette tutti sullo stesso piano, a differenza di altri forum che ben conoscete.

Ciao Giovy.. io veramente non capisco il motivo di volere "coercitivamente" mettere tutti sullo stesso piano. ..

Ci sono persone che dimostrano coerenza educazione ef altruismo. ..altre no.
Perché devo considersrli ugusli???
Da una persona notoriamente pacata accetto una critica sicuramente molto piu di buon grado che da un soggetto rissoso.
Al mondo c'è gente che da tanto e gente che non da niente e peggio c'è gente parassita. ....la più grande ingiustizia è dire siamo tutto uguali.
Anche su RogerK ci sono persone che leggo volentieri e persone che ho imparato sf evitare.
La cosa brutta ( genericamente. ..non mi riferisco s nessuno) non è essere ignoranti ( nel senso esatto della parola) ma continuare ad esserlo.
Il fatto che esistono moderatori che possono bannare un utente o chiudere un topic aperto ds altri ti dimostra che NON siamo tutti uguali.



73 de IZ0YES
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Giovy - 23 Agosto 2013, 10:06:01
Ciao Giovy.. io veramente non capisco il motivo di volere "coercitivamente" mettere tutti sullo stesso piano. ..
Ehm... calindro... mi hai frainteso: io ho messo sullo stesso piano OM e non-OM. Punto.

Per quanto poi riguarda l'educazione, la civiltà, la competenza... beh, quella non dipende dall'essere o meno radioamatori, e quindi anche in un'area "certificata" potrebbero esserci radioamatori ineducati, rissosi ecc. (ed il problema sarebbe punto e a capo). ;)
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 23 Agosto 2013, 10:27:24
Ciao Giovy.. io veramente non capisco il motivo di volere "coercitivamente" mettere tutti sullo stesso piano. ..
Ehm... calindro... mi hai frainteso: io ho messo sullo stesso piano OM e non-OM. Punto.

Per quanto poi riguarda l'educazione, la civiltà, la competenza... beh, quella non dipende dall'essere o meno radioamatori, e quindi anche in un'area "certificata" potrebbero esserci radioamatori ineducati, rissosi ecc. (ed il problema sarebbe punto e a capo). ;)
Si si avevo capito. !!!!

Ma essere "certificati" non perché radioamatori ma perché non anonimi non è discriminatorio.
Perché se io in un topic discuto apertamente con un tale Topolino77 (è un esempio. .spero di non avere beccato un utente reale) lui deve sapere con chi parla ed io no???
Magari mi abita di fronte e mi fa pure i gtaffi sulla macchina ed io non lo so. >:(>:(>:(
 Pazienza. .Questo è un mondo imperfetto...
Buona giornata

73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Giovy - 23 Agosto 2013, 10:30:22
Ma essere "certificati" non perché radioamatori ma perché non anonimi non è discriminatorio.
Perché se io in un topic discuto apertamente con un tale Topolino77 (è un esempio. .spero di non avere beccato un utente reale) lui deve sapere con chi parla ed io no???
Magari mi abita di fronte e mi fa pure i gtaffi sulla macchina ed io non lo so. >:(>:(>:(
 Pazienza. .Questo è un mondo imperfetto...
Buona giornata

73 de IZ0YES
Hai assolutamente ragione, ma è discriminatorio dare SOLO ai radioamatori (perchè "portatori" di un call-sign) la possibilità di essere certificati... :)
Senza poi contare tutte le implicazioni a livello legale che la raccolta di dati personali comporta... ;)
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 23 Agosto 2013, 10:36:48
Ma essere "certificati" non perché radioamatori ma perché non anonimi non è discriminatorio.
Perché se io in un topic discuto apertamente con un tale Topolino77 (è un esempio. .spero di non avere beccato un utente reale) lui deve sapere con chi parla ed io no???
Magari mi abita di fronte e mi fa pure i gtaffi sulla macchina ed io non lo so. >:(>:(>:(
 Pazienza. .Questo è un mondo imperfetto...
Buona giornata

73 de IZ0YES
Hai assolutamente ragione, ma è discriminatorio dare SOLO ai radioamatori (perchè "portatori" di un call-sign) la possibilità di essere certificati... :)
Senza poi contare tutte le implicazioni a livello legale che la raccolta di dati personali comporta... ;)

Giusto. .io darei a tutti la possibilità di certificarsi.il callsign è solo uno dei modi. .il numero di cellulare , ad esempio un altro.
Poi come fs notare il buon Davj2500 la sicurezza su internet è utopia. ..ma ripeto questo è un mondo imperfetto.

73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Marcello - 23 Agosto 2013, 10:49:55
Utenti certificati un pò difficile ma si potrebbe anche fare...

Ma faccio una domanda alla discussione:
Perché presentarsi per forza?

Su rogerk si può essere tutti anonimi fino a scelta contraria... Perché costringere tutti ad essere certificati ed autenticati e invece non lasciare la libertà di presentarsi ufficialmente a chi vuole farlo?

Tutti siamo nick di fantasia fino a quando non decidiamo di presentarci...

Perché chi mette un nominativo e si ufficializza deve costringere gli altri a fare lo stesso?

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 23 Agosto 2013, 10:59:52
Mi accodo al pensiero di chi si è espresso contro questa proposta, giudicandola "classista" (passatemi il termine un po' forte). Non è auto-segregandosi in un'enclave dorata e certificata che si risolvono i problemi

Ma perché considere un'enclave una sezioncina di un forum in cui può accedere chiunque (perché chiunque può essere un SWL o comunque chiunque può assumersi la responsabilità di quel che dice con una conferma sul cellulare, per esempio)?

E perché considerarla dorata? Non ci sono intenti aristocratici o "classisti" nella proposta, ma semmai l'intento di mettere tutti sullo stesso piano, perché se io parlo con TrollerinoJo non sono sul suo stesso piano.

Ed è per questo motivo che, per esempio, persone chiamate in causa su questo forum e non registrate a questo forum non ci entrano: perché parlare con chi non si assume la responsabilità di quello che scrive è un dialogo impari.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZ2UUF (davj2500) - 23 Agosto 2013, 11:08:30
Giusto. .io darei a tutti la possibilità di certificarsi.il callsign è solo uno dei modi. .il numero di cellulare , ad esempio un altro.
Poi come fs notare il buon Davj2500 la sicurezza su internet è utopia. ..ma ripeto questo è un mondo imperfetto.

Ho parlato di "utopia" perché tante volte si vedono costosi ed inutili tentavi di remare contro corrente seguendo un principio che, per quanto possa essere giusto, è stato superato dalla tecnica.
Faccio qualche esempio. Una volta se volevi un disco, andavi al negozio e lo compravi. Se no lo registravi su audiocassetta, avendo un risultato scadente. Poi sono arrivati gli MP3 e internet e tutti potevano avere la loro copia perfetta gratis: le vendite di dischi sono crollate. Per un po' le compagnie hanno tentato di remare contro corrente, tentando vie legali, inserendo protezioni software e via dicendo, ma non sono servite a niente: il fenomeno era troppo forte, gradito dalle masse e diffuso da non poter essere contrastato.
Quindi è arrivata Apple che con I-tunes, vendendo le canzioni a pochi cent con un click, ha fatto un fatturato strabiliante insieme alle case discografiche: hanno seguito la corrente invece di opporvisi. Apple ha sfruttato la pigrizia degli utenti, che cliccando sul loro I-qualcosa potevano avere subito la canzone desiderata "quasi gratis", cioè a pochi cent, senza doversi districare tra muli e torrents.

Oppure quelle aziende che proponevano motori di ricerca a pagamento: hanno chiuso, perché la gente vuole roba gratis. Lo so che volere la roba gratis è contro il normale principio del commercio, ma internet ha ormai abituato tutti così. Google l'ha capito e con piccoli spot poco invadenti accanto a servizi di qualità strepitosa tutti gratuiti, nel 2012 ha fatturato 50,17 miliardi di dollari.

Non si può remare contro corrente se questa è forte, si perde sempre. Essere contrari per principio a fenomeni che ormai sono globali ed ineluttabili è lecito, ma è utopico. E' come essere contrari alla pioggia o agli attacchi di diarrea: quando arrivano, arrivano.
Internet è contemporaneamente la culla dell'anonimato e dell'anti-privacy. Se vogliamo sopravvivere dobbiamo imparare a convivere e sfruttare queste caratteristiche, non cercare di remarci contro. I forum possono funzionare benissimo anche con troll, anonimi, polemici, arroganti e stupidi vari, basta saperli dribblare e non cadere nelle loro trappole, volontarie o involontarie che siano.
Non dimentichiamoci che tutti possono scrivere ma solo i più autorevoli si guadagnano la stima della community: gli altri se mezze calzette sono, mezze calzette restano.

Ciaoo
Davide
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 23 Agosto 2013, 11:13:28
Utenti certificati un pò difficile ma si potrebbe anche fare...

Ma faccio una domanda alla discussione:
Perché presentarsi per forza?

Su rogerk si può essere tutti anonimi fino a scelta contraria... Perché costringere tutti ad essere certificati ed autenticati e invece non lasciare la libertà di presentarsi ufficialmente a chi vuole farlo?

Tutti siamo nick di fantasia fino a quando non decidiamo di presentarci...

Perché chi mette un nominativo e si ufficializza deve costringere gli altri a fare lo stesso?

Inviato da RogerK Mobile


Non vedo dove sia la costrizione, io almeno non ho mai parlato di obbligare nessuno a identificarsi per forza, ma di dare la possibilità a chi preferisce parlare con soggetti che si assumono la responsabilità di quello che scrivono di poterlo fare.

L'essere tutti anonimi è una restrizione nei confronti di chi ci tiene a far conoscere il proprio nominativo (anche per ritrovarsi tra radioamatori): se dici che io posso essere anonimo non stai venendo incontro al mio problema, mi stai dicendo di rinunciare a qualcosa. E poi sicuramente al primo confronto ti dicono "facile parlare come anonimo" (è un classico).

Perché chi mette un nominativo e si ufficializza deve costringere gli altri a fare lo stesso?

Ma dove sta la costrizione? Se uno vuole restare anonimo, ci resta, non gli cambia nulla. E può continuare tranquillamente a parlare con chi vuole parlare con lui (anonimi e non anonimi). Ma se io, non anonimo, voglio parlare con un non anonimo non vedo perché non devo avere questa possibilità.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Giovy - 23 Agosto 2013, 11:18:43
Ma perché considere un'enclave una sezioncina di un forum in cui può accedere chiunque (perché chiunque può essere un SWL o comunque chiunque può assumersi la responsabilità di quel che dice con una conferma sul cellulare, per esempio)?
Perchè di fatto una sezione "riservata" ad un gruppo di utenti e non ad altri E' un enclave. Che poi sia dorata o meno è da vedere... :)
Non tutti hanno voglia di autenticarsi in qualche modo, sempre che un'autenticazione in qualche modo possa dare un valore aggiunto (una ricaricabile usa e getta costa niente e non da' nessuna sicurezza).

Citazione
E perché considerarla dorata? Non ci sono intenti aristocratici o "classisti" nella proposta, ma semmai l'intento di mettere tutti sullo stesso piano, perché se io parlo con TrollerinoJo non sono sul suo stesso piano.
E' chiaro che non fossero intenti classisti nella tua proposta, Ministero... non a caso ho messo quel termine fra virgolette e l'ho giudicato io stesso "forte".
Però, come diceva giustamente Marcello, nessuno ha imposto a TE di dichiarare il tuo call-sign, è stata una tua libera scelta. Perchè allora imporre agli altri di fare altrettanto?
Vuoi parlare con Trollerino? Togli il tuo call-sign e resta solo Ministero. Le cose non cambieranno, nè per te nè per Trollerino. :)

Citazione
Ed è per questo motivo che, per esempio, persone chiamate in causa su questo forum e non registrate a questo forum non ci entrano: perché parlare con chi non si assume la responsabilità di quello che scrive è un dialogo impari.
Normalmente sarebbe buona cosa NON parlare di persone assenti, così come non tirarle in causa, perchè 1) potrebbero non leggere, non essendo registrate, e quindi non verrebbero mai a sapere che qualcuno sta parlando/sparlano di loro 2) potrebbero non voler rispondere, per mille buoni motivi. E quindi? Non credo che non entrano sul forum o non si registrano per paura di essere identificate. Senza contare che magari quelle stesse persone hanno uno o più profili su questo forum, e magari rispondono comunque... :)

Questo è il mio pensiero... poi, come sempre succede in democrazia, è la maggioranza che decide (fermo restando poi che gli admin decidano o meno di implementarlo, perchè ripeto, dovrebbero impegnarsi anche a livello giuridico per il trattamento dei dati personali).
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 23 Agosto 2013, 11:19:28
Non si può remare contro corrente se questa è forte, si perde sempre.

E vorrà dire che uno apre sta sezioncina e constata che nessuno la frequenta o che comunque la "marea" la spazza via. Che problema c'è?
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: antony - 23 Agosto 2013, 11:25:11
73' a Tutti,
premetto che, come anche sottolineato da Marcello, apprezzo personalmente l'intervento di Ministero, il quale ha deciso di presentare una proposta, secondo lui a miglioramento del forum, e quindi dimostrando comunque un certo interesse all'attività della comunità stessa.

Continuando a leggere negli interventi leggo quello di Ringhio, il quale scrive una sacrosanta verità... ci sono tanti Om idioti, come tanti altri non patentati nei quali scorre l'ham spirit nel sangue, a prescindere dal possesso di un titolo autorizzativo o meno.

Per evitare il dilagare di troll è attiva una moderazione, su base GRATUITA e VOLONTARIA da parte dello Staff che, dedicando tempo al forum, cerca di mantenere tutto in ordine e tutelare Tutti, sia lettori che "utenti effettivi" (passatemi il termine, considero effettivi chi apporta del buono all'interno della comunità).

Per quanto riguarda il nominativo, anche Tu Ministero, hai provveduto a inserirlo nelle Tue informazioni personali, percui chiunque inserendolo su un motore di ricerca ha la possibilità di vedere chi sei, la Tua attività e tutte le info (ovviamente ad esclusione dei dati sensibili, anche se su questo internet vacilla un po', sapendo incrociare dei semplici dati pubblici).

Come ricordava, in ordine, Alinghi, già da tempo furono eliminate stellete, feedback e quant'altro, per poter rendere il forum libero da ogni "aspirante graduato" che forte del suo numero di post o di apprezzamenti potesse trasformare la comunità virtuale in una sorta di salotto personale, snobbando magari chi si affaccia ora a questo mondo o, ancora peggio, facendo odiare ai neofiti il Nostro hobby ancora prima di iniziare, disseminando a tal fine veleni, ostilità e ostentando puzza sotto il naso che, come detto prima, dovrebbe proprio esser ciò che nella logica dell'ham spirit dovrebbe mancare.
Non pensiamo nemmeno di poter risolvere il problema come Mirka (IZ1UQM) proponeva, sia per motivi amministrativi (immaginate cosa vorrebbe dire ricevere documenti ogni giorno, procedere all'archiviazione, attivare le utenze), sia per gli ovvi motivi legali connessi alla normativa in materia di trattamento dei dati personali, sia per il fatto che da Sempre, fin dagli arborei, RogerK ha intrapreso una politica di apertura verso chiunque, sia verso chi vuole esporsi inserendo i propri dati (nome, nominativo, ecc.), sia verso chi comunque vuole mantenere un minimo di riservatezza, fermorestando che entrambi devono rispettare le Regole e l'Educazione, che deve essere condizione e non facoltà.

Tra l'altro, per esperienze personali in questi anni, ho visto moltissimi Cb diventare Om (senza che questa differenza "legale" li abbia cambiati), continuando non solo a frequentare il forum, ma portando su esso un bagaglio di conoscenze talmente vasto da stupire anche altri amici che hanno visto partire un'utente "da zero" e arrivare ad acquisire (anche grazie al Forum) una cultura radiantistica non indifferente.

Tornando all'argomento oggetto del thred, caro Ministero, vaglieremo la Tua proposta in Staff, fermorestando che comunque già a priori la Tua partecipazione è segno di tenere al buon andamento della comunità, e per questo Ti ringrazio.

Vorrei concludere solo facendo un richiamo al famoso regolamento che tanto spesso si dimentica, e al Disclaimer inserito nel Forum.
Il regolamento è stato stilato in visione della pace e della serenità del forum, e volto alla convinvenza civile di TUTTI gli utenti, i quali devono, rispettandosi reciprocamente, utilizzare la piattaforma esclusivamente nel rispetto di Tutti, senza distinzioni alcune.

Se qualche volta ciò non è avvenuto me ne prendo per primo le responsabilità, non essendo H24 presente sul Forum, così come nessuno dello Staff può essere (siamo persone che come tutti hanno una Famiglia, un Lavoro, una vita fuori, etc.).

Per questo motivo infatti si richiede a Tutti gli Utenti il rispetto delle regole, anche perchè quando si entra in una comunità o ci si rispecchia nelle regole della stessa, sennò non ha neanche senso entrarci. E per questo motivo quando le regole non vengono rispettate si procede ai richiami, alle espulsioni e tutti i restanti provvedimenti, compresi le eventuali segnalazioni alle autorità competenti in caso di determinati episodi e/o informazioni rese pubbliche, da segnalare comunque eventualmente alle autorità.

Di certo, la cosa che ci è interessata fin dalla nascita del sito, e stavolta concludo davvero, è stato creare un contenitore in cui chiunque, appassionato di Radio (e quando dico Radio con la R maiuscola intendo chiunque ami questa passione, a prescindere dai titoli o dalle conoscenze tecniche acquisite), potesse mettere all'interno il proprio pezzetto di contributo... tralasciando all'esterno magari le beghe personali o le "lotte di classe" o di bandiera.
Contiamo nel buon senso dei Nostri utenti, che non deve mai mancare, ma che di certo non si dimostra solamente esibendo un'Autorizzazione Generale rilasciata dal Ministero dello Sviluppo Economico, si dovrebbe piuttosto sventolare la patente di "brava persona", ma non avendo ancora capito chi dovrebbe rilasciarla lasciamo questo giudizio all'intera comunità, sulla base dei comportamenti e non di altro...


Scusate per il post chilometrico.
73' a Tutti.
Antonio "Antony" Valastro



P.s.  Ringrazio davvero Ministero per la proposta che, seppur da me non condivisa in toto, può essere uno spunto interessante. Continuo a seguire la discussione e mi riservo di affrontare, come detto sopra, in Staff l'argomento, anche in considerazione delle idee e degli ulteriori contributi che verranno su questo post portati.   73'

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZ2UUF (davj2500) - 23 Agosto 2013, 11:29:20
Non si può remare contro corrente se questa è forte, si perde sempre.

E vorrà dire che uno apre sta sezioncina e constata che nessuno la frequenta o che comunque la "marea" la spazza via. Che problema c'è?

Per me nessun problema, si può benissimo tentare.
Sostengo solo che secondo me è un approccio sbagliato ai problemi che abbiamo avuto e ho cercato di argomentare questa opinione.
Però sarei contento di sbagliarmi e se bastasse solo questo per risolvere o anche solo attenuare tali problemi, sarei contentissimo. Tra l'altro sono gia "predisposto" a partecipare a quest'area dato che sono registrato con il mio callsign vero, ho nome, cognome, indirizzo e foto su QRZ.COM, sono su LOTW, sono socio ARI, sono su ESQL e anche Echolink e non saprei come essere più identificabile di così. :-)

Il problema penso sia di cosa parlare. Si fa un unica sezione in cui si parla di tutto, dalle antenne alla filosofia radiantistica? Oppure una specie di miniforum "certificato" con delle sotto-aree?

Ciaoo
Davide
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 23 Agosto 2013, 11:40:11
nessuno ha imposto a TE di dichiarare il tuo call-sign, è stata una tua libera scelta.

I radioamatori hanno un vantaggio a dare il proprio nominativo, perché si ritrovano. Se io potessi riconoscere e farmi riconoscere senza nominativo, non lo metterei. Inoltre, imposizione, dal mio punto di vista, è la seguente: perché se io voglio parlare con persone che si assumono la responsabilità di quello che scrivono devo subire GiovanninoIlCondorino fresco fresco di iscrizione?

Se tu ti metti nei miei panni, noti che ho un problema e percepisco un'imposizione.


Non credo che non entrano sul forum o non si registrano per paura di essere identificate.

Infatti, non è per questo motivo. Non entrano perché non intendono mettersi a discutere con chi non si assume la responsabilità di quello che scrive.



poi, come sempre succede in democrazia, è la maggioranza che decide (fermo restando poi che gli admin decidano o meno di implementarlo, perchè ripeto, dovrebbero impegnarsi anche a livello giuridico per il trattamento dei dati personali).

A livello giuridico sono già impegnati perché la diffamazione a mezzo internet non è uno scherzo e se arriva un anonimo e diffama (e la diffamazione non è come l'ingiuria, è qualcosa che a un amministratore può anche sfuggire) non è detto che ai gestori del forum non siano attribuite delle responsabilità. Quindi un forum non è un gioco, è uno spazio utilissimo e un'opzione in più di questo tipo, secondo me, è una garanzia in più anche per gli amministratori.

Per quanto riguarda il discorso maggioranza che decide, potrei dire che nella storia se avesse sempre deciso la maggioranza le minoranze non sarebbero mai state tutelate.  :-)  Credo che se si facessero delle votazioni vere e proprie vincerebbe il no per il semplice fatto che gli anonimi sono la maggioranza. Però sarebbe già interessante poterci arrivare alle votazioni.  :-)
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 23 Agosto 2013, 11:56:34
Il problema penso sia di cosa parlare. Si fa un unica sezione in cui si parla di tutto, dalle antenne alla filosofia radiantistica? Oppure una specie di miniforum "certificato" con delle sotto-aree?

Il mini-forum nel forum mi sembra eccessivo, anche perché esiste già l'arera radioamatoriale in cui tutti parlano con tutti e, in teoria, quella dovrebbe rimanere l'area radioamatoriale più frequentata.
Si potrebbe iniziare con una sezioncina unica, un salotto generico per vedere se intanto viene frequentato.
Poi, se la cosa ha successo e si gonfia, possono essere inserite delle "aree sensibili". Già la sezione "Vita associativa", secondo me, ha le caratteristiche dell'"area sensibile" perché se si parla di associazioni radioamatoriali e di scandali che le riguardano si parla per lo più di associazioni frequentate da radioamatori ed SWL. E non è un caso che nella descrizione sia stato scritto "ognuno si assume la responsabilità di quello che scrive": è un'"area delicata". Con questo non voglio dire di eliminare la sezione "Vita associativa" dall'area radioamatoriale liberamente accessibile.

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Marcello - 23 Agosto 2013, 17:45:11
Ministero, per quanto riguarda le votazioni, non credo che ci arriveremo mai, rogerk è nato da una idea, mia di Antony e di Santo, rogerk ha dietro una filosofia che abbiamo cercato di infondere ai moderatori prima e agli utenti poi.

In passato abbiamo commesso degli errori, abbiamo tentato a far scegliere gli utenti con delle votazioni  una funzionalità o su una filosofia, ed è finita che il forum era diventato irriconoscibile, non era più il rogerk che avevamo fondato.

Non ripeteremo più questo errore, rogerk ha una anima perché noi ne definiamo costantemente le linee guida e i principise lasciassimo tutto alla maggioranza non sarebbe più il rogerk che conosci adesso.

E' probabile che ci siano persone che non si registrano qui perchè trovano altri utenti anonimi che non si ASSUMONO QUELLO CHE POTREBBERO DIRE(parliamo sempre ipoteticamente).

Se questa affermazione è vera io sono ben contento di non averli qui su ROGERK, perché con questa premessa significa  che questi utenti sono prevenuti.

Perché invece di pensare positivamente agli scambi culturali, intellettuali e sociali che potrebbero avere registrandosi su ROGERK(quelli che a noi tutti  ci hanno fatto registrare qui), pensano già ai litigi e battibecchi che potrebbero nascere cercando una tutela preventiva.

Poi sono perfettamente d'accordo con Davj, è una cosa ANACRONISTICA, che porta alla morte del forum, non solo per i contenuti, ma per la problematica nella gestione della cosa, per degli squilibri che si verrebbero a creare fra gli utenti e per la ricorsività della richiesta che poi potrebbe avvenire dai  CB, per il PMR.

Consideriamo facebook il più famoso social network, esso non richiede la verifica ufficiale, è facoltativa qualora noi vogliamo associare il nostro telefono cellulare, ma nulla ci vieta di fare una denuncia alle autorità competenti, che tramite ip, host, orario ed altri metodi risalgono all'autore.

Anche su rogerk dopo una denuncia si può risalire agli autori e la magistratura sa benissimo come fare.

Ultimamente il governo LETTA ha veramente liberalizzato il WIFI, cioè i locali pubblici possono tenere aperta la loro connessione WIFI, senza tenere traccia di documenti o accessi da parte dei clienti, lasciando agli ISP questa responsabilità  chiunque può dunque connettersi e navigare e noi qui su rogerk invece dovremmo chiedere i documenti?

Mi sembra molto anacronistica come cosa.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 23 Agosto 2013, 18:54:55
E' probabile che ci siano persone che non si registrano qui perchè trovano altri utenti anonimi che non si ASSUMONO QUELLO CHE POTREBBERO DIRE (parliamo sempre ipoteticamente).

Se questa affermazione è vera io sono ben contento di non averli qui su ROGERK, perché con questa premessa significa  che questi utenti sono prevenuti.

Prevenuti in che senso? Preferiscono semplicemente non trovarsi in situazioni impari. Tutti noi siamo prevenuti rispetto a situazioni spiacevoli e cerchiamo di evitarle, mi sembra normale.

Perché invece di pensare positivamente agli scambi culturali, intellettuali e sociali che potrebbero avere registrandosi su ROGERK (quelli che a noi tutti  ci hanno fatto registrare qui), pensano già ai litigi e battibecchi che potrebbero nascere cercando una tutela preventiva.

Non credo che non pensino positivamente, penso che semplicemente gli farebbe piacere avere una certa tutela in più per trattare certi argomenti più delicati.

Poi sono perfettamente d'accordo con Davj, è una cosa ANACRONISTICA, che porta alla morte del forum, non solo per i contenuti, ma per la problematica nella gestione della cosa, per degli squilibri che si verrebbero a creare fra gli utenti e per la ricorsività della richiesta che poi potrebbe avvenire dai  CB, per il PMR.

Mah, Davj mi sembra possibilista, non mi sembra certo del fatto che una sezioncina certificata di un forum porti alla morte dello stesso. Mi pare, anzi, che non abbia nulla in contrario col tentare la cosa proprio perché tentar non nuoce. Però magari ho interpretato male le sue parole.

Consideriamo facebook il più famoso social network, esso non richiede la verifica ufficiale, è facoltativa qualora noi vogliamo associare il nostro telefono cellulare, ma nulla ci vieta di fare una denuncia alle autorità competenti, che tramite ip, host, orario ed altri metodi risalgono all'autore.

Anche su rogerk dopo una denuncia si può risalire agli autori e la magistratura sa benissimo come fare.

Ma il punto non è perseguire l'eventuale troll. Chi è che si mette a fare una denuncia per trolling?  :rool:
Il punto è semmai prevenire quelle provocazioni che non avrebbero luogo se uno non potesse farle anonimamente. Il fatto che due utenti non anonimi possano avere una discussione anche accesa (senza scannarsi, per carità) non significa che non siano contenti di poterla fare "a volto scoperto".

Ultimamente il governo LETTA ha veramente liberalizzato il WIFI, cioè i locali pubblici possono tenere aperta la loro connessione WIFI, senza tenere traccia di documenti o accessi da parte dei clienti, lasciando agli ISP questa responsabilità  chiunque può dunque connettersi e navigare e noi qui su rogerk invece dovremmo chiedere i documenti?

Mi sembra molto anacronistica come cosa.

Non ho mai proposto la richiesta di documenti.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: iw9gyy - 23 Agosto 2013, 19:05:05
Ministero se  si fa come dici tu ,non chiedi i documenti e un utente che vuol fare danni  si registra con il nominativo di un'altro radioamatore oppure con un nominativo di un "silent key" o peggio ancora con un nominativo non assegnato , visto che non ci sono dati  ufficiali  da parte  del ministero dello sviluppo economico , come si fa?

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 23 Agosto 2013, 19:20:29
Ministero se  si fa come dici tu ,non chiedi i documenti e un utente che vuol fare danni  si registra con il nominativo di un'altro radioamatore oppure con un nominativo di un "silent key" o peggio ancora con un nominativo non assegnato , visto che non ci sono dati  ufficiali  da parte  del ministero dello sviluppo economico , come si fa?

Inviato da RogerK Mobile

Ecco, quello su cui scommetto io (ma certamente mi posso anche sbagliare) è che il fatto di commettere un reato (perché utilizzare un nominativo falso o altrui significa commettere un reato) sia sufficiente per evitare quella falsificazione. Proprio perché non siamo in radio (dove i disturbatori, bene o male, fanno come gli pare), ma su Internet e tutti sanno che una tracciabilità non è mai da escludersi, non credo che un troll sia disposto a rischiare tanto pur di trollare (è più il pericolo in cui si mette che il piacere che prova nel dar fastidio). Il gioco a quel punto non vale più la candela. Io, nel panni del troll, non utilizzerei mai un nominativo falso o altrui su un forum, non dormirei tranquillo, anche perché stiamo parlando di nominativi radioamatoriali e tra i radioamatori ci sono molti militari, agenti di polizia ecc. (non è una categoria con cui poter scherzare molto). Di qui la deterrenza. Poi magari mi sbaglio e un troll è talmente stupido che se ne frega, ma deve essere proprio molto molto stupido secondo me.  :-)
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Marcello - 23 Agosto 2013, 19:31:31

Prevenuti in che senso? Preferiscono semplicemente non trovarsi in situazioni impari. Tutti noi siamo prevenuti rispetto a situazioni spiacevoli e cerchiamo di evitarle, mi sembra normale.

Prevenuti nel senso che ho spiegato prima:
Perché invece di pensare positivamente agli scambi culturali, intellettuali e sociali che potrebbero avere registrandosi su ROGERK (quelli che a noi tutti  ci hanno fatto registrare qui), pensano già ai litigi e battibecchi che potrebbero nascere cercando una tutela preventiva.

Citazione

Mah, Davj mi sembra possibilista, non mi sembra certo del fatto che una sezioncina certificata di un forum porti alla morte dello stesso. Mi pare, anzi, che non abbia nulla in contrario col tentare la cosa proprio perché tentar non nuoce. Però magari ho interpretato male le sue parole.

Davide nell'ultimo messaggio è stato possibilista ma io la vedo come lui nel precedente post quando diceva che non si può andare controcorrente, per questo
quando il governo liberalizza la connettività ROGERK chiede una autenticazione è un
tornare indietro e un snaturare la libertà e l'anonimato che la rete Internet da sempre e sempre meno riesce a garantire ai cittadini.

ROGERK è una comunità INTERNET prima che una comunità RADIANTISTICA, si basa sulle regole della RETE.

Citazione
Ma il punto non è perseguire l'eventuale troll. Chi è che si mette a fare una denuncia per trolling?  :rool:
Il punto è semmai prevenire quelle provocazioni che non avrebbero luogo se uno non potesse farle anonimamente. Il fatto che due utenti non anonimi possano avere una discussione anche accesa (senza scannarsi, per carità) non significa che non siano contenti di poterla fare "a volto scoperto".

Non ho mai proposto la richiesta di documenti.

Ad una provocazione anonima si dovrebbe dare il peso che merita, se è una diffamazione si può benissimo intervenire con la magistratura.

Ministero io esperimenti, prove con ROGERK non mi piace farne, bisogna avere le idee chiare e procedere, fare un esperimento per vedere se ha successo quando io stesso non ne sono convinto è sicuro un INSUCCESSO, è un forzatura e benefici non ne vedo assolutamente a parte qualcuno che si registra e vorrebbe non ricevere polemiche da anonimi, ma se ti registri ti metti in gioco altrimenti ti stai a leggere o vai su arifidenza.



Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: iw9gyy - 23 Agosto 2013, 19:31:59
Credimi ministero, se bastasse questo per far rigare dritte le persone allora non servirebbe il servizio offerto dalle forze dell'ordine....credimi....

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 23 Agosto 2013, 19:55:17
Ministero io esperimenti, prove con ROGERK non mi piace farne, bisogna avere le idee chiare e procedere, fare un esperimento per vedere se ha successo quando io stesso non ne sono convinto è sicuro un INSUCCESSO

Ah ok, se me lo dicevi subito facevamo prima. :-) A posto così. Grazie comunque a tutti gli intervenuti.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Marcello - 23 Agosto 2013, 20:09:27
Non escludo che in futuro si possa pensare qualcosa del genere, per questo ho partecipato anche io e seguito con interesse questa proposta, ma non si può pensare che si faccia una prova cosi senza convinzione queste sono modifiche molto lente nel divenire, se ne parla oggi e poi con il tempo si matura l'idea e se ci sono i presupposti si procede...

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZ2UUF (davj2500) - 23 Agosto 2013, 20:12:19
Ciao a tutti.

Volevo precisare il mio punto di vista visto che sembrano esserci due miei post discordanti.
Ritengo un approccio di questo genere incapace di risolvere i problemi per i quali è stato proposto. Se dovessi decidere io, non lo farei.
Poi mi è stato chiesto cosa sarebbe costato, secondo me, fare ugualmente un tentativo.  Così ho risposto che non credevo sarebbe morto nessuno a provare.
Ma rimango dell'opinione che sia una mossa inutile.

Ciaoo
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: r5000 - 24 Agosto 2013, 00:26:53
73 a tutti, concordo nel vederlo come un'esperimento ad altro rischio di fallimento e di certo ne possiamo fare benissimo a meno, se si vuole discutere sul mondo della radio o dei radioamatori già si può fare e stà al buon senso mantenere la discussione a livelli civili e non serve sapere se chi scrive è veramente chi dice di essere o è un troll, da quello che scrive si capisce e si agisce di conseguenza ( non si risponde o non si replica oltre quando si capisce che la discussione è inutile e o fatta in modo ambiguo e quindi si può cadere in errore...), se poi per noi è difficile verificare se chi scrive è realmente chi dice di essere figuriamoci se parte prevenuto e viene quì solo a far polemiche e disinformazione, l'unica è prendere sempre con le pinze eventuali affermazioni che ledono qualcuno perchè chiunque può scrivere falsità o interpretare male e rispondere peggio e alla fine non serve a nulla sapere chi c'è dietro al nick name, un detto popolare dice che bisogna sempre sentire tutte le campane e non cose riportate da altri e quindi se un utente dice  ho visto quello a rubare ecc... non possiamo fare processi con accusa e difesa, anche perchè sarebbe come dividere gli utenti in fazioni rivali e tifoserie ed è assolutamente dannoso allo spirito del forum, quì tutti possono intervenire e se l'argomento è da tribunale non ha ragione d'essere nel forum dove la prima regola è il rispetto mentre fino a prova contraria quando c'è di mezzo un tribunale la prima regola è il sospetto e l'indagine per vedere se c'è stato o meno il reato e quindi niente a che vedere con lo spirito di Rogerk...
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: CyberPingU - 24 Agosto 2013, 01:49:39
Scusate se dico una ripetizione: mi sono letto le prime pagine del topic, poi ho visto una serie di OT che non finiva più e ho scorso alla fine, quindi potrei essermi perso qualche discorso pertinente nella masnada.
Ministro: ma se temi tanto gli impostori, perché anziché forzare una sezione ad hoc non ti limiti ad interloquire unicamente con chi riporta in firma, calce o username la propria sigla? Tanto nessuno manderà mai una foto autenticata e legalizzata e tutto il resto (scansioni, foto o chechessia) è falsificabile ( altrimenti non avrebbero inventato PEC e firma digitale). Da un punto di vista giuridico gli amministratori possono sempre risalire alle persone dagli indirizzi IP (in caso di frode non c'è proxy che tenga e dubito che Kevin Mitnick si interessi di radiantismo).
Oh, la butto lì eh...
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 24 Agosto 2013, 01:54:42
Scusate se dico una ripetizione: mi sono letto le prime pagine del topic, poi ho visto una serie di OT che non finiva più e ho scorso alla fine, quindi potrei essermi perso qualche discorso pertinente nella masnada.
Ministro: ma se temi tanto gli impostori, perché anziché forzare una sezione ad hoc non ti limiti ad interloquire unicamente con chi riporta in firma, calce o username la propria sigla? Tanto nessuno manderà mai una foto autenticata e legalizzata e tutto il resto (scansioni, foto o chechessia) è falsificabile (altrimenti non avrebbero inventato PEC e firma digitale). Da un punto di vista giuridico gli amministratori possono sempre risalire alle persone dagli indirizzi IP (in caso di frode non c'è proxy che tenga e dubito che Kevin Mitnick si interessi di radiantismo).
Oh, la butto lì eh...

Non ho mai detto di mandare documenti. La discussione, comunque, per quanto mi riguarda si è conclusa, se altri vogliono continuarla, come si dice in radio, li ascolto ma non riprendo più.  :-D
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: TITANO - 24 Agosto 2013, 05:27:36
Salve a tutti.
Da parte mia dico dopo aver letto tutte e 8 pagine di sto topic ,di non essere a favore proprio perche come dice marcello e l'ottimo intervento di anthony ,che rgk e' un forum libero a tutti om e cb ,neofiti e non di rgk. Credo che indipendentemente uno sia OM o CB ,condivida la stessa passione di tutti noi e cioe di fare radio,di condividere qui sopra esperienze personali,di raccontare anche cose futili come l'aggiornamento della sua stazione,o altro. Limitare o bloccare li' in una determinata sezione solo una fascia di utenza secondo me sarebbe un po come sminuire,discriminare un'altra parte o fascia di utenza. Detto cio' c'e' solo una cosa che mi ha NON POCO INFASTIDITO,ed e' l'intervento nelle prime pagine di un utente ,cui adesso non mi sento di chiamare in causa per non fare polemica,ma onestamente i suoi toni,il suo credere  SO TUTTO IO, onestamente mi ha non poco disgustato. Al momento non mi accingo ad aggiungere altro,ma sto topic lo tengo d'occhio anche perche ' e' di molto interesse.  TITANO. ....ANTONIO....1RGK326 !
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: cimabue - 25 Agosto 2013, 15:29:40
Sulla richiesta di Ministero è gia stato detto tutto e di più.
Spero solo che se verrà fatto l'esperimento, non nascano delle diatribe.
In passato ci sono state discussioni simili, sia per l'area download, sia per il vecchio sito, dove esisteva la sezione "canale 36..(solo per zona ionica), dove gli utenti del resto dell'Italia si sentiva esclusa.
La mia paura è che succeda la stessa cosa per quegli utenti che non sono, non hanno la voglia, la capacità, o la possibilità di diventare OM con nominativo ufficiale.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Marcello - 25 Agosto 2013, 16:22:57
Però per la zona ionica canale 36,  era un discorso diverso.... Perché quella board era nata con il forum perché RogerK aveva una connotazione strettamente locale poi con la crescita del forum come dice Cimabue si é pensato di eliminarla.
Però  non é stato detto tutto sicuramente qualche idea verrà fuori.

Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZ5VVA - 26 Agosto 2013, 14:34:19
Questo è il forum in cui neofiti e veterani, con pari dignità ma diversa preparazione si incontrano. Ci sono altri due grandi forum che io stesso frequento, dove chi inizia ha meno possibilità di chiedere o di cogliere ciò che viene condiviso, probabilmente perchè la media del livello tecnico è un po' lontana dalle prime e semplici domande del principiante, e anche perchè l'accesso è filtrato proprio da un nominativo ministeriale.
Inoltre ho visto molta passione e ham-spirit in attività extra-radioamatoriali (provate a cercare con google "fucimin").
Aggiungo che il radiantismo non è solo un hobby. Passare dal radiantismo al volontariato o viceversa è tutt'altro che infrequente. Vedo quindi come buona cosa coinvolgere nuovi appassionati.
Per questo non mi interesserebbe una sezione riservata ai soli titolari di nominativo ministeriali.
Il poco che so lo metto a disposizione e non ho interesse a chiudermi in una stanza per escludere chi non ha il nominativo. Trovate una sezione ARI, ERA o altre capaci di negare l'ingresso in sezione a un aspirante OM. Farei fatica a credere ce ne fosse una.
Per tutto il resto, è come nella vita reale. C'è il buono e c'è il cattivo, ma non cerco di isolarmi. Provo a

"...lasciare questo mondo un po' migliore di quanto non l'ho trovato."
(Robert Baden-Powell)



Io non sono radioamatore è sono iscritto proprio per imparare dai più esperti , è questo mi ha spinto ad iscrivermi anche se ho visto che nel sito ci sono molti poliziotti mancati e molti iscritti che ancora si credono all' asilo infantile , però il mondo è questo e non potete chiudervi in una elitè si perderebbe il senso onorifico di questo simpatico sito di radio.
saluti sinceri
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZ2UUF (davj2500) - 26 Agosto 2013, 16:32:13
Ciao a tutti.

Riguardo a questa proposta, mi sembra che l'obiettivo sia un po' confuso.

Se si tratta di fare un'area ad accesso limitato a chi presenta un nominativo, direi che è inutile oltre che dannosamente discriminatoria: infatti, senza controlli, chiunque potrebbe iscriversi con un nominativo inventato. Quindi non solo non ci sarebbe comunque certezza sulla identità dell'interlocutore, ma i non OM onesti che non volessero usare un call falso, sarebbero tagliati fuori. O peggio, un'area del genere potrebbe instillare la falsa sicurezza di aver a che fare con identità certe.

Se invece l'obiettivo è avere interlocutori identificati, l'amministrazione dovrebbe farsi carico di raccogliere i documenti. Se così fosse, perché mai dovrebbero essere tutti OM? Chiunque potrebbe rendersi identificabile con la propria carta d'identità senza dover essere OM.

In entrambi i casi il requisito di essere OM sarebbe del tutto inutile.

Ciaoo
Davide
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Marcello - 26 Agosto 2013, 16:42:47
Ottima sintesi perfetta


Inviato da RogerK Mobile

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: cimabue - 26 Agosto 2013, 18:48:27
Ciao a tutti.

Riguardo a questa proposta, mi sembra che l'obiettivo sia un po' confuso.

Se si tratta di fare un'area ad accesso limitato a chi presenta un nominativo, direi che è inutile oltre che dannosamente discriminatoria: infatti, senza controlli, chiunque potrebbe iscriversi con un nominativo inventato. Quindi non solo non ci sarebbe comunque certezza sulla identità dell'interlocutore, ma i non OM onesti che non volessero usare un call falso, sarebbero tagliati fuori. O peggio, un'area del genere potrebbe instillare la falsa sicurezza di aver a che fare con identità certe.

Se invece l'obiettivo è avere interlocutori identificati, l'amministrazione dovrebbe farsi carico di raccogliere i documenti. Se così fosse, perché mai dovrebbero essere tutti OM? Chiunque potrebbe rendersi identificabile con la propria carta d'identità senza dover essere OM.

In entrambi i casi il requisito di essere OM sarebbe del tutto inutile.

Ciaoo
Davide

ricordiamoci anche che l'amministrazione è fatta di persone che durante il giorno sono impegnate con il lavoro ed altre cose personali, e non sempre hanno tempo per farsi carico di questo impegno.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Barbabianca - 26 Agosto 2013, 19:22:06
Scusate da uno dagli ultimi arrivati, io leggo in queso sito per imparare dai Vecchi saggi specialmente quelli certificati dal ministero con la sigla.
Ora porgo una domanda semplice , ma in questa areea protetta di cosa si dovrebbe parlare? Di Radio? Elettronica? Cucina :-).
Una proposta da un novello, se volete farla questa isola per i possessori di nominativo ministeriali che almeno sia leggibile dal neofita anche senza poter scrivere , se fattibile???
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 26 Agosto 2013, 19:23:07
Ciao a tutti.

Riguardo a questa proposta, mi sembra che l'obiettivo sia un po' confuso.

Se si tratta di fare un'area ad accesso limitato a chi presenta un nominativo, direi che è inutile oltre che dannosamente discriminatoria: infatti, senza controlli, chiunque potrebbe iscriversi con un nominativo inventato. Quindi non solo non ci sarebbe comunque certezza sulla identità dell'interlocutore, ma i non OM onesti che non volessero usare un call falso, sarebbero tagliati fuori. O peggio, un'area del genere potrebbe instillare la falsa sicurezza di aver a che fare con identità certe.

Se invece l'obiettivo è avere interlocutori identificati, l'amministrazione dovrebbe farsi carico di raccogliere i documenti. Se così fosse, perché mai dovrebbero essere tutti OM? Chiunque potrebbe rendersi identificabile con la propria carta d'identità senza dover essere OM.

In entrambi i casi il requisito di essere OM sarebbe del tutto inutile.

Ciaoo
Davide

INFATTI !!!!!!!!

Tanti post fa avevo detto era possibile identificarsi con il call "vero !!" O alternativamente con un numero cellulare.

Il risultato sarebbe stato un area certificata che alla peggio non sarebbe servita a nulla ma di certo danni non ne avrebbe fatti.

Discrinare OM dagli altri sarebbe sbagliato. ..anche se l ARI di cui sono socio è aperta ai soli radioamatori patentati... ( ma del resto di chiama associazione radioamatori. ..per cui...si tratta di una condizione essenziale. ..)

In realtà l anonimato predilige di sicuro la quantità di utenti mentre la certificazione predilige la "qualità" nel senso che gli elementi disturbatori  non potendosi nascondere dietro l anonimato non dovrebbero arrivare .
Del resto in Dstar non ci sono portanteri ..mi sembra.

La situazione attuale potrebbe essere paragonabile a delle chiacchiere ds bar dove alcuni interlocutori parlano s viso scoperto mentre altri intetlocuiscono s volto coperto..riflettendoci..è antipatico.

In realtà , tenendo conto che il forum è gratuito,  mantenuto solo dalla pubblicità,   un miglioramento della qualità a scapito dells quantità potrebbe causare un calo di affluenza tale da portarlo a chiusura per insufficienza di introiti.

Sicuramente tutta la situazione è un delicato equilibrio che può sbilanciarsi con una mossa sbagliata.


73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Barbabianca - 26 Agosto 2013, 19:32:40
Non sono pienamente d'accordo questo sito Roger K é semplicemente da premiare e va bene così come è fatto , perchè avvicina in modo semplice e senza troppi formalismi allo strano mondo delle trasmissioni ,facendo nascere molti radioamatori o CB o utilizzatori di radio.
Poi tutto si può migliorare ma restiamo una famiglia , senza troppe distinzioni poi è normale che ci siano i rompiscatole ma quelli sono ovunque nel lavoro sul bus ovunque.

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 26 Agosto 2013, 19:43:07
Non sono pienamente d'accordo questo sito Roger K é semplicemente da premiare e va bene così come è fatto , perchè avvicina in modo semplice e senza troppi formalismi allo strano mondo delle trasmissioni ,facendo nascere molti radioamatori o CB o utilizzatori di radio.
Poi tutto si può migliorare ma restiamo una famiglia , senza troppe distinzioni poi è normale che ci siano i rompiscatole ma quelli sono ovunque nel lavoro sul bus ovunque.
Hai ragione ma renditi conto di una cosa..se per pura ipotesi io e te litigassimo per in qualsiasi motivo ( dico per dire. ..) tu potresti venire sotto casa mia magari tramite Google trovi pure la mia faccia. ..io non saprei neppure come sei fatto.

Per riprendere il tuo discorso che siamo una famiglia (ed io me lo auguro tanto.. )
Come in una famiglia. ..non ci dovremmo nascondere.
Ms ripeto. .non é così facile. ..la situazione ha vari risvolti da considerare.
Ciao.

73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: Marcello - 27 Agosto 2013, 10:01:55
Siamo in una famiglia ma non siamo in un posto chiuso, presentarsi su rogerk e farci leggere da tutti(come su arifidenza) ci espone a tutto il mondo...

E' come girare per strada con il proprio nome e cognome stampato nella maglietta, non so se è utile, rogerk è un luogo pubblico anche in lettura a  chiunque.

E ricordiamoci ci possono anche essere lettori a cui facciamo antipatia o pazzi mentali che ci odiano senza parlare con noi solamente leggendoci....quindi presentarsi pubblicamente è sempre rischioso sia su rogerk sia su arifidenza.

In teororia se un forum ha utenti certificati le discussioni tra questi dovrebbero essere solo fra loro senza possibilità di lettura da gente esterna..altrimenti non ha senso se uno si vuole proteggere da atti vandalici come scritto sopra.
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: IZØYES (Calindro) - 27 Agosto 2013, 10:53:55
Siamo in una famiglia ma non siamo in un posto chiuso, presentarsi su rogerk e farci leggere da tutti(come su arifidenza) ci espone a tutto il mondo...

E' come girare per strada con il proprio nome e cognome stampato nella maglietta, non so se è utile, rogerk è un luogo pubblico anche in lettura a  chiunque.

E ricordiamoci ci possono anche essere lettori a cui facciamo antipatia o pazzi mentali che ci odiano senza parlare con noi solamente leggendoci....quindi presentarsi pubblicamente è sempre rischioso sia su rogerk sia su arifidenza.

In teororia se un forum ha utenti certificati le discussioni tra questi dovrebbero essere solo fra loro senza possibilità di lettura da gente esterna..altrimenti non ha senso se uno si vuole proteggere da atti vandalici come scritto sopra.
Vero...come dico sempre. ..Questo è un mondo imperfetto.

73 de IZ0YES

Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 27 Agosto 2013, 23:26:39
Se si tratta di fare un'area ad accesso limitato a chi presenta un nominativo, direi che è inutile oltre che dannosamente discriminatoria: infatti, senza controlli, chiunque potrebbe iscriversi con un nominativo inventato. Quindi non solo non ci sarebbe comunque certezza sulla identità dell'interlocutore, ma i non OM onesti che non volessero usare un call falso, sarebbero tagliati fuori. O peggio, un'area del genere potrebbe instillare la falsa sicurezza di aver a che fare con identità certe.

Ma i siti come QRZ che sicurezza hanno? E i cluster online? Non mi risulta che siano pieni di ladri di identità e di falsi informatori.  :rool:
Titolo: Re:Proposta per Rogerk: area radioamatoriale "certificata"
Inserito da: ministero - 14 Novembre 2017, 14:39:23
Manco da un po' e magari mi sbaglio... ma mi pare di vedere un'area PATENTATI.

Qualcuno mi puó aggiornare? Grazie.

Inviato dal mio ASUS_Z00LD utilizzando  rogerKapp mobile  (http://rogerkapp.rogerk.net)