BANNERTARGHE2.gif
collapse

Social

* top argomenti

* Menu

* sezioni radioamatoriali

Online

  • Dot Visitatori: 176
  • Dot Spider: 22
  • Dot Nascosti: 0
  • Dot Utenti: 13
  • Dot Utenti Online:

* Statistiche

  • stats Utenti in totale: 14850
  • stats Post in totale: 646757
  • stats Topic in totale: 41501
  • stats Categorie in totale: 9
  • stats Sezioni totali: 59
  • stats Maggior numero di utenti online: 468

  • averages Average Posts: 179
  • averages Average Topics: 16
  • averages Average Members: 4
  • averages Average Online: 135

* Menù

* rogerk in frequenza

 
 

Post recenti

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
1
Intek / Re:Problema FM Intek multicom 485
« Ultimo post da acquario58 il Oggi alle 23:25:46 »
Prova a tenere premuto il tasto AM quando sei i AM
2
attività radioamatoriale / Re:Riparazione Filtri HLA 300 V plus
« Ultimo post da IU2IDU il Oggi alle 23:25:36 »
il Bla-350 nuova versione dovrebbe montare i Motorola MRF422 più modifiche al raffreddamento ed ai filtri passabanda

Buona sera, per curiosità.....sono filtri PASSABANDA oppure PASSABASSO (come nell'HLA300)? Hai scritto passabanda, ma c'è una grande differenza nel funzionamento:
- se hai un filtro passabasso settato erroneamente su una frequenza più alta (esempio trasmetti in 20 metri col filtro passabasso dei 10) il massimo che può succederti è di emettere spurie ed armoniche, mentre se trasmetti su una frequenza più alta (esempio filtro dei 20 trasmettendo in 10 bruci tutto)
- se hai un filtro passabanda devi obbligatoriamente stare attento a scegliere quello giusto per non fare danni, quindi non capirei il senso del commutatore manuale

Secondo me sono filtri PASSABASSO....................

73 Giulio IU2IDU
3
1 - discussione libera / Re:Quadratini vetronite ramati
« Ultimo post da r5000 il Oggi alle 23:24:20 »
73 a tutti, si chiama tecnica manhattan http://www.sdmakersguild.org/the-art-of-manhattan-style-circuit-construction/  con diverse varianti, c'è chi taglia con seghetto ecc... dei quadratini di vetronite ramata e poi li incolla al piano di massa e chi usa una fresa a tazza di opportune dimensioni per fare le piazzole direttamente sul piano di massa https://hackaday.com/2012/07/20/cutting-islands-into-copper-clad-pcbs-with-a-drill/ e c'è chi usa un'utensile a mano http://freestateqrp.blogspot.it/2015/01/howto-create-your-own-pcb-island-pad.html per lavorare il circuito in opera senza bisogno di pianificare prima la posizione, un'idea bisogna comunque averla altrimenti poi succede che non hai più spazio e si costruiscono circuiti in 3D...
4
Intek / Problema FM Intek multicom 485
« Ultimo post da nicolamacchia il Oggi alle 23:09:41 »
73 a tutti
Ho da poco acquistato usato suddetta radio cb. In pratica quando premo il tasto mode per cambiare modalità fm-am-lsb-usb, non va in modalità FM escono solo le 3 altre modalità ma FM non compare proprio. Come posso fare per sistemare.
Grazie a tutti
5
73 a tutti, la legge è chiara, l'ha postata corretta Reed_Smith e ha spiegato esattamente "come" si deve operare IW2MUR, il log di stazione è un'obbligo mentre non si è obbligati a fare il radioamatore che di fatto ha tante impostazioni e obblighi da rispettare, se si vuole parlare per radio si può fare senza sottostare alle impostazioni di legge a cui il radioamatore è obbligato, ovviamente NON in banda radioamatoriale ma come pmr o cb dove basta un semplice bollettino per essere autorizzati... quando si fà l'esame o anche per esenzione le regole vanno rispettate TUTTE e il log di stazione è tra queste... poi che nessuno controlla, o si trovano mille scuse tipo  nessuno fà il log in vhf\uhf sui ponti o che in macchina non puoi scrivere ecc... non è così che funziona, anch'io in macchina non scrivo i nominativi ma registro i qso e poi quando sono a casa trascrivo i nominativi, frequenza e orario, non è difficile se si vuole rispettare le regole... poi a dirla tutta il log di stazione serve come tutela in caso di disturbi e ha "salvato" più di uno in caso di controlli, ormai con tutti i "furbi" che piazzano transponder a caso o che propio per fare danni ritrasmettono ignari radiomatori su  frequenze diverse se il log è compilato preciso è l'unico documento che possiamo dimostrare per dire io trasmettevo in banda radioamatoriale su questa frequenza a quest'ora, se avete sentito altrove la mia trasmissione non dipende da me e il log lo dimostra... a voce senza nulla di scritto hai voglia a dimostrare che eri in hf e non in uhf come è successo con i relativi disturbi e di conseguenza i controlli...
6
Il problema non è voler tenere il registro o meno. Io inizierò a fare qualche qso a breve e, dovendo iniziare, non ho ancora una stazione fissa ma ho preso un piccolo Kenwood portatile.
Come giustamente diceva Pieschy non è possibile, o quantomeno parecchio scomodo, tenere un Log come si deve quando si modula fuori dalla propria abitazione. Da casa un portatile risulta scomnodo e poco ricettivo, in macchina è piu pratico ma gestire il registro delle comunicazioni pare assurdo.
Nel mio caso lo terrei solo se obbligatorio altrimenti lo rimanderei nel momento in cui andrò ad installare una stazione fissa.
Quindi sarebbe bello sapere cosa dice la legge. Per quello (poco) che ne so io non è obbligatorio e non lo terrò (per il momento). Sempre salvo obblighi di legge e sono qui apposta per cercare di capirlo.

Se leggi la discussione avevo riportato articoli di legge dai queli si evince che non e' più obbligatorio. Poi qualcuno li ha contestati. A capire dove stà la verità. Penso che in operatività portatile o veicolare specie in V/U è umanamente impossibile su un ponte con anche 3/4 partecipanti segnare nulla ne andrebbe della sicurezza stradale il che porterebbe a conseguenze peggiori di una multa per omessa compilazione del log. Ora arriverà (lo immagino) il solito "purista" che dirà che và fatto. Ognuno si prende le sue responsabilità ma se guido cerco di distrarmi il meno possibile. Il log (sempre che sia obbligatorio per V/U) per me passa non in secondo ma in 4 piano. Se poi a tornato a casa ricordo nomi qth e nominativi bene senno' amen. Ovviamente e' il mio punto di vista ma vorrei vedere chi si ferma ogni 2 minuti per scrivere il log essendo in macchina o chi mette a repentaglio la sicurezza stradale per uno stupido log.

Si sì, avevo letto e la penso esattamente come te.
Però visto che qualcuno li ha contestati cercavo ulteriori conferme ma non credo proprio sia più obbligatorio.
Chiederò in sezione alla prima occasione, tanto sto aspettando ancora il nominativo anche se dovrebbe mancare proprio poco.

Ciao e grazie

Stefano


inviato iPhone using rogerKapp mobile
7
...oggi ho superato i livelli Technician e General della patente ARRL americana!
Martedì scorso sono venuto a conoscenza che oggi alla Fiera del Radioamatore di S. Lucia (TV) si sarebbe tenuta una sessione d’esame e così, forte dello studio appena compiuto, ho deciso di affrontare le prove. In questi tre giorni ho studiato i primi due livelli compilando i test su QRZ e devo ammettere, non senza un pizzico di modestia, che l’impegno profuso ha dato i suoi ottimi frutti. Ora il prossimo obbiettivo sarà superare l’ultima prova, il livello Amateur Extra, che si terrà la prossima primavera presso la Fiera di Pordenone; quello sì che è veramente tosto!
Magari questo titolo non mi servirà mai, magari sì, ma non importa. L’importante per me è essermi divertito e soprattutto l’essersi messo alla prova: è stata sicuramente una grossa soddisfazione personale che con questo post ho voluto condividere con tutti voi.

73 de Max 1RGK590
8
Rif. http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/documenti/259-2013-pub.pdf

Allegato n. 25 (art. 116) Art. 4

Allegato n. 25 (art. 116) Art. 5

TITOLO III
Reti e servizi di comunicazione elettronica ad uso privato.
Capo I
-
Disposizioni generali

Art. 102. Violazione degli obblighi.

73

Fabrizio
9
Ciao noi qui tra bari e provincia siamo sia sul 14 che sul 25.
10
Ok, però una specie di "foglio rosa" con durata temporanea in attesa di nominativo e ag potrebbero anche rilasciarlo, giusto per stare nell'esempio (anche piuttosto calzante) della patente automobilistica...

Cmq si, sapevo che non si può "ufficialmente" trasmettere senza nominativo e ag, tuttavia non credevo che il trattamento fosse così "fiscale". Per 5 minuti di chiacchiere tecniche ogni 3 giorni o poco più mi sembra esagerato, la legge è quella però sento tanti ritenere buon senso anche chiudere un occhio nel periodo di attesa se uno si comporta bene...

Capirei se arrivano disturbatori e rompiscatole... ma salutarsi giusto per provare la radio e farsi gli auguri di natale mi pare innocuo... strano è che ci siano tanti osservatori della legge e tanti "tolleranti" (nonché tanti pirati)... però ho ricevuto il messaggio... è comunque fuori legge. 

Ma ripeto, qui stiamo andando OT e vorrei chiuderlo per non inquinare oltre il topic sul registro di stazione.
inutile ke cerchi di ragionare kajowas, non tutti qui hanno dovuto farlo per vivere,  non tutti hanno questa abitudine di badare alla realtà dei fatti.  Addirittura accusano i loro colleghi di averti salutato, anche se a ben vedere all'articolo del dl 259 del 1.8.2003 allegato 26 dove si dice che le stazioni devono collegare solo altre stazioni debitamente autorizzate, non essendo prevista in caso di violazione dell'obbligo alcuna ammenda, sanzione, frustata, NULLA, è a mio avviso non punibile in alcun modo il radioamatore che dica ciao a chi non ha il nominativo (purchè non vada fuori banda!), compreso un lpd..

del registro di stazione, che a dire il vero tengo  pure io giusto xx ricordarmi nominativi, pseudonimi,  nomi e luoghi, non se ne fa menzione nemmeno nel testo d'esame per eccellenza del bravo Nerio Neri, edizione del 2015, ma voglio controllare domani cosa dice la legge (la legge, non le circolari ministeriali).

i radioamatori erano TUTTI pirati dopo la guerra, per tanti anni, e grazie al loro "menefreghismo" buono ed innocuo, fatto di passione, voglia di sperimentare e di essere diversi, oggi, nonostante le diecmila normative ingiustificate, anacronistiche, scollegate dalla realtà, possono mettersi in regola, proprio perchè protestanto e trasgredendo è stato acquisito un diritto, così come è stato fatto x tt gli altri diritti.
Anche internet è stata "pirata" fino all'altro giorno, xke consente di comunicare in cifra e senza confini, fosse stato per certe persone, saremmo rimasti ai piccioni (e per certe cose lo abbiamo fatto, scuole in primis)

Purtroppo per gli appassionati della burocrazia e del rispetto cieco di ogni singolo spillo, non bastano onestà, educazione e buonsenso, ogni assurità a cui giustamente persino i ministeri ormai non si sognerebbero di dedicare risorse, ogni ostacolo che gli fa gettare via giorni di vita , per costoro è soddisfazione..  basta che non si vada a dire poi che queste persone non sono tra le cause primarie di spopolamento delle frequenze (o peggio del fenomeno degli outbander), xke purtroppo chi legge certe cose su ogni post finisce x scappare!

Scommetto che si sono scandalizzati a sentire del giovane "pirata" furbetto con la sua radiolina, mentre fino al 2012, mai si sono indignati per i megawatt di radio vaticana e dei morti di leucemia che hanno prodotto restando ovviamente impuniti, li i carabinieri non andavano a chiedere se c'erano le autorizzazioni, meglio informarsi di quelle pericolose antenne sui tetti delle vetture, ai cui proprietari ci sono stati anni in cui si sequestrava preventivamente e via!

È vero, meglio guidare senza patente restando coscienti, piuttosto che prendere le patenti e poi mettersi contro senso in autostrada nel tentativo di acchiappare un pokemon (storia vera cercate)....  troppo inteligente badare alla sostanza delle cose, si rischia di dover usare il proprio cervello e non i due neuroni dei parlamentari e di qualche tecnico rimasto ai bei tempi andati.

Condivido, ma non del tutto ed il motivo è molto semplice

quali regole rispettare e quali no?

sulla base del "tanto è innoquo", rischia di far diventare tutto opinabile e liberamente interpretabile a proprio piacimento, come del resto accade in Italia in ogni ambito

Ci sono leggi anacronistiche ed "inutili"?

su questo nessuno ha il minimo dubbio ma la soluzione non è fare come si vuole, si dovrebbe far cambiare le regole mediante le associazioni di radioamatori che possono confrontarsi con chi può modificare/abrogare le leggi. Tranquilli che è  più  semplice che abolire i vitalizio dei parlamentari

Capisco che in Italia anche una cosa in apparenza semplice diventa complicata, ma vorrei sapere se una qualunque associazione di radioamatori ci abbia mai provato a portare la questione all'attenzione del ministero... se la risposta è no, non aspettiamoci che le cose cambino

Essere un radioamatore vuol dire operare nella correttezza e nella legalità, non basta la buona fede, buoni modi o i buoni intenti. Legalità vuol dire patente e licenza, correttezza vuol dire rispetto di regole, come il band plane,  le potenze ammesse e tutto quello che porta a non dar fastidio agli altri, può sembrarti in tanti aspetti sciocco e limitante ma è una scelta diventare radioamatore, non un'imposizione

Non prenderla sul personale, ma hai fatto degli esempi un pochino al limite, direi un tantino forzati, in auto ci vuole la patente semplicemente perché non basta saper guidare, bisogna sapere che un cartello tondo è un divieto e che se è rosso con un rettangolo bianco orizzontale vuol dire senso vietato e saperlo più evitare di uccidere qualcuno evitando di prendere una strada contromano.

Non mi interessa giudicare ma le bande radioamatoriali sono per radioamatori autorizzati mediante l'ottenimento di patente (che sia per esame o esonero è irrilevante ) e successiva licenza con regolare nominativo,  non sono ammessi qso con persone che non siano autorizzati. Funziona così ed è giusto che sia così, per tutto il resto ci sono altri mezzi di comunicazione adatti ed alla portata di tutti



Inviato dal mio SM-T705 utilizzando rogerKapp mobile
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10