collapse

Autore Topic: Guglielmo MARCONI ma cosa ha inventato ?  (Letto 6768 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

lewis

  • Visitatore
Guglielmo MARCONI ma cosa ha inventato ?
« il: 26 Giugno 2007, 16:00:39 »
Guglielmo Marconi (Bologna, 25 aprile 1874 – Roma, 20 luglio 1937) è stato un fisico italiano.

È conosciuto per aver sviluppato un sistema di telegrafia senza fili che ottenne una notevole diffusione: su di esso si basano TV, radio, telefoni portatili e cellulari, telecomandi e molto altro.

Vide la luce come secondo figlio di Giuseppe Marconi, proprietario terriero, e dell'irlandese Annie Jameson, nipote del fondatore della storica distilleria Jameson & Sons. Molte delle sue attività si svolsero in Gran Bretagna ed Irlanda.

Anche altri scienziati ed inventori hanno contributo all'invenzione della telegrafia senza fili o hanno effettuato test simili negli stessi anni, come ad esempio Ørsted, Faraday, Hertz, Tesla, Edison, Popov ed altri, ma la realizzazione di Marconi ottenne per prima una notevole diffusione.

Marconi, il 5 marzo 1896, presentò a Londra la prima richiesta provvisoria di brevetto, col numero 5028 e col titolo "Miglioramenti nella telegrafia e relativi apparati". Il 19 marzo ricevette dall'Ufficio Brevetti conferma dell'accettazione della prima domanda. Il 2 giugno dello stesso anno, Marconi depositò all'Ufficio Brevetti di Londra una domanda definitiva per un sistema di telegrafia senza fili, n. 12039, dal titolo "Perfezionamenti nella trasmissione degli impulsi e dei segnali elettrici e negli apparecchi relativi". Nel farlo rinunciò a tre mesi di priorità sull'invenzione.

Durante gli anni vi sono state molte dispute sia teoriche nell'ambito dei fisici, sia in campo legale per definire chi sia considerabile effettivamente il primo inventore della radio, ma ancora oggi la questione è controversa e spesso si lascia influenzare da considerazioni politiche di schieramento o da nazionalismi.

Nel luglio 1897 Marconi fondò a Londra la Wireless Telegraph Trading Signal Company (più tardi rinominata Marconi Wireless Telegraph Company), che aprì il primo "ufficio senza fili" del mondo in Hall Street a Chelmsford in Inghilterra nel 1898 e impiegava circa 50 persone.

Egli effettuò la prima trasmissione senza fili attraverso l'acqua da Ballycastle (Irlanda del nord) all'isola di Rathlin nel 1898.

 Villa Griffone, Mausoleo e Museo Marconiano di Sasso MarconiRicevette il primo segnale radio transoceanico il 12 dicembre 1901 a St. John's, in Terranova, usando per la ricezione un'antenna di 130 metri sollevata da un aquilone. La stazione trasmittente era a Poldhu in Cornovaglia, dall'altra parte dell'oceano Atlantico.

Il messaggio ricevuto era composto da tre punti, la lettera S del codice Morse.

Il 16 marzo 1905 sposò Beatrice O'Brien, figlia di Edward Dunnough (O'Brien), il quattordicesimo barone di Inchiquin. Essi ebbero tre figlie, una delle quali sopravvisse solo tre settimane, ed un figlio. Qualche tempo dopo divorziarono.

Marconi non ottenne comunicazioni transoceaniche completamente attendibili fino al 1907. Fu il fondatore della Marconi corporation e uno dei vincitori (nel 1909) del premio Nobel per la fisica.



dantinca

  • Visitatore
Re: Guglielmo MARCONI ma cosa ha inventato ?
« Risposta #1 il: 18 Luglio 2009, 19:56:04 »
Mi aggancio a questo vecchio topic per segnalare a tutti coloro che sono interessati alla storia della radio questo sito:
http://www.radiomarconi.com

Sebbene evidentemente animato dall'intenzione di difendere e perpetuare la memoria del nostro Marconi, non di meno il sito contiene molti documenti oggettivi e notizie storiche a mio avviso molto interessanti, nonchè testimonianze e pareri sulle famose controversie marconi-popov e marconi-tesla.

73  :birra:
D.


Offline TITANO

  • 1RGK326
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 8393
  • Applausi 45
  • Sesso: Maschio
  • UTENTE NAPOLETANO
  • Nominativo: TITANO - 1RGK326 ( OP - ANTONIO )
Re: Guglielmo MARCONI ma cosa ha inventato ?
« Risposta #2 il: 18 Luglio 2009, 19:59:23 »
La cosa interessante per nn dire buffa e' il titolo di questo topic.E' come dire maradona chi era o cosa ha dato al calcio ?  Cosa ha inventato marconi ???   Pazzesco......TITANO.
TITANO....1RGK326.....CITTA'  (QUARTO)..PROV. NAPOLI.

Offline iz8fsl

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 90
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • rapportoradio
Re: Guglielmo MARCONI ma cosa ha inventato ?
« Risposta #3 il: 19 Luglio 2009, 12:24:36 »
Ormai sono anni che leggiamo e vediamo anche in tv sbandieratori di revisionismo storico.
Per assurdo si potrebbe dire che marconi non ha inventato nulla ma allo stesso tempo è l' inventore della radio.

Marconi non fece altro che migliorare le invenzioni di Hertz e di Brandly ma da genio che era capi che quelle invenzioni potevano avere un applicazione eccezzionale ,quella del wireless ,comunicazioni senza fili
Infatti se andiamo a leggere il brevetto di mrconi parla appunto wireless telegraph.

E da questa verita non ci si muove , tutto il resto che è stato inventato in seguito  è solo figlia di questo.

Tornando al revisionismo storico escludendo Popov (inventore dell antenna) che egli stesso dichiaro marconi come inventore del wireless ,piu che da lui ci furono delle contraddizzione storiche politiche , a quei tempi la russia era governata da una dittatura pseudo comunista che non accettava che  una tale invenzione fosse attribuita a un cittadino di uno stato fascista.

Riguarda Tesla grande inventore ,molto meno grande uomo era piu interessato alla pecunia che alla vera gloria , infatti le ricerche fatte da lui sulle onde elettromagnetiche non erano rivolte alla comunicazione wireless ma alla creazione di un arma che potesse fulminare intere popolazioni,una cosa obbrobiosa

Un commento a parte lo merita un altro genio Reginald Fessenden l'inventore del circuito eterodina che permise di trasmettere la voce attraverso l 'etere , in protica il vero padre della radio  cosi come la conosciamo.
Reginald Fessenden era quasi manipolato da una grande societa la NESCO che ne sfutto tutti i diritti lasciandoa  Fessendenn le briciole di un semplice stipendio da impegato.
Marconi in un articolo ,polemizzo molto con Fessenden affermando che il suo nome avrebbe dovuto risuonare in tutto il mondo come grande scienziato.

Una breve nota finale , non vi dico quanto mi hanno fatto girare la trasmissino di Giacobbe ,Voyager che in servizi piene di falsita disegnava Marconi come un furbo e disonesto e Tesla come un santo raggirato
Esiste un altra invenzione di Marconi invenzione ancor oggi segretata che permetteva attraverso le onde elettromagnetiche di estrarre oro dal mare,credo fu secretata perche avrebbe permesso di estrarre grossi quantitativi con poca fatica e in questo modo sarebbe crollato il mercato
--
Best 73
IZ8FSL Salvatore Zaccone
Redattore RapportoRadio
http://www.rapportoradio.org/
email:iz8fsl@gmail.com
Messenger iz8fsl@gmail.com
Skype iz8fsl

dantinca

  • Visitatore
Re: Guglielmo MARCONI ma cosa ha inventato ?
« Risposta #4 il: 19 Luglio 2009, 13:49:48 »
la radio nasce in un periodo storico di forti nazionalismi e di ancor più forti interessi industriali e militari per le applicazioni (magari non tutte realistiche) che la nuova scoperta lasciava presagire. Questa atmosfera certamente non favorì la trasparenza ed il fair-play quando si trattò di assegnare la patenità delle diverse invenzioni basate sulla trasmissione di onde elettromagnetiche a distanza. Dispiace che a distanza di un secolo si continui a fare della disinformazione, non si capisce più a vantaggio di chi, sicuramente a svantaggio del pubblico e di chi (come il sottoscritto) apprezzerebbe che tutto il lavoro di grandi scienziati (come maxwell, hertz, tesla - lasciando da parte la sua inclinazione visionaria, popov, fessenden), venisse fatto conoscere ed apprezzare, senza che per questo debba essere ingiustamente denigrato il contributo di altri.
73 :birra:
D.

Offline iz8fsl

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 90
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
    • rapportoradio
Re: Guglielmo MARCONI ma cosa ha inventato ?
« Risposta #5 il: 19 Luglio 2009, 14:13:34 »
la radio nasce in un periodo storico di forti nazionalismi e di ancor più forti interessi industriali e militari per le applicazioni (magari non tutte realistiche) che la nuova scoperta lasciava presagire.
73 :birra:
D.


Forse in questo ha aiutato oltre alla  genialità anche il senso degli affari di Marconi che registro il brevetto non in Italia ma in inghilterra.
I motivi li sappiamo ,era deluso dal disinteresse dal allora governo Italiano verso la sua invenzione ma questa mossa ha reso piu internazionale una scoperta che avrebbe ,forse,avuto lo stesso destino di quella di Meucci
--
Best 73
IZ8FSL Salvatore Zaccone
Redattore RapportoRadio
http://www.rapportoradio.org/
email:iz8fsl@gmail.com
Messenger iz8fsl@gmail.com
Skype iz8fsl

 

* Social

Available in Android Market

Available in Android Market

* ....

* rogerk in frequenza

 
 

Pubblicità

* Amici