BANNERTARGHE2.gif
collapse

Social

* Menu

* sezioni radioamatoriali

Online

  • Dot Visitatori: 37
  • Dot Spider: 9
  • Dot Nascosti: 0
  • Dot Utenti: 2
  • Dot Utenti Online:

* Statistiche

  • stats Utenti in totale: 14556
  • stats Post in totale: 638994
  • stats Topic in totale: 40708
  • stats Categorie in totale: 9
  • stats Sezioni totali: 60
  • stats Maggior numero di utenti online: 450

  • averages Average Posts: 182
  • averages Average Topics: 16
  • averages Average Members: 4
  • averages Average Online: 131

* Menù

* ....

* rogerk in frequenza

 
 

Post recenti

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
1
QSO Libero / Re:Togliere "anima" a cellflex ?!?
« Ultimo post da r5000 il Oggi alle 02:39:53 »
73 a tutti, problematica discussa "animatamente" con gli amici propio per allegerire al massimo la loop magnetica e anche se poi non l'abbiamo più fatto è tra le cose da fare quando ci ritroveremo, l'idea di sciogliere il dielettrico con il vapore  a pressione è forse quella più praticabile se si costruisce una sorta di estrusore dove bloccare il cavo e " pompare" il vapore, altra soluzione sicuramente percorribile per lunghezze più corte è quella di usare una saldatrice a punti o altro per produrre alta corrente da far scorrere nel centrale (qualche centinaio di Ampere...) che scaldandosi scioglie il dielettrico e permette di sfilarlo dal cavo, il problema è che la saldatrice dà centinaia di ampere ma è compatta e quindi non ci colleghi un cavo lungo che oltretutto ha una resistenza non trascurabile e quindi non è nemmeno detto che la puntatrice riesce a far circolare la corrente necessaria per scaldare abbastanza il filo centrale, la soluzione più gettonata è comunque quella di sacrificare la guaina isolante esterna e buttare tutto sul camino, si risolve in pochi minuti ma io non lo faccio per principio, la plastica bruciata produce diossina e io non la brucio...
2
Radio Ascolto / Re:Miglior ricevitore HF Vintage.. quale?
« Ultimo post da r5000 il Oggi alle 02:18:31 »
sinceramente non li conosco, pero' qui sul forum c'è Silvio che come nick name si è scelto proprio r5000 quindi magari da lui otterrai una bella recensione di questo apparato.......
73 a tutti, esatto, ho l'r5000 e non mi sogno di cambiarlo con altro, semmai aggiungo ma mai senza r5000 HI!!! diciamo che a prestazioni assolute c'è di meglio ma come uso normale e semplicità di funzionamento è imbattibile, hai tutto regolabile dal frontale, non ha menù e sotto menù da regolare quindi la velocità nel modificare impostazioni è immediata, 100 memorie e volendo ha pure il controllo da pc ma propio per la semplicità è un'attimo passare tra il vfo e le memorie per monitorare frequenze interessanti dove non si ha fatto in tempo a capire provenienza ecc...  ha due ingressi d'antenna comodi per usare due antenne differenti, spesso con un'antenna sola non fai bene come con due dedicate... 
ps: c'è di meglio ma costa molto di più e sicuramente è più moderno e complesso da usare oppure è più vecchio e di classe superiore ma senza le comodità  che ne semplificano l'uso, stò parlando di Drake, Collins e simili che essendo valvolari non hanno l'indicazione digitale della frequenza, memorie ecc... e  già  sintonizzare una stazione non è banale come girare il vfo degli apparati moderni, tra preselettore, sintonia e selettore di banda hai da fare tre operazioni per ottimizzare l'ascolto quando con i ricevitori  transistorizzati  giri solo il vfo, fatto pratica diventa automatico ma propio perchè ho sia  l'r5000 che il Drake r4b utilizzo sempre l'r5000 mentre il Drake lo accendo solo per la fonia (slitta di frequenza tanto da renderlo quasi inservibile per le utility e modi digitali...)  quando i segnali adiacenti forti non permettono l'ascolto con altre radio e la differenza è tutta lì ma per l'uso normale ( broadcasting, utility e radioamatori ) è molto più comodo un ricevitore come l'r5000 o di pari caratteristiche, l'icom ic71 in alcune condizioni è anche meglio ma vale per tutte le radio, alcune sono più sensibili e vanno benissimo con antenne mediocri, altre sono migliori ma se non ci metti antenne direttive ecc... nemmeno te ne accorgi e aggiungo che è sempre meglio passare a ricevitori migliori quando il ricevitore attuale non soddisfa più, vuol dire che si ha fatto esperienza e il livello delle aspettative personali si è alzato, cambiare ricevitore dopo pochi mesi può anche essere per curiosità ma facilmente non si resta soddisfatti perchè funziona come quello di prima se ad esempio ci ascolti solo la rai o poco altro http://www.short-wave.info/index.php  mente si noterà la differenza quando si ascolta qualcosa di più difficile che un ricevitore base  riceve a fatica ...
3
QSO Libero / Re:voltmetro da pannello rumoroso
« Ultimo post da r5000 il Oggi alle 01:29:34 »
73 a tutti, posta il modello del voltmetro e come è collegato all'alimentatore, mi sembra strano avere impulsi del genere...  non sembrano nemmeno oscillazioni parassite o autooscillazioni dovure a loop di massa ecc... ho preso anch'io voltmetri \ amperometri a prezzi ridicoli (solo i display mi costano di più...) ma non ho avuto per fortuna problemi di sorta, anzi, sono pure abbastanza precisi per essere utilizzati su alimentatori variabili...
4
QSO Libero / voltmetro da pannello rumoroso
« Ultimo post da enrico.s il Oggi alle 00:46:37 »
73 a tutti,
ho deciso di aggiungere un voltmetro da pannello al mio ultimo alimentatore autocostruito, dopo una decina di giorni arriva dalla Cina e subito lo installo sul pannello, ottimo, molto bene, collego i cavetti del mio nuovo aliment. ad un preamplific. compressore microfonico del baracchino e ...........  chiamo ma nessuno risponde, finchè qualcuno mi dice che esco si con la portante ma con un forte sibilo.
Dopo una rapida occhiata attacco l'oscilloscopio e trovo questa sorpresa.





in sostanza questi voltmetri da pannello generano un treno di impulsi con 20 volt di ampiezza (la sonda in usa è 10x) ad una freq. di circa 30 khz. per cui ho provato ad aggiungere qualche condensatore elettrolitico e altri con capacità tipo 10/100 nano ma con nessun risultato, un certo miglioramento l'ho avuto inserendo sul filo che alimenta il voltmetro un toroide verde del diamtero di 1.5 cm avvolto con 100 spire di filo da 0.3mm. ma il treno di impulsi è ancora presente anche se in misura assai ridotta, per cui a questo punto chiedo se qualcuno di voi ha gia avuto o risolto un problema del genere.
Grazie per l'eventuale aiuto.
Enrico

5
attività radioamatoriale / Re:Attivazione da Isola di Ponza
« Ultimo post da carmelo 1964 il 16 Agosto 2017, 21:57:10 »
Ciao delta sono Iz0aym di Anzio ci sentiremo sicuramente farai anche cw.
73

inviato GT-I9301I using rogerKapp mobile

6
Buonasera a tutti! Ebbene stasera è arrivato il mio primo, inaspettato DX. Ascoltavo a 27,535 USBed ho sentito una chiamata da Salvatore RK069 da Capo d'Otranto (LE)...ho risposto per scherzo...e abbiamo fatto QSO! Il bello è che io esco con 12W e la mia Sirio 827 a 3 metri da terra! ?????????? Direi misteri e magie della propagazione!
Sono proprio soddisfatto


Inviato dal mio iPhone utilizzando rogerKapp mobile
7
attività radioamatoriale / Re:Attivazione da Isola di Ponza
« Ultimo post da IU0JIW il 16 Agosto 2017, 20:33:15 »
Ciao delta credo che ci siamo sentiti su R0 ho il qth ad Anzio. Mi segno i tuoi orari e per i 2 mt non ci sono problemi, per i 6kg sono ancora negativo. Come ti stavo dicendo a Ponza ce un ripetitore ma non si riesce ad eccitare puoi fare una prova per vedere se è morto. Ci sentiamo in aria

inviato ASUS_Z00AD using rogerKapp mobile

8
QSO Libero / Re:aggancio strano del ponte
« Ultimo post da neruda il 16 Agosto 2017, 20:23:02 »
grazie della spiegazione! E' vero,ho controllato e c'è un ponte nella regione vicina con la stessa frequenza! :up:
9
Radio Ascolto / Re:Miglior ricevitore HF Vintage.. quale?
« Ultimo post da nathan70 il 16 Agosto 2017, 20:17:12 »
Se per automobili d'epoca intendiamo, ad esempio, un'Alfetta Alfa Romeo, ok, se per automobili d'epoca intendiamo automobili d'epoca, allora l'Alfetta fa ridere.
Se la paragoniamo, ad esempio, ad una Maserati 200 del 1956, o ad altre auto veramente d'epoca, su quelle si respira un'aria molto diversa.
Coi ricevitori è un po' la stessa cosa, se andiamo indietro di 15 - 20 anni, e bau bau micio micio, si gira sempre intorno ai soliti Yaesu, Kenwood, Icom, e qualche altro molto sconosciuto ai più.
Un vero collezionista, però, conosce e possiede anche dei "pezzi" più antichi, a volte di pregio eccezionale. Io amo molto i ricevitori Americani HAMMARLUND, praticamente sconosciuti. Ne ho posseduti 2, ora ne ho uno solo (l'altro è stato rubato...).
Si tratta del ricevitore Hammarlund HQ 129X. Tenendo presente che, per una supereterodina normale, bastavano 5/6 valvole, ricordo che il modello in questione possede ben 26 valvole elettroniche, o tubi, riceve da 300 KHz fino a 32 MHz, demodula segnali in AM, CW e SSB, ma riesce con un trucco a demodulare perfettamente anche la FM. E' relativamente stabile, soprattutto dopo il riscaldamento iniziale di 10 minuti.
Stupisce i moderni per la sua silenziosità e per la sua sensibilità, di solito si pensa che i trappoloni a valvole siano sordi e ronzino come calabroni, non è assolutamente vero.
Ha sette livelli di selettività, di cui 4 a cristallo, ha il filtro notch e il phasing, ed ha una voce stupenda.
Purtroppo ormai sono poche le emittenti che trasmettono musica su onde corte e medie, ma riceve la musica in AM che sembra quasi HI-FI, ovviamente ha bisogno di un altoparlante esterno, perché non ne ha uno entrocontenuto.
Accetta impedenze d'antenna di vario tipo, ha un ingresso bilanciato per cavi coassiali ed uno sbilanciato per piattine e scalette, ed anche un ingresso a 600 Ohm monofilo per antenne "a presa calcolata".
Grandissima radio, usata dai radioamatori ma non solo, anche usata in Marina.

Carlo.

Grazie della bella spiegazione. Capisco il tuo punto di vista (ottimo l'esempio dell'Alfetta!!)
Nel mio caso con massimo 3/4 mesi di radio alle spalle... per ora un ricevitore anni 80 è quello che immagino/desidero. Ovvio, un appassionato, evidentemente molto esperto come nel tuo caso, potrà virare la propria attenzione verso un altro tipo di apparati.
10
Radio Ascolto / Re:Miglior ricevitore HF Vintage.. quale?
« Ultimo post da nathan70 il 16 Agosto 2017, 20:13:16 »
Possiedo, tra gli altri, un Kenwood R1000 ed un FRG7 (che poi è il 7700 senza frequenzimetro digitale) e vanno molto bene entrambi.
Tuttavia, se reperibili ad un prezzo ragionevole, sia il Kenwood R5000 che l'Icom R71 sono due fantastici ricevitori sui quali metterei molto volentieri le grinfie.

Saluti

Andrea

ciao

Quale è secondo la Vs esperienza il migliore , o uno dei migliori, ricevitori hf vintage?

Leggo del kenwood R1000, R2000 e R 5000
ma anche yaesu 7700/8800 oppure Icom icr71

Quale prendereste per farvi un regalino?

il problema è che hanno quotazioni molto alte. tra i 300 e i 500 euro. Quasi tutti
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10