collapse

Autore Topic: ricarica batteria al piombo  (Letto 6113 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Wolf1995

  • 1RGK379
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 453
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
ricarica batteria al piombo
« il: 01 Maggio 2009, 22:57:40 »
ciao a tutti ieri un amico mi ha dato una batteria al piombo oggi ho provato a ricaricarla con l alimentatore che uso x il cb ma niente serve quacosa tipo diodi o resistenze oppure un caricatore apposito grazie dell aiuto



Offline Marcello

  • IW9HLI
  • Administratore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 3748
  • Applausi 43
  • Sesso: Maschio
  • Nominativo: IW9HLI - 1RGK001
Re: ricarica batteria al piombo
« Risposta #1 il: 01 Maggio 2009, 23:03:31 »
Credo che non puoi, perchè se è troppo scarica c'e' il rischio che l'alimentatore vada troppo sotto sforzo, serve un limitatore di corrente...
E poi credo che non puoi ricarcarla con la corrente stabilizzata.

Lascio ad altri l'arduo compito.

Marcello



Offline Wolf1995

  • 1RGK379
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 453
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
Re: ricarica batteria al piombo
« Risposta #2 il: 01 Maggio 2009, 23:08:10 »
pero il ragazzo che me l ha data e un ex radioamatore mi hadato la batteria ed un alimentatore stabilizzato (credo) e mi ha accennato di mettere qualcosa in serie alla batteria pero nn ho capito bene cosa, la batteria non e completamente scarica il voltmetro ad alim spento sengna 5 quindi ancora buona

Offline Wolf1995

  • 1RGK379
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 453
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
Re: ricarica batteria al piombo
« Risposta #3 il: 01 Maggio 2009, 23:21:25 »
se e meglio dispongo di un alimentatore a corrente alternata a 12 v

Offline bergio70

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2203
  • Applausi 23
Re: ricarica batteria al piombo
« Risposta #4 il: 01 Maggio 2009, 23:38:44 »
Le batterie al piombo ermetiche si ricaricano come quelle dell'auto... più o meno.
Il problema è che non deve bollire... ovviamente.
Devi caricarla a 13,2 - 13,8 V, a tensione costante (con l'alimentatore va bene) facendo attenzione di non superare un decimo delle capacità.
se la batteria è da 7 Ah non devi caricarla a più di 0,7 A.
Se la batteria è molto scarica, se è scesa sotto i 10 -11 V è probabilmente da buttare.
Puoi tentare di caricarla lasciandola attaccata all'alimentatore con in serie una resistenza da 4,7 a 10 ohm, o in alternativa una lampadina da auto a 12V, piccolina una a siluro o una delle posizioni. Non lo Stop, freccia o faro che son troppo grosse e la resistenza interna è troppo bassa per limitare qualcosa.
In rete puoi cercare sul sito della fiamm, o yuasa e vedi le correnti e le tensioni di carica precise.
Se usi la lampadina puoi spingere l'alimentatore fino a 14 - 14,5V e lasciarla a oltranza (una settimana o più). Ogni tanto la stacchi e la scarichi con una lampada a 12V fino a farla arrivare a 11V, poi ricarichi.
Se ha patito a stare ferma così si riprende e vedrai che dopo due o tre volte la lampada con cui la scarichi impiega più tempo  a scaricarla.
una 12v 7Ah con una lampada da faro (55/60W quindi 5,5A circa) impiega 50 -60 minuti a scaricarla da nuova... dai 30 minuti in su la puoi considerare buona, sotto i 15 - 20 minuti la puoi buttare.
NON usare il carica batterie dell'auto e NON usare un caricatore per NICd o NiHy!!!
L'alimentatore va più che bene, se il tuo non ha strumenti usa il tester, se non hai il tester usa una lampada per limitare la corrente.

ciao




Offline Wolf1995

  • 1RGK379
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 453
  • Applausi 0
  • Sesso: Maschio
Re: ricarica batteria al piombo
« Risposta #5 il: 01 Maggio 2009, 23:51:27 »
ho provato ma quanto tempo deve stare prima con 4 ah il piu piccolo alim che possiedo a + di 8-10 non saliva ora provo la lasco tutta stanotte a 13-14 v e vedo che succede

Offline r5000

  • Moderatore
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 13996
  • Applausi 87
  • qth bergamo
Re: ricarica batteria al piombo
« Risposta #6 il: 02 Maggio 2009, 02:20:11 »
73 a tutti penso che sia guasta,se segna ancora 6volt dopo che l'hai collegata all'alimentatore è dura,la procedura di Bergio70 è utile per cancellare l'effetto dovuto alla scarica completa,ma se è stata caricata male è da vedere quanto si recupera,comunque,usa l'alimentatore da 13.8volt e controlla con l'amperometro quanta corrente assorbe,se poco o nulla vuol dire che ha una forte resistenza interna e non si ricarica,in questo caso si usa un'alimentatore a tensione maggiore e come assorbe corrente abbassi a 14-15volt,è probabile che per far partire la carica hai bisogno di 20-30volt quindi l'alimentatore del cb non ce la fà... se comunque assorbe pochi milliampere conviene dare dei cicli di carica e scarica corti,poi come si riprende si aumentano i tempi e alla fine recuperi parte della capacità iniziale sempre se non ha solfatato tutte le piastre... sarebbe anche da aggiungere poche gocce di acqua distillata,è probabile che se caricata male ha evaporato l'acqua e ora è secca,bastano 2-3ml di acqua distillata per ripristinare le vecchie batterie,l'importante è di non dare MAI più di 1\5 della capacità,quindi non superare 1ampere per una batteria da 5Ah,mentre per una carica normale non si deve superare 1\10 della capacità,e alimentare a tensione costante a 15volt massimi,meglio 13.8-14volt per una carica di mantenimento o tampone...

Offline Gian Carlo

  • 165RGK016
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 1606
  • Applausi 12
  • Sesso: Maschio
Re: ricarica batteria al piombo
« Risposta #7 il: 02 Maggio 2009, 06:38:36 »
Buongiorno a tutti.

Le batterie al piombo, come già detto, sono come quelle delle auto.

Per una ricarica corretta, si utilizza un "caricabatterie" a corrente impulsiva, ossia l'alimentatore non deve avere il condensatore di livellamento dopo il diodo o ponte di diodi. Se si usa un raddrizzatore con un solo diodo, si ha una frequenza impulsiva di 50hz, se invece si usa un ponte la frequenza sarà di 100hz. Gli alimentatori che usiamo per il CB, non vanno bene e con questi difficilmente si otterrà una carica corretta.

Avevo già postato un disegno di base per un caricabatterie, lo riposto.
Da notare l'uscita sul polo positivo ha due resistenze la cui funzione è di limitare la corrente di carica la quale deve essere di un decimo della capacità della batteria. Nel tuo caso la batteria ha 7 amper, la ricarica corretta deve essere di 0,7 amper. Va da se che occorreranno 10 ore per una ricarica completa.

La tensione di ricarica deve essere quella nominale della batteria più il 20%.

Se la batteria è solo scarica ma buona, noterai che dopo circa 1 ora la corrente assorbita, tende a scendere. Se invece la batteria è solfatata, ossia lo zolfo dell'acido solforico ha "sporcato" le piastre interne, sarà da buttare.

Saluti, Gian Carlo

Gian Carlo

Offline LuckyLuciano®

  • 1RGK075
  • RGK dx Group
  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 16433
  • Applausi 18
  • Sesso: Maschio
  • Cb Luciano TIGRE- Paesano 100%
    • http://www.elaborare.com
Re: ricarica batteria al piombo
« Risposta #8 il: 02 Maggio 2009, 10:28:20 »
Le batterie al piombo ermetiche si ricaricano come quelle dell'auto... più o meno.
Il problema è che non deve bollire... ovviamente.
Devi caricarla a 13,2 - 13,8 V, a tensione costante (con l'alimentatore va bene) facendo attenzione di non superare un decimo delle capacità.
se la batteria è da 7 Ah non devi caricarla a più di 0,7 A.
Se la batteria è molto scarica, se è scesa sotto i 10 -11 V è probabilmente da buttare.
Puoi tentare di caricarla lasciandola attaccata all'alimentatore con in serie una resistenza da 4,7 a 10 ohm, o in alternativa una lampadina da auto a 12V, piccolina una a siluro o una delle posizioni. Non lo Stop, freccia o faro che son troppo grosse e la resistenza interna è troppo bassa per limitare qualcosa.
In rete puoi cercare sul sito della fiamm, o yuasa e vedi le correnti e le tensioni di carica precise.
Se usi la lampadina puoi spingere l'alimentatore fino a 14 - 14,5V e lasciarla a oltranza (una settimana o più). Ogni tanto la stacchi e la scarichi con una lampada a 12V fino a farla arrivare a 11V, poi ricarichi.
Se ha patito a stare ferma così si riprende e vedrai che dopo due o tre volte la lampada con cui la scarichi impiega più tempo  a scaricarla.
una 12v 7Ah con una lampada da faro (55/60W quindi 5,5A circa) impiega 50 -60 minuti a scaricarla da nuova... dai 30 minuti in su la puoi considerare buona, sotto i 15 - 20 minuti la puoi buttare.
NON usare il carica batterie dell'auto e NON usare un caricatore per NICd o NiHy!!!
L'alimentatore va più che bene, se il tuo non ha strumenti usa il tester, se non hai il tester usa una lampada per limitare la corrente.

ciao



Visto che sono in TOPIC, io tutto ieri pomeriggio e stanotte, ho ricaricato (col ricarica batteria) una batteria da auto che mi segnava 3.52V (a causa di una lampadina accesa in auto che l'ha scaricata completamente).
Stamattina, dopo 16ore di carica, segna 13.58V.
Fra un pò vado a controllare se è una tensione vera o fittizia. Ovvero se riesce anche a darmi lo spunto per l'avviamento.  :up:
E se mi da lo spunto, quanti giorni dura carica...
Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere®
La stanchezza passa, le ferite guariscono, la gloria...è eterna©


Offline bergio70

  • Radio Operatore
  • *******
  • Post: 2203
  • Applausi 23
Re: ricarica batteria al piombo
« Risposta #9 il: 02 Maggio 2009, 11:03:39 »
lasciala sotto carica a oltranza, particolarmente se hai un carica batterie da supermercato, o cinese...
andrebbe caricata correttamente, quindi, per un 45 Ah la carica a 4A per 14 -16 ore, quindi la metti in auto... se tutto va bene la macchina parte e non hai fatto danni, se lunedì sei a piedi allora non insistere e a buttala, o rimani nuovamente a piedi.
Di solito, su batteria recente (uno due anni di età) la cosa non da particolari problemi (se lo fai una sola volta), su esenplari già lì-lì più vecchietti il trattamento è di solito fatale e il risultato è come caricare un mattone.
Se hai l'amperometro lo vedi subito perchà la batteria non assorbe corrente, se è sopravvissuta dopo qualche minuto inizia a assorbire corrente e a a capo a 10 -1 5 minuti è già a 12 V, più o meno.
Se assorbe poca corrente, ma la tensione sale subito al massimo allora la puoi buttare.

ciao


 

* Social

Available in Android Market

Available in Android Market

* ....

* rogerk in frequenza

 
 

Pubblicità

* Amici